Home CALCIO Fiorentina Calcio

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Fiorentina Calcio
Calcio: Sassuolo Fiorentina "Live" finale amaro: 1-0 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 21 Aprile 2018 15:10

Calcio: E' iniziato il 33° turno: Spal-Roma 0-3

SASSUOLO FIORENTINA: PIOLI VARAVA UNA FORMAZIONE SORPRESA...CON ANDREA DELLA VALLE PRESENTE...IN TRIBUNA  !!! MA IL SASSUOLO VINCE UNA PARTITA INGUARDABILE DECIDE 1-0 POLITANO: VIOLA IRRICONOSCIBILI IN 10 PER UN ORA MA INGUARDABILI: UN SOLO TIRO IN PORTA

Ma al 30° si faceva  espellere Dabò: Viola in 10 per 60 minuti !!!

Simeone in panchina; giocavano Maxi Olivera, Falcinelli Saponara (capitano)

Si è giocato  probabilmente come si fosse stati in casa: Tribuna viola che ha cantato tutta la partita  Curva Sassuolo"quasi deserta" e silenziosa !!

SASSUOLO-FIORENTINA 1-0
Sassuolo (3-5-2): Consigli ; Lemos  (31 ' st Dell'Orco ), Acerbi , Peluso ; Adjapong, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Rogerio , Berardi (19' st Ragusa ), Politano  (38' st Matri ). A disp.: Pegolo, Marson, Letschert, Biondini, Frattesi, Cassata, Mazzitelli, Babacar, Pierini. All.: Iachini
Fiorentina (4-3-1-2): Dragowski 6.5; Laurini 4  Milenkovic 6 , Vitor Hugo 4.5 , Olivera 4 (11' st Gil Dias  4.5 ); Benassi  4, Veretout 5.5, Dabo 3; Saponara 4.5   (11' st Simeone 5 ); Chiesa  5.5  (28' st Gaspar 5 ), Falcinelli 2  . A disp.:  Cerofolini, Brancolini, Hristov, Cristoforo, Ranieri, Biraghi, Eysseric, Falcinelli, Gori. All.: Pioli 5
Arbitro: Irrati
Marcatori: 41' Politano (S)
Ammoniti: Dabo (F), Peluso (S), Laurini (F), Berardi (S), Lemos (S), Adjapong (S), Rogerio (S), Benassi (F)
Espulsi: Dabo (F)
Note: Al 30' espulso Dabo (F) per doppia ammonizione

LE STATISTICHE

Il Sassuolo è rimasto imbattuto per otto partite in un singolo campionato di Serie A (3V, 5N) per la prima volta da dicembre 2014.
Seconda sconfitta contro il Sassuolo per la Viola in Serie A: l’ultima risaliva al maggio 2014 (3-4 al Franchi).
Dopo aver vinto sei partite di fila in campionato, la Fiorentina ha raccolto un solo punto nelle tre più recenti.
Inoltre la squadra di Pioli non perdeva in trasferta in campionato dal 21 gennaio (vs Sampdoria).
Quarto gol da fuori area per il Sassuolo in questa Serie A: tre di questi sono stati realizzati da Politano.
Prima di oggi, l'ultima volta che la Fiorentina non aveva effettuato tiri in un primo tempo di Serie A era stata nell'agosto 2016, contro la Juventus.
Tra gol e assist Matteo Politano ha preso parte al 48% dei gol del Sassuolo (12 su 25), solo Icardi (48.2%) ha fatto meglio in percentuale in questa Serie A.
Cinque degli ultimi sei gol di Matteo Politano in questo campionato sono arrivati al Mapei Stadium.
In particolare Politano ha realizzato quattro gol nelle sue ultime quattro presenze in Serie A.

 

Viola in campo nel pre-partita

FINE DELL’INCANTESIMO ?? ASSENTE  IL "PANORAMIX VIOLA" POZIONE  MAGICA FINITA; VIOLA CHE "STANNO RASCHIANDO IL BARILE "

di Alessandro "Coppins " Coppini

Era convinzione di quasi tutti che la spinta emotiva della tragica scomparsa di Davide Astori, fosse solo una parte delle ragioni che avevano portato agli otto risultati utili consecutivi. Di sicuro avevano contribuito anche lo spessore medio o medio-basso degli avversari, ma si pensava pure ad una qualità del gruppo in parte sottovalutata in parte inespressa, che la tragedia umana aveva fatto emergere La sconfortante sconfitta di ieri (0-1 contro il Sassuolo) rimescola quantomeno le percentuali tra queste componenti. La squadra ha pagato l’espulsione di Dabo dopo 30 minuti (eccessivo l’arbitro sul primo giallo dopo 6 minuti, “insensibile" sul secondo) ma anche in parità numerica i viola erano apparsi poca cosa. La logica del turnover riporta titolari Maxi Oliveira e Falcinelli, ma i due più che l’intensità fisica aumentano la modestia complessiva. I giocatori di Pioli sbagliano tre passaggi su quattro e arrivano spesso secondi sui contrasti. Subito lo svantaggio verso la fine del primo tempo, la squadra rientra nella ripresa con piglio in apparenza diverso, ma i risultati non cambiano. Pioli tenta di rimediare inserendo Gil Dias e Simeone, e infine sostituisce Chiesa con Bruno Gaspar. Questo cambio certifica che anche il mister è entrato in confusione. La partita si conclude con un dato sconcertante: quattro tiri totali verso la rete avversaria e un solo tiro nello specchio della porta: se non è un record (negativo) poco ci manca. Della squadra compatta e grintosa, ma anche con buone giocate, che scendeva in campo per onorare la memoria del proprio Capitano non c’è stata traccia. L’unica giustificazione potrebbe essere un calo fisico dovuto ad una intensità di gioco che negli ultimi tempi era salita notevolmente, unita al turno infrasettimanale. Ma essere in riserva di energie a questo punto della stagione più che un’alibi può essere un grave difetto. Le ultime quattro partite faranno capire meglio anche questo aspetto.

 

LA SALA STAMPA DI PIOLI

Reggio Emilia- "L' espulsione di Dabo ha inciso sul risultato, partita brutta, abbiamo provato, ma chiaramente il rosso al nostro giocatore ha pregiudicato la prestazione, ma l'arbitro tra primo e secondo tempo mi ha addirittura detto che già il primo fallo era da rosso.

Sarebbe un peccato non avere motivazioni, la partita di oggi per avere determinate ambizioni andava vinta.

Partita strana, abbiamo altre quattro partite per dimostrare quanto valiamo.

Non ho timore che la squadra abbia ceduto dal punto di vista psicologico, la Fiorentina sta bene anche se oggi non è stata la migliore prestazione.

Vogliamo fare bene già dalla prossima partita col Napoli davanti al nostro pubblico.

Tutte e due le squadre avevano motivazioni, partita equilibrata, le difese prevalgano sugli attacchi, il doppio cartellino ha deciso sicuramente la gara."

Beppe Iachini:" Mi dispiace per i tifosi della Fiorentina con la quale sono stato sei anni"

Intervista raccolta da Paolo Caselli.

 

"Vittoria importante, questi tre punti mettono quasi in salvo il Sassuolo, sul piano professionale sono contento, ma i cori dei tifosi fiorentini mi hanno fatto piacere e mi dispiace che abbiano perso.

Il lavoro fatto con attenzione, valorizzando giovani, continuità di risultati ci hanno portato verso il nostro obiettivo, dobbiamo continuare cosi' .

La Fiorentina per mille motivi era venuta qui per vincere, l'espulsione ha spostato gli equilibri, dovevamo chiudere la partita, quest'anno non ci riusciamo.

Anche se lo striscione del traguardo è lì, oggi fatto un passo enorme, dobbiamo fare più punti possibili, deve essere il nostro dna.

Sassuolo all'ottavo risultato utile consecutivo, i demeriti della Fiorentina finiscono dove iniziano i meriti del Sassuolo, oggi concreto e bravo.

Siamo riusciti ad alzare i ritmi, a dare continuità contro una squadra forte.

Con Pioli ci siamo salutati con affetto, sta facendo un ottimo lavoro tenendo la squadra con il giusto spirito nonostante la tragedia di Astori.

Babacar sta andando bene, oggi abbiamo fatto una scelta tecnica per non dare punti di riferimento alla difesa viola, lui deve darci continuità, ma oggi è stata soltanto una scelta tecnica."

UN "LACONICO" ANDREA DELLA VALLE :"
"Niente sarà più come prima ci dobbiamo credere ancora; l'obbiettivo rimane un posto in Europa; i programmi futuri li spiegheranno i "Miei Direttori" ; l'obbiettivo è rimanere nelle posizioni che danno diritto ad un posto in Europa; mi /ci impegneremo in questo; poi le stagioni possono andare in una maniera o nell'altra".

FIORENTINA, ANTOGNONI: "VOGLIAMO TRATTENERE VERETOUT E CHIESA"

Reggio Emilia- Intervistato da Premium Sport, il Club Manager della Fiorentina Giancarlo Antognoni si è espresso così: "Come trattenere giocatori come Veretout e Chiesa? La nostra prerogativa è quella di cercare di mantenere i nostri talenti il più a lungo possibile, ma dipenderà anche da loro: siamo contenti che Jordan abbia dichiarato di voler rimanere qui. Saponara? Per noi è una risorsa importante, ultimamente sta facendo bene e oggi, che gli è stata messa al braccio la fascia di capitano, potrà crescere ancora di più in responsabilità".

Le "Pagellacce viola"

Dragowski prende un  gol "impossibile da parare" poi fa buona guardia 2 volte decisivo  6.5
Laurini partita bruttissima 4
Milenkovic "così così" dalle sue parti non si passa mai 6
Saponara  Mai in partita 4.5(cap. dal 55° Simeone un solo tiro il suo ..la "telefonata" a Consigli 5)
Falcinelli NULLO NULLO NULLO INUTILISSIMO 1
Dabo si fa buttare fuori subito sparigliando il match : 3
Maxi Olivera brutto rientro un sol cross 4  ( dal 55° Gil Dias un paio di dribbling, 20 milioni il suo riscatto…ma che scherziamo ???  4.5 )
Veretout trova un imbucata per Simeone solo questo troppo poco " dalle stelle alle stalle " 5
Benassi: mai una giocata errori in quantità industriale 4
Chiesa: qualcosana all'inizio poi sparisce ed è sostituito 5.5  ( dal 71° Bruno Gaspar Finisce da centravanti 5 )
Vitor Hugo Qualcuno giura di non averlo visto 4.5
Pioli: Non ordina che la pozione magica sia rimpolpata adeguatamente; finiamo raschiando il barile, il "Ponte di Ohm" viola si è rotto, andiamo alla deriva da adesso fuori da qualsiasi gioco: in tre partite abbiamo buttato tutto. Questa Fiorentina  è la più brutta dopo quella dell' 1-4 col Verona: incantesimo finito purtroppo 5

Sassuolo-Fiorentina 1-0: io l’ho vista così (Partita di straordinaria bruttezza)

Scritto da: Francesco Matteini in Evidenza, Fiorentina 21/04 20:26 1 Commento

Pioli pensieroso dopo la seconda sconfitta consecutiva (foto Galassi) / Grazie

Partita di straordinaria bruttezza. Gioco frammentato. Errori di misura. Un solo lampo: il gol di Politano. Fiorentina e Sassuolo a braccetto nel mettere in campo un calcio anti spettacolo. La qualità latita da ambo le parti. La grinta si rivela spesso solo inutile irruenza. I viola mostrano le ataviche lacune: tiri in porta zero. Di due attaccanti, Falcinelli e Simeone, non se ne fa uno buono. Se Chiesa batte in testa, come oggi, le azioni da gol diventano più rare di un Gronchi rosa. Dalla panchina si alzano solo fantasmi. Dabo pensa di aggiungere al baffo rosso sul viso, contro la violenza alle donne, anche un bel cartellino dello stesso colore. Aver giocato tre quarti di partita con un uomo in meno è un’attenuante. Ma fino ad un certo punto. Forse ora è il caso di osare qualche inserimento a sorpresa.

Dragowski 6 – Il gran tiro di Politano lo inginocchia. Un paio di buoni interventi ma non particolarmente impegnativi.

Laurini 6 – L’inferiorità numerica lo blocca nella propria metà campo che presidia con attenzione.

Milenkovic 5 – Un po’ spaesato: pecca di precisione in passaggi anche banali.

Hugo 5 – Fronteggia Politano lsciandogli lo spazio per sfoderare il suo micidiale sinistro.

Olivera 5 – Trotterella sulla fascia sinistra senza mai entrare in azione.

Dabo 3 – Subisce una prima ammonizione forse eccessiva dopo pochi minuti. Non ha l’acume di evitare la seconda. Lascia la squadra in dieci per oltre un’ora.

Veretout 6 – Dopo l’espulsione di Dabo prova a sdoppiarsi correndo in lungo e in largo, ne risente la lucidità.

Benassi 5,5 – Prova senza successo qualche inserimento.

Saponara 6 – Prova a dare un senso al gioco della Fiorentina, ma non trova sponda nei compagni.

Chiesa 4 – Galoppa senza troppa convinzione sulla fascia ma Rogerio gli mette morso e briglie.

Falcinelli 4 – L’ex non colpisce. Evanescente e poco dinamico.

Simeone 4 – Sbaglia tutti i palloni che tocca: un pasticcio dopo l’altro.

Gil Dias 5 – Non si smentisce: il suo contributo alla causa si limita all’impegno.

Gaspar 5 – Tolto dalla naftalina per l’occasione mostra tutta la ruggine della prolungata assenza dal campo.

Pioli 4 – Gioca lal carta dell’ex sperando che Falcinelli si riveli un jolly, in realtà è il gobbo di picche. Insiste nel provare a risolvere con i panchinari, ottenendo l’ennesima delusione. Le circostanze, ora, non lo aiutano ma nella seconda sconfitta consecutiva ci mette del suo.

Arbitro Irrati & C. 6 – La prima ammonizione di Dabo pare eccessiva. Bravo nel cogliere la simulazione di Adjapong. Sempre molto vicino all’azione.

Commento Sky De Rosa-Marocchi 6,5 – Lo scarso tasso tecnico della gara non li aiuta. Se la cavano con mestiere.

SECONDO TEMPO
Vince il Sassuolo una partita IGNOMIGNOSA : Unica cosa "positiva" salviamo l'amico Beppe Iachini !!!
Sta finendo ignomignosamente con Vitor Hugo centravanti e la parata a terra di Consigli...
94° Angolo Sassuolo da destra a "respirare" ormai è fatta... Noi fuori da qualsiasi gioco !!!
Falcinelli sempre più inutile ( 1)
93° Off side di rientro Sassuolo a sinistra..
92° uscitona di Consigli poi mischia a limite Sassuolo con Veretout che spedisce sul fondo 
91° OCCASIONISSIMA PER MATRI CHE SOLOLISSIMO SPARA FUORI IN DIAGONALE DA 5 METRI !!!
Concessi 5 di recupero....
89° ammonito Benassi
Falcinelli INUTILE ( 2)
Ammonito Adjapong  per un entrata a gamba tesa
meno di 5 col recupero che sarà di 3 minuti...??
85° Benassi trova angolo da sinistra che poi spreca non riuscendolo a rimettere al centro...
84° "Crossaccio" di Laurini direttamente sul fondo
Entra l'ex Matri per Politano l'attuale match-winner
Benassi in area , ma il "taglio"  è sbagliato il Sassuolo si rifugia in rimessa..
Entrati nei 10 finali ....
80° OCCASIONISSIMA VIOLA VERETOUT IMBUCA  PER SIMEONE CHE SCARICA A LATO INCESPICANDO !!!!
79° Laurini salva su Ragusa a sinistra...angolo Sassuolo...
77° va giù Ragusa ancora Irrati a far proseguire c' era ancora un rigore per il Sassuolo
Fiorentina davvero inguardabile pile scariche "pozione magica" finitissima stiamo "raschiando il barile" 
75° Via Lemos dentro Dell'Orco
74° cross di  Gil Dias da destra lo toccano in 2 persa una buona occasione
72° Uscita di Dragowski su Ragusa
71: Bruno Gaspar per Chiesa
70° VA VIA DUNCAN VITOR HUGO LO STENDE IN AREA MA INCREDIBILMENTE IRRATI LO AMMONISCE PER SIMULAZIONE ...???!!!
69° 3 occasioni Sassuolo: sulla 1° ci salviamo in rimpallo, la 2° vede ragura bombardare a sinistra Dragowski per para in angolo infine conclude Politano da sinistra centrale para Dragowski
68° Break viola , ma il tiro di Simeone è "telefonato" lo para Consigli: è il 1° tito viola in porta !!!
67° Angolo di Politano smanacciato da Dragowski
Proviamo il break al 65° ma Falcinelli ( 4) manca la chiusura di un triangolo con Veretout e Gil Dias
63° cambio Sassuolo esce Berardi entra Ragusa
Gil Dias perde palla sulla sinistra rischiamo il contropiede  poi fallo  di Milenkovic su Duncan
Ci siamo subito scaricati ...
60° da destra pericoloso il cross di Berardi, non esce Dragowski che poi interviene a terra per fermare un pallone vagante da un contrasto in area viola
59° Gil Dias da destra "sporcato" interviene in tuffo Consigli
58° OCCASIONE COLOSSALE PER  POLITANO SOLISSIMO DESTRO MORBIDO CENTRALE SALVA TUTTO IN RIFLESSO DRAGOWSKI
57° Gil Dias da destra Chiesa prova in rovesciata Benassi, contrato,  poi perde palla Chiesa..
55° Attacchiamo da sinistra dal centro rimessa viola da destra  Via Maxi Olivera con Gil Dias e Simeone che rileva Saponara
Pronti Simeone e Gil Dias
53° Falcinelli non  riesce aeffettuare un cross decente da sinistra...
52° Cross da sinistra  Politano e fallo allo stacco di Rogerio su Maxi Olivera
50° Inizio ancora una volta sottotono..ancora non abbiamo tirato nello specchio di Consigli
1.30" Ammonito Lemos
30" Falcinelli da dentro l'area alto di sinistro
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
PRIMO TEMPO INGUARDABILE : SASSUOLO AVANTI 1-0 !!!!
Partita che rischiamo di non pareggiare nemmeno...!!!
fallo di mano di Saponara gli va bene era da ammonizione ...
2 minuti di recupero...
43° Uscita bassa in anticipo di Dragowski e FALLACCIO A GAMBA A MARTELLO DI BERARDI  ( SOLO AMMONITO...???!! ERA ROSSO DIRETTO....!!)Poi Irrati è richiamato dal Var.. rimane solo il Giallo ....!!!!
42° Ammonito Laurini
40: Adjapong da destra riceve POLITANO CHE SI ACCENTRA E SCARICA UNA SASSATA NELl'ANGOLO DESTRO DI DRAGOWSKI 1-0 e l'inizio del classico "Buonanotte suoatori"
Benassi sbaglia un appoggio, ma reclama con i suoi 2 riferimenti la davanti Chiesa e Falcinelli che non si fanno vedere ..
Una gara nella quale  eravamo stra-favoriti tatticamente e tecnicamente e che siamo riusciti a complicarcela da soli !!
37° Ci prova dal limite Politano: lo ribattiamo come un cross da destra di Adjapong
36° Maxi Olivera da sinistra fallo di mano di Chiesa nel controllo
35° Cross di Chiesa troppo lungo da destra
34° Ammonito Peluso
Fiorentina col 3-4-2
31° Punizione di Berardi "fuorissima" ma con 3 giocatori Sassuolo in off side
30° Occhio scappa Berardi gli si contrappone in corsa Dabò che da dietro fa fallo era già ammonito 2° rosso ESPULSO FIORENTINA IN 10 per la 2° volta consecutiva
Non abbiamo ancora tirato in porta in 28 minuti....!!!
Partita davvero povera di contenuti quasi da "scapoli-ammogliati"
24° Pericolo Sassuolo: Punizione dalla lunetta tira LEMOS PARA BENE IL PIAZZATISSIMO DREAGOWSKI
21° brutto il cross da sinistra di Maxi Olivera preda di Consigli
20° errore in uscita di Dragowski forse ostacolato, ci salviamo in rinvio difensivo
19° fallo di Benassi in "braccaggio" a centro campo...fallo su Dabò sulla ripartenza viola
Brutti i primi 17 minuti con solo un pericolo Sassuolo; noi aspettiamo troppo
1° angolo viola con palla uscita direttamente sul fondo !!!!!
al minuto nr 13 l'ormai solito DAVIDE ASTORI CON TUTTO LO STADIO AD APPLAUDIRE
12° è ancora 0-0...con la 1° palla toccata da Consigli.
8° Fallo su  Magnanelli che rimane a terra un paio di minuti poi si rialza ...fallo laterale Sassuolo liberiamo a centro area
5° Subito un ammonizione viola : Dabò...per fallo su Missiroli. Punizione Sassuolo, scatta di testa Dabò altissimo a liberare
3° Duncan riesce a metterla dal fondo di sinistra ( sul filo della linea di fondo campo) arriva al volo Adjapong  : Dragowski in 2 tempi c' è !
Non riusciamo a rubar palla a Magnanelli che vince 2 "tackle"
1° subito viola nella metà campo del Sassuolo
PRIMO TEMPO ...PARTITI FIORENTINA DA SINISTRA A DESTRA IN COMPLETO ROSSO: CANTA LA CURVA VIOLA: TIFOSI DEL SASSUOLO MUTI !!!
Buon pomeriggio dal "Mapei Stadium" da Stefano Ballerini e Paolo Caselli ( per www.FirenzeViolaSuperSportLive.com) . Oggi tocca vincere qui a Reggio Emilia, non fosse anche perchè pare di giocare a Firenze: Curva Viola piena, Curca Sassuolo praticamente deserta . Bisogna far fronte al pareggio 0-0 con la Spal e con la "dura" sconfitta 3-4 con la Lazio per rinsaldare la classifica; solo in caso di successo qui potremmo sognare ancora un piazzamento in Europa League .
Giocano Maxi Olivera in difesa, Saponara con i gradi di Capitano a centrocampo, Falcinelli in attacco con Simeone che comincerà dalla panchina.
1° TEMPO:
Ultimo aggiornamento Domenica 22 Aprile 2018 08:35
 
Calcio: Jordan Veretout rimarrà in viola PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Venerdì 20 Aprile 2018 11:17

Calcio: la tripletta del francese purtroppo con la Lazio non è bastata, ma..

AG. VERETOUT: "JORDAN RESTA ALLA FIORENTINA"

Jordan Veretout ( Foto Giacomo Morini)

Firenze- La "burrasca" Lazio purtroppo è passata, facendo davvero male alla Fiorentina; adesso in casa Viola si pensa al Sassuolo: sabato pomeriggio si dovrà per forza vincere al Mapei Stadium per rimpolpare ambizioni da Europa League. Intanto  Oscar Damiani, agente di Veretout, ha parlato del talento francese della Fiorentina sorpresa del campionato già ad 8 gol con una "mitica" tripletta che purtroppo non è servita a battere la Lazio: "Il rendimento di Jordan non mi stupisce. il suo futuro? Penso che farà almeno un altro anno a Firenze, poi se arriverà l'offerta irrinunciabile toccherà alla società decidere".

 
Calcio: si sta per scatenare un asta per Milenkovic: ma serviranno non meno di 30 milioni...!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Venerdì 20 Aprile 2018 11:09

Calcio mercato...in prospettiva ..

PANTALEO CORVINO POTREBBE RIFARE IL COLPO...PER NIKOLA MILENKOVIC, LA FIORENTINA FISSA IL PREZZO: PER FARLO ...EVENTUALMENTE PARTIRE  CI VORRANNO NON MENO DI  30 MILIONI !!!

La Viola l'aveva pagato 6: sarebbe un altra "pazzesca "plus-valenza"

Nicola Milenkovic a destra

di Stefano Ballerini

Firenze- Pur nel triste e deludente "post Spal e sopratutto Lazio"( 1 punto in 2 partite con la fine super striscia positiva niente aggancio al Milan, Atalanta che ci sopravanza, sampdoria che ci riprende e niente 100° vittoria per Poli...)  La Fiorentina trova un "ancora di salvezza" nel proprio prossimo portafoglio ( se davvero servirà..); se qualcuno vorrà Nikola Milenkovic, il bravo e forte difensore arrivato in estate dal Partizan per 6 milioni di euro, adesso per farlo partire ce ne vorranno non meno di 30 !!!

Secondo "diversi segnali di fumo e tam tam ricorrenti"  infatti, il 20enne difensore  (già 11 presenze per lui in campionato) avrebbe già parecchi estimatori soprattutto in Liga, e il club viola avrebbe già fissato il prezzo: ci vogliono non meno 30 milioni per portarlo via, prezzo che consentirebbe alla società di realizzare una enorme plus valenza.

 
Calcio:già il dubbio nel "post" Spal..ieri le conferme:effetto Astori e pozione magica svanita ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Giovedì 19 Aprile 2018 08:50

Calcio: svanito l'effetto Astori ?

Lo dicevo io: Già nella conferenza stampa con la Spal volevo fare una domanda "scherzosa" al tecnico viola, ma Luca Di Francesco non mi dette la parola
TEMEVO ED E' PURTROPPO REALTA,' CHE "IL PANORAMIX VIOLA" SI SIA DIMENTICATO DI "RIMPOLPARE" LA POZIONE MAGICA....
E così tra Spal e Lazio stiamo "gettando alle ortiche quasi tutto" pur restando in bazzica per l'Europa, ma dobbiamo vincere al "Mapei Stadium" e poi in casa col Cagliari......

Firenze- Che serataccia ieri sera...Lazio...stramaledetta Lazio...arbitro Damato inverecondo Fiorentina però "pivellina"!!! Non voglio più vedere Dragowski: meglio Cerofolini e meglio il sottoscritto.

Laddove dovevamo fare 6 punti nelle ultime 2 gare casalinghe di seguito con Spal e Lazio, ecco che portiamo a casa un "sol miserrimo" ( come dice giustamente il Prof. Belloli) punto.
Siamo a 51 potevamo benissimo essere a 56 aver superato il Milan e l'Atalanta staccato la Sampdoria. Invece siamo retrocessi in 8° posizione ripresi da una Doria "ultimamente imbarazzante".
Allora mi torna di "stretta attualità" il "peccato" di non aver potuto fare a Stefano Pioli nel "post" Spal ( eppure mi ero subito prenotato) la domanda :" Il Panoramix viola non aveva rimpolpato a dovere la pozione magica ed ecco che anche la Lazio ( pur come mi dice il Fido Caselli, essere squadra superiore) ne approfitta ed in un Mercoledi stramaledetto per come odio profondamente la Lazio i tifosi laziali ed i Giornalisti ( Giornalisti è termine troppo forte..canta balle..cantastorie..fate votis) biancazzurri prima ci rimontano un 2-0 poi un 3-2 ed in 3 "stramaledetti minuti" ci fanno lo scherzetto di violarci ancora una volta il Franchi.
Dunque siamo "condannati" a rifarci "senza se e senza ma" ad andare a vincere sabato al "Mapei Stadium" laddove mancheranno Pezzella e Chiesa, e poi battere al Franchi il Cagliari aspettando di vedere come si evolverà nei prossimi 180 minuti la classifica.
Ma "che peccato"..niente 7° ed ° vittoria consecutiva, niente record di vittorie, Pioli che deve aspettare ancora per festeggiare le 100 vittorie, niente sorpasso al Milan, nessun guadagno sull'Atalanta, aver negato al popolo viola (55.000 presenze nelle ultime 2 gare) rinnovati sogni ed entusiasmi e addirittura vederci ripresi da una Sampdoria "al limite del la lessatura in ebollizione" ma capece al nostro contrario di battere il Bologna al 93°
Prima di Fiorentina Lazio avevo pubblicato le ultime statistiche che già prima della scesa sul prato fiorentino vedevano la Lazio "pericolosamente agguerrita" negli ultimi precedenti a Firenze. "Così purtroppo è stato..
Peccato la "sciocchezza" di Marco Sportiello in apertura sostituito da un Dragowski "inguadabile" ( mi permetto di porre la mia candidatura a portiere di riserva viola…ritenendomi molto più affidabile di questo "druido" che vorrebbe fare il titolare ( forse nemmeno nella Rondinella farebbe la differenza…molto meglio Cerofolini).
Peccato perché la serata di ieri iniziata con il rigore per il Toro poi però stampata sulla traversa dal "Gallo" Belotti, poi proseguita  male con l'espulsione del nostro portiere, ma che di seguito, si era messa al meglio con la paritetica espulsione del laziale Murgia, addirittura regalandoci  un  l'1-2 da "sogno" di un "super" Veretout,. Poi nei 6 minuti finali del 1° tempo l'incredibile riaccosto bianco-celeste...da incubo.  Veretout riallungava ancora, ma ancora in "un più che preoccupante quattr' e quattr'otto , eccì il nuovo pareggio laziale ed i l'incredibile sorpasso romano.
Adesso come detto VINCERE COL SASSUOLO, VINCERE COL CAGLIARI PER POTER FARE UN NUOVO "PUNTO DELLA SITUAZIONE.
Ma Fiorentina, che negli anni continua a buttare alle ortiche occasioni ed occasioni per cercare di tornar grande. PECCATO PECCATO E PECCATO !!!!

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Aprile 2018 11:08
 
Calcio: "LIVE" FIORENTINA LAZIO finale amarissimo 3-4 3 Veretout ( Rig) PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Mercoledì 18 Aprile 2018 18:38

Calcio al Franchi la Fiorentina vorrebbe mettere  nel mirino Atalanta e Milan; ma occhio ai biancazzurri...

LIVE: FIORENTINA LAZIO 3-3: VANIFICATO IN 6 MINUTI IL 2-0 INIZIALE MA VERETOUT CALA LA TRIPLETTA : 3-2 MA PAREGGIA FELIPE ANDERSON 3-3 !! MA LUIS ALBERTO  CI SUPERA 3-4 !!!

Dentro Gil Dias al posto di Saponara; Eysseric al posto di Benassi; nella Lazio ha recuperato Immobile

Purtroppo non ci basta un "mostruoso" Jordan Veretout..!!!

FIORENTINA: Sportiello, Milenkovic, Hugo, Pezzella, Biraghi, Veretout, Dabo, Chiesa, Eysseric ( 8° pt Dragowski) , Gil Dias ( 79° saponara) , Simeone ( st Falcinelli) . A disp. Dragowski, Cerofolini, Laurini, Saponara, Benassi, Ranieri, Gori, Gaspar, Hristov, Olivera, Cristoforo, Falcinelli. All. Pioli

LAZIO: Strakosha, De Vrij ( pt Felipe Anderson) , Lukaku, Pezzini, Paolo, Immobile, Luis Alberto, Milinkovic, Caceres, Filipe Luiz, Marusic. A disp. Guerrieri, Vargic, Almeida, Basta, Felipe Anderson, Crecco, Wallace, Quissanga, Lulic, Caicedo, Di Gennaro, Murgia. All. Inzaghi

Arbitro Damato di Barletta

Reti: 16°-30° (Rig)  Veretout; Luis Alberto 40° Caceres 45° 54° Veretout 22° Felipe Anderson 24° Luis Alberto

Note espulsi in avvio Sportiello e Murgia e al 36° Inzaghi

MA IL VAR SERVE DAVVERO?

di Alessandro "Coppins "Coppini

A vedere quanti errori vengono corretti in ogni partita dal mezzo tecnologico, verrebbe da dire di si. Però la risposta precisa si potrebbe dare solo facendo (a fine campionato) un conteggio degli errori contro e di quelli a favore di ogni squadra. Ci si accorgerebbe forse che le cose sarebbero andate come sempre, con sbagli che alla fine si compensano. Di certo il VAR influenza gli arbitri e rende le partite meno spontanee. Il direttore di gara (come Damato stasera) sembra fischiare tutto con più leggerezza, perché tanto poi la tecnologia lo aiuterà. In altre situazioni invece il fischio resta muto in attesa del collega addetto alle riprese televisive. E poi, dopo una rete o un rigore non c’è più spontaneità: ci si ferma in attesa di un verdetto che viene fuori dal campo, campo che perde perciò la sua supremazia simbolica e sostanziale. Insomma una gran confusione. Che non evita gli errori più gravi, molto spesso compiuti dai giocatori. Sportiello per esempio sbaglia dopo 7 minuti un’uscita, tocca con la mano e viene espulso. E’ la madre di tutti gli errori, perché Dragowski subentra ed ha responsabilità su almeno tre dei quattro i goal laziali. Però è anche l’autore del rinvio sul quale Chiesa si invola verso la porta biancoceleste, per essere poi atterrato da Murgia, che viene espulso. Decisone dell’arbitro probabilmente influenzata dal precedente rosso al portiere gigliato. Comunque è magistrale la punizione di Veretout per il vantaggio viola. Il francese realizza poi anche il rigore del momentaneo due a zero. Eccolo l’errore più grave di Damato, che il VAR non può correggere: il fallo in area su Biraghi è da cartellino giallo, e lo compie il già ammonito Luiz Felipe che perciò andava espulso. Continua la sagra degli errori, stavolta della difesa viola e soprattutto del portiere, che permettono alla Lazio di rimontare il doppio svantaggio: 2 a 2 all’intervallo. Al quinto della ripresa la dimostrazione che il mezzo televisivo, richiedendo comunque l’interpretazione umana, può risultare impreciso: tira Gil Dias, rimpallo, sfera che arriva a Simeone che segna. In fuorigioco per l’addetto al VAR, ma le immagini sono molto, molto discutibili. Poi un assolo straordinario di Veretout riporta i viola in vantaggio. Sul 3 a 2 sbaglia forse anche Pioli, che potrebbe inserire Benassi e Saponara per Gil Dias e Simeone (inconcludenti) coprendosi un pò meglio. Invece la Lazio mantiene il comando del gioco e ribalta il punteggio con il 4 a 3 finale. Insomma partita confusa, e magari (se “spogliata” del tifo) pure divertente. Tutto sommato, anche se in modo “pazzo”, vince la squadra con più qualità: che però schiera qualche giocatore magari fortissimo ma insopportabile. Come Milinkovic Savic, che al fischio finale, invece di andare a festeggiare davanti al proprio pubblico, si gira verso la Maratona, portandosi le mani dietro alle orecchie e irridendo i tifosi viola: come diceva l’ineguagliabile Vujadin Boskov : “Testa di giocatore buona solo per portare cappello!”

dal Franchi servizio fotografico di Giacomo Morini