Home BASKET Notizie Nazionali

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Notizie Nazionali
Basket Lega 2 Silver: Ravenna batte l'Enegan Affrico PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 24 Febbraio 2014 12:25

Basket Lega 2 Silver

L' Acmar Ravenna è proprio indigesta per l' Enegan Firenze 74-66

Una partenza shock di 7-27 spiana la strada ai ravennati.

ACMAR RAVENNA: Rivali 14 (4/8 da 2), Sollazzo 13 (3(8, 1/2), Singletary 16 (4/8, 2/3), Amoni 11 (0/1, 3/7), Cicognani 7 (3/7); Foiera 7 (2/4, 1/3), Bedetti (0/1 da 3), Broglia 4 (1/2 da 2), Tambone 2 (0/1 da 3), Locci (0/1 da 2). All.: Giordani.
ENEGAN FIRENZE: Simoncelli 5 (1/4, 1/5), Rancic 20 (2/4, 4/7), Swanston 6 (3/7, 0/4), Castelli 13 (4/8, 0/2), Quaglia 4 (2/2); Rabaglietti 8 (0/1, 2/6), Severini 10 (3/5, 1/1), Conti (0/1 da 2), Cucco (0/1 da 3), Schiano ne. All.: Caja.
ARBITRI: Sivieri, Chersicla e Mottola.
PARZIALI: 27-7, 42-30, 57-51.
NOTE - Percentuali dal campo: Ravenna 17/39 da 2, 7/17 da 3; Firenze 15/32 da 2, 8/26 da 3. Tiri liberi: Ravenna 19/22, Firenze 12/17. Rimbalzi: Ravenna 41 (Singletary 12), Firenze 22 (Castelli 8). Assist: Ravenna 16 (Rivali 6), Firenze 7 (Simoncelli 3). Palle perse-recuperi: Ravenna 8-3, Firenze 6-3. Usciti per 5 falli: Simoncelli e Castelli. Spettatori: 1000.


Ravenna- L’Enegan Firenze torna ancora a mani vuote dal PalaCosta di Ravenna. Festeggia l’Acmar che si impone 74-66. Sul risultato finale e sulla sconfitta della squadra di Attilio Caja pesa un primo quarto che ha condizionato tutta la partita. Il parziale dei primi dieci minuti (27-7) spiega la lunga rincorsa a cui si è dovuta dedicare l’Enegan, distratta in un avvio condito da troppa leggerezza e poco agonismo. Ravenna, con Singletary mattatore, ci mette davvero poco a spaccare la partita ed a rendere il cammino biancoceleste tutto in salita. Nonostante il pessimo avvio, Firenze è riuscita passo dopo passo a costruirsi la rimonta, culminata nell’ultimo quarto nel -2 (64-62). In quel frangente però, con ben tre occasioni per impattare o sorpassare, l’Enegan non ha avuto il killer istinct per piazzare l’azione decisiva che avrebbe messo ancora più in confusione e difficoltà Ravenna. Graziata, l’Acmar è stata abilissima poi nel trovare con Rivali i punti che hanno rimesso più di un possesso di distanza e di fatto chiuso la partita negli ultimi due minuti. In casa Enegan il miglior marcatore è stato Damir Rancic con 20 punti. Tutto cuore la prestazione di Giovanni Severini, grande protagonista del rientro, ed Alex Simoncelli, in campo nonostante un problema al ginocchio sinistro.






 
Basket Lega 2 Silver: Domani per l'Enegan Affrico torna la sfida all'AKMAR..!! PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 22 Febbraio 2014 20:09
Basket Lega 2 Silver
TORNA LA SFIDA ACERRIMA CON  L'AKMAR RAVENNA
Firenze- Trasferta in terra romagnola per l’Enegan Firenze, che domani (ore 18) sarà impegnata a Ravenna. Si gioca la ventitreesima giornata di Adecco Silver.
ENEGAN NEWS – In casa biancoceleste c’è il dubbio legato a Francesco Conti. Lo stato febbrile accusato nella serata di ieri mette, di fatto, in dubbio la presenza del lungo bresciano. Completamente recuperato invece Kyle Swanston, che ha superato il problema alla schiena che lo aveva costretto a riposo e terapie.
LE PAROLE DI CAJA – “Siamo chiamati a confermare il buon secondo tempo evidenziato contro Omegna. Siamo una squadra viva e lo abbiamo dimostrato. L’obiettivo è capitalizzare al massimo queste partite che rimangono per chiudere al meglio la regular season e raggiungere l’obiettivo della salvezza. La squadra ha un atteggiamento positivo e lo ha messo in mostra anche in questa settimana. A livello di applicazione ed intensità negli allenamenti, questa squadra merita tanto. A Ravenna sarà un’altra partita difficile, da giocare con grande applicazione ed attenzione. Dovremo stare attenti a non concedere campo aperto, perché Sollazzo e Rivali sono giocatori capaci di creare problemi, specie nei primi secondi dell’azione. Per questo servirà un attacco equilibrato, ma senza paura. La situazione di Conti è da monitorare nelle prossime ore. Spero che riesca a recuperare. Se non ce la dovesse fare, sono certo che altri giocatori saranno pronti per sfruttare l’occasione”.
L'AVVERSARIO - Al nono posto con un bilancio in perfetta parità (22 punti, 11 vittorie ed 11 sconfitte), l’Acmar Ravenna ha conservato l’ossatura della squadra che, nei play off della scorsa DNB, sconfisse proprio l’Enegan Firenze. In giallorosso, sotto la guida di Lanfranco Giordani, sono così stati confermati il playmaker Eugenio Rivali (11,8+4,8 assist di media), l’esterno Luca Bedetti, l’ala Giorgio Broglia ed i tre lunghi Francesco Amoni (11,4+6 rimbalzi), Giacomo Cigognani ed Andrea Locci. Intorno a questa intelaiatura consolidata, il primo attore è l’americano Adam Sollazzo, guardia da 19,5 punti di media. Ha invece portato esperienza e leadership l’esperto Francesco Foiera (10,5+5,3 rimbalzi). Dalla panchina attenzione anche al giovane playmaker Matteo Tampone. Da due partite in maglia Acmar è poi arrivato il secondo americano, l’ala Micheal Singletary.
ARBITRI – Acmar Ravenna-Enegan Firenze sarà arbitrata dai signori Marco Sivieri, Andrea Agostino Chersicla e Christian Mottola.
TV, NETCASTING e SOCIAL NETWORK - Acmar Ravenna-Enegan Firenze sarà trasmessa martedì 25 febbraio (ore 22) su TOSCANA TV NEWS & SPORT 24 (canale digitale terrestre 194). Come sempre sarà possibile collegarsi sul sito della Lega Nazionale Pallacanestro (www.legapallacanestro.com) e seguire il netcasting cliccando su LNP LIVE. Attivi anche gli aggiornamenti sui Social Network ufficiali dell’Affrico: Facebook (Pagina ufficiale Affrico Basket Firenze) e Twitter (@AffricoBasketFi).
 
Basket Lega 2 Silver: UNA STREPITOSA ENEGAN SCHIANTA LA PAFFONI OMEGNA PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 17 Febbraio 2014 01:16

Basket Lega 2 Silver: Che si il segnale di una grande riscossa...????

Enegan-Omegna 89-83

Strepitoso il 2° tempo dei fiorentini

ENEGAN FIRENZE: Simoncelli 17 (0/5, 5/10), Rancic 24 (3/5, 5/12), Swanston 18 (2/5, 4/6), Castelli 11 (4/9, 0/2), Conti 13 (6/6); Rabaglietti 6 (3/6, 0/2), Schiano (0/1 da 3), Severini (0/2 da 3), Quaglia, Cucco. All.: Caja.

PAFFONI OMEGNA: James 20 (3/7, 4/11), Gurini 13 (3/3, 2/4), Shepherd 12 (3/6, 1/3), Masciadri 12 (0/1, 4/9), Borra 8 (4/5); Saccaggi 10 (3/9 da 3), Farioli (0/1, 0/1), De Nicolao, Paci 6 (3/3), Bianchi 2 (1/1, 0/1). All.: Di Lorenzo.
ARBITRI: Nicolini, Mancini e Pazzaglia.
PARZIALI: 15-32, 35-47, 64-67.
NOTE - Percentuali dal campo: Firenze 18/36 da 2, 14/35 da 3; Omegna 17/27 da 2, 14/38 da 3. Tiri liberi: Firenze 11/12, Omegna 7/10. Rimbalzi: Firenze 39 (Castelli 11), Omegna 27 (James e Masciadri 6). Assist: Firenze 19 (Simoncelli 4), Omegna 18 (James 8). Palle perse-recuperi: Firenze 17-7, Omegna 13-7. Usciti per 5 falli: Shepherd. Spettatori: 400.

Firenze- Che Strepitosa Enegan...che successo...pesantissimo ed importantissimo..!!!

Con una rimonta entusiasmante. L’Enegan Firenze batte la Paffoni Omegna e si prende due punti di capitale importanza nella corsa verso la salvezza. Il successo raccolto al Mandela Forum rende davvero speciale la domenica della squadra di Attilio Caja, compatta e determinata come non mai. Dopo un avvio choc, condito da poca determinazione, l’Enegan ritrova la strada maestra e rimonta nella ripresa. Cinque uomini in doppia cifra, +12 a rimbalzo (39-27) e 54 punti segnati nella ripresa: ecco i dati statistici che focalizzano al meglio il successo dei biancocelesti. Sotto anche di diciannove (13-32 al 9’), l’Enegan ha avuto la forza di non mollare e di rimanere agganciata mentalmente alla partita. La scossa, già attivata nel secondo quarto, esplode nella ripresa quando Simoncelli guida Firenze al successo. Le giocate del playmaker veronese, perfetto anche nella difesa di James, mettono in ritmo i Rancic che riapre la partita. Il resto lo hanno fatto la fisicità di Conti, l’atletismo di Castelli (11 rimbalzi) e la sfrontatezza di Swanston che, con dieci punti nell’ultimo quarto, è risultato essere il match winner. Anche Schiano e Severini però sono stati determinanti in difesa. Insomma, è stata una vittoria di squadra nel vero senso della parola. Una vittoria che può valere doppio nella corsa salvezza.

Attilio Caja: "Secondo tempo strepitoso"

Firenze al 41° - L’analisi di Attilio Caja dopo il successo dell’Enegan Firenze contro la Paffoni Omegna. “Voglio fare i complimenti alla squadra per il cuore del secondo tempo. Tutti hanno fatto cose importanti. I cinque uomini in doppia cifra sono un dato importante per la nostra vittoria: dicono che non c’è un leader tecnico, ma che per fare risultati dobbiamo essere tutti coinvolti, giocare tutti insieme. Dopo il primo quarto, abbiamo capito che dovevamo metterci determinazione e cuore. In una situazione di difficoltà, quando la partita aveva preso una brutta piega, abbiamo fatto un grande lavoro mettendola anche sulla bagarre. L’episodio di Franz con il pubblico ha creato uno choc emotivo: tutti lo hanno aiutato e ci siamo compattati. La pallacanestro è strana. Omegna avevamo in mano tutto, sia tecnicamente che emotivamente; girava come un orologio, era in pieno controllo, ci prendeva a schiaffi. Nel primo tempo eravamo molto bloccati. Anche molli e titubanti. Abbiamo bisogno di vincere, lo sappiamo. Questa scimmia ci complica un po’ la vita. Non so in quanti al quindicesimo avrebbero scommesso un euro sulla nostra vittoria. Però nella grande difficoltà di un avvio complicato, la squadra ha avuto una reazione strepitosa. Ho visto voglia di fare: questa voglia ha cancellato tutti gli errori e ci ha liberato in un grande secondo tempo. Vincere certe partite come questa, può darti la convinzione che la stagione può sempre cambiare. Certe stagioni girano così. Il secondo tempo è la garanzia che questa squadra, non solo tecnicamente, ma anche emotivamente può stare in questo campionato. Speriamo che da questa scossa, si possa ripartire nel miglior modo”.

 

 
basket: Lega 2 Silver: Domani Enegan Affrico Firenze-Paffoni Omegna PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 15 Febbraio 2014 22:45
Basket Lega 2 Silver
Domani sfida "di cartello" ENEGAN AFFRICO FIRENZE-PAFFONI OMEGNA
Firenze- Sfida di cartello per l’Enegan Firenze, che al Mandela Forum ospita la Paffoni Omegna. Altra tappa importantissima per la squadra di Attilio Caja nella corsa verso la salvezza. Si gioca la ventiduesima giornata di Adecco Silver. Palla a due domani, domenica 16 febbraio, alle ore 18.
ENEGAN NEWS – Tutti a disposizione in casa biancoceleste. Anche Kyle Swanston, ieri a riposo per un problema alla schiena, questa mattina è tornato regolarmente ad allenarsi con il gruppo. Domani, alle ore 11, è previsto il consueto shootaround al Mandela Forum.
LE PAROLE DI CAJA – “Per battere Omegna ci serve una prestazione di squadra, soprattutto in attacco dove ogni giocatore deve giocare con personalità e portare qualcosa alla causa. Ci troviamo di fronte una squadra che ha una coppia di americani molto produttiva. Attorno a James e Shepherd poi Omegna ha creato un nucleo di italiani solido, formato da giocatori come Farioli, Saccaggi, Masciadri e Gurini. Hanno il miglior attacco della Silver; come sempre, non potremo quindi prescindere dalla nostra difesa per cercare di vincere una partita importante nella corsa salvezza”.
L'AVVERSARIO - Quarto posto (28 punti bilancio 13-8) per la Paffoni Omegna, prossima avversaria dell’Enegan Firenze. La squadra piemontese sta disputando un campionato di Adecco Silver di ottimo livello, confermando il trend delle ultime stagioni in Divisione Nazionale A. Affidata ormai da tre stagioni alla guida di Giampaolo Di Lorenzo, la Fulgor ha allestita per la Silver ha rotazioni ampie e precisi punti di riferimento. Il leader, statistico ma non solo, è l’americano Mike James. Regista con spiccate doti realizzative, James sta viaggiando a medie davvero significative: 22,6 punti, 6 rimbalzi, 5,3 assist. Notevole anche il fatturato dell’altro straniero rossoverde: parliamo del canadese Jevohn Shepherd, ala piccola da 19,7 punti di media. Attorno ad una coppia da oltre quaranta punti di media, Omegna punta su quattro giocatori che formano il nucleo storico fulgorino. La guardia titolare è il capitano Andrea Saccaggi (9,9 punti con il 44% da 3). Alternano il ruolo di ala forte in quintetto l’espertissimo Massimo Farioli e Stefano Masciadri, altro giocatore con grande propensione al tiro da oltre i 6,75 m (8,1 punti con il 45& da 3). Il quarto elemento che conosce molto bene l’ambiente di Omegna è Paolo Paci, che si divide con Jacopo Borra lo spot di pivot. Dal mercato invernale Omegna ha poi puntato su Giacomo Gurini, esterno con grande esperienza in Legadue, passando ad un assetto con otto senior a referto. All’appello mancano quindi gli under. Sono due: il playmaker Francesco De Nicolao e l’ala Sebastiano Bianchi.
ARBITRI – Enegan Firenze-Paffoni Omegna sarà arbitrata dai signori Alessandro Nicolini, Nicola Mancini e Jacopo Pazzaglia.
TV, NETCASTING e SOCIAL NETWORK - Enegan Firenze-Paffoni Omegna sarà trasmessa martedì 18 febbraio (ore 22) su TOSCANA TV NEWS & SPORT 24 (canale digitale terrestre 194). Come sempre sarà possibile collegarsi sul sito della Lega Nazionale Pallacanestro (www.legapallacanestro.com) e seguire il netcasting cliccando su LNP LIVE. Attivi anche gli aggiornamenti sui Social ufficiali dell’Affrico: Facebook (Pagina ufficiale Affrico Basket Firenze) e Twitter (@AffricoBasketFi).

 
Basket:Lega2 Silver: l'Enegan battuta a Ferrara PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Domenica 09 Febbraio 2014 21:05

 

Fiorentini  in partita  fino all'inizio del 2° periodo e poi durante  il forcing finale.

LA MOBYT SI RIMETTE IN MOTO: VITTORIA DI FORZA CONTRO FIRENZE 75- 63

MOBYT FERRARA: Bottioni 4, Spizzichini 11, Amici 6, Ferri 17, Flamini 9, Benfatto 4, Andreaus, Pipitone 4, Jennings 6, Mays 14. All.re Furlani.
ENEGAN FIRENZE: Swanston 3, Cucco, Simoncelli 12, Quaglia 3, Rabaglietti 10, Schiano 2, Severini, Conti 8, Rancic 15, Castelli 10. All.re Caja.

Ferrara- La giostra riparte. Mobyt di lotta e di governo, contro una Enegan Firenze davvero spigolosa. Finisce 75-63 Un quarto di partenza di altissimo livello; poi 15 minuti di incertezze, tensioni, paure; quindi un finale in crescendo. Tutti si sono sbucciati le ginocchia. Tutti hanno messo un mattone. Ma la partita la gira Simone Flamini in pochi minuti tra 3° e 4° quarto: tre bombe micidiali e uno strapotere di lettura in difesa. Bentornato!
LA PARTITA: Inizio lento. Sarà la stanchezza accumulata in una settimana pesante; sarà che le due squadre fanno della difesa il loro credo. Poi Ferrara apre il gas: buone palle dentro per i lunghi, buona velocità di esecuzione. Un incoraggiante 9-2 sulla bomba dall’angolo di Ferri, mentre Firenze già esplora la zona. Entra Castelli e l’Enegan diventa più pericolosa. Mays, dopo due spari a salve, trova la bomba. Adesso la partita si è accesa. Contro la zona serve pazienza, e la Mobyt sembra averne. All’8’ però va a referto il temutissimo Rancic. Anche Pipitone si iscrive: rimbalzo d’attacco cattivo e conclusione di destro. Nel complesso, gli uomini di Furlani sono eccome sul pezzo.
L’Enegan però gioca con energia, e la zona mobile in difesa comincia a far scricchiolare le certezze biancoazzurre. Ad inizio secondo parziale Firenze torna in scia (26-25). Contro Schiano, Jennings si fa valere sotto canestro. Mobyt in controllo sul +8, poi gli animi si scaldano, e nella bagarre è solo Firenze a guadagnarci. Nell’ordine: ‘mannaiate’ non sanzionate sotto il canestro, secondo e terzo fallo di Mays (il primo per un contatto ricevuto, poi tecnico), terzo fallo di Jennings a rimbalzo d’attacco. L’Enegan capitalizza e addirittura sorpassa: 33-34. Serve una dose massiccia di sangue freddo. Rancic dall’angolo la mette da tre con imbarazzante scioltezza. Amici rompe gli indugi e va a penetrare, ma ancora Rabaglietti piazza la tripla. La zona fiorentina fa il resto, togliendo brio all’attacco estense. La bomba di Mays evita la beffa, ma all’intervallo è inerzia Enegan.
Ancora problemi ad attaccare per Ferri e compagni al rientro in campo. Firenze non fa tanto meglio, ma è abbastanza per provare l’allungo. Dopo 5’ parziale 6-0 Enegan! Spizzichini rompe l’incantesimo, ma Rancic colpisce duro dall’angolo. Massimo vantaggio Firenze sul 49-42, e time out obbligato. Da qui, tutto cambia. Un graffio di energia di Pipitone a rimbalzo; poi un graffio bello profondo di esperienza di Flamini: recupero difensivo e due bombe che fanno saltare i quasi duemila del PalaMIT2B. Parziale 8-0 e Mobyt di nuovo avanti. Furlani va con un quintetto atipico: Pipitone, Amici e Flamini insieme, per cambiare sempre in difesa. L’uomo da Macerata a fine quarto sale in cattedra con letture difensive superbe. La Mobyt, al netto delle difficoltà, c’è.
Flamini mette un’altra bomba, prima di uscire dolorante a un braccio; ma intanto ha rivoltato la partita come un calzino. Rientra Spizzichini, fresco, e dà una bella accelerata: penetrazioni, transizione, punti e difesa. La Mobyt, a muso duro, allunga: al 35’, sulla tripla di Ferri allo scadere dei 24 secondi, è +12 (63-51). Ma non è ancora chiusa: 5 punti filati di Rabaglietti, e si torna a soffrire. Amici prima litiga col canestro dalla lunetta, poi piazza la tripla, e nell’altra metà campo il suo atletismo si fa sentire. Firenze ha perso la presa, la Mobyt vola a +15 mentre Rancic e compagni sparano alla luna nel tentativo di affrettare i tiri. Negli ultimi giri di lancette c’è pure il tempo di guardare cosa succede ad Agrigento…

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 8 di 22
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!