Home BASKET Notizie Nazionali

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Notizie Nazionali
Basket: In Enegan Firenze-Proger Chieti la via per la salvezza biancorossa... PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 26 Aprile 2014 13:30

Basket Lega 2 Silver: Al Mandela Forum ci dovrà essere il "tutto esaurito" per spingere i biancoblù..
DOMANI IL MATCH PIU' IMPORTANTE DELL'ANNO : ENEGAN FIRENZE-PROGER CHIETI
...E SE TREVIGLIO CI BATTE IL TORREVENTO BNB......
Firenze- E’ la domenica più importante dell’anno per l’Enegan Firenze. Domani al Mandela Forum (palla a due ore 18) la squadra di Attilio Caja sfida la Proger Chieti. Si gioca la trentesima ed ultima giornata di Adecco Silver. In palio la salvezza. Per raggiungere questo traguardo l’Enegan dovrà battere Chieti ed attendere buone notizie da Treviglio, dove la Remer dovrà battere il Torrevento BNB, diretta concorrente dei biancocelesti in questa volata per conservare la categoria. Un arrivo a pari punti (20) con i pugliesi, consentirebbe all’Enegan di posizionarsi al quartultimo posto in virtù degli scontri diretti favorevoli (2-0) proprio contro il BNB.
ENEGAN NEWS – Damir Rancic è a disposizione. Sia ieri che questa mattina, la guardia croata ha lavorato con la squadra. Tutti a disposizione gli altri giocatori per un’Enegan quindi al completo. Domani, alle ore 11, consueto shoot-around al Mandela Forum.
LE PAROLE DI CAJA – “Arrivati a questo punto, la prima cosa che mi viene in mente è che, dopo tutte le vicissitudine e le problematiche che abbiamo vissute, abbiamo ancora la possibilità di raggiungere la salvezza. Siamo chiamati a sfruttare questa opportunità. La sfortuna ci ha accompagnato per tutto l’anno, spero che domenica tutto ci possa tornare indietro. La settimana non si è aperta nel migliore dei modi, con qualche nuovo acciacco, ma non ci pensiamo, guardiamo solo avanti. Contro Chieti sarà una battaglia. Pensiamo soltanto alla nostra partita, senza deconcentrarci guardando a cosa succede a Treviglio. Rancic? Quello che potrà darci sarà un qualcosa in più. Tutti gli altri giocatori saranno chiamati a dare il massimo come contro Roseto”.
L'AVVERSARIO - La Proger Chieti (26 punti, bilancio 13-14) che arriva oggi al Mandela Forum è a caccia di una vittoria play off. Conta quindi molto la partita per la squadra di Maurizio Bartocci, subentrato sul finire della stagione a Nino Marzoli. L’eventuale accesso play off dei teatini però è vincolato alla sconfitta dei cugini di Roseto sul parquet di Ferrara.
Per l’Enegan, già vittoriosa nel girone di andata al PalaTricalle, un avversario tosto e molto profondo. Specie dall’arrivo da Lucca di Michael Deloach (14+5 rimbalzi di media), guardia molto pericolosa. Chieti ha cambiato pelle con il passare dei mesi, inserendo giocatori di spessore come il playmaker Marco Passera e l’ala Marco Cardillo. Sono invece dall’inizio dell’anno in maglia biancorossa il capitano Fabrizio Gialloreto, l’ala piccola Andrea Raschi e la coppia di lunghi dalla grande fisicità formata dal pivot Mattia Soloperto (13,8+9,5 rimbalzi) e Matthew Shaw (15,1+7,3 rimbalzi). Impostata ormai su un assetto di 8 senior e due under, la Proger dalla panchina pesca l’under Edoardo Di Emizio e l’ala Ernani Comignani. Il roster è completato dal giovane Matteo Bini, mentre nel turnover coach Bartocci nelle ultime uscite ha tenuto fuori il tiratore Manuel Diomede.
ARBITRI – Enegan Firenze-Proger Chieti sarà arbitrata dai signori Claudio Di Toro, Stefano Wassermann e Marcello Aprea.
TV, NETCASTING e SOCIAL NETWORK - Enegan Firenze-Proger Chieti sarà trasmessa martedì 29 aprile (ore 22.10) su TOSCANA TV NEWS & SPORT 24 (canale digitale terrestre 194). Come sempre sarà possibile collegarsi sul sito della Lega Nazionale Pallacanestro (www.legapallacanestro.com) e seguire il netcasting cliccando su LNP LIVE. Attivi anche gli aggiornamenti sui Social Network ufficiali dell’Affrico: Facebook (Pagina ufficiale Affrico Basket Firenze) e Twitter (@AffricoBasketFi).

 
Basket: Galoppo infrasettimanale in casa Enegan 82-82 con il Livorno PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 19 Aprile 2014 15:39

Basket :Amichevole con il team labronico
ENEGAN LIVORNO 82-82
Vantaggio labronico nel 1° quarto; risposta fiorentina nel secondo; poi tutto in parità.

Firenze- Amichevole al Mandela Forum per l’Enegan Firenze, che ha affrontato il Don Bosco Livorno (DNB girone A). Si sono giocatori quattro tempini, il punteggio è stato azzerato al termine di ogni quarto. A modifica del programma l’amichevole in programma contro il Montecatini Sporting Club 1949 è stata annullata.
La squadra si ritroverà al PalaAffrico per una normale seduta di allenamento. Di seguito il tabellino dello scrimmage.


ENEGAN FIRENZE: Castelli 9, Conti 3, Young 17, Quaglia 10, Rabaglietti 16, Cucco 9, Schiano 5, Severini 12, Baggio 1. All.: Caja.

DON BOSCO LIVORNO: Sollitto 5, Gigena 19, Mazzantini 17, Malfatti 8, Lucarelli 2, Artioli 8, Benvenuti 11, Sanguinetti 12, Granchi, Orsini. All.: Da Prato.

PARZIALI: 17-22, 28-23, 20-20, 17-17.

 
Basket: Se Siena fallisce il titolo sportivo potrebe passare a Firenze ???!!! PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 18 Aprile 2014 23:47

Serie A Basket - Crisi MensSana: istanza di fallimento

In estate, il titolo sportivo della MensSana dovrebbe tornare nelle mani della Federazione, che potrebbe poi girarlo a Firenze.

La posizione del Club mensanino si va aggravando , passando dalla 1° ipotesi di frode fiscale alla ben più preoccupante bancarotta fraudolenta e a false comunicazioni sociali sui bilanci che vanno dal 2009 al 2013: Al momento potrebbe prendere piede la possibile la revoca dell'affiliazione e l'esclusione dal torneo. Sono in corso nuove perquisizioni della Guardia di Finanza, anche nell'abitazione dell'Ex Presidente   Ferdinando Minucci

Siena- Ahi...ahi...ahi... Si passa dalla richiesta di messa in liquidazione alla "ben più preoccupante"  richiesta di fallimento. La posizione della Mens Sana Basket si va complicando  sempre di più nelle ultime ore dopo la presentazione dell’istanza di fallimento effettuata dal sostituto procuratore di Siena, Antonino Nastasi, ultima svolta dell’operazione “Time Out”, con l’inchiesta sui conti del club campione d’Italia che ha messo in luce purtroppo un buco fiscale di 23 milioni di euro negli ultimi 7 anni.

I reati ipotizzati dalla Procura di Siena passano così dalla iniziale frode fiscale alla ben più preoccupante bancarotta fraudolenta con  false comunicazioni sociali sui bilanci dal 2009 al 2013.

La Guardia di Finanza sta  effettuando una serie di perquisizioni nelle abitazioni degli ex-dirigenti della società tra Empoli e Siena, compresa quella di Ferdinando Minucci, ex-presidente della Mens Sana pronto a salire al vertice della Legabasket il prossimo 1° luglio.

La società, messa in liquidazione lo scorso 21 febbraio, quando non era stato approvato il bilancio che presentava perdite per 5.4 milioni di euro, dovrebbe così passare dalle mani del liquidatore Egidio Bianchi a quelle di un curatore fallimentare nominato dal Tribunale.

Cosa aspettarsi ora? Il regolamento sportivo FIP prevede la revoca dell’affiliazione in caso di liquidazione, dunque l’esclusione d’ufficio della MensSana dal campionato, mentre, in caso di fallimento, alla società sarà permesso di proseguire l’attività fino al termine della stagione.

Ma la notizia più importante sarebbe che una volta che il titolo sportivo dovesse tornare in Federazione, quest'ultima potrebbe proporlo a Firenze dove attualmente agisce l'Enegan Affrico Firenze che sta cercando di salvarsi in Lega 2 Silver.

 
Basket Lega 2 Silver: L'Enegan Firenze perde a Roseto e si complica la vita... PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Domenica 13 Aprile 2014 21:58

Basket: Lega 2 Silver Firenze adesso è davvero inguaiata ..ma si "potrebbe ancora fare"..

Modus FM Roseto - Enegan Firenze 94-86 (23-15, 16-23, 26-24, 29-24)
Perdono anche Basket Nord Barese e Reggio Calabria,

MODUS FM ROSETO SHARKS – ENEGAN FIRENZE: 94-86

Roseto: Sowell 20, Legion 27, Zaharie 6, Stanic 19, Leo, Genovese, Marini, Ricci 6, Bisconti 4, Metreveli 12, All. Trullo

Firenze: Young 24, Cucco, Quaglia 6, Rabaglietti 21, Schiano ne, Severini 5, Conti 11, Rancic, Castelli 19, Baggio ne, All. Caja

Arbitri: Nicolini Alessandro, D’Amato Alex, Tallon Umberto

Note: Usciti per 5 falli: Metreveli (Roseto). Parziali: 23-15, 39-38, 65-62, 94-86. Roseto: 30/59 al tiro, 15/34 da 3, 19/23 ai liberi, 30 rimbalzi (8 off.), 24 assist, 14 palle perse, 3 palle recuperate, 111 valutazione. Firenze: 28/68 al tiro, 4/23 da 3, 26/33 ai liberi, 35 rimbalzi (14 off.), 13 assist, 9 palle perse, 5 palle recuperate, 87 valutazione. Spettatori: 1800 circa. Turno di DNA Silver: 29°.

Roseto degli Abruzzi- Roseto saluta le gare interne della stagione regolare, battendo Firenze con il risultato di 94-86, a seguito di una partita strana (dal +16 del 2° quarto, al -7 del 3°), comunque dall’esito meritato. Stanic e compagni ottengono dunque 2 punti di assoluto valore in vista della corsa ai playoff: grazie alla vittoria sui fiorentini, gli Sharks scavalcano Chieti (che ha osservato il turno di riposo) a quota 28 punti, issandosi al 9° posto in classifica, l’ultimo utile per accedere alla post season.

Saranno quindi le due abruzzesi di Silver, Roseto e Chieti, a giocarsi l’ingresso ai playoff in occasione dell'ultimo turno di campionato, previsto per domenica 27 aprile 2014: Roseto a Ferrara e Chieti a Firenze. Se Roseto vince, accede ai playoff indipendentemente dalle gesta dei cugini teatini; se Roseto perde e Chieti perde, sono i rosetani ad andare ai playoff; se Roseto perde e Chieti vince, sono i ragazzi di Bartocci ad aggiudicarsi il ticket per gli spareggi promozione. Infondo, il Derby non può dirsi ancora del tutto archiviato.

Tornando alla partita di questo pomeriggio, l'Enegan recrimina per aver dilapidato una magica rimonta dal -16 del 2° quarto ad arrivare a condurre di 7 nel 3°  quando poi però alla fine del 30° minuto Rosetro era di nuovo avanti di 3 soli punti 65-62. Per Roseto, risultano decisivi, per l’ennesima volta in stagione, i 27 punti di Alex Legion, cui ha abbinato anche la cattura di 8 rimbalzi. Saltano all’occhio i 20 punti di Sowell che, dopo la bella prova fornita a Matera domenica scorsa, si ripete in casa ricevendo “l’abbraccio” del PalaMaggetti a fine gara. Positiva anche la prestazione del capitano rosetano, Nicolas Stanic, in “doppia doppia” con 19 punti e 10 assist. Dall’altra parte, Young si è dimostrato essere la vera spina nel fianco degli abruzzesi, con 24 punti e 6 assist, al pari di Rabaglietti, autore di 21 punti. La difesa di casa, inoltre, ha sofferto parecchio la fisicità di Castelli, che nel finale ha sciupato una ghiotta opportunità dalla lunetta per consentire all’Enegan di rientrare in partita.

In ogni caso, il numero da analizzare riguarda la voce “tiro da 3 punti”: per Firenze pesa la scarsissima percentuale da 3 dove gli "Squali" hanno pescato ben 15 bombe nel corso del match, mentre i toscani sono andati a segno solo 4 volte da oltre l’arco dei 6.75. Eppure, i ragazzi di Caja sono rimasti aggrappati al match fino al 39’, infilando la bellezza di 86 punti, per giunta in trasferta lasciando via libera agli abruzzesi solo negli ultimi 45 secondi di gioco.  Numeri che fanno riflettere, ma che, almeno questa sera, lasciano spazio alla gioia di un successo che, abbinato alla vittoriosa trasferta lucana di domenica scorsa, proiettano i biancazzurri verso la realizzazione del “sogno” playoff. In ogni caso, è ancora presto per parlare, dato che mancano ancora 40 minuti di stagione regolare, in cui tutto è ancora possibile.

Alla palla a due, coach Trullo propone lo stesso starting five sceso in campo al PalaSassi di Matera la domenica precedente, ovvero con Stanic, Sowell e Legion esterni, Metreveli e Bisconti sotto le plance. Coach Caja (ex di turno, per via dei trascorsi rosetani nella serie A del 2005/2006) risponde con Young, Rabaglietti e Severini fuori dall’arco, Conti e Castelli nel pitturato. L’avvio è più che equilibrato, con entrambe le squadre che producono canestri abbastanza facilmente, prima che Roseto, spinto da Sowell (finalizzatore di uno splendido alley-up propiziato da Stanic) e Metreveli, non effettui il primo allungo sul +5. Vantaggio poi incrementato sul + 8 del 10’ (23-15), alimentato “dall’ingresso” in campo di Legion.

Nel secondo quarto, sono i jump shot di quest'ultimo e le triple di Stanic a trasportare gli adriatici sul massimo vantaggio di 16 punti, grazie a un parziale di 8-0 (31-15). Nel miglior momento dei locali, però, Firenze ha un sussulto d’orgoglio, ispirata da Young che inizia davvero a fare male agli Sharks: sarà l’americano giunto da Imola (DNA Gold) a risvegliare, oltre i suoi, i poteri sopiti di Rabaglietti e Castelli, i quali iniziano a martellare il canestro difeso dai padroni di casa. In meno di 5 minuti, l’Enegan iscrive a referto un parziale devastante di 2-18, impattando sul 33 pari a circa 3 minuti dalla seconda sirena. Roseto prova a riemergere con Metreveli, ma i fiorentini hanno ormai acquisito la fiducia necessaria per giocare a viso aperto. Tira e molla fino al 20’, con Conti che riavvicina Firenze sul -1 allo scadere (39-38), dopo che Metreveli aveva trovato il lay-up del +3.

In avvio di ripresa, gli ospiti partono forte, complici anche le troppe palle perse degli Sharks: break di 0-8 per Rabaglietti and company che, dal -16 di qualche minuto prima, si portano addirittura sopra di 7. Roseto ha gli ingranaggi bloccati, soprattutto in attacco, con la panchina che è costretta a ricorrere al time-out per tamponare una Firenze più che arrembante e decisa ad espugnare il PalaMaggetti. Dopo il minuto di sospensione, Sowell, limitato a soli 2 punti segnati nel primo tempo, entra in partita e sblocca la terza frazione degli Sharks con 2 triple intervallate da quella del connazionale Legion: la Modus FM acciuffa l’Enegan, per poi tornare in surplus. In tutti i modi, Young non molla e mantiene a galla i suoi, fino al 62 pari del 29’. Allo scadere, però, ci pensa Zaharie, che dai 3 punti punisce la difesa fiorentina, mandando le due squadre a consumare l’ultimo mini break sul 65-62.

Negli ultimi e decisivi 10 minuti, Roseto mantiene un costante vantaggio, con Legion, Stanic e Sowell che risulteranno sempre tempestivi nel respingere ogni tentativo ospite di rimonta. E’ una schiacciata di Legion, valida per il 79-72, a chiudere probabilmente il match, almeno psicologicamente. I toscani provano a rientrare con 2 liberi di Conti per il -5, ma ormai il tempo è tiranno, con i biancazzurri che gestiscono lo strappo nei minuti finali durante la "sagra" della lunetta, per poi esultare col proprio pubblico a seguito del 94-86 che sancisce il termine della sfida.

Ultimo aggiornamento Domenica 13 Aprile 2014 21:58
 
Basket Lega 2 Silver:L'Enegan Firenze di scena a Roseto degli Abruzzi: PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Domenica 13 Aprile 2014 10:46

Basket Lega 2 Silver
L'ENEGAN FIRENZE SCENDE IN UMBRIA: A ROSETO DEGLI ABRUZZI: SERVE UN SOLO RISULTATO: LA VITTORIA.

Ultimo aggiornamento Domenica 13 Aprile 2014 10:47
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 22
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!