Home CALCIO 10° turno infrasettimanale: rivincono Juve ed Inter; ko per Roma e Napoli; domani i viola col Genoa

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
10° turno infrasettimanale: rivincono Juve ed Inter; ko per Roma e Napoli; domani i viola col Genoa PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Mercoledì 31 Ottobre 2012 22:47

Serie A - L'Inter vince ancora, La Juve trionfa al 92'
Dopo il " pirotecnico 2-2 di ieri sera al "Renzo Barbera" tra Palermo e Milan l 'Inter vince ancora, La Juve trionfa al 92' Il Napoli cade a Bergamo, la Roma crolla a Parma. Pareggio per Lazio  con il Torino, e Udinese in casa col Catania. vince ancora il " meraviglioso" Cagliari del duo Pulga-Lopez  Il Chievo stende il Pescara,. Domani sera chiude il trittico Genoa-Fiorentina.

Torino- Juventus-Bologna 2-1 (Quagliarella, Taider, Pogba)
Torino- " Il fattore Juventus Stadium" si paventa di nuovo per il 48° risultato utile consecutivo bianconero; Vantaggio bianconero con Quagliarella, pareggia Taider illudendo Pioli, ma in "zona Cesarini" è Pogba che fa esplodere  ancora la " bomboniera bianconera".

Atalanta-Napoli 1-0 (Carmona)

Bergamo- All' Atleti Azzurri d'Italia"  batte più forte il cuore neroazzurro  degli uomini del Sergente di Ferro" Stefano Colantuono  rispetto ao " soldatini azzurri di un  Walter Mazzarri che avrà di cui rimuginare lungo il viaggio di ritorno verso Napoli. Dopo il sorriso contro il Chievo Verona il Napoli torna a perdere in campionato. Gli uomini di Mazzarri scivolano sul terreno insidioso dell’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo impregnato d’acqua e si fanno sfuggire l’occasione per inanellare il secondo risultato utile consecutivo. Sono invece tre i risultati favorevoli all’Atalanta che dopo la vittoria sul Siena e il pareggio col Pescara, mette in tasca altri tre punti. A decidere l’incontro è la rete nel primo tempo di Carmona: assist dell’ex della gara Denis e spiovente di collo pieno del cileno che batte De Sanctis. Napoli propositivo ma nervoso, con tante idee ma raramente concretizzate; ci provano in tanti ma per lo più si tratta di tiri centrali, gli altri comunque si infrangono sull’uomo partita Andrea Consigli, vera saracinesca.

Cagliari-Siena 4-2 (Nené, Nené, Sau, Bogdani, Thiago Ribeiro, Calaiò)

All'Islas Arena di Sant Elena Quartu il  Cagliari dell'accoppiata sempre più vincente Pulga-Lopez   trova la quarta vittoria consecutiva con un convincente 4-2 sul Siena. in una gara con ben 2 rigori sbagliati, uno per parte. Sardi devastanti nella prima mezzora, con un triplo vantaggio regalato dalla doppietta di Nenè, colpo di testa su corner di Conti e splendida punizione, e al gol di Sau, splendido pallonetto in contropiede. A nulla serve il gol di Bogdani nel finale di primo tempo. Per il Siena va tutto male: Calaiò sul 3-0 spreca un rigore ben parato da Agazzi e Neto viene espulso per doppia ammonizione. Nel finale altre emozioni: Thiago Ribeiro arrotonda il punteggio dopo una bella azione personale e Pinilla si fa parare il rigore da Pegolo. Calaiò all’ultimo respiro mette dentro il gol che fissa il risultato sul 4-2. Sardi che volano in classifica, agguantando il 9° posto ( !!!) superando l'Udinese ; Siena purtroppo sempre più ultimo..

Inter-Sampdoria 3-2 (Munari, Milito, Palacio, Guarin, Eder)

Milano- L’Inter va . ingrana la " nona sinfonia" vincente  e sale al secondo posto alla vigilia del Derby d’Italia superando la Sampdoria a San Siro in un match davvero complicato per i nerazzurri. Stramaccioni si presenta in campo con un insolito 4-3-3 e i suoi vengono beffati al 20’, quando l'ex viola Munari ( al suo primo gol in blu cerchiato) porta in vantaggio gli ospiti da due passi sfruttando un erroraccio di Ranocchia. L’Inter si riversava  quindi in avanti ma non riusciva  a concretizzare, almeno fino al 52’, quando Costa commette fallo da rigore su Milito e si fa espellere, con lo stesso " Principe" argentino che pareggia dal dischetto. I nerazzurri poi si divertono: un palo clamoroso di Milito precede il 2-1 in contropiede firmato dal redivivo  Palacio su assist di Cassano, che serve anche il pallone per il 3-1 di Guarin all’80’. In pieno recupero Eder accorcia le distanze, ma è troppo tardi per la truppa di un Ferrara adesso davvero " sulla graticola".

Lazio-Torino 1-1 (Glik, Mauri)

Olimpico stregato stasera per una Lazio che evidentemente è ancora " schokkata" dallo 0-2 patito a Firenze Non riesce a rialzarsi la Lazio di Petkovic. Dopo il ko subito contro la Fiorentina, i blancocelesti non vanno oltre l'1-1 in casa contro il Torino di Ventura, che reduce dal pericolosissimo ko interno contro il Parma stasera probabilmente salva la sua panchina. Un pareggio in rimonta per la Lazio, sotto dopo appena dieci minuti di gioco con il colpo di testa di Glik (evidenti responsabilità della difesa). Nella ripresa, dopo numerose occasioni sprecate, il pareggio di Mauri. Inutile il forcing finale e la splendida partita di Candreva.

Parma-Roma 3-2 (Lamela, Belfodil, Parolo, Zaccardo, Totti)

Parma- Al Tardini, su un campo al limite della praticabilità,sulla " stralunata Roma di uno Zeman che potrebbe iniziare a veder addensarsi sulla sua panchina la " classica nube…fantozziana"  si abbatte il " ciclone" Parma di un sempre più " prodigioso e stupefacente" Mister Donadoni che ringalluzzito dalle voci sempre più insistenti circa la sua conferma  …a vita sulla panchina ducale,  che travolge  con un  3-2  che va ben oltre il sol gol di vantaggio contro la Roma , e che vale il sorpasso ai danni dei giallorossi in classifica.i Zeman  incassa così la seconda sconfitta di fila dopo il tonfo interno contro l'Udinese iniziando probabilmente ad essere " messo nel mirino" della critica sia esterna che interna: per il Parma, invece, si tratta della terza vittoria consecutiva dopo i successi ottenuti contro Sampdoria e Torino. Con 15 punti i ducali artigliano per adesso i viola a 15 punti in 5° posizione: stupefacente !! Roma che andava in vantaggio con Lamela già dopo 9’ di partita,( 3° gol in 2 partite)  poi la difesa giallorossa cominciava  a disunirsi, a concedere spazi nei quali i gialloblù si infilavano senza eccessive difficoltà e  così il Parma poteva ribaltare  il risultato con Belfodil, Parolo e Zaccardo. Di Totti, nel finale, la rete che rifinisce il punteggio sul 3-2 in favore dei Ducali. Per il capitano giallorosso, tap-in vincente sugli sviluppi di un calcio di rigore da lui stesso tirato e parato da Mirante, si tratta del 16esimo gol contro il Parma (la sua vittima preferita), della rete numero 218 in Serie A.

Udinese-Catania 2-2 (Di Natale, Castro, Lodi, Di Natale)

Udine-"Pari e patta"  in terra friulana  tra i bianconeri reduci dallo smacco inferto alla Roma ed un Catania che cercava di ripartire dopo lo " scippo" subito al " Cibali" dalla Juventus . Così Udinese e Catania si dividono la posta in palio pareggiando al Friuli per 2-2. Nel primo tempo non succede molto: i padroni di casa passano in vantaggio grazie ad un dubbio rigore dato per un intervento di Spolli su Badu. Dal dischetto va Di Natale che non sbaglia. Il pareggio arriva ad inizio ripresa con Castro che sfrutta un errore nel rinvio di Danilo. Il Catania ci crede e trova il gol del vantaggio grazie ad una gran punizione di Lodi che sorprende Brkic. Sembra ormai vittoria degli ospiti, ma all’ultimo minuto Allan serve Di Natale in profondità e l’attaccante piazza la zampata vincente con un gran diagonale di destro.

Chievo Verona- Pescara 2-0
Luciano-Stoian in 2 minuti: il Chievo torna a sorridere
Due reti ravvicinate nella ripresa affossano il Pescara, rimasto in dieci a metà primo tempo per l'espulsione di Romagnoli (fallo da ultimo uomo). Paura nel finale: cartelloni pubblicitari volano in campo per il forte vento, gara sospesa per 2 minuti

Domani sera chiuderà la tre giorni infrasettimanale il match di Marassi tra un Genoa "ultra-decimato" e la " rampantissima" Fiorentina di Mister Montella che fermata la Lazio , rallentata stasera anche dal Torino ha l'occasione di avvicinarla per dare il via alla possibilità di "accosto" in caso di successo a Genova.

 
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!