Home SPORT VARI Golf: Grande successo dell'Audi in City Golf per le vie di Firenze

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Golf: Grande successo dell'Audi in City Golf per le vie di Firenze PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 06 Ottobre 2012 20:49

Successo di folla per Audi in City Golf 2012, lo spettacolare percorso tra le 18 buche storiche

Tra turisti cinesi che volevano pagare per un colpo, le ‘ole’ e il tifo da stadio

IL GOLF IN CITTA’ CONQUISTA FIRENZE

GIULIA SERGAS: “QUESTE SONO LE VERE ENOZIONI”

Leggi tutto

2 fermi immagine della gara fiorentina

Firenze, 6 ottobre - Finora il golf aveva dimostrato di non essere solo un’idea, oggi a Firenze questa sport è diventato anche un’idea vincente. Nella città-gioiello della Toscana che può vantare il 30% delle opera d’arte di tutto il Mondo, Audi in City Golf, il percorso di 18 buche ‘pazze’ ideato dalla Sports-More, ha consacrato il golf come sport popolare che si può giocare in mezzo alla gente e che può suscitare interesse anche in un percorso tra gli Uffizi e il David di Michelangelo, tra gli incantati Giardini di Boboli e le vie più trendy dello shopping.  

Kurt Anrather di Sports&More, l’ideatore di questo progetto, lo aveva promesso venerdì sera nel corso del cocktail di benvenuto per la consegna dei Flight, ringraziando il Comune di Firenze per aver voluto condividere questa sfida: “Se alla Ryder Cup hanno  avuto 40.00 spettatori, qui a Firenze noi potremmo avere 100.000 persone…”. Non siamo andati su questi numeri, ma non era nemmeno una boutade: intorno alla 18 buche disseminate nel cuore storico della città rinascimentale, fra le sponde dell’Arno, c’è stata grande folla. In un sabato d’autunno, soleggiato e incantevole, erano presenti migliaia di turisti da tutti gli angoli del Mondo e la massima affluenza si è registrata tra le ore 11 e le 12 della mattina.

Dice Marco Martelli Calvelli, presidente della Onlus “I ragazzi di Sipario”, un’associazione fiorentina che si occupa dell’inserimento e dell’integrazione dei ragazzi con disabilità mentale nel mondo del lavoro: “L’ evento è stato organizzato in maniera perfetta, ha creato un amalgama forte con la gente. Addirittura su alcune buche ho visto gli spettatori tifare con dei cori da stadio. Ora si fa il tifo per il golf. Audi in City Golf è stato un successo unico, anche grazie alla invidiabile e strategica collocazione artistica del percorso.”

Spettacolo doveva essere, e spettacolo è stato. Firenze ha fatto centro in tutte le 18 buche. Tra i tanti aneddoti di una giornata in cui è stato dimostrato che il golf deve andare alla gente. E’ accaduto che duranti i colpi sulla buca-trampolino di via Martelli un americano abbia esibito al pubblico il suo tesserino di giocatore professionista: “Che idea giocare un golf in città, cercherò di portare questo show negli States, e complimenti per la creatività’”.

All’altra buca Yokohama di via de’ Martelli, raccontano di giovanissimi golfisti bravi nel centrare il bersaglio più piccolo, un copertone da 15 centimetri di diametro. “Il golf italiano può stare tranquillo per il futuro, abbiamo visto dei ragazzini davvero incredibili”. Altra sorpresa anche l’interesse dei giovani spettatori. “Abbiamo anche visto scolaresche italiane che facevano ola accompagnando i colpi”.

Stessa euforia, stesso entusiasmo alle stelle presso la griffe di orologi Locman in via Tornabuoni, una buca fra le più originale nel cuore della Firenze dello shopping. “Siamo molto contenti della manifestazione, Audi in City Golf è un evento semplice ma di alto profilo, destinato a riscuotere un successo crescente”. Raccontano di “Ole” anche alle buche di Piazza Strozzi, dove giocatori  e campioni si sono divertiti moltissimo. Non è mancato anche l’ardire. “Ci hanno perfino chiesto poteva colpire la il campanile qua sopra, ma questo ovviamente non era possibile”, raccontano dallo staff  dell’organizzazione.

Presa d’assalto, come era prevedibile, la madrina dell’evento, la numero 1 azzurra Giulia Sergas che si è trattenuta a lungo sul prato della Canottieri Firenze ed anche nella buca della Raimondi alla Galleria degli Uffizi, fra due ali di folla, dove l’impresa era centrare il concavo di un paio di scarpe, E’ qui che un gruppo di cinesi ha perfino fatto mostra del proprio portafogli, disposti a pagare per giocare, tanta era la voglia di provare un colpo difficilissimo per i comuni mortali. Ed è qui che il simpaticissimo attore di cinema, Tv e teatro Stefano Masciarelli ha dispensato tutto il suo homour con battute esilaranti che hanno coinvolto il pubblico.

Il tutto mentre “Gio” Pasello, la “signora del double-trap” incantava con la sua simpatia la buca ‘gong’ del Porcellino e la campionessa fiorentina Federica Dassù, la prima proette italiana a sbarcare con successo sul circuito americano, faceva ancora bella mostra della sua classe dalla terrazza mozzafiato di Villa Bardini o dal Giardino di Boboli.

Entusiasta dell’organizzazione e dell’originalità della gara l’ex campione di sci alpino Michael ‘Much’ Mair (tre prove di Coppa del Mondo vinte tra l’82 e l’88): “Sapevo che sarebbe stata una giornata particolare, ma non mi sarei mai immaginato un’accoglienza così calorosa da parte di questa città”.

Perfetta la macchina organizzativa di Sports &More, ormai collaudata dopo tre edizioni di questo show a Cortina, preziosa la collaborazione de “I Ragazzi di Sipario” che hanno accolto i partecipanti con drinks e piatti del loro ristorante, nel corso di un circuito anche impegnativo, lungo quasi circa 4 chilometri. Ed esame superato anche per i 18 allievi dell’Istituto Alberghiero Buontalenti di Firenze, che hanno debuttano nel ruolo di “Angeli del Golf”, accompagnando le squadre durante il percorso con professionalità e cortesia e offrendo le informazioni di tutti i punti storici della città.

“Audi in City Golf” ha dimostrato, con il patrocinio del Comune di Firenze, di aver creato un campo storico che mancava alla storia del golf, e dopo il lancio del 5 aprile di Giulia Sergas dalla Torre di Arnolfo, ha offerto un evento promozionale di sport e di spettacolo in grado di essere veicolo sociale e fattore educativo. Appuntamento al prossimo anno. Intanto  la Sergas confessa le sue prossime ambizioni: “Sono carica, spero di arrivare fra le prime 30 al Mondo. Mi porterò dietro queste emozioni vere vissute a Firenze”.  

SPONSOR E PARTNERS –  Audi Firenze – Callaway - Yokohama - Brilliant8- Kiffe - Internorm- Monograno Felicetti - Italtelo Gruppo Italtelo SPA - UNOPIÙ – Roner – Bortolomiol - Mulligan&Co. - LOCMAN Italy -  Trentino Fiemme2013 -  Sitour -  AlpiPONT -  Grand Hotel Mediterraneo - The Westin Excelsior Florence - St. Regis Florence - Ristorante Fellini - Radio Toscana - Il Mondo del Golf - La Gazzetta dello Sport - Circle Magazine – CelesQue – Livein.

 
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!