Home CALCIO Fiorentina Calcio Calcio: dall'illusione del vantaggio 1-0 alla disfatta per 3-1: addio all'Europa League

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio: dall'illusione del vantaggio 1-0 alla disfatta per 3-1: addio all'Europa League PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Domenica 03 Marzo 2019 21:15

Calcio: all'"Atleti Azzurri d'Italia" Muriel ci illude, ma poi finisce con la disfatta viola: Addio all'Europa League

ATALANTA FIORENTINA 3-1: MURIEL CI ESALTA, MA ILICIC, GOMEZ E GOSENS CI DEPRIMONO !!

Di fatto out in Europa, ci resta solo il "miracolo" da compiere a Bergamo nella gara di ritorno

ATALANTA-FIORENTINA 3-1
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello (4' st Palomino); Castagne, De Roon, Freuler (42' st Hateboer ), Gosens; Gomez ; Ilicic , Zapata  (27' st Pasalic ).
A disp.: Berisha, Rossi, Reca, Pessina, Ibanez, Kulusevski, Barrow. All.: Gasperini
Fiorentina (3-4-3): Lafont 7.5; Milenkovic 5--, Pezzella 6 (19' st Vitor Hugo 5.5.5), Ceccherini 5 (40' st Pjaca sv); Laurini 5 (19' st Dabo 6), Veretout 5.5, Edmilson 4.5, Biraghi 5; Chiesa 7.5, Simeone 4.5 , Muriel 6.5
A disp.: Terracciano, Brancolini, Norgaard, Gerson, Mirallas, Hancko, Benassi, Graiciar. All.: Pioli 5
Arbitro: Guida
Marcatori: 3' Muriel (F), 28' Ilicic (A), 34' Gomez (A), 14' st Gosens (A)
Ammoniti: Masiello, Freuler, De Roon, Palomino (A); Ceccherini, Veretout (F)
Espulsi: -
Il vecchio andante diceva: " Chi ben comincia è a metà dell'opera"... e noi dopo 3 minuti pensavamo: HA SEMPRE RAGIONE" sull'immediato 1-0 di Muriel..!!
Ma da li in poi diciamo dal 20° in poi l'andante cambiava tono e diceva: "Chi ben comincia ...va verso la sventura"...
L'Atalanta batte in rimonta la Fiorentina 3-1, "vede la doppia possibilità di poter concorrere ( credo di poter dire con pieno merito, anche ricordando la "nefandezza" permessa al Milan l'estate scorsa...) sia per l'Europa League che "in fondo in fondo al cuore orobico, anche a quel 4° posto che sta ballando in questo campionato...
Eppure all'"Atleti Azzurri d'Italia" cominciava bene la Fiorentina in vantaggio immediato con Muriel, e il raddoppio era  distante solo per questione di un paio di centimetri per un salvataggio di piede di Gollini sul destro rasoterra di Chiesa.

Al minuto 13' di Atalanta-Fiorentina, Josip Ilicic calcia fuori il pallone per permettere allo stadio di ricordare Davide Astori a un anno dalla sua scomparsa: lo sloveno, che era stato compagno del capitano viola, scoppia in lacrime.

Ma era  l'Atalanta, una volta che le idee ai viola si erano appannate ed il fiqto fattosi meno... a trovare poi il pari a metà primo tempo con iato già cominciava a scarseggiare  con l'ex Ilicic aiutato da una deviazione involontaria di Biraghi che metteva fuori tempo Lafont. I
l portiere viola era poi  poi protagonista di un paio di interventi decisivi, prima che sia ancora la Fiorentina ad andare vicina al secondo goal con Simeone che entrava in area da sinistra crossa arretrato per Laurini che incrociava  dal dischetto, sul corpo di un fantastico Gollini ex viola con  il numero 95 di casa a dire ancora di no con un riflesso vincente.
E sul capovolgimento di fronte Gomez al coro:" Gol snagliato, gol subito"..fa tutto da solo e segna con un piazzato dal limite il vantaggio per l'Atalanta.
Ancora Fiorentina nel finale di gara con Chiesa che va sul fondo e tocca dentro per Muriel chiuso al momento di tirare, e con uno scambio di prima, Biraghi, Veretout, Simeone sul quale Gollini usciva  bene anticipando l'attaccante. Al quarto d'ora della ripresa azione prolungata dell'Atalanta con 3 cross di seguitos sul 3° dei quali Lafont non usciva regalando il facile colpo di testa di Gosens a porta vuota col  gol del 3-1 di Gosens appunto.
La Fiorentina reagiva  e al 21' prendeva una clamorosa  traversa con un bel destro di Chiesa a giro che se era più basso di 2 centimetri avrebbe ammutolito completamente lo Stadio bargamasco.
da li in poi l'Atalanta faceva "Torello ovunque" la Fiorentina non si costruiva nessuna azione taleda cercar di far risalire illivello dei propri "bioritmi" e la gara si chiudeva con l'Atalanta che sfiorava altri 2 gol.
Adesso con i viola rimasti a 36 staccati da tutti in questo turno  con le vittorie dell'Atalanta appunto, del Torino e della Sampdoria, di fatto a 12 turni dalla fine con la Lazio che verrà Domenica a Firenze con un ultimo carico di numeri altamente sfavorevoli ai viola con i laziali al Franchi, il sogno Europa League si allontana "quasi definitivamente per il 3° anno consecutivo e con la sola matematica" a tener acceso questo "sognettino".
A meno che...a meno che tra un mese e mezzo nella gara 2 di semifinale sempre li a Bergamo Pioli ed i ragazzi non sappiano confezionarci il  classico "Perfect game" la partita perfetta per ribaltare il 3-3 del Franchi. ma dalle avvisaglie di stasera gli scenari parrebbero essere davvero nefasti, a meno che ..a meno che tra un mese e mezzo lo scenario sia davvero diverso.

stori, toccante lettera dei genitori: "Non stancatevi di ricordarlo"

Anna e Renato, genitori di Davide, a un anno dalla sua morte: "Un dolore che non si può raccontare"

Tutto l'Atleti Azzurri d'Italia" al 13° tributa un commovente applauso alla memoria di Davide, tranne Gasperini che dopo non aver stretto la mano a Pioli non applaude come tutto ilsuo Stadio ed anche tutti i suoi tifosi: "VERGOGNISSIMA" !!!

Bergamo- "Un anno senza Davide non si può raccontare. Non esistono le parole, ma forse neanche servono, perché in fondo quello appena passato è stato un anno CON Davide, in un modo diverso e che non avremmo mai voluto scoprire, ma comunque insieme a nostro figlio". Comincia così la toccante lettera che, a un anno dalla morte del figlio Davide, Anna e Renato Astori scritto e diffuso.

"Ecco, insieme è la parola che vorremmo pronunciare più forte, ma non possiamo - continua la lettera - La nostra voce oggi non è più quella che Davide ha sentito sin da bambino e forse adesso farebbe fatica a riconoscerla, perché il dolore l'ha cambiata per sempre. Per questo non riusciamo a leggere questa lettera e affidiamo a voi i nostri sentimenti, così come tanti amici hanno fatto in questi giorni in cui il ricordo si è fatto inevitabilmente più intenso".

I genitori sottolineano che "per noi Davide non è un ricordo che si attenua o si riaccende a seconda delle circostanze: Davide è una presenza, è vicino a noi ogni istante". "Tanti - proseguono - in questi mesi ci hanno detto che il nostro Davide era speciale, dotato di una gentilezza rara, spesso disarmante. Ed è vero. Davide non doveva sforzarsi per esserlo, è sempre stato così, sin da bambino: naturalmente, istintivamente, gentile. Ma guai a scambiarla per debolezza o remissione: era la sua forza. Davide era fortissimo, era la roccia a cui aggrapparci. Per questo noi oggi cerchiamo di essere forti come lui, ma soprattutto come lui ci vorrebbe".

"Continuate a ricordarlo e non stancatevi di raccontarlo. Rivederlo sorridere in una foto, osservarlo correre nelle immagini, sentirlo nei vostri aneddoti non ci fa soffrire: per noi è come riabbracciarlo ogni volta".

LE SALE STAMPA:

Un affranto, deluso, triste Stefano Pioli

PIOLI: "TROPPI GOL PRESI E SFORTUNATI, IN RITARDO PER L'EUROPA"

Dopo la sconfitta con l'Atalanta, Pioli mastica amaro. "L'Atalanta ha creato più di noi. I gol presi sono troppi. In queste tre partite abbiamo perso troppi duelli difensivi--ha spiegato il tecnico della Viola -. I gol di oggi con più attenzione si potevano sicuramente evitare". "Non siamo stati fortunati perché sia Pezzella che Ceccherini sono scivolati - ha aggiunto -. Adesso abbiamo un attacco che ci permette di dare continuità ma dobbiamo migliorare dietro". "Siamo in ritardo per l'Europa, ma abbiamo ancora tutti gli scontri diretti - ha continuato -. Dobbiamo fare sessanta punti per andare in Europa. Le prossime 4/5 partite sono fondamentali". "La Lazio? Ha vinto il derby giocando bene, è una squadra che ha tutto per andare in Champions - ha proseguito -. Per noi è stata una settimana molto dura, anche se quella di oggi è la prima sconfitta del 2019. E' giusto essere non felici della prestazione e del risultato". "Astori? Nella nostra settimana lui ha occupato grande parte di noi - ha concluso -. Domani saremo vicini a lui e alla famiglia".

Gian Piero Gasperini che non stringe la mano a Piolie non applaude il minuto per Davide Astori..."VERGOGNISSIMA" !!!!

GASPERINI: "CI SIAMO CON LA TESTA E CON LE GAMBE"

Dopo il 3-1 rifilato alla Fiorentina, Gasperini è soddisfatto. "È una vittoria importantissima, adesso andiamo avanti - ha spiegato il tecnico dell'Atalanta -. Obiettivo Europa? Ci siamo con le gambe e con la testa". "Contro questa Fiorentina non era facile, siamo andati sotto dopo pochissimo e poi abbiamo giocato una partita grandissima contro una squadra che voleva davvero vincere - ha proseguito -. La classifica è importante, siamo ancora nella Coppa Italia. Vogliamo giocarci tutte le chance in campionato e siamo partiti nel modo migliore". "Noi abbiamo un ambiente fantastico, un pubblico che ci segue con grande entusiasmo anche in trasferta - ha continuato il tecnico della Dea -. Ma soprattutto c'è una squadra che ha grande carattere, che se cade si rialza immediatamente". "Chiaro che il campionato è difficile, ci sono tante squadre in pochi punti, ma vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità", ha aggiunto. "La prossima sfida contro la Samp? È un altro scontro diretto, alcune squadre sembrano in difficoltà ma poi si riprendono, c'è spazio per tutte e poi c'è un Quagliarella strepitoso che già da ragazzino mi faceva gol in Primavera - ha concluso Gasperini -. Speriamo di vincere noi".

LE PAGELLE VIOLA:
Calcio: deludente serata viola agli "Atleti Azzurri d'Italia"...eppure era iniziata bene, ma poi....ATALANTA FIORENTINA DA 0-1 a 3-1:..ADDIO SPERANZE EUROPEE..Ma anche in "quella "seconda notte di Coppa a Bergamo mi sa che...LE PAGELLE VIOLA DI STEFANO BALLERINI
Lafont : salva "quasi capra e cavoli", se vogliamo...non esce sul cross del 3° gol atalantino; mio Papà (portiere della Nazionale universitaria...ai suoi tempi..) mi diceva.."nell'area piccola del portiere è tutto del portiere" io sarei volato......Ci ha fatto preoccupare a terra...se entrava Terracciano li..chissà che cosa poteva succedere...comunque 7.5;
Milenkovic soffe dappertutto, si perde Gomez nella metà campo atalantina e da li nasce il gol dell'1-1 5---,
Pezzella: era al rientro; sufficente quasi tutto a parte il fatto che "balla" anche lui assieme alla difesa viola... 6 (19' st Vitor Hugo in campo poi quasi non si vede...aveva già fatto disastri in abbondanza nella gara di Coppa) 5.5)
Ceccherini : benino, ma alla fine deve alzare bandiera bianca perdendo troppi contrasti...5.5  (40' st Pjaca ..ovvio..invisibile fardello...sv)
Laurini prende un colpo e non incide 5 (19' st Dabo 6),
Veretout "lotticchia" ma li in mezzo stasera è stato lasciato davvero troppo solo 5
Edmilson: NON PERVENUTO, C' E' CHI GIURA DI NON AVERLO VISTO... 4.5
Biraghi pochissime volate, quasi inutile devia la conclusione di Ilicic.. e la fritatta è fatta...5;
Chiesa: non seratissima, ma quando si accende sono sempre dolori, sente troppo l'enorme pressione mediatica addosso, ma se quel tiro "calucchia" di 2 centimetri, ammutoliva tutto lo stadio bergamasco... 7.5
Simeone  svaria troppo si sfinisce e non può incidere..chissà stasera quanti chilometri avrà fatto; se Pioli lo preservava metteva Gerson e poi gettava un "Cholito" in campo fresco...chissà...??? !!! Per stasera il voto è 5 ..ad andar larghi.
Muriel : Mi sono gettato festante per terra in Studio a "Tutto Gol", ci esaltava, poi  per sparire nel restante primo tempo; "megliucchio" nella ripresa, ma non ci ha dato il peso giusto e necessario 6.5 solo per il gol...
Pioli: Sbaglia formazione; anche se mi dirà...ero partito "come avevi detto..prendere possesso della metà campo atalantina.metterli in un angolo e ."cazzottarli " fitti: Recepito e fatto per l'immediato 1-0; ma poi..??? Se mettevi Gerson e poi in corsa un più fresco Simeone, nella ripresa "qualcosina in più " si poteva fare, così..??!!..ma diciamocelo, Atalanta attuale è di un altro pianeta..Prima del ritorno di Coppa bisogna  andare tutti i giorni in Chiesa a San Gervasio o ai "Sette Santi" a dispensare ceri a "iosa"...chissà ...??!! 5.5

Colpo dell'Atalanta nella 29.ma giornata di Serie A. All'Atleti Azzurri d'Italia la squadra di Gasperini batte 3-1 in rimonta la Fiorentina e resta aggrappata al treno per l'Europa League, replicando a Samp, Toro e Lazio. Nel primo tempo Muriel apre le marcature al 3', poi Ilicic (28') e Gomez (34') ribaltano il risultato. Nella ripresa la Viola prova a reagire con le giocate di Chiesa, ma Gosens chiude la gara al 59' di testa.

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Marzo 2019 21:36
 
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!