Home CALCIO Fiorentina Calcio Calcio: deludente 4° pareggio viola a Frosinone, raggiunti all' 89° !!

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio: deludente 4° pareggio viola a Frosinone, raggiunti all' 89° !! PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione con Francesco Matteini   
Venerdì 09 Novembre 2018 23:45

Calcio: in un  "Benito Stirpe"  esaurito..viola andavano  caccia del 1° successo in trasferta...che sfuma all'89° !!

Due anni fa un pareggio 0-0 a Frosinone, 4-1 viola a Firenze

Benassi illude i viola ma Pinamonti risponde con una magia: Frosinone-Fiorentina 1-1

Il bel gol di Marco Benassi ad inizio ripresa ....che non basterà...!!

​La dodicesima giornata di Serie A si apriva con la sfida dello Stadio "Stirpe" tra Frosinone e ​Fiorentina, anticipo del venerdì. La formazione di Longo, orfana di Ciano, era  chiamata a dare seguito agli ultimi risultati mentre i viola di Pioli che cercavano  il primo successo in trasferta dopo tre pareggi consecutivi andavano in vantaggio, ma si facevao riprendere da Pinamonti all' 89° centrando il 4° pareggio consecutivo !!

Frosinone: Sportiello, Vloet (17'st Cassata), Goldaniga, Maiello, Ciofani (cap.), Ariaudo, Zampano,  Capuano, Campbell (17'st Pinamonti), Beghetto, Chibsah. All. Longo (Bardi, Ghiglione, Gori, Soddimo, Perica, Matarese, Brighenti, Cassata, Salamon, Krajnc, Crisetig, Pinamonti).

Fiorentina: Lafont, Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi, Gerson, Benassi (30'st Mirallas), Veretout, Pjaca (20'st Edimilson), Chiesa, Simeone (40'st Vlahovic).

All. Pioli (Dragowski, Brancolini, Laurini, Ceccherini, Hancko, Diks, Norgaard, Dabo, Fernandes, Mirallas, Vlahovic, Eysseric).

Arbitro: Pasqua

Frosinone - Al "Benito Stirpe" la Fiorentina che cercava il 1° successo in trasferta di questo campionato, dopo averlo accarezzato fino all'89° dopo il 4° gol del "nuovo bomber" marco benassi ad inizio ripresa, si vedevano raggiunti dal "destro-fucilata" di Pinamonti dai 28 metri a battere Lafint vanamente lanciato in volo alla sua destra con palla che si insaccava poco sotto il "sette" per un deludentissimo nuovo 1-1.

Il pareggio contringe la Fiorentina a stare a "soli" 17 punti a pari merito "provvisoriamente" col Torino, ma con la paura di ssere superati da altre squadre domani pomeriggio, rischiando di finire nella colona di destra della clazona paludosissima" in una graduatoria che sarebbe cortissima.

Maglia rossa e abbraccio collettivo prima del calcio d’inizio per i viola che poi si dispongono sul prato dello Stirpe per cercare di superare il numero 57 ed ex viola Sportiello.

Prima occasione per i viola dopo 7' minuti tiro di Chiesa ribattuto sul fondo.

Al 14' gran lancio di Veretout con Simeone che da posizione defilata riesce a calciare bene, Sportiello ci mette un piede e si salva in due tempi.

Punizione praticamente perfetta di Biraghi al 20', ancora decisivo l'ex portiere viola che manda in tuffo in angolo.

Ci prova su palla inattiva con uno schema anche il Frosinone, Capuano di testa poi manda il pallone a lato da buona posizione.

Finale di primo tempo di marca viola, prima Pjaca (forse con deviazione della difesa di casa) colpisce il palo su cross di Biraghi. Poi Benassi al volo prende l'esterno della rete dopo una combinazione acrobatica proprio con il croato sul traversone di Chiesa.

In apertura di ripresa, strappo di Chiesa che varia due volte velocità, arriva al limite dell'are dal vertice di sinistra, cross a rientrare di sinistro e Benassi in di testa firma il vantaggio.

Buona inziativa di Pjaca al quarto d'ora, la difesa del Frosinone si salva. Doppio contropiede viola che si conclude in entrambe le occasioni sulle mani di Sportiello dopo la mezz'ora, sia la conclusione di Veretout che quella di Chiesa non superano l'estremo difensore. La Fiorentina va ancora vicina al goal con Chiesa e Mirallas, ma a un minuto dalla fine Pinamonti trova un gol dalla lunga distanza con una conclusione imparabile.

Deusione cocente viola che allungano a 4 i pareggi : Torino, Cagliari, Roma e stasera Frosinone; classifica che a 17 domani potrebbe vederci superati da altre squadre rischiado di finire nella colonna di destra in una zona vicina alla "palude" dell'attuale serie A.

Stefano Pioli nel post partita a Frosinone:

FIORENTINA, PIOLI: "DOVEVAMO VINCERE"

Stefano Pioli è deluso per il quarto pareggio per 1-1 raccolto dalla sua Fiorentina. "Non chiudiamo le partite e non riusciamo a gestire la palla. Abbiamo commesso tanti errori senza la pressione avversaria - ha spiegato l'allenatore della Fiorentina a 'Sky Sport' -. Abbiamo tirato tanto, ma non siamo stati capaci di chiuderla. Questa partita dovevamo vincerla e dobbiamo fare meglio. Abbiamo creato tanto, Simeone deve continuare ad essere positivo e propositivo, poi il gol arriverà. Tutta la squadra deve segnare di più. Dobbiamo crescere, purtroppo anche attraverso i nostri errori, abbiamo preso gol su una palla semplice, già nostra. Certi errori sono troppo evidenti per una squadra tecnica come noi. Frosinone non ci ha messo sotto pressione, ma non siamo riusciti a gestire bene i momenti chiave del match. Dovevamo avere qualche punto in più. Bisogna lavorare ancora più e meglio".

 

La sala Stampa del tecnico del Frosinone Moreno Longo

FROSINONE, LONGO: "UN PAREGGIO IMPORTANTE"

Moreno Longo

Frosinone- dal "ventre" del "Benito Stirpe" ecco arrivare le dichiarazioi dell'allenatore frusinate Moreno Longo che mette a segno un altro risultato positivo che "fortifica la sua panchina.

Moreno Longo è un "uomo ed allenatore ovviamente felice" per il pareggio agguantato alla fine contro la Fiorentina. "Per noi è un pareggio importante, contro una squadra sulla carta superiore alla nostra. Dobbiamo rispondere sempre presenti e dobbiamo avere sempre agonismo in queste partite - ha spiegato il tecnico del Frosinone ai microfoni di Sky Sport -. Quando Pioli ha cambiato modulo ho deciso di passare a quattro dietro, per abbassare i suoi esterni, creare superiorità sulle corsie esterne e mettere palloni per Pinamonti e Ciofani. Oggi non volevo stravolgere la squadra, cercavo continuità, sapendo bene che con queste squadre puoi soffrire. A partita in corso è chiaro che dovevo cambiare per forza di cose".

Frosinone-Fiorentina 1-1: io l’ho vista così (Spiaggiati sul bagnasciuga della mediocrità ormai da settimane)

Scritto da: Francesco Matteini

Gioia effimera dopo il gol del vantaggio (foto Galassi...grazie)

Mamma mia che strazio! Per l’ennesima volta la Fiorentina va in vantaggio, manca il raddoppio (oggi più volte) e si fa riacciuffare. I giocatori viola vanno lenti, ogni tanto si fermano. Mannaggia a Dazn! Ah, no, è vero, la partita è su Sky. E’ proprio la Viola che è smorta. Una partita inguardabile, da vietare ai minori che potrebbero disamorarsi del calcio. Il pareggio col men che mediocre Frosinone ha soprattutto due protagonisti: Simenone in stato comatoso, avviluppato in una stitichezza da gol che non trova sfogo, e Pioli, che induce la squadra a rallentare una partita già alla moviola e padella i cambi. Ma ovviamente non c’è da fare drammi, il prestigioso traguardo del settimo posto non è poi così lontano…

Lafont 5,5 – Sorpreso dal tiro di Pinamonti che è forte ma scoccato da un chilometro.

Milenkovic 6 – Ordinaria amministrazione, dietro un muro. Rinvii un po’ a casaccio.

Hugo 6,5 – Solo un’incertezza iniziale in una gara che non gli presenta mai problemi.

Pezzella 7 – Consueta solidità difensiva, con anticipi e constrasti sempre vinti.

Biraghi 5,5 – Azzecca un unico cross in tutta la partita: un po’ poco.

Benassi 6,5 – “Spallata” decisiva al Frosinone. L’inserimento è il suo mestiere.

Veretout 6 – Dinamismo al servizio dei compagni. Gran recuperatore di palloni vaganti, va un po’ in confusione nel finale.

Gerson 6 – Propositivo come raramente lo si è visto. Sfrutta la sua classe contro gli zappatori ciociari. Calo vistoso da metà del secondo tempo.

Chiesa 6 – E’ suo l’assist per il gol di Benassi. Prestazione confusionaria e macchiata da molte imprecisioni. Però è l’unico che corre mentre gli altri passeggiano.

Simeone 2 – Sempre in ritardo o nascosto dietro l’avversario. Ha un’occasione da gol ma se la mangia (ormai avrà fatto indigestione). Il pallone gli sfugge costantemente: re degli stop a… inseguire.

Pjaca 6 (di incoraggiamento) – Segnali di vita. Un doppio passo dopo l’altro le azioni più pericolose del primo tempo le crea lui con cross radenti dalla destra.

Eidimilson 5 – Svaria sul centrocampo senza meta, lascia campo libero a Pinemonti per un tiro in totale libertà.

Mirallas 5 – Non fa errori gravi ma il suo apporto nel momento del bisogno è davvero modesto.

Vlahovic sv

Allenatore Pioli 0 – Non ne azzecca una. Squadra con atteggiamento prima di sufficienza, poi rintanata a difendere il vantaggio. Toglie un attaccante per un centrocampista dando vigore all’assalto del Frosinone. Sostitiusce Simeone con 85 minuti di ritardo. “Vola solo chi osa farlo”, scrive in un suo romanzo lo scrittore Sepulveda. L’allenatore viola non osa mai e la Fiorentina è da settimane spiaggiata sul bagnasciuga della mediocrità.

Arbitro Pasqua & C. 7 – Impeccabile.

Commento Sky Marinozzi-Marchegiani 5 – Monotoni e soporiferi come la sigla dell’Approdo (i meno giovani possono capire…). Frasi fatte a gogo.

 

 
Copyright © 2018 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!