Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Coppa Italia


Pallanuoto: Coppa Italia: a Firenze vittorie inaugurali della NGM e del Padova. PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione/Uff.Stampa NGM   
Sabato 27 Settembre 2014 20:38


Pallanuoto: Coppa Italia /F

SI INIZIA CON LA VITTORIA DELLA NGM  FIRENZE WATERPOLO - SIS ROMA 9-7
Tris della Stefanini; Doppiette per Settonce e Sorbi
Padova  travolge la Waterpolo Prato.

NGM FIRENZE WATERPOLO - Ignaccolo, Rorandelli, Settonce 2, Colaiocco 1, Mina, Lapi 1, Sorbi 2, Stefanini 3, Curandai, Baldi, Capaccioli, Ferrini, Ventriglia. All: Tempestini

SIS ROMA - Riccardi, Magni, Mirarchi, Caterini, Giovannangeli, Perazzetti, Picozzi D. 4, Sinigaglia, Fabbri 1, Picozzi B, Secondi, Rovetta 2, Maiorino. All: Vidovic

NOTE - Parziali: 2-2, 1-2, 3-1, 3-2. Superiorità numeriche: NGM 4/10 + 2 rig, Roma 1/6. Rigori: 2 NGM (I quarto realizzato Settonce, 1 sbagliato nel II). Espulsioni per limite di falli: Perazzetti (III) e Mirarchi (IV) per SIS Roma.

Spettatori: 400 circa
Arbitri: Alfi, Calabrò

LA PARTITA

Firenze- "Chi ben comincia è a metà dell'opera " ricorda un vecchio adagio; Be la NGM che batte la Sis Roma  fa un primo significativo passo vincente nel girone di Coppa Italia che Firenze ospita alla Nannini.  9-7 al team capitolino . Diremmo di un primo tempo a ritmi blandi, Firenze e Roma dapprima   si studiano senza volersi fare troppo male, complici anche le condizioni fisiche da “inizio stagione”.
Prima grande occasione al minuto 3.43 quando Settonce trova Colaiocco a boa che si gira e prova il piazzato che Riccardi intercetta. Qualche secondo dopo è la Roma che si rende pericolosissima prima con una traversa e poi con un tiro a botta sicura su cui Ignaccolo è fenomenale. A poco più di 2 minuti dalla fine del primo quarto è Domitilla Picozzi a sbloccare la gara: è un 1-0 per la Roma. Firenze risponde immediatamente con Settonce, abile a sfruttare la seconda superiorità numerica del match: 1-1. La NGM si sveglia e dopo trenta secondi trova anche il punto del sorpasso grazie al rigore procurato dalla nuova Arianna Mina e realizzato ancora da Elenora Settonce. A dieci secondi dalla sirena è Rovetta che pareggia i conti: il primo quarto si chiude in parità, 2-2.
Nel secondo tempo la Firenze va in vantaggio con il primo gol di Caterina Sorbi, un gran tiro che batte Riccardi. Al minuto 3.03 è Fabbri, gran gol, a pareggiare il match, subito dopo le capitoline passano in vantaggio con il secondo gol di Picozzi. A 20 secondi dalla fine Firenze avrebbe la possibilità di pareggiare su rigore ma Riccardi si conferma in stato di grazia e para il tiro di Settonce. Nel terzo quarto la NGM parte bene e prima Sorbi poi Lapi pareggiano e portano in vantaggio Firenze. Al minuto 3.07 ancora Picozzi pareggia: 5-5. La partita è adesso tambureggiante: Stefanini riagguanta il vantaggio per la NGM. Nel quarto ed ultimo tempo ancora Stefanini porta a +2 il vantaggio di Firenze, subito dimezzato però dalla mattatrice Domitilla Picozzi alla sua quarta rete nel match. Al minuto 4.35 Stefanini riporta a distanza di sicurezza le capitoline. A poco più di un minuto dalla sirena è Colaiocco a chiudere virtualmente la gara con il gol del +3. A poco serve la rete di Rovetta nel finale, la NGM Firenze Waterpolo parte bene e vince contro la SIS Roma. Per Tempestini prima gara e prima vittoria, bene così.

Queste le parole di Riccardo Tempestini: “Questa squadra ha grandi margini di miglioramento, per fortuna, E’ non è la consueta frase fatta, siamo obiettivamente in ritardo di condizione, non solo fisica ma anche tatticamente. Sinceramente, vedo un margine importante in questa squadra. L’importante oggi era trovare anche un po’ di fiducia e sicurezza perchè quello contro la Roma poteva già essere considerato un piccolo esame. Sono contento perché vedo che le ragazze hanno provato a mettere in pratica ciò che abbiamo detto durante tutta la settimana”

Pallanuoto: Il Girone fiorentino era iniziato con la netta sconfitta del nuovo Prato.
TROPPO FORTE IL PLEBISCITO: PRATO AFFONDA : 12-5 !!
Doppiette della Giachi e della Tabani;"single" della Francini . Triplette vincenti di Barzon, Queirolo, Dario.

PRATO WATERPOLO - Gigli, Pelagatti, Giachi 2, Carlesi, Storai, Repetto, Galardi, Tabani, Albiani, Cordovani, Francini 1, Braga, Tabani 2

PLEBISCITO PADOVA - Teani, Barzon L 3, Savioli I, Gottardo 1, Savioli M, Queirolo 3, Millo, Dario 3, Rocco, Vidonis 1, Nencha, Lascialandà, Krasti

NOTE - Parziali: 1-2, 2-4, 1-2, 1-4. Superiorità numeriche: Prato 1/5, Padova 2/6 + 1 rig. Rigori: 1 Padova (realizzato dal 6 nel III). Espulsioni per limite di falli: nessuna.
Spettatori: 200 circa
Arbitri: Alfi, Calabrò

 
Pallanuoto: Coppa Italia /F Da domani alla "Nannini" Ngm-Prato -Sis Roma e Padova PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 26 Settembre 2014 16:11

Pallanuoto Coppa Italia /F

NEL WEEK END GIRONE CON NGM-PRATO- SIS ROMA-PLEBISCITO PADOVA

Qui Firenze- Inizia la stagione per la rinnovatissima NGM Firenze  che con gli innesti del portire Ignaccolo, di Ventriglia,Sorbi, Curandai,Rorandelli, Stefanini, Mina, Baldi, Sanmarco, Capaccioli e Saccardi affronterà in seguenza:Sis Roma-Padova e Waterpolo Prato nel  il primo turno di Coppa Italia in casa a Bellariva. Le ragazze del nuovo allenatore Riccardo Tempestini avranno le occasioni per giocare di fatto le prime gara con il nuovo roster. 
Si parte domani, ore 18.00, con la sfida contro la SIS Roma per continuare domenica mattina alle 11.30 contro il Plebiscito Padova e concludere domenica pomeriggio contro il Prato.
Questo il calendario completo degli incontri:
Sabato:
FIRENZE-SIS ROMA 18,00
PRATO-PLEBISCITO 19,30
Domenica:
SIS ROMA-PRATO 10,00
PLEBISCITO-FIRENZE 11,30
PLEBISCITO-SIS ROMA 17,00
FIRENZE-PRATO 18,30
Questa la formazione che scenderà in acqua per questo primo turno di Coppa Italia:
NGM FIRENZE WATERPOLO - Ignaccolo, Ventriglia, Ferrini, Colaiocco, Lapi, Settonce, Sorbi, Curandai, Rorandelli, Stefanini, Mina, Baldi, Sammarco, Capaccioli, Saccardi.

Qui Prato-Prato Waterpolo domani al via con la Coppa Italia contro Padova alle 19,30 alla piscina Nannini di Firenze

La Prato Waterpolo domani (sabato 27 settembre) alle 19,30 alla piscina Nannini di Firenze inizia la sua attività agonistica con la Coppa Italia.  La formazione pratese è inserita nel Girone B e nella sua prima gara ufficiale avrà di fronte il Cs Plebiscito Padova; il giorno successivo ( domenica 28 settembre) alle 10 affronterà la Sis Roma e alle 18.30 il derby con la Ngm Firenze Pallanuoto. Le prime tre di ogni girone e la migliore seconda formeranno il quartetto che disputerà la final four in programma il 7/8 marzo 2015. Le notizie relative a Chiara Tabani sono positive e quasi sicuramente sarà anche lei protagonista di questa due giorni di Coppa Italia "Sto meglio e il dito medio della mano destra lo riesco a muovere bene - spiega la pallanuotista biancazzurra - è chiaro che non giocherò 3 gare complete ma sarò pronta a dare il massimo per questo esordio in vasca". La manifestazione precede l'inizio del campionato che vedrà le atlete, allenate da Iacopo Bologna, giocare la prima giornata di serie A1 femminile contro Rapallo sabato 4 ottobre. "Voglio vedere una squadra già pronta per la prima gara di campionato  – spiega Iacopo Bologna, presidente e allenatore della Prato Waterpolo - perchè dopo tanti allenamenti bisogna portare il lavoro nella partita. Avremo tre gare difficili ma sono soddisfatto del lavoro svolto e sono sicuro che le ragazze metteranno la grinta che le contraddistingue”. Domenica 28 settembre non sarà in vasca con le compagne il portierone Elena Gigli in quanto sarà testimonial della manifestazione podistica "Corri la Vita" in programma a Firenze con start da Piazza del Duomo alle 9,30 che raccoglie fondi per la lotta al tumore al seno. " E' un avvenimento che unisce sport e sociale - spiega Elena Gigli - ed essere testimonial è molto importante per me e per i valori che esprime”.

 

 
Pallanuoto: Coppa Italia: Anche il Posillipo batte la Florentia 11-6 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Domenica 26 Gennaio 2014 11:22

Coppa Italia 2° giornata

DOOA Posillipo-RN Florentia 11-6

Non basta il bel tris di Andrea di Fulvio; in gol ancora il giovane Martini

DOOA Posillipo: Negri, Dolce, Rossi 1, Foglio, Mattiello, Radovic, Renzuto Iodice, Russo, Klikovac 2 (1 rig.), Bertoli 3, Mandolini 1, Saccoia 4, Cappuccio. All. Cufino.
RN Florentia: Mugelli, Panerai, Borella, Coppoli, Martini 1, Eskert 1, Brancatello, Simonti, M. Gitto, Gobbi 1, Bini, A. Di Fulvio 3, Pezzulla. All. Vannini.
Arbitri: Bianchi e Centineo.
Note: parziali 3-0, 1-1, 5-3, 2-2. Usciti per limite di falli Rossi (P) e Dolce (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: DOOA Posillipo 3/7, RN Florentia 2/8.

Carisa Savona-AN Brescia alle 11

 
Pallanuoto: ad Ostia Rapallo 1° finalista; Catania la 2°:battuta la NGM 13-6 !!! PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 29 Marzo 2013 16:30

Pallanuoto: Coppa Italia fem. Final four a Ostia.

Iniziata al  Polo natatorio di Ostia per la seconda edizione della final four della Coppa Italia di pallanuoto femminile.

Il Rapallo è la 1° finalista : Padova  battuta 9-7

Federazione Italiana Nuoto

Pallanuoto: Coppa Italia fem. Final four a Ostia. Rapallo prima finalista

NGM FIRENZE- GEYMONAT CATANIA 6-13

Ostia- Il Rapallo è la prima finalista della seconda edizione della Coppa Italia di pallanuoto femminile, in svolgimento al polo natatorio - centro federale di Ostia. Nella prima semifinale della final four ha battuto il Plebiscito Padova 9-7. Poi la  NGM Firenze affonda contro il -Geymonat Orizzonte Catania 6-13


Plebiscito Padova-Rapallo Pallanuoto 7-9
Plebiscito Padova: Teani, Barzon 2, Ilaria Savioli, Sganzerla, Martina Savioli 3 (1 rig.), Stomphorst, Gibellini, Luci, Rocco 1, Bosello 1, Barbazza, Barzon, Motta. All. Cobalchin.
Rapallo Pallanuoto: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 1 (rig.), Queirolo 2 (1 rig.), Bertora, Bonino, Sonia Criscuolo 2, Claudia Criscuolo 1, Rambaldi Guidasci 2, Cotti, Frassinetti 1, Isola. All. Sinatra.
Arbitri: De Chiara ed Ercoli.
Note: parziali 2-3, 1-3, 1-2, 3-1. Uscita per limite di falli Rabaldi Guidasci (R) a 5'42 del quarto tempo . Superiorità numeriche: Plebiscito Padova 4/8 + un rigore, Rapallo Pallanuoto 2/7 + due rigori. Spettatori 200 circa.

Seguirà alle 19 NGM Firenze-Geymonat Orizzonte Catania, peraltro rivincita della finale della scorsa edizione vinta a Sori dalle etne per 13-12.
Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta da Rai Sport 2.
Sabato sono in programma le finali: alle 13 per il terzo posto, alle 15 per il trofeo con diretta televisiva.

NGM Firenze-Geymonat Orizzonte Catania 6-13

NGM Firenze-Geymonat Orizzonte Catania 6-13
NGM Firenze: Gigli, Masi, Ferrini, Colaiocco, Schifter Giorgi, Repetto, Bartolini, Bosco, Lapi 1, Olimpi 1, Giachi, Toth 4 (2 rig.), D'Amico. All. Sellaroli.
Geymonat Orizzonte Catania: Ricciardi, Alessandra Musumeci, Garibotti 4, Radicchi 1, Di Mario 3 (1 rig.), Aiello 1, Palmieri 1, Marletta, Lombardo, Maddalena Musumeci, Dursi 1, Perreault 2. All. Miceli.
Arbitri: Gomez e Taccini.
Note: parziali 1-4, 1-3, 1-4, 3-2. Uscite per limite di falli Maddalena Musumeci (C) a 4'37 del secondo tempo, Radicchi (C) a 6'58 del terzo tempo e Repetto (F) a 6'54 del quarto tempo. Superiorità numeriche: NGM Firenze 2/9 + due rigori trasformati, Geymonat Orizzonte Catania 3/8 + due rigori di cui uno fallito. Di Mario (C) ha colpito la traversa su rigore a 1'00 del primo tempo, sullo 0-0. Ammonito Sellaroli (all. NGM Firenze) nel secondo tempo per proteste. Spettatori 200 circa.

Ostia- NGM non pervenuta !! Per la Geymonat Catania è tutto sin troppo facile  con 3 parziali a favore contro il "solo" 4° per la NGM il team di Martina Miceli batte ancora una volta in Coppa Italia la NGM  stavolta per 13-6   ( 13-12 l'anno scorso in finale) "schizzando" in finale dove domani pomeriggio troverà il Rapallo che ha dovuto in " un certo qual modo" soffrire un …attimino di più per battere Padova 9-7.
Con una Gigli "ombra di se stessa"  pur dopo essere riuscita ad evitare il rigore iniziale " mezzo sbagliato" dalla Di Mario, la NGM prende 4 gol gol nel primo quarto ( Aiello, Garibotti, Di Mario, Radicchi, contro il solo della  Toth.
Poi altri 3 3 nel secondo:  Perrault, Di Mario, Garibotti  con la rete gigliata della Toth.
Altri 4 nella 3° frazione: Palmieri,Perrault,Garibotti, Di Mario contro il " sol gol" fidentino della Lapi.
Quando al termine della 2° semifinale mancavano dunque 8 minuti il Catania era " di fatto" già in finale …da tempo:  11-3.
Solo nel 4° quarto la Ngm provava  a limitare i danni siglando il proprio parziale per 3-2. Olimpi, Toth (2) per il suo bel , ma inutile poker,  con Dursi e Garibotti in gol per la Geymonat.
Finiva dunque per " tanto a poco" con il doppiaggio catanese sul 13-6.
Gaymonat Catania-Rapallo la finalissima preceduta da NGM Firenze-Padova per la " finalina" per il 3° e 4° posto.

 

4° QUARTO

Fuori la Olimpi: ma può bastare così : Catania transita facilmente in finale dove trova Rapallo : la finale in programma domani Sabato alle ore 15

Ci prova la Masi appena riebtrata in acqua; para la Ricciardi

Fuori la Masi e gol ancora della Garibotti in sup.num : poker per Lei : 13-6 Catania

Ancora Indico Toth : poker per l'ungherese che va sul parziale di 3-1: 12-6 , ma rimane il " doppiaggio" catanese

RIGORE NGM  che Toth segna realizzando la sua tripletta 12-5

Palla fiorentina alla ricerca del 5° gol. ma sul tiro della Colaiocco la palla " è sporcata" da un difensore catanese

La Lapi cerca, ma non trova la porta catanese

La Dursi rientra ed inventa una 2° "Beduina"  12-4 Catania ancora a + 8 !!! Che serataccia....!!

4 alla fine: 1/2 del 4° tempo ed alla ripresa arriva il gol della Olimpi  in diagonale 11-4

Fuori la Dursi e stavolta è Sellaroli chiama "tempo" per cercare di arrivare al 4° gol....

Ricciardi perfetta nel controllare il debole tiro della Bartolini dal centro

si riprende palla al Catania in attaco con l'uomo in più...con la Musumeci che non trova il tocco decisivo

Espulsione della Masi e "time out" per Martina Miceli

Firenze che pare aspettare solo la fine di "questo calvario" continua anon riuscire ad impensierire la Ricciardi " zavorrata" com'è dal nettissimo svantaggio accomulato sinora

In acqua solo una squadra: il Catania a continuare a fare una  partita a senso unico

4° QUARTO:

Gol di Allegra Lapi : 11-3

RIGORE CATANIA: DI MARIO BATTE LA GIGLI  11-2

Si riprende con catania in attaco con l'"uomo in più"...GARIBOTTI "FERALE" tripletta per Lei e gol nr.10 -2 per Catania: lezione durissima delle " Campionesse"

Colaiocco che fa fallo sulla Garibotti: espulsa con "time-out" chiesto subito da Martina Miceli

GOL DELLA PERRAULT : NGM " FONDO"  2-9: + 7 Catania gara di fatto " archiviata"

Giachi al tiro Ricciardi a mettere in angolo :conclude il tiro alto della Masi ma c' è deviazione della Ricciardi ancora angolo; Giachi ancora ed ...ancora "tanta" Ricciardi ; poi la Toth chiude con un tocco " lemme lemme" che non porta pericoli alla porta catanese

Traversa della Toth ...anche sfortunata la squadra di Coach Sellaroli

PALMIERI IN "BEDUINA" : 8-2 Geymonat Catania !!!

Palombella debole e prevedibile della Giachi: para la Ricciardi

Terza palla " nel cestello" conquistata dal Catania con parata della Gigli sulla Garibotti

3° QUARTO

Si chiude anche il 2° quarto: parziale di 3-1 per le catanesi : per la NGM si mette malissimo

Ultima azione Catania del 2° quarto: Tira Garibotti che beffa con la sua doppietta la sua ex compagna di squadra : 7-2 : di nuovo + 5 Catania

Espulsa la Aiello : fallo della Radicchi ...RIGORE NGM con la Toth...botta in gol 2-6 ( doppietta per lei)

Olimpi tira debolmente: controlla la Ricciardi

"Murata" la Marletta...con Tania di Mario a " dire" 6-1 : Catania che "prenota" in anticipo il 2° posto in finale

Attacco NGM...fuori la "Musumeci" doppio centro fiorentino , ma la Bartolini per adesso stasera non c' è.... nulla da fare

Ed il Catania va a + 4 con il 5-1 siglato dalla Dominique Perrault

Ammonita Barbara Schifter Giorgi per simulazione...

Colaiocco che provava a sorprendere la Ricciardi con una " palombella...telefonata"

Assist della Schifter Giorgi alla Toth marcata bene ai 2 metri: altra palla sprecata dall'attacco fiorentino

Espulsione Musumeci con Barbara Schifter Giorgi da " dimenticare" senza vedere la Colaiocco sola

Palla Catania con conclusione debole controllata dalla Gigli

2° QUARTO: si riprende dal 4-1 Geymonat Catania

PRIMO QUARTO: fallo di Toth rigore per la Geymonat: tira la Di Mario e la mano della Gigli ed il "sette" di destra impediscono il gol alla grande Dott.sa della Pallanuoto Italiana: ancora 0-0

Ricciardi ferma la Toth

Espulsione della Giachi  ed in superiorità numerica catania va in vantaggio con la Aiello 1-0

Fuori la Perrault: sup.num gigliata sprecata malamente...

Sul ribaltamento di fronte tira la Marletta respinge la Giglia, ma la palla arriva alla garibotti che mette dentro: 2-0 Catania ed 8° centro in Coppa Italia per la Garibotti

Prova la replica la Giachi: mira sbagliata con palla messa fuori

Da fuori tiro della Repetto : parata della Ricciardi

E poi arriva anche il 3-0 a firma della Di Mario: 3-0 Catania con 11 gol della Di Mario nella competizione tricolore

INDICO TOTHHHHHHH 3-1 primo sigillo in finale per la NGM  con la " sciarpa" della nazionale ungherese...fiorentina

Ma la Radicchi riporta sul + 3 Catania siglando il 4-1 !!

Da sinistra il tiro della Garibotti " a schizzo" troppo alto il rimbalzo sul pelo dell'acqua: traiettoria alta

La NGM fa troppo confusione in attco con la Colaiocco che disturba da "doppio centro boa" la Toth e Firenze perde la palla in attacco.

La Colaiocco spinge in attacco e dunque il gol che poi ne usciva era annullato

Chiudeva il tentativo a fil di sirena della Di Mario.

Primo quarto terminato con il Catania avanti 4-1

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Marzo 2013 19:35
 
Pallanuoto: Completo il quadro delle semifinaliste:la 4° squadra è Padova. PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Martedì 15 Gennaio 2013 19:11

Coppa Italia F delineate le 4 finaliste la NGM Firenze potrebbe ritrovare  il Plebiscito Padova battuto "a domicilio" nel Girone eliminatorio.

Il Plebiscito Padova è la quarta squadra qualificata alla Final Four. Raggiunge Rapallo Pallanuoto, Geymonat Orizzonte Catania e NGM Firenze

Firenze-  - Definito il quadro delle squadre finaliste della seconda edizione della Coppa Italia femminile di pallanuoto. La quarta qualificata è il Plebiscito Padova che si aggiunge al Rapallo Pallanuoto, alla Geymonat Orizzonte Catania vincitrice della prima edizione, e alla NGM Firenze Pallanuoto. La Final Four è prevista venerdì 29 e sabato 30 marzo.

Plebiscito Padova è risultata la migliore delle tre seconde della fase preliminare sulla base della classifica avulsa negli scontri diretti del girone d'andata del campionato di serie A1 con Waterpolo Despar Massina e Mediterranea Imperia. Le altre tre squadre già qualificate sono le vincitrici dei gironi preliminari. Ai fini della classifica avulsa è stata determinante la differenza reti.

Così negli incontri diretti nel campionato di A1
2^ giornata WP Despar Messina-Plebiscito Padova 14-13
4^ giornata Mediterranea Imperia-Plebiscito Padova 9-11
7^ giornata WP Despar Messina-Mediterranea Imperia 16-17

La classifica
1. Plebiscito Padova punti 3 gol fatti 24 subiti 23 DR +1
2. WP Despar Messina punti 3 gol fatti 20 subiti 20 DR 0
3. Mediterranea Imperia punti 3 gol fatti 16 subiti 17 DR -1


Coppa Italia : Ripercorriamo la prima fase

Dopo i gironi preliminari di Bogliasco, Rapallo e Padova, passano Geymonat Orizzonte Catania, Rapallo N e NGM Firenze. La miglior seconda dopo la prima fase del campionato.

Firenze- Quando iniziò la seconda edizione della Coppa Italia femminile, le 10 squadre di A1 furono  divise in tre gironi. Le vincitrici di ciascun girone e la migliore seconda (in base alla classifica avulsa negli scontri diretti del girone d'andata del campionato '12/'13) si sarebbero qualificate  alla Final Four in programma il 30 e 31 marzo in sede da assegnare. La Geymonat Orizzonte Catania, il Rapallo Nuoto e la NGM Firenze WP sono le prime finaliste avendo vinto i gironi di Catania, Bogliasco e Padova. Doveva completersi  il quadro delle finaliste la miglior seconda dei gironi: sarà il Plebiscito Padova.

Girone A – Bogliasco

Rapallo Pallanuoto-Mediterranea Imperia 9-7
Rapallo Pallanuoto: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 5, Queirolo 1, Bertora, Bonino, Criscuolo S., Criscuolo C., Rambaldi 1, Cotti 2 (1 rig), Frassinetti, Isola. All. Sinatra
Mediterraneo Iperia: Gorlero Giulia, Solaini, Borriello, Gorlero Gloria, Stieber 1, Emmolo 3, Carrega 2, Russo, Risivi, Bencardino, Drocco, Pomeri, Casanova 1. All. Capanna
Arbitri Savarese  e Sponza
Note: parziali 2-0, 1-2, 4-2, 2-3. Gorlero (I) ha parato un rigore nel primo tempo a Kisteleki. Nel quarto tempo Frassinetti (R) è usita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 5/6 + 2 rigori e Imperia 3/11.

Girone B – Padova

RN Bologna-NGM Firenze Wp 7-14
RN Bologna: Pierantoni, Crudele, Verducci 3, Mina 1, Takacs, Barboni 1, Budassi, Dal Fiume 1, Calabrese, Manzoni 1, Pacini, Pasquali, Agosta. All. Posterivo
NGM Firenze: Gigli, Masi 2, Ferrini, Colaicco 1, Schifter, Repetto 3, Bartolini 1, Bosco 1, Lapi 1, Olimpi, Giachi 3, Toth 2, D'amico. All. Sellaroli
Arbitri: Castagnola e Baglietto
Note: parziali 3- 4, 2-3, 2-5, 0-2. Superorità numeriche: Firenze 4/8 e Bologna 3/14.

Plebiscito Padova-Roma Pallanuoto 15-9
Plebiscito Padova: Barzon A., Barzon L. 1, Savioli I., Sganzerla 1, Savioli M. 1, Stomphorst 1, Gibellini 1, Luci, Rocco, Bosello 5, Motta 5. All. Cobalchin
Roma pallanuoto: Sparano, Dario, Settonce 4, Dalorto 1, Magrini, Archer Clark 4 (1 rig), Raimondo, Di Palma, Caterini, Mandara, Salvatrova. All. Usai
Arbitri: Ruscica e Piano
Note: parziali 4-3, 3-2, 4-2, 4/2. Uscite per limite di falli Clark (Roma) nel secondo tempo e Settonce (Roma) nel quarto tempo.  Superiorità numeriche: Padova 6/8 e Roma 1/4 + 1 rigore.

Girone C – Catania

Despar Messina-IGM Ortigia 16-10
Despar Messina: Sabbatini, Abbate 1,Gitto 1, Begin 2, Murè 2, Arangio, Verde 3, D'Agata 1, Tagliaferri, Bujka 6, Ayale, Palmieri, Pitino. All. Vinciguerra
IGM Ortigia: Ignaccolo, Vitaliti 2, Cassone, Lo 2, Sparacio, Apilongo 3, Battaglia,Savastra, Gottardi, Pelle 3, Amodeo, Schiavone. All. Tranchina
Arbitri: Busacca e Scollo
Note: parziali: 3-3, 6-1, 4-3, 3-3. Nessuna è uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Messina 4/7 e Ortigia 2/8.

IGM Ortigia-Geymonat Catania 8-18
IGM Ortigia: Ignaccolo, Vitaliti 1, Cassone 1, Lo 2, Sparacio 1, Apilongo 1, Battaglia, Savastra, Gottardi, Pelle 2, Amodeo, Schiavone. All. Tranchina.
Geymonat Catania: Ricciardi, Musumeci A., Garibotti 4 (1 rig), Radicchi 1, Di Mario 5, Aiello 3, Palmieri 1, Guarino, Lombardo 1, Musumeci M., Dursi, Perreault 3. All. Miceli.
Arbitri: Scollo, Chimenti.
Note: parziali 0-4, 3-4, 1-5, 4-5. Perreault (Catania) ha fallito un rigore nel quarto tempo (parato). Uscite per limite di falli Battaglia (Ortigia), Radicchi e Lombardo (Catania). Superiorità numeriche: Ortigia 4/12 e Orizzonte 4/6 + 2 rigori.
Girone A - Bogliasco
2a giornata
Mediterranea Imperia-RN Bogliasco 9-6
Imperia: Giulia Gorlero, Amoretti, Borriello, Gorlero Gloria, Stieber 3, Emmolo 2, Carrega 2, Russo, Risivi 1, Bencardino, Drocco, Pomeri 1, Casanova . All. Capanna.
Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi, Dufour 1, Millo A. 1, Gallone 1, Maggi, Bianconi 3 (1 rig.), Boero, Lanzoni, Di Fiore, Casareto, Bogliolo. All. Bettini.
Arbitri: Savarese e Ferrari
Note: parziali 1-1, 4-0, 2-3, 2-2. Espulsa nel primo tempo Dufour (B) per proteste. Superiorità numeriche: Imperia 3/12, Bogliasco 3/13 +1 rig.. Spettatori 100 circa.

3a giornata
RN Bogliasco-Rapallo N 7-8
RN Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi, Mori, Millo A., Gallone 3, Maggi, Bianconi 3 (1 rig.), Boero 1, Lanzoni, Di Fiore, Casareto, Trucco. All. Bettini
Rapallo: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 3 (1 rig.), Queirolo, Bertora, Bonino 1 rig., Criscuolo S. 1, Criscuolo C. 1 rig., Rambaldi, Cotti, Frassinetti  2, Isola. All. Sinatra.
Arbitri: Sponza e Ferrari
Note: parziali 1-2, 0-3, 1-3, 5-0. Uscita per limite di falli Rambaldi Guidasci (R) Superiorità Numeriche: Bogliasco 5/13 +1 rig., Rapallo 0/5 +2 rig. Spettaori 200 circa.  

Classifica: Rapallo N 6, Imperia 3, Bogliasco 0.

Girone B - Padova
2a giornata
Roma PN-NGM Firenze Waterpolo 7-15
Roma:Sparano, Dario 3, Settonce, Dalorto 1 , Magrini, Archer Clark, Raimondo 1 , Di Parma 1, Caterini 1, Mandara, Salvatrova. All. Sinatra
Firenze: Gigli, Masi 1 , Ferrini, Colaicco, Schifter 2, Repetto, Bartolini 6 (1 rig.), Bosco 1 , Lapi , Olimpi 3, Giachi, Toth 1 , D'amico 1. All. Sellaroli.
Arbitri: Piano e Castagnola
Note: parziali 5-2, 4-1, 3-0, 3-4. Uscite per limiti di falli Caterini (R)e Lapi (F) nel terzo tempo, Clark (R) nel quarto tempo. Gigli (F) ha parato un rigore nel primo tempo a Clark (R) e nel secondo tempo a Dario (R). Superiorità numeriche: Roma 1/8 +2 rig.,  Firenze 5/10 +1 rig.. Spettatori: 100 circa.

Plebiscito Padova-RN Bologna 12-12
Padova: A. Barzon, L. Barzon 4, I. Savioli, Sganzerla, M. Savioli 3 (1 rig), Stomphorst 1, Gibellini, Luci, Rocco, Bosello 2 ,Motta 2. All .Cobalchin.
Bologna: Pierantoni, Crudele, Verducci 3 (2 rig), Mina, Takacs 3, Barboni  1, Budassi 1, Dal Fiume, Calabrese, Manzoni 1, Pacini 2, Pasquali 1, Agosta. All. Posterivo.
Arbitri: Baglietto e Ruscica.
Note: parziali 1-2, 4-2, 2-4, 5-4. Uscita per limite di falli Luci (P) nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Padova 6 /7, Bologna 5 /10. Spettatori 100 circa.

3a giornata
RN Bologna-Roma PN 10-8
Bologna: Pierantoni, Crudele, Verducci 3 (1 rig), Mina 2 , Takacs, Barboni 1, Budassi, Dal Fiume 2, Calabrese, Manzoni, Pacini 1, Pasquali 1, Calabrese. All. Posterivo.
Roma: Sparano, Dario, Settonce 2, Dalorto, Magrini, Archer Clark 5, Raimondo, Di Parma, Caterini 1, Mandara, Salvatrova, Belà. All.  Sinatra.
Arbitri: Ruscica e Castagnola.
Note: parziali 2-1, 4-3, 3-2, 1-2. Superiorità numeriche: Bologna 2/4 +1 rig., Roma 2/6 +1 rig.(Dario nel primo tempo ha sbagliato un rigore - palo). Spettatori 100 circa.

NGM Firenze WP- Plebiscito Padova 14-8
Firenze: Gigli, Masi, Ferrini, Colaicco 2, Schifter, Repetto, Bartolini 5, Bosco, Lapi 4, Olimpi, Giachi 1, Toth 2 , D'amico.
Padova: Barzon A., L. Barzon 1, I. Savioli, Sganzerla 1, M. Savioli 1, Stomphorst 3, Gibellini, Luci 1, Rocco, Bosello, Motta 1. All. Colbachin. Arbitri; Piano e Baglietto.
Note: parziali 5-1, 2-3, 3/2, 4-2. Superiorità numeriche: Firenze 8/10 Padova 2/9. Spettatori 100 circa.

Classifica: Firenze WP 9, Plebiscito Padova e Bologna 4, Roma PN 0.

Girone C - Catania
3a giornata
Geymonat Oizzonte Catania-WP Despar Messina 16-10
Catania: Ricciardi, Musumeci A., Garibotti 3, Radicchi, Di Mario 5 (2 rig.), Aiello 2, Palmieri 1, Guarino, Lombardo , Musumeci M., Dursi 1, Perreault 4, Zuccarello. All. Miceli.
Messina: Sabbatini, Abbate 1, Gitto, Begin, Murè, Arangio 1, Verde 1, D'Agata 1, Tagliaferri 1, Bujka 4 (1 rig.), Ayale 1, Palmieri, Pitino. All. Vinciguerra.
Arbitri: Scollo, Busacca.
Note: parziali 3-3; 6-3; 3-2; 4-2. Uscita per limite falli Bujka (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 4/7 + 2 rigori; Messina 1/3 + 1 rigore. Spettatori 100 circa.

Classifica: Catania 6, Messina 3, Ortigia 0.








Ultimo aggiornamento Martedì 15 Gennaio 2013 19:24
 
«InizioPrec.123Succ.Fine»

Pagina 1 di 3
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!