Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Notizie Nazionali


Rugby: a San Benedetto del Tronto 2°"Test-Match Cattolica": Italia Russia finale 85-15 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 17 Agosto 2019 14:17

A San Benedetto del Tronto 2° "Test-Match"azzurro del 2019

San Benedetto del Tronto, Stadio "Riviera delle Palme"

Test Match, Italia-Russia finale  85-15  con 14 mete azzurre; TRIS DI MINOZZI E PADOVANI;  BIS  DI SUPER BELLINI . SEGNA ANCHE CAPITAN PARISSE ; VICINO IL 13° POSTO.

Adesso gli ultimi "Test-Match" con Francia e Inghilterra prima della partenza per i Mondiali giapponesi

Siamo13° avendo superato gli Stati Uniti con la Georgia "scalata" al 12° posto; Lunedi il nuovo "ranking" speriamo...

Diretta "testuale LIVE sui nostri 2 siti con ampissima galleria fotografica a "firma" di Giacomo Morini con aggiornamenti LIVE sul nostro Canale 196.


Dopo l'amichevole di Dublino persa con l'Irlanda 29-10 gli azzurri di Coach Conor  O' Shea giocano oggi ore 18.25 il 2° "Test-Match Cattolica" affrontando in terra d'Abruzzo la Russia.

Italia e Russia si sono affrontati solo due volte nella loro storia rugbystica, ed  entrambe le volte hanno vinto gli azzurri, la prima volta si e' giocata a Mosca, qualificazioni RWC 2007 e fini' 67-7 per l'Italia, la seconda a Nelson, Nuova Zelanda del Sud  nella RWC del 2011 finita 53-17 ancora per gli azzurri allenati da Nick Mallett.

FORMAZIONI

ITALIA

15 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby), 14 Mattia BELLINI (Zebre Rugby), 13 Michele CAMPAGNARO (Harlequins), 12 Luca MORISI (Benetton Rugby), 11 Matteo MINOZZI (Wasps), 10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby), 9 Tito TEBALDI (Benetton Rugby), 8 Sergio PARISSE (Tolone) – capitano, 7 Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby), 6 Abraham STEYN,(Benetton Rugby), 5 Federico RUZZA (Benetton Rugby), 4 David SISI (Zebre Rugby Club), 3 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby), 2 Luca BIGI (Zebre Rugby Club), 1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club)

A disposizione:16 Federico ZANI (Benetton Rugby), 17 Simone FERRARI (Benetton Rugby), 18 Marco RICCIONI (Benetton Rugby), 19 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby), 20 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby), 21 Callum BRALEY (Gloucester Rugby), 22 Carlo CANNA (Zebre Rugby), 23 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby).

Allenatore Conor  O' Shea.

Russia: 15 Artemyev, 14 Davydov, 13 Ostroushko, 12 Gerasimov, 11 Golosnitsky; 10 Gaysin, 9 Perov; 8 Gresev, 7 Gadzhiev, 6 Ostrikov; 5 Garbuzov, 4 Vavilin; 3 Gotovtsev, 2 Selsky, 1 Morozov.
A disposizione: 16 Matveev, 17 Polivalov, 18 Podrezov, 19 Fedotko, 20 Zhivatov, 21 Dorofeev, 22 Kushnarev, 23 Sozonov.

Allenatore Lyn Jones

SECONDO  TEMPO alla battuta la Russia

Ma al 40° l'Italia schiacciava in meta ancora con  PADOVANI E CANNA FACILE FACILE TRASFORMAVA MANDANDO AGLI ARCHIVI IL FINALE DI 85-15 !!

Ma si giocavano gli "spiccioli" e lasciavamo alla Russia la meta di Fedotko trasformata da  Kushnarev  78-15

TRIPLTTONA DI MINOZZI ALLO SCADERE LA 13° ° DELLA SERIE AZZURRA.... LUNGO ATTACCO AZZURRO CERCHIAMO IL PASS IN MEZZO AI PALI POI "DEBORDIAMO" A DESTRA E SULL'ESTEMO MINOZZI PLANA IN META LA 3° PER LUI !! 76-8 + ...PALO E CARAMBOLA TRA I PALI DI CANNA ANCHE UN PO' DI "LATO B" 78-8 !!

37° Touches Italia trovata da canna  ai 6 sovietici a sinistra

36° RUBATA AZZURRA DI CAMPAGNARO OVALE CONSEGNATO A PADOVANI CHE SI SCATENA  IN META: 2 ANCHE PER LUI 69-8 prima e 71-8 con Canna al facile calcio tra i pali

...3° 7 al termine con un "avanti" Italia che ci 3 nega la 10° meta: mischia Russia

28° FUGGE MINOZZI BIS ANCHE PER LUI E VARCHIAMO SOGLIA 60...64.... attendendo CANNA DA SINISTRA STAVOLTA UN PO' PIU' LONTANA : CANNA FALLISCE "QUOTA 66" : SIAMO 64-8

26° SALIAMO 59-8 9°META PADOVANI E STAVOLTA FACILE TRSFORMAZIONE DALLA "PIAZZOLA" DI CANNA: 59-8

DAI E DAI 8° META AZZURRA CON IL NEO ARRIVATO FERRARI  CHE SI BUTTA "GIUSTO GIUSTO" OLTRE LA LINEA DI META  50-8 attendendo il "semplice" Allan..52-8

Riccioni e Zani per Bigi e Pasquali

12° "avanti" Russia e occasione Italia con una mischia  all'altezza dei 22 Russi.

11° Russia che rinvia ovale dal fondo

2° E SUBITO 7° META AZZURRA IN BEATA SOLITUDINE OVALE MESSO IN MEZZO AI PALI DI ALLAN CHE FA TUTTO DA SOLO : ALTRI 7 PUNTI ITALIA 45-8

Ferrari per Lovotti; Kusharev per Gaysin

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

39° SCAPPA VIA L'ITALIA  STEYN CONSEGNA L' OVALE AD HAYWARD CHE PLANA MENTE IN  META AZZURRA A SINISTRA  38-8 attendendo Allan da sinistra posizione diffcile...ovale lontano dai pali rimane 38-8 e finisce il 1° tempo

35° INDECISIONE RUSSA OVALE PERSO AI 10 RUSSI MINOZZI LO PRENDE E LO METTE A TERRA: METONA  PER UNO SCATENATO MINOZZI ED ANCORA FACILISSIMA TRASFORMAZIONE DI ALLAN: 33-8 DOMINIO AZZURRO !!!

34° Indecisione Italia palla persa a metà campo

31° "Furba" non perfetta Italia a sinistra rimessa azzurra  si scivola al "Riviera delle palme".. poi touches trovata da Allan  ai 6 metri Russia...che può liberare poi rimessa a destra per gli azzurri.

28° Hayward no vede Minozzi a sinistra perdiamo l'ovale, ma la Russia non ne approfitta tentiamo il "calcetto" a sinistra purtroppo ancora appena lungo in out

26° "UNO-DUE" DI MATTIA BELLINI CHE SI SCATENA A DESTRA L'ULTIMO AVVERSARIO "QUASI SI SCANSA" ED IL NOSTRO NR 14 PLANA IN META DIETRO I PALI RUSSI 24-8 poi 26-8 CON LA 3° TRASFORMAZIONE FACILE FACILE DI ALLAN !!!!

24° BUON DRIVE ITALIA A SINISTRA POI RAPIDO CAMBIO DI FRONTE A SERVIRE LIBERISSIMO MATTIA BELLINI CHE PLANA IN METAAAAAAA  19-8 "Difficile la trasformazione che non riesce ad Allan  rimane il 19-8

dopo un "rimbalzo" punizione Italia Allan  in Touches a sinistra  nei 22 russi

21 Mischia azzurra ai nostri 10...

20° "avanti" di Sisi

17° Ancora 2 errori azzurri vanno via i russi con un placcaggio effettuato su Perov ms l'ovale arriva sull'estrema sinistra dove gli ospiti trovano la meta con Golosnitsky 14-8 perchè la trasformazione dall'estrema sinistra di Gaysin per fortuna non entra.

15° INTERCETTO ITALIA VA VIA PARISSE PER TEBALDI PER ANCORA OVALE CHE ARRIVA PROPRIO A "LUI" CAPITAN PARISSE CHE SI CATAPULTA IN META 12-3 POI LA TRASFORMAZIONE FACILE  FACILE ANCORA DA ALLAN 14-3 FORZA AZZURRIIIIII  !!!

14° "calcetto" Allan palla appena lunga sulla destra Touches vinta dalla Russia

13° Punizione Russia da sinistra Gaysin palla che non centra i pali...rimane il 7-3 Italia

7° ITALIA CHE SPINGE 2 "Uppen-hander" di Capitan Parisse poi POLLEDRI CHE SI FACEVA TROVARE LIBERO NEI 22 RUSSI UN SALTO SUL DIRETTO MARCATORE  E META ITALIA PRATICAMENTE DIETRO I PALI RUSSI 5-3 POI LA FACILISSIMA TRASFORMAZIONE DI ALLAN : 7-3 ITALIA !!!

1°-3° 4 fasi di attacco azzurre poi "muro" Russia e ovale perso

Prime indisciline tattiche punizione Russia da sinistra  punizione Russia da sinistra la trasformazione di Gaysin 0-3 "raggelante"

PRIMO TEMPO CALCIO DI AVVIO ITALIA

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Agosto 2019 18:53
 
Rugby: "penultima del 6 Nazioni": da Twickenham: Inghilterra Italia finale 57-14 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 09 Marzo 2019 16:31

Inghilterra - Italia mai fatto più di 15 punti.

INGHILTERRA-ITALIA 57-14 LA 2° SCONFITTA PIU' DURA "ALL TIME" CON LA NAZIONALE DELLA ROSA

AL 7-0 INGLESE REPLICHIAMO IMPATTANDO 7-7 !! ALLAN IN META CHE POI TRASFORMA IL CALCIO 7-7, Ma May più Farrel ridavano il "doppiaggio" britannico 14-7, triplicato sul 21-7 ..quadruplicato sul un pesantissimo 31-7

Inizio 2° tempo con 5° meta inglese su un nostro erroraccio in attacco...36-7

MORISI CI PORTA IN DOPPIA CIFRA 36-14, ma Kruis fa salire l'Inghilterra sul  43-14

Segna anche il subentrato Robson 48-14 più...Ford al posto di Farrell: 50-14 !!

In chiusura meta" di muro" inglese altro erroraccio Italia segna Schields e Ford trasforma per un durissimo quasi umiliante 57-14

E'  LA 19° SFIDA ALL TIME: VINTE ??????  PURTROPPO NESSUNA.. E SI PROSEGUE ...57-14

Nel 2011 l'Inghilterra ci inflisse la sconfitta più pesante: 59-13; nel 2013 la sconfitta "più onorevole" 18-11

Nel 2017 per perdemmo qui 36-15. L'anno scorso a Roma finì 46-15

Inghilterra: Daly; Cokanasiga, Tuilagi M., Te'o, May; Farrell (cap), Youngs; Vunipola B., Curry, Shields; Kruis, Launchbury; Sinckler, George, Genge.
A disposizione: Cowan-Dickie, Moon, Cole, Hughes, Wilson, Robson, Ford, Slade.
All. Jones
Italia: Hayward; Padovani, Campagnaro, Morisi, Esposito; Allan, Tebaldi; Parisse (cap), Steyn, Negri; Budd, Ruzza; Ferrari, Bigi, Lovotti.
A disposizione: Ghiraldini, Traorè, Pasquali, Sisi, Polledri, Palazzani, McKinley, Castello
All. O’Shea
Arb. Nic Berry (Aus)

Spettatori 83°000 circa

SECONDO  TEMPO

Adesso ultimo appuntamento per la "Garibaldi Cup" all'Olimpico Domenica prossima ore 13.30 contro la Francia per non ribeccarci un altro "desolante" Cucchiaio di legno che sarebbe l'ennesimo...Chissà...

ERRORACCIO ITALIA NEL CACCIARLA VIA ARRIVA IL MURO INGHILTERRA E CON L'OVALE CHE RIMANE LI SIN TROPPO FACILE L'INGINOCCHIATA IN META  DI SCHIELDS; Robson trasforma per un altro "deprimente finale" di57-14 la 2° sconfitta più dura di sempre..purtroppo.

7 fasi azzurre..poi 8...10..alla 12 immancabile l'errore italiano che ci rifà perder palla...

RITONFAAAAAAAAAA ROBSON RINGRAZIE E SE NE VA IN META:  48-14 attendendo stavolta Ford  TRACOLLO ITALIA 50-14 !!!

Serie di calcioni di liberazione erroraccio Italia.. per adesso ci va bene..palla Italia POI ERRORISSIMO HYWORD E FACILE META BRITANNICA CON KRUIS IN MZZO AI PALI: 2 aggiuntivi di Farrel e siamo nello "sprofondo" di un pesantissimo  43- 14 !! MA E' TUTTA COLPA NOSTRA.. !!!

61° recuperiamo ovale con una indisciplina britannica

L'Inghilterra "ripunta sul vivo" ci assalta ci salviamo allontaniamo ma la riperdiamo..gara interrotta per un "avanti" inglese e con un infortunio Italia di Ruzza rialzatosi.. Mischia Italia nei nostri 5....cedono i rispettivi piloni...si ricomincia...

META AZZURRAA SNISTRAAAAAAAA CON MORISI ALLO SCADERE DELLA 10° FOLATA AZZURRA..CI RIPROVA A  RADDOPPIARCI IL BOTTINO: INTANTO E' 36- 12 ...ALLANNNN 36-14..e se vogliamo...ci manca ancora "qualcosina"..

7° Avanziamo.."calcetto esplorativo" di Esposito, ma May anticipa il nostro scatto e mette in touche

5° rischiamo la meta riusciamo a cacciarla via a sinistra l'Inghilterra riparte a destra salto di linea e per Tuilagi arriva in meta !!! 36-7 più Farrell.....farrel dopo mezzo walzer, mezze moine tirava sfiorando il palo sinistro: rimaneva 36-7 e qui fa un gran freddo...!!!

passiamo 3-4 minuti nei 10 inglesi arrivati ai 5 ci perdiamo per un altro errore e rischiamo immediatamente la meta che sfugge agli inglesi erchè non riescono a tenersi buono il pallone che esce a sinistra..

Calcio Italia e subito mischia azzurra al limite dei 22 inglesi..

-------------------------------------------------------------------------------------------------

SI VA NEGLI SPOGLIATOI SU UN DURO  31-7 ma ci abbiamo provato...

40° ci riproviamo.. 12 13, 14, 15, 16...17  fasi di attacchi  azzurri che "cadono" con un "AVANTI"  a 2 metri dalla meta inglese. !!!!

37° Da una fuga Italia a sinistra lo "scavalchino" con l'ovale che esce in corsia sinistra di un palmo...

35° da gran Capitano all'ultima presenza qui nel "tempio inglese" la ruba Parisse, ma il possesso italiano è brevissimo !!!

34° altro ovale perso controllato male.. riusciamo a fermare l'immediata ripartenza "bianca"..Mischia conseguente britannica...

Inglesi che vanno di rullo, noi ci mettiamo del nostro con una DRIVE lenta, la linea difensivainglese recupera e con il duo Tuilagi e Schields i bianchi planano in meta e con farrel stavolta agevolato dal punto della meta inglese trasforma stavolta in un "un-due-tre" tamburo: al  33° siamo 31-7 che scoppola !!

Inghilterra che vuole la vittoria ed il punto aggiuntivo..

Via Campagnaro, dentro Castello  calcio in touche Inglese

21° E' un Italia da combattimento..ci pressano ci assaltano, ma riusciamo a recuperar ovale , ma al 22 SCAPPA PREPOTENTEMENTE  MAY CHE CI DISTANZIA PLANANDO IN META 19-7 aspettando il calcio del cecchino Farrell...21-7..ovviamente realizzato dopo "mille moine"

Ci crediamo riassaltando i 22 inglesi finoa che con un altra "indisciplina" dovevamo rendere l'ovale ai "tutti bianchi"...peccato !!!

Ma al 12 lasciavano l'out sinistro sguarnito 2 contro 1 e May planava in meta  per il nuovo..purtroppo immediato ri-vantaggio inglese 12-7 trasformato nel 14-7 da Farrel

Ma al 10 cominciavano 15 fasi di attacco azzurre che alla ine a sinstra portavano Allan in meta; sia pur da posizione difficilissima Allan stesso trasformava: SOGNAVAMO SUL 7-7

SOFFERENZA IMMEDIATA CON "CARRETTINO IRREFRENABILE" INGLESE CHE CON GEORGE VA IN META A SINISTRA: 5-0 : Farrel addizzionalizza: 7-0 e siamo alle solite..ci era già andata bene che non avessimo preso meta all'inizio complice 2 svarioni difensivi

8° Mischia italiana persa con "touche" inglese ad 1 metro dalla nostra meta..

 

2 "in avanti" colossali NON VISTI...MA COME SI FA?..???!!! più un terzo che vanifica la 1° meta inglese..

Ci è andata " di lusso" calciamo però corto ed al salto l'ovale è ancora britannico

Ma la perdiamo "calcetto" in avati inglese, Esposito traccheggia e finiamo pressati immediatamente vicino alla nostra meta. Ci liberiamo, ma l'Inghilterra  va a effettuare una "touche" nei nostri 2 2

Calcio d'inizio Inghilterra e subito una fuga con un "avanti" che ci consente di riprender palla e gestirciil 1° attacco da sinistra a destra..

Ultimo aggiornamento Sabato 09 Marzo 2019 18:37
 
Rugby: penultima del 6 Nazioni: da Londra parla Capitan Sergio Parisse PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 09 Marzo 2019 14:09

Rugby: a Londra penultima del 6 Nazioni ..

ITALRUGBY...PARLA CAPITAN  SEGIO PARISSE... VERSO L'INGHILTERRA: "SQUADRA FISICA. DOBBIAMO SFRUTTARE AL MEGLIO LE OCCASIONI"
Ultime speranze per evitare il "cucchiaio di legno" per il match con la Francia

Inghilterra v Italia
Inghilterra: Daly; Cokanasiga, Tuilagi M., Te'o, May; Farrell (cap), Youngs; Vunipola B., Curry, Shields; Kruis, Launchbury; Sinckler, George, Genge.
A disposizione: Cowan-Dickie, Moon, Cole, Hughes, Wilson, Robson, Ford, Slade.
All. Jones
Italia: Hayward; Padovani, Campagnaro, Morisi, Esposito; Allan, Tebaldi; Parisse (cap), Steyn, Negri; Budd, Ruzza; Ferrari, Bigi, Lovotti.
A disposizione: Ghiraldini, Traorè, Pasquali, Sisi, Polledri, Palazzani, McKinley, Castello
All. O’Shea
Arb. Nic Berry (Aus)

Londra, Twickenham Stadium – Oggi Sabato 9 marzo 2019
Guinness Sei Nazioni 2019, IV giornata – diretta su DMAX a partire dalle 17.05 (ITA)

Londra – Una pioggia in tipico stile inglese ha accompagnato l’Italrugby durante il Captain’s run al Twickenham Stadium che nella giornata di domani sarà il teatro del quarto match della Nazionale Italiana Rugby al Guinness Sei Nazioni 2019 in calendario alle 16.45 locali (17.45 ITA) contro i padroni di casa dell’Inghilterra, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre, a partire dalle 17.05.

“L’Inghilterra ha un reparto di trequarti estremamente fisico – ha esordito Sergio Parisse durante la conferenza stampa a chiusura del consueto allenamento di rifinitura che precede il giorno di gara – e credo che Jones abbia fatto queste scelte perché ha un piano di gioco ben chiaro in testa. Vorranno provare a dominare sul piano della fisicità. Noi ci siamo preparati in base alla nostra strategia senza pensare troppo a chi scenderà in campo con la maglia inglese: hanno una rosa molto profonda con tanti giocatori di livello internazionale”.

“Due anni fa abbiamo messo in difficoltà l’Inghilterra con una tattica che forse ha contribuito al cambiamento delle regole. Ci sono degli episodi che possono cambiare il corso della partita. Noi continueremo sulla scia del lavoro che stiamo facendo in allenamento cercando di curare ogni minimo dettaglio. Abbiamo una grande volontà di avere più possesso, come dimostrato contro l’Irlanda e proveremo a imporre il nostro gioco”.

“Chi si intende di rugby vede che l’Italia sta giocando in un certo modo mettendo in difficoltà squadre che sono al secondo e al terzo posto del ranking. C’è la percezione che stiamo crescendo e che stiamo facendo ottime cose. Le statistiche evidenziate dal Sei Nazioni circa la nostra touche mette in risalto una parte del nostro lavoro. Abbiamo giocato tre partite dove ci sono state tante cose buone e altre da migliorare. Domani e nelle prossime partite dovremo essere pronti a sfruttare le occasioni che ci capitano. La strada intrapresa è quella giusta” ha concluso il capitano azzurro.

 

 
6 Nazioni 2019 2° match Italia -Galles finale 15 26 PDF Stampa E-mail
Scritto da FIR/Agenzia FirenzeViolaSupersport   
Sabato 09 Febbraio 2019 13:04

Rugby: all'Olimpico alle 17.45 l'Ital-Rugby cerca riscatto

ITALRUGBY, 2 CAMBI NEL XV PER LA SFIDA AL GALLES:  ALTRO FINALE AMARO:  15-26

Dopo 4 calci gallesi la meta di Steyn trasformata da Allan...poi il PALO DI ALLAN al 39°...!!!

SECONDO TEMPO:

Perdiamo l'ultimo possesso e concediamo al galles ancora la meta di Young sull'estrema sinistra, ma  TMO in atto come prima...ci sarebbe un "AVANTI" gigantesco... non è meta... ma finisce qui 15-26 -11 ma altra sconfitta....azzurra qualche cosa di buono 2 mete gallesi come le nostre 2 ma poi se dobbiamo sempre partire con tanta troppa indisciplina ( sotto 0-12) con 4 errori nostri, ma rimaniamo senza vittorie dal 2015...

Sul calcio di rilancio azzurro, una infrazione azzurra che ci precluderà di poter fare ancora qualcosa...

77° "Avanti" Galles con una sfiorata azzurra nel poterla rubare e se la rubavamo..

73° Mischia azzurra sui 23 Galles...META DI PADOVANIIIIIIIIIIIII  15-26 poi vediamo se la trasformiamo dalla destra estrema...non la trasformiamo...ancora 2 trasformazioni mancate come in Scozia..1 delle quali come a Murrayfield sul palo !!! ci mancano 4 punti 15-26

Meta Galles con scavalcino "ferale" e schiacciata in tuffo oltre la nostra linea difensiva Watkins e trasformazione ancora facilissima di Anscombe 10-26 come ho detto in diretta "Buonanotte Suonatori"...

non andiamo alla mano..calciamo, la perdiamo ed il Galles trova una touches a giro..

61° sotto di 9....

Via Ghiraldini, Ferrari e Palazzani,  Pasquali, Gori e Bigi dentro...

57° calcio in touches Galles . ..occhiooooo la 2° recuperata azzurra del match...calcio in touches Italia...ma touches Galles...

Si rifà dura... Il Galles si riallontana..

SCAPPA A SINISTRA ADAMS SCHIACCIANDOCELA DIETRO I PALI AZZURRI..PER BIGGAR E' UN GIOCHETTO DA RAGAZZI FIRMARE IL RIALLUNGO GALLESE DI + 9 10-19

50° Galles che scappa a sinistra..poi i biancorossi sbagliano il calcio in touches ..entra Ruzza esce Budd

Via Lee per Lewis, per Noi entra Traore esce Quaglio..

43° Un uscita dalla touces vinta dall'Italia poi una mischia gallese la rubiamo la calciamo sperando di arrivare a raccattarla  obbligando la difesa gallese a lavori suppementari...ovale Italia....poi fallo azzurro "tenuto" e ri-possesso reso al galles...!! Peccato !!!

McSteyn per Allan

vinciamo la touches perdiamo l'ovale ma abbiamo un calcio da Allan per salire a -2..

Galles la prendiamo  1° azione alla mano gallese....Touches Italia fuorigioco galles...calcio Italia per andare in touches..o vediamo....10-12 MENO 2 e se Allan avesse trasformato anche quello allo scadere del  1° tempo saremmo stati 12-12 ma vediamo...

----------------------------------------------------------------------------------------------------

FINISCE IL PRIMO TEMPO.... POTEVAMO VEDERCI SOTTO SOLO DI 2..siamo ancora sotto di 5 !!!!

Touches Italia  a 6 metri dai 22 gallesi..fallo Galles  Allan ce la calcia per salire a 10...NOOOOOOOOO ALLAN COLPISCE IL PALOOOOOO  !!!!!

38° Avanti Galles e mischia azzurra...Brava la nostra mischia andiamo a calciare per allontanarla...

35°IN DIRETTA SUL 196  SPINGIAMO STEYN IN METAAAAAAAAAA, poi Allan ce la TRASFORMAAAAA 5+2 fa 7 : 12-7 Galles..

25° Touches gallese.. aspettiamo una ricezione alta...CI ANTICIPANO:::

Recuperavamo l'ovale dopo la mischia vinta ed il calcio gallese, ma lo riperdiamo subito ...!!!

Entriamo nei 22, raggruppamento poi fischio arbitrale a sentenziare ancora un errore azzurro, il Galles ricalcerà lontano...no è mischia gallese

Drive Italia e ...ovale gallese...calciamo avanti, ma l'ultimo difensore gallese recupera e "ci irride" ella ripartenza laterale

20° recuperiamo l'ovale a centrocampo e ce ne andiamo in touches proprio sui 22 gallesi...

Fuori gioco e ri-calcio Galles..Olimpico "ammutolito".. tutta colpa nostra 3 errori 3 calci gallesi.. 9-0 !!!Ancora Biggard..."così non vale "!!!!

"Rollata" la mischia...calcio gallese Dan Biggard ringrazia ed il Galles è avanti 6-0 dopo un quarto d'ora dove fin ora non l'abbiamo mai quasi vista...

Vinta e poi immediatamente ripersa errore "puerile" continua il possesso gallese"tanto a pochissimo"

Cantano già i quasi 8000 gallesi presenti..risponde il popolo azzurro...il Galles per fortuna si perde in un "avanti" mischia azzurra  nei nostri 22...occhio...

Lo vinceremmo, ma poi perdiamo il controllo..nasce una mischia galles... maluccio l'avvio azzurro..

Attacca il Galles ..lo fermiano al limite dei nostri 22..poi ovale a lato...touches azzura

Mischia nella 3/4 gallese vinta dal Galles  che può andareal calcio...

Partiamo con Esposito l'autore di una meta in Sczia che però allargando il passaggio a sinitra  ci rallenta.

Fase immediata di 1°attacco gallese, l'ovale schizza.. sono i biancorossi ospitia comandare il gioco..6 fasi di attacco..fermiano la 7 recuperiamo palla saremmo di più a sinistra fuggiamo lungo l'out poi calciamo a seguire: fermati..

calcio gallese ma subito un infrazione difensiva azzurra calcio trasformato dal gallese 0-3 .."questione di secondi" alla faccia di quanto aveva promesso O'Shea. Dan Biggard il 1° marcatore...

Un pò di gente alla fine arriva..forse siamo quei 40.000 ipotizzati...

 

 

 

formazione italia galles 2019Roma – Conor O’Shea, commissario tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che sabato alle 17.45 affronterà il Galles nel secondo turno del Guinness Six Nations 2019 allo Stadio Olimpico di Roma, match che sarà trasmesso in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Due i cambi nel XV titolare azzurro rispetto alla gara di esordio contro la Scozia disputata lo scorso 2 febbraio a Murrayfield con l’inserimento di Edoardo Padovani dal primo minuto al posto del capitano delle Zebre, Tommaso Castello – out a causa di uno status influenzale - con lo spostamento di Michele Campagnaro al centro che raggiunge quota 40 caps con l’Italrugby. Torna dal primo minuto Nicola “Bibi” Quaglio dopo la sua ultima apparizione in maglia Azzurra a Chicago nel primo test match di Novembre 2018 contro l’Irlanda: il pilone del Benetton sostituisce il collega di reparto Andrea Lovotti, ai box anche lui per l’influenza.

Conferma in mediana per la coppia Allan-Palazzani, quest’ultimo entrato last minute dal primo minuto contro la Scozia in seguito all’infortunio di Tebaldi. Terza linea con capitan Parisse, Steyn e Negri. Conferma per Sisi al fianco di Budd in seconda linea e per Ferrari-Ghiraldini in prima linea insieme al neo entrante Quaglio. In panchina si rivedono Edoardo “Ugo” Gori e Marco Barbini: il mediano di mischia del Benetton Treviso andò in meta nell’ultima gara interna contro i gallesi nel 2017, mentre la terza linea biancoverde può incrementare i suoi caps in azzurro a quattro anni di distanza dall’ultima apparizione contro la Francia al Sei Nazioni 2015.

Dirigerà la ventisettesima sfida tra Italia e Galles (ventesima nel Sei Nazioni) il francese Raynal.

Questo il XV che scenderà in campo:
15 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 13caps)
14 Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 16caps)*
13 Michele CAMPAGNARO (Wasps, 39 caps)*
12 Luca MORISI (Benetton Rugby, 21 caps)*
11 Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 16caps)
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 44 caps)
9 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 29 caps)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 135caps) – capitano
7 Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 26caps)
6 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 13 caps)
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 17 caps)
4 David SISI (Zebre Rugby Club, 1 cap)
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 18caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousian, 100 caps)
1 Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 8 caps)*
A disposizione:
16 Luca BIGI (Benetton Rugby, 16 caps)
17 Cherif TRAORE' (Benetton Rugby, 6caps)*
18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 14caps)
19 Federico RUZZA (Benetton Rugby, 8 caps)*
20 Marco BARBINI (Benetton Rugby, 2 caps)
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 68 caps)*
22 Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 5 caps)
23 Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 56caps)*
GUINNESS SEI NAZIONI 2019, IL XV DEL GALLES PER LA SFIDA ALL'ITALIA

 

gatland warrenRoma – Warren Gatland, Commissario tecnico del Galles, ha ufficializzato la formazione che sabato 9 febbraio affronterà l’Italia alle 17.45 allo Stadio Olimpico di Roma, match valido per la seconda giornata del Guinness Sei Nazioni 2019 che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

“Abbiamo fatto alcuni cambi rispetto alla prima partita contro la Francia – ha dichiarato il CT gallese – e ci sarà una grande opportunità per alcuni giocatori di mettersi in mostra. Jonathan Davies sarà capitano: sarà una occasione importante per mostrare la sua leadership. L’Italia avrà voglia di riscattare la prestazione della scorsa partita davanti al proprio pubblico. Hanno una squadra esperta e vorranno fare le cose giuste dopo la sconfitta nella gara iniziale”.

Questo il XV che scenderà in campo:
15 Liam Williams (52 caps)
14 Jonah Holmes (1 cap)
13 Jonathan Davies (69 caps) – capitano
12 Owen Watkin (9 caps)
11 Josh Adams (7 caps)
10 Dan Biggar (66 caps)
9 Aled Davies (12 caps)
8 Josh Navidi (12 caps)
7 Thomas Young (2 caps)
6 Aaron Wainwright (4 caps)
5 Adam Beard (9 caps)
4 Jake Ball (29 caps)
3 Samson Lee (39 caps)
2 Elliot Dee (14 caps)
1 Nicky Smith (24 caps)
A disposizione:
16 Ryan Elias (6 caps)
17 Wyn Jones (11 caps)
18 Dillon Lewis (8 caps)
19 Alun Wyn Jones (121 caps)
20 Ross Moriarty (27 caps)
21 Gareth Davies (37 caps)
22 Gareth Anscombe (22 caps)
23 Hallam Amos (18 caps)
PDF Stampa E-mail
Ultimo aggiornamento Sabato 09 Febbraio 2019 18:34
 
Rugby: da Murrayfield Scozia Italia finale 33-20 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 02 Febbraio 2019 14:29

Rugby Partito il 6 Nazioni 2019

SCOZIA ITALIA 33-20 3 METE DI SEGUITO NEL FINALE DI PALAZZANI  PADOVANI ED ESPOSITO !!

Ma ci mancano i punticini falliti dalle mancate trasformazioni di Allan ...peccato !!

Partita condizionata da un grave errore arbitrale sulla 1° meta scozzese assegnata irregolarente nel 2° tempo...

A Murrayfield presenti 67.000 spettatori