Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Tavarnelle A1/M


Pallamano: Chiusa l'A2/M Il Tavarnelle Chiantibanca batte anche il Rubiera 42-33 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 27 Aprile 2015 09:01

PALLAMANO SERIE A2: CHIANTIBANCA TAVARNELLE vince contro il RUBIERA (42-33) ed è matematicamente seconda in classifica.

TAVARNELLE: Ciani, Vucci Ste., Graziosi 3, Beiwinkel 1, Varvarito 9, Vermigli, Provvedi F. 6, Pierattoni 4, Provvedi L. 3, Vucci Si. 1, Corti 4, Petrangeli 3, Silei 4, Lastrucci 4.
All.: Pelacchi, Tomei.
RUBIERA: Benci 8, Martini, Martucci 2, Giovanardi 9, Patroncini 2, Rinaldi 5, Salati,Turrini 1, Bartoli, Ferretti 5, Mantovani, Jendoubi, Hila 1.
All.: Agazzani.
ARBITRI: Panetta, Di Casola
LA CLASSIFICA: Nonantola 48, Tavarnelle 36, Modena 30, Rubiera 28, Follonica 16, Faenza 13.

Tavarnelle- Missione compiuta per mister Pelacchi e tutta la squadra: con questa vittoria, ultima gara casalinga di questa stagione 14-15, contro un Rubiera vivo e vegeto, ChiantiBanca Tavarnelle va ben oltre l'obiettivo della salvezza messo in bilancio ad inizio stagione.
Il secondo posto in serie A2 è un risultato storico per la società ed è arrivato grazie ad un costante lavoro di tutto il gruppo, un impegno che ha visto protagonisti tutti i giovani provenienti dall'Under 20, determinanti nei momenti di difficoltà dovuti ai molti infortuni (non bisogna dimenticare le assenze prolungate di diversi titolari): un buon mix tra “vecchi” e nuove leve che umilmente ha fatto emergere la grinta e la voglia di credere fino in fondo al risultato.
Una buona prospettiva per il futuro, se si pensa che la maggior parte dei componenti comunque ha tra i venti e i ventiquattro anni e che c'è stato anche l'inserimento di un sedicenne.
L'incontro di ieri ha dimostrato che il Tavarnelle fra le mura amiche è veramente temibile; il punteggio è sempre stato a favore dei padroni di casa e il Rubiera, dal canto suo, non si è comunque mai rassegnato combattendo fino alla fine.
Il divario tra le due formazioni si è poi dimostrato ampio e il fischio finale sul 42-33 è giunto al termine di una gara piacevole e corretta.
Adesso di nuovo una sosta, questa volta per l'incontro della Nazionale Italiana di Pallamano impegnata nelle qualificazioni degli Europei del 2018 in Croazia:  sabato 3 maggio nell'Handball Arena di Follonica ore 18,00 ITALIA-KOSOVO (un invito a tutti a partecipare!); poi sabato 9 maggio a Faenza si concluderà questo bel campionato di serie A2 per ChiantiBanca Tavarnelle.
I giochi per la promozione si sono chiusi già due settimane fa (Nonantola sale in A), mentre in coda ancora incerta la retrocessione: il Follonica perde in casa con Nonantola e anche il Faenza a Modena; si dovrà attendere l'ultimo turno per sapere chi tornerà in B, anche se il Follonica difficilmente dovrebbe fallire la trasferta a Rubiera.
Dalla serie B, ormai sicura la promozione in A2 del Massa Marittima che sarà la terza toscana in questo campionato.

Le giovanili:
Bilancio più che positivo anche per tutte le giovanili del Tavarnelle:
L'Under 20 chiude imbattuta con 16 vittorie su 16 il campionato ed è campione regionale 14-15: parteciperà a fine maggio alle finali nazionali cercando la conquista dello scudetto.
L'Under 16 si è piazzata al secondo posto e l'Under 14 al quarto posto.
Il folto gruppo (circa 40 bambini) che partecipano al Campionato Federale Under 12 e al Campionato Uisp Under 11 si stanno ancora impegnando di migliorare le loro rispettive terze posizioni, ma a quell'età è importante solo giocare e divertirsi.
Insomma una stagione veramente piena di soddisfazioni, ma non è ancora conclusa.



 
Pallamano: A2/M Tavarnelle Chiantibanca battuto dalla capolista Nonantola PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Martedì 14 Aprile 2015 18:07

PALLAMANO SERIE A2: CHIANTIBANCA TAVARNELLE SOMMERSA  DAL  NONANTOLA 40-28
La capolista con questo successo  vola in A1 con due giornate di anticipo.

2 fermi immagine della disfatta valdelsana" a Nonantola.Onore alla capolista già in Serie A1

Nonantola- Sbaglia completamente la partita la formazione del Tavarnelle che a Nanantola subisce una sonora sconfitta, dando l'impressione di non essere nemmeno scesa in campo lasciando testa, gambe e braccia nello spogliatoio del Palasport. 40-28  il "duro score imposto dalla capolista , successo che consente agli emiliani di coronare finalmente il sogno della massima serie di pallamano. I biancoverdi di Pelacchi tengono il ritmo altissimo imposto dai padroni di casa soltanto per i primi 10 minuti, poi subiscono un parziale micidiale di 6-0 nei successivi 8 e dal 18' alla fine del primo tempo non sanno più reagire alla veemenza degli amaranto di Luca Montanari. Si va negli spogliatoi con un terribile 21-8 che parla chiaro.
Nella seconda frazione di gioco il Nonantola non da tregua e riparte subito con una velocità e una concretezza che frastorna Tavarnelle almeno per tutti i primi 15 minuti: una difesa ormai completamente in bambola lascia spazi enormi ai pur micidiali contropiedi di Idri, Picccinini, Grandi e Valle che trafiggono Ciani e Vucci impietosamente.
Soltanto nell'ultima parte dell'incontro la squadra tavarnellina riesce con l'orgoglio a recuperare e a raddrizzare un risultato che altrimenti poteva essere oltremodo devastante. La gara si chiude sul 40-28, il peggior risultato della stagione.
Il Nonantola ha dimostrato davanti al numerosissimo pubblico di meritare la promozione in A, anche se la maggior preoccupazione in questa gara era cancellare il ricordo della sua altrettanto umiliante sconfitta a Tavarnelle per 26-18; lo ha dimostrato con gesti poco sportivi e atteggiamenti  non molto ospitali che hanno innervosito, da subito, tutti i ragazzi di Pelacchi che erano arrivati in terra emiliana non certo per guastare la festa di una meritata promozione della capolista, anzi forse per festeggiare insieme.
Ci si sarebbe aspettato di vedere altro in campo, soprattutto per i buoni rapporti da sempre intercorsi tra le due società, complici anche i due arbitri che hanno tenuto per tutto l'incontro un atteggiamento e una gestualità almeno indisponenti.
Nel frattempo il Follonica strapazzando il Modena 35-25 e il Faenza vincendo con il Rubiera, lasciano immutata la classifica e Tavarnelle può continuare a mantenere il secondo posto aspettando in casa proprio il Rubiera domenica 26 aprile.

TAVARNELLE: Ciani, Vucci Ste., Varvarito 1, Vermigli 5, Provvedi F. 13, Pierattoni 2, Corti 2, Petrangeli 3, Frosali 1, Lastrucci 1, Borgianni, Provvedi L., Vucci S., Silei.
All.: Pelacchi
NONANTOLA: Bernardi, Appariti, Baraldini 3, Serafini 3, Gualandi 1, Lambertini 2, Valle 6, Idri 7, Zoboli 2, Piccinini 6, Manfredini 2, Zavatti, Grandi 5, Morselli 3.
All.: Montanari
ARBITRI: Nguyen-Cipriani.

LA CLASSIFICA: Nonantola 45, Tavarnelle 33, Rubiera 28, Modena 27, Follonica 16, Faenza 13.

LE GIOVANILI: L'Under 20, ormai campione regionale 2014-15, vince facilmente con il Prato per 40-34, l'Under 16 si impone sull'Arezzo per 39-25 e si conferma al secondo posto in classifica, l'Under 14 con una squadra ridotta al lumicino per la partecipazione dei ragazzi alle gite scolastiche torna con una sconfitta per 34-21 da Arezzo, mentre l'Under 12 vince i due incontri del concentramento contro il Prato (6-19) e contro il Pontassieve (12-18).

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Aprile 2015 20:23
 
Pallamano: A2/M Torna alla vittoria la Pallamano Tavarnelle Chianti Banca: Follonica battuto 36-27 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio stampa Pallamano Tavarnelle   
Lunedì 30 Marzo 2015 14:14

PALLAMANO SERIE A2: CHIANTIBANCA TAVARNELLE SI IMPONE SUL FOLLONICA
con un secco 36-27 difende il secondo posto in classifica.

TAVARNELLE: Ciani, Vucci Ste., Borgianni 3, Varvarito 3, Vermigli 4, Provvedi F. 11, Beiwinkel 1, Pierattoni 3, Provvedi L. 1, Petrangeli 3, Lastrucci 5, Corti 2, Vucci Si., Silei.
All.: Pelacchi
FOLLONICA: Giovani, Guzzo 4, Alonso 10, Boschi J., Esposito 1, Giannoni, Di Dia, Reneaud 3, Bertolai, Monciatti 1, Boschi A., Costagli 4, Caruso 1, Martellini 3.
All.: Berti
ARBITRI: Kurti, Ricciardi

 

"Port-folio" di Tavarnelle-Follonica 36-27

Tavarnelle- Si torna ad incassare altri 3 punti in casa Tavarnelle. Un bel risultato per mister Pelacchi dopo lo stop a Modena, contro un Follonica ruvido e mai domo; senza Bevanati, infortunato, con l'inserimento del giovanissimo Borgianni Edoardo, il Tavarnelle scendeva in campo con la determinazione e la grinta per fare risultato.
Il Follonica da parte sua voleva continuare a far punti dopo tre successi consecutivi (la lotta con il Faenza per non retrocedere si fa snervante) e nel primo tempo non dava tregua ai chiantigiani, costretti più volte a recuperare uno svantaggio anche di due lunghezze.
Trenta minuti di sofferenza, anche di brutti falli subiti (si contano già tre gialli e tre esclusioni per i maremmani); il punteggio in equilibrio, il gioco che non decolla. Si va negli spogliatoi sul 16-15 ma si suda molto.
Nella ripresa, dopo ancora qualche errore e qualche incertezza, finalmente i padroni di casa prendevano in pugno la gara e spingevano sull'acceleratore: dal 36'26” al 40'13” Lorenzo Provvedi (con un poker di goal) e Varvarito ammutolivano i tifosi del Golfo e con un parziale di 5-0 imprimevano la svolta all'incontro.
Nei minuti successivi, anche se il Follonica reagiva come poteva  con Alonso, Guzzo e Martellini imbrigliati (e innervositi) dalla difesa tavarnellina, si vedeva solo ChiantiBanca con belle azioni di rimessa, velocità e bel gioco: c'èra spazio per tutti per dimostrare che questa squadra non è seconda in classifica per caso...
Sul 30-21 al 50' il Follonica si rendeva conto di non poter più rimediare e inserisce i suoi più giovani in campo. La sirena suonava su un 36-27 meritato per Tavarnelle che si consolida al secondo posto dietro al Nonantola che vince ancora sul Faenza ma che deve rimandare i festeggiamenti della promozione in A... (la matematica ancora non è dalla sua parte).
Da segnalare gli 11 goal di Francesco Provvedi, i 3 goal di Borgianni (under 16), i 5 del giovane Lastrucci, ma anche la buona prestazione di tutto il gruppo che lotta e combatte con convinzione.
Adesso arriva una buona Pasqua per la società del presidente Frullano: secondo posto in A2 da difendere fino alla fine, l'Under 20 campione regionale a tre giornate dalla conclusione del campionato, l'Under 16 seconda in classifica.. niente male.
Prossimo appuntamento in trasferta proprio a Nonantola sabato 11 aprile. Chissà...

AUGURONI DALLA REDAZIONE DI FIRENZE VIOLA SUPERSPORT...A PRESTISSIMO

Gli altri incontri: Faenza-Nonantola 24-37; Rubiera-Modena 26-25.
La classifica: Nonantola 42, Tavarnelle 33, Rubiera 28, Modena 27, Follonica 13, Faenza 10.

LE GIOVANILI: L'Under 16 ad Assisi pareggia 39-39, l'Under 14 subisce una brutta sconfitta con il Fiorentina per 23-42, l'Under 12 batte il Poggibonsi 30-21. L'Under 20 vincendo con il Fiorentina martedi scorso, conquista il titolo regionale di categoria con tre giornate di anticipo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Marzo 2015 14:17
 
Pallamano: TavarnelleChianti Banca battuta a Modena 28-27 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 16 Marzo 2015 11:10

PALLAMANO SERIE A2 :Che peccato, dopo una bella striscia positiva a rriva una sconfitta "sul filo di lana"

CHIANTIBANCA TAVARNELLE FERMATO DI MISURA A MODENA (28-27)

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Vermigli 5, Petrangeli 5, Bevanati 7, Pierattoni 3, Provvedi F. 5, Varvarito 2, Vucci, Beiwinkel, Frosali, Provvedi L., Silei, Corti.
All.: Pelacchi
Escl. 2' : 7
MODENA: Sorrentino 7, Jahollari E. 1, Dondi 3, Barbieri 1, Mattioli 2, Rolli 1, Sgarbi 5, Bonaccini, Di Felice 6, Pieracci, Rescii, Jahollari I., Friggieri, Natale 2.
All.: Sgarbi
Escl 2': 5
ARBITRI: Rosca-Merisi

 

 

Modena- Che peccato..!! Dopo uno strepitoso girone di doppia andata con cinque vittorie consecutive, si ferma a Modena, anche se con una sconfitta di misura, la corsa del ChiantiBancaTavarnelle.
In un campo che risulta “stregato” per i biancoverdi di coach Pelacchi, neanche stavolta è riuscito a far risultato, anche se il gap di una sola rete non è sicuramente umiliante.
Un primo tempo giocato sotto tono da tutti i chiantigiani, permette al Modena di mantenere sempre un vantaggio di due-tre lunghezze. Il Tavarnelle comunque raggiunge la parità per ben quattro volte fino al 25' (11-11). La prima frazione si chiude sul 15-13 per i padroni di casa e la partita sembra ancora aperta.
Nel secondo tempo i Modenesi si chiudono a riccio e i tavarnellini fanno quel che possono; sbagliano moltissimo, si innervosiscono, grazie anche a decisioni arbitrali piuttosto imbarazzanti.
Il Modena allunga fino al + 5 del 38' (21-16); dal canto suo il Tavarnelle cerca come può di resistere e risponde punto a punto, ma il divario rimane fino al 50' immutato (26-22).
Solo negli ultimi dieci minuti un guizzo d'orgoglio pervade la squadra e i Modenesi sembrano soccombere di fronte ad un recupero inaspettato degli ospiti che al 58' riportano il punteggio sul 28-27: rimarrà come risultato finale pur avendo il Tavarnelle avuto all'ultimo secondo anche l'occasione di pareggiare, sprecandola malamente.
Coach Pelacchi al termine della gara: ”... oggi abbiamo giocato malino; il campo di Modena non è facile ma non dobbiamo mollare; i ragazzi hanno reagito ma non ce l'hanno fatta, stavolta. Comunque ci credono ancora;  dobbiamo concentrarci per mantenere questa bellissima posizione in classifica”...
Infatti, nonostante la sconfitta, Tavarnelle è sempre secondo a 9 punti dalla prima Nonantola che ha allungato grazie alla vittoria sul Rubiera, mentre il Modena recupera tre punti e si piazza al terzo posto.
In coda il Follonica continua a macinare risultati positivi vincendo in casa contro l'ormai fanalino di coda Faenza per 26-22.
Prossimo appuntamento domenica 29 marzo a Tavarnelle nel derby proprio contro il rigenerato Follonica: sarà un incontro verità per ambo le squadre.


LA CLASSIFICA: Nonantola 39, Tavarnelle 30, Modena 27, Rubiera 25, Follonica 13, Faenza 10.

LE GIOVANILI. Bene le due squadre in campo: l'Under 20 a Bastia Umbra vince 33-28 e l'Under 16 in casa vice con il Fiorentina 36-30.





 
Pallamano A2/M rivince il Tavarnelle "dei miracoli" Sempre più secondo PDF Stampa E-mail
Scritto da Uff Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 09 Marzo 2015 14:58

PALLAMANO SERIE A2: CHIANTIBANCA TAVARNELLE BATTE ANCHE IL FAENZA 36-27
Si consolida al secondo posto in classifica.

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Petrangeli 6, Silei 1, Varvarito 3, Pierattoni 2, Provvedi F. 11, Bevanati 3, Vermigli 4, Vucci 2, Corti, Provvedi L. 2, Borgianni 2, Balestri.
All.: Pelacchi
Esclusioni 2': 5
FAENZA: Farolfi, Sami, Garnero, Fadda 3, Folli 3, Morelli, Rossi 3, Rotaru 6, Alpi 3, Chiarini 2, Ceroni, Bucci 2, Lega, Tramonti 5.
All.: Regnoli
Esclusioni 2': 4.
Arbitri: Nicolella-Rispoli

7 fermi immagine dal Palasport di Faenza

Tavarnelle- Continua la serie positiva del Tavarnelle che chiude il girone di doppia andata con cinque risultati positivi accumulando ben 15 punti che le consentono di piazzarsi al secondo posto in classifica con 5 lunghezze dall'ormai inseguitrice Rubiera.
La partita contro il Faenza nascondeva qualche pericolo perchè i romagnoli, pur essendo penultimi, erano venuti  disperatamente a caccia di punti in toscana per contrastare il Follonica nella lotta per la salvezza.  
Per i chiantigiani, sulla scia di ben quattro vittorie, doveva essere la conferma di uno stato di grazia che sta portando la squadra di mister Pelacchi non solo verso una salvezza ormai quasi sicura, ma anche nel cerchio delle prime tre compagini del girone che era un sogno nel cassetto non troppo nascosto; e così è stato.
La gara è stata ben gestita dall'inizio alla fine dai biancoverdi che hanno dato una convincente prova di maturità, forma fisica e concentrazione.
Il Faenza ha dovuto faticare molto per riuscire a penetrare nelle maglie difensive dei padroni di casa, pur lottando ad armi pari per tutta la prima frazione di gara. Il punteggio è comunque rimasto sempre a favore del Tavarnelle che dopo il momentaneo 6-6 del 10', è decollato fino al 17-12 del parziale, per impennarsi nel secondo tempo fino al 26-17 del 41'.
Ottime le azioni di attacco di tutta la squadra, le parate di Ciani e del subentrante Di Lorenzo (Under 20), la difesa grintosa e decisa di Lorenzo Provvedi, Bevanati, Vermigli, Corti, il controllo dell'inossidabile Folli affidata a Silei e Simone Vucci, le bordate imparabili di Francesco Provvedi e Varvarito, i guizzi di Petrangeli, la regia di Pierattoni, l'inserimento di Borgianni (Under 16) e Balestri.
Il Faenza ha comunque lottato con l'ottimo Rotaru, con Tramonti e Fadda,  fino almeno al 20' del secondo tempo e poi si è reso conto che niente poteva contro le furie tavarnelline è ha dovuto incassare una sconfitta per 36-27 che comincia a preoccupare. Infatti dal golfo di Follonica arrivava la notizia della vittoria dei maremmani contro il Rubiera, mentre il Nonantola vinceva a casa del Modena.
Sabato prossimo i ragazzi di Pelacchi andranno in trasferta a Modena per cercare, con molta umiltà ma anche con determinazione, un risultato utile a mantenere la posizione fin qui meritatamente conquistata.
Note a margine: Ottima la direzione di gara della coppia Nicolella-Rispoli (una sicurezza per tutti); la gara si è disputata a Poggibonsi presso l'UPP del Bernino per l'inagibilità della palestra Biagi di Tavarnelle danneggiata dal vento (buonissima l'accoglienza dei dirigenti e numeroso il pubblico sia di Tavarnelle che di Poggibonsi).  

LA CLASSIFICA: Nonantola 36, Tavarnelle 30, Rubiera 25, Modena 24, Faenza 10, Follonica 10.



Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Marzo 2015 14:59
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 8 di 11
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!