Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Tavarnelle A1/M


Pallamano: Il TavarnelleChiantiBanca Campione Regionale Under 18 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Venerdì 08 Aprile 2016 10:35

PALLAMANO TAVARNELLE: L'UNDER 18 VINCE CON L'OLIMPIC ED E'

CAMPIONE REGIONALE 2015-16 CON DUE GIORNATE DI ANTICIPO.

Tavarnelle val di Pesa - SIGNORE E IGNORI GIU' IL CAPPELLO IN ALTO LE SPADE...

ALTISSIMI ONORI AD UN ALTRO GRANDISSIMO RISULTATO CONQUISTATO DALLA TAVARNELLE PALLAMANO...

Mentre si attende lo scontro con il Parma domenica prossima nei playoff di A2 per sognare la promozione, è

il settore giovanile che regala un'altra bella soddisfazione alla società Pallamano Tavarnelle: vincendo con l'Olimpic

giovedi sera, l'Under 18 si aggiudica il titolo di Campione Regionale 2015-16 a due giornate dalla conclusione

del campionato.

Era una partita che valeva un'intera stagione, vissuta sempre al vertice della classifica; mancava solo questa gara

per allontanare l'inseguitrice Olimpic di Massa Marittima, unica formazione che insidiava  i ragazzi allenati dalla coppia

Pelacchi-Pierattoni (all'andata vinsero in trasferta di una sola lunghezza). La squadra ha sfoderato una grande

prestazione soprattutto in fase difensiva e fin dall'inizio dell'incontro si è capito che sarebbe stata una bella sfida.

I massetani, infatti, riescono a tenere a distanza i padroni di casa e quasi tutto il primo tempo rimane in equilibrio.

Il Tavarnelle allunga su alcune palle perse degli avversari, ma subito dopo è il Massa che si riporta in vantaggio.

Un finale di primo tempo spettacolare vede di nuovo il capovolgimento di fronte con i chiantigiani che non concedono

tregua e chiudono la prima frazione sul 14-11.

Nel secondo tempo i locali applicano ottimi schemi studiati in allenamento: difesa chiusa a riccio e attacchi ben

assestati; il Massa Marittima non riesce più a far gioco e rincorre sempre il punteggio che rimane a favore del

Tavarnelle  di 4/5 lunghezze fino allo scoccare del 60' con un bel finale di 28-23 che sancisce il titolo regionale

Under 18  2015-16.

“ … Volevamo questo risultato fin dall'inizio della stagione..” commentano i due allenatori “abbiamo lavorato sodo

credendoci con fermezza. I ragazzi sono cresciuti e migliorati, gara dopo gara, mantenendo alta la concentrazione

senza montarsi la testa.

E' vero che sono imbattuti, ma giocarsi il campionato in uno scontro diretto, non è facile... Solo per questo

meritano  questo titolo...”

Adesso manca l'ultima gara contro il Poggibonsi, ininfluente ai fini della classifica e poi la squadra dovrà prepararsi

alle finali Nazionali in programma a NOCI (BA) dal 22 al 26 giugno. Tavarnelle vorrà sicuramente fare la sua figura e rappresenterà

la Pallamano Toscana in Italia: in gioco lo scudetto 2015-16.

Questa ll rosa completa della squadra:

Elia Bartalini, Andrea Borgianni, Edoardo Borgianni, Leonardo Brettoni, Mattia Casella, Gianmarco Cianchi, Pietro

Grifoni, Giacomo Pelacchi, Niccolo' Vanni, Gianmarco Zeri, Jassan Singh, Tommaso Panti, Simone Pelacchi,

Udhey Singh, Taddeo Lensi, Alberto Lapini.

Allenatori: Matteo Pelacchi, David Pierattoni, Riccardo Mori.

Dirigente: Massimo Bartalini

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Aprile 2016 10:36
 
Pallamano: Uno "stratosferico" Tavarnelle ChiantiBanca stritola Rubiera e sogna la A1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 04 Aprile 2016 20:24

PALLAMANO A2 PLAYOFF PROMOZIONE

GRANDE VITTORIA DEL CHIANTIBANCA TAVARNELLE: BATTUTO IL RUBIERA 31-24

tavarnelle rubiera 1tavarnelle rubiera 2

tavarnelle rubiera 5tavarnelle rubiera 3

tavarnelle rubiera 7tavarnelle rubiera 8

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Provvedi F. 7, Graziosi, Pierattoni David 4, Vermigli 2, Provvedi L., Varvarito 6,

Bednarek 3, Bevanati, Pierattoni Daniele 4, Borgianni 5, Lastrucci, Vucci.

All.: Pelacchi.

RUBIERA: Benci 3, Corradini 1, Giovanardi 10, Patroncini 1, Pertoldi 1, Riccardo, Rinaldi 1, Sentieri 1,

Spenga 3, Rivi, Ferretti 1, Hila 2, Mantovani, Martini.

All: Agazzani.

ARBITRI: Mastromattei, Perdun.

Ufficio Stampa Tavarnelle Chianti Banca

Era un appuntamento importante quello di domenica per Tavarnelle: la gara contro il Rubiera come l'ultimo

treno per rimanere in corsa verso la promozione in serie A1.

E la risposta è stata chiara, anche verso chi aveva un po' criticato la squadra e le scelte di mister Pelacchi

negli ultimi tempi: una gara ben interpretata e giocata in maniera perfetta, soprattutto in fase difensiva.

Partono contratte le due squadre ma dal 10' in poi i padroni di casa prendono in mano la situazione e con

schemi studiati in allenamento, riescono a perforare la difesa avversaria con facilità; il punteggio rimane

sempre a favore dei chiantigiani, grazie anche ad una difesa arcigna e determinata.

La prima frazione si chiude con un buon vantaggio (15-11). Nella ripresa gli emiliani non mollano e piazzano

un 2-0 subito; ma Tavarnelle è in partita e spinge l'acceleratore. Da 34' al 47' è una girandola esplosiva e,

sospinto da un pubblico eccezionale, alza l'intensità del gioco: fa vedere grandi cose in campo, si diverte,

fa divertire e vola fino al massimo vantaggio di + 10 (26-16). Rubiera frastornato, non reagisce a questo

fiume in piena se non dal 54' quando ancora il tabellone indica 29-19: uno scatto di orgoglio fa assestare

un parziale di 3-0 ai biancoverdi, ma ormai siamo sul 30-23 e manca solo un minuto al fischio finale.

Si chiude l'incontro con il punteggio di 31-24 nel tripudio festoso di un PalaBiagi colmo all'inverosimile e

tra gli applausi anche dei numerosi rubieresi (impeccabili e correttisimi) accorsi a Tavarnelle nella speranza

anche loro di continuare a sognare.

Probabilmente il sogno degli emiliani si ferma qui nel Chianti, mentre per la squadra del Presidente Frullano

e del Mister Pelacchi, la luce verso la promozione in A1 è ancora ben accesa. Determinante sarà sicuramente

la gara DOMENICA prossima 10 aprile (sempre alle 18,00 nella Biagi) contro il Parma, mentre il Rubiera se

la vedrà col Modena che avendo vinto ancora, si mantiene in scia ed è sicuramente in gioco. Sarà un bello

scontro tra due ottime formazioni, anche se Tavarnelle tiferà per Rubiera, dovendo affrontare il Modena in

trasferta nell'ultima gara dei playoff...

Da sottolineare il grande spettacolo offerto dal pubblico, mai così numeroso, sia locale che ospite: un messaggio

alle istituzioni che devono capire la potenzialità dello sport al chiuso (in generale), ma soprattutto il valore di

una società come la Pallamano Tavarnelle che in questi trent'anni di attività si è ormai ritagliato un posto

importante nella comunità locale.

Appuntamento, dunque domenica prossima (10 aprile ore 18,00) al PalaBiagi per un altro scontro determinante: CHIANTIBANCA TAVARNELLE-PARMA. Il sogno continua!

Per le giovanili, da segnalare GIOVEDI 7 aprile alle ore 19,45 TAVARNELLE-OLIMPIC valido per il campionato

Under 18: anche questo è uno scontro diretto per il primato Regionale di categoria e l'accesso alle finali nazionali.

LA CLASSIFICA: Tavarnelle 15, Modena 12, Rubiera 12, Parma

 
Pallamano:Un immenso tavarnelle ChiantiBanca schianta Rubiera e adesso sogna 'A1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 04 Aprile 2016 19:43

PALLAMANO A2 PLAYOFF PROMOZIONE

GRANDE VITTORIA DEL CHIANTIBANCA TAVARNELLE: BATTUTO IL RUBIERA 31-24

 

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Provvedi F. 7, Graziosi, Pierattoni David 4, Vermigli 2, Provvedi L., Varvarito 6, Bednarek 3, Bevanati, Pierattoni Daniele 4, Borgianni 5, Lastrucci, Vucci.

All.: Pelacchi.

RUBIERA: Benci 3, Corradini 1, Giovanardi 10, Patroncini 1, Pertoldi 1, Riccardo, Rinaldi 1, Sentieri 1, Spenga 3, Rivi, Ferretti 1, Hila 2, Mantovani, Martini.

All: Agazzani.

ARBITRI: Mastromattei, Perdun.

Era un appuntamento importante quello di domenica per Tavarnelle: la gara contro il Rubiera come l'ultimo treno per rimanere in corsa verso la promozione in serie A1.

E la risposta è stata chiara, anche verso chi aveva un po' criticato la squadra e le scelte di mister Pelacchi negli ultimi tempi: una gara ben interpretata e giocata in maniera perfetta, soprattutto in fase difensiva.  Partono contratte le due squadre ma dal 10' in poi i padroni di casa prendono in mano la situazione e con schemi studiati in allenamento, riescono a perforare la difesa avversaria con facilità; il punteggio rimane sempre a favore dei chiantigiani, grazie anche ad una difesa arcigna e determinata.

La prima frazione si chiude con un buon vantaggio (15-11). Nella ripresa gli emiliani non mollano e piazzano un 2-0 subito; ma Tavarnelle è in partita e spinge l'acceleratore. Da 34' al 47' è una girandola esplosiva e, sospinto da un pubblico eccezionale, alza l'intensità del gioco: fa vedere grandi cose in campo, si diverte, fa divertire e vola fino al massimo vantaggio di + 10 (26-16). Rubiera frastornato, non reagisce a questo fiume in piena se non dal 54' quando ancora il tabellone indica 29-19: uno scatto di orgoglio fa assestare un parziale di 3-0 ai biancoverdi, ma ormai siamo sul 30-23 e manca solo un minuto al fischio finale. Si chiude l'incontro con il punteggio di 31-24 nel tripudio festoso di un PalaBiagi colmo all'inverosimile e tra gli applausi anche dei numerosi rubieresi (impeccabili e correttisimi) accorsi a Tavarnelle nella speranza anche loro di continuare a sognare.

Probabilmente il sogno degli emiliani si ferma qui nel Chianti, mentre per la squadra del Presidente Frullano e del Mister Pelacchi, la luce verso la promozione in A1 è ancora ben accesa. Determinante sarà sicuramente la gara DOMENICA prossima 10 aprile (sempre alle 18,00 nella Biagi) contro il Parma, mentre il Rubiera se la vedrà col Modena che avendo vinto ancora, si mantiene in scia ed è sicuramente in gioco. Sarà un bello scontro tra due ottime formazioni, anche se Tavarnelle tiferà per Rubiera, dovendo affrontare il Modena in trasferta nell'ultima gara dei playoff...

Da sottolineare il grande spettacolo offerto dal pubblico, mai così numeroso, sia locale che ospite: un messaggio alle istituzioni che devono capire la potenzialità dello sport al chiuso (in generale), ma soprattutto il valore di una società come la Pallamano Tavarnelle che in questi trent'anni di attività si è ormai ritagliato un posto importante nella comunità locale.

Appuntamento, dunque domenica prossima (10 aprile ore 18,00) al PalaBiagi per un altro scontro determinante: CHIANTIBANCA TAVARNELLE-PARMA. Il sogno continua!

Per le giovanili, da segnalare GIOVEDI 7 aprile alle ore 19,45 TAVARNELLE-OLIMPIC valido per il campionato Under 18: anche questo è uno scontro diretto per il primato Regionale di categoria e l'accesso alle finali nazionali.

LA CLASSIFICA: Tavarnelle 15, Modena 12, Rubiera 12, Parma

 

 

 
Pallamano: Domenica ale 18 TavarnelleChiantiBanca-Rubiera PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle   
Venerdì 01 Aprile 2016 12:10

PALLAMANO PLAY-OFF A2: CONTO ALLA ROVESCIA PER LO SCONTRO COL RUBIERA.

E' la partita dell'anno.

 

Mancano poche ore al fischio d'inizio per quella che è diventata la partita dell'anno per ChiantiBanca Tavarnelle: nella poule promozione di serie A2 domenica 3 aprile alle ore 18,00 al "PalaBiagi" arriva il Rubiera.

Un Rubiera che, forte della vittoria per 27-25 quindici giorni fa contro i chiantigiani, si giocherà anche l'anima per vedere realizzato il sogno della promozione in serie A.

Lo stesso sogno che ormai è diventato patrimonio anche di Tavarnelle, perchè dopo una stagione trionfale che l'ha visto in testa alla classifica per quasi tutta la prima fase del campionato e qualificarsi per questi entusiasmanti playoff come primi della classe, tutti ci credono.

E' vero che proprio in questa poule promozione sono emersi alcuni problemi di equilibrio psicologico e di concentrazione, ma è anche vero che domenica prossima lo sforzo per dimostrare che la squadra è in grado di ambire anche alla massima serie di pallamano, sarà grandissimo.

ll lavoro svolto durante le due settimane di sosta è stato ferreo; allenamenti seri e impegnativi.

Mister Pelacchi commenta: “ ...mi sto raccomandando da dieci giorni con i ragazzi di usare la testa, oltre che le gambe e tutto il fisico. E' necessario uno sforzo in più, questa volta, che riguarda la psiche...non dobbiamo lasciarci condizionare dalla paura! La squadra è molto carica e l'organico è al completo. Vedremo come sapremo reagire di fronte ad un' occasione unica come questa..."

La classifica, dopo tre gare, vede le due formazioni a pari punteggio ed è quindi uno scontro diretto: o dentro o fuori.

Giocare in casa, comunque, davanti al proprio pubblico, darà una marcia in più a tutta la compagine tavarnellina, anche se è prevista una massiccia presenza di tifosi emiliani.

Il presidente Frullano, felicissimo per gli esiti di questa stagione, fa un appello ai tifosi: “ venite tutti in palestra domenica, e venite presto ad occupare i posti, perchè sarà una palestra affollatissima!

 
Pallamano: Tavarnelle ChiantiBanca battuto a Rubiera 27-25 PDF Stampa E-mail
Scritto da Ufficio Stampa Tavarnelle Pallamano   
Lunedì 21 Marzo 2016 11:50

PALLAMANO PLAYOFF A2: CHIANTIBANCA TAVARNELLE NON RIESCE NELL'IMPRESA

TORNA DA RUBIERA SCONFITTA 27-25

TAVARNELLE: Ciani, Di Lorenzo, Provvedi F. 4, Graziosi, Pierattoni Dv. 1, Vermigli, Provvedi L. 1, Varvarito 3, Corti, Bednarek 5, Bevanati 4, Pierattoni Da., Borgianni 5, Lastrucci 2.

All.: Pelacchi

RUBIERA: Benci, Corradini 3, Giovanardi 6, Patroncini 4, Pertoldi 2, Ricciardo, Rinaldi 3, Sentieri 6, Spenga 1, Rivi, Ferretti,  Hila 2, Mantovani, Martini.

All.: Agazzani

ARBITRI: Corioni, Donnini.

IMG_2429IMG_2393

IMG_2421IMG_2395

Tavarnelle- Che sarebbe stato difficile fare risultato a Rubiera, si sapeva. Per gli emiliani era la gara dell'anno: rappresentava lo scontro diretto con chi ha guidato e vinto la regular season alla grande con la possibilità di agganciarla al vertice di questi play-off e di rimettere tutto in discussione. Così è stato.

Il Rubiera ci batte di stretta misura 27-25 e ci aggancia in testa alla classifica a quota 12.

Tensione e ancora nervosismo protagonisti (comprensibilmente) in campo; partenza con circospezione delle due formazioni, equilibrio e punto a punto fino al 20' (8-8). Negli ultimi 10 minuti Tavarnelle accelera e assesta due parziali secchi di 3-0 che lo fanno decollare prima sul 8-11 e poi sul 9-14. Si va al riposo su 10-14.

Nella seconda frazione Tavarnelle sembra davvero dominare l'incontro: ancora un breack di 3-0, una difesa attenta, un portiere sicuro tra i pali e azioni di rimessa veloci, frastornano i rubieresi che rimangono sotto di ben 7 reti (10-17 al 35'), fino al 38' quando ancora il tabellone segna 12-19 per i chiantigiani.

L'espulsione al 37' di Corradini e un punteggio così a favore fanno ben sperare i chiantigiani che pensano di portare ormai a casa il risultato.

Forse è stata proprio questa falsa illusione a tradire i bianco-verdi di coach Pelacchi.

Il Rubiera si scuote e riorganizza la trama di gioco. Tavarnelle, invece, sembra smarrirsi e subisce completamente le incursioni avversarie senza più reagire. Un black-out totale di 10 minuti e la situazione si rovescia completamente: dal 12-19 si va al 21-19 del 50' : un parziale di 9-0 che annichilisce la squadra chiantigiana: verso la fine dell'incontro per ben due volte si riporta vicino al pareggio (al 58' siamo sul 25-24), ma ormai tutti hanno il fiato grosso e l'incontro termina sul 27-25.

Tutto da rifare ed ora, dopo la salutare pausa pasquale, l'appuntamento della stagione diventa il ritorno DOMENICA 3 APRILE A TAVARNELLE; sarà questo l'incontro verità.

L'altro play-off ha visto il Modena vincere a Parma 16-24;

CLASSIFICA: RUBIERA E TAVARNELLE 12, MODENA 9, PARMA 3.

Ney play-out il Follonica travolto a Bologna 39-24 mentre il Massa Marittima soccombe a Sassari 36-32 e dovrà giocarsi in casa al ritorno la permanenza in A2.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Marzo 2016 12:10
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 3 di 11
Copyright © 2019 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

L'Isola d'Elba nel dramma :

Ci ha lasciato Fabio Bardelloni

CI HA LASCIATO FABIO BARDELLONI  ELBA 97 CALCIO A 5.

CIAO FABIO CI MANCHERAI..!!! TI PENSEREMO E RICORDEREMO SEMPRE GIOCANDO E VIVENDO GIORNI TREMENDI SENZA DI TE NEL TUO RICORDO PERENNE.

di Stefano Ballerini

Portoferraio- Martedi 1° Maggio ora di pranzo...

doveva essere un giorno di festa dove alfine

del pomeriggio ci si sarebbe dovuti ritrovare

a San Giovanni per dare inizio alla "settimana

decisiva" in casa Elba 97. Sabato era in

programma ( era...)  gara 1 del Play Out tra

Elba 97, la tua Elba 97 e Bergamo.

Invece caro Fabio tutta l'Elba sgomenta

apprendecome una freccia al cuore che

Te ci hai appena lasciati...!!

Quella svolta a destra da Valle di Lazzaro

verso Procchiodopo essere andato a trovare

la tua fidanzatina. Piove,una pioggerellina

uggiosa la prima da 20 giorni a questa

parte; in sella alla sua moto "Motard 125

intraprendevi  una strada bagnata viscida

"quasi saponata", un asfalto usurato, 13

chilometri da percorrere con attenzione

massima...E invece una sbandata, un attimo

di disattenzione ( le prime ipotesi al vaglio

dei Carabinieri di Portoferraio), una caduta

rovinosa, drammatica, "definitiva". Fabio

Bardelloni ci lascia così in una maniera

inaspettatamente drammatica. 17 anni

speranza dello sport portoferraiese con la

"sua/nostra Elba 97 Calcio a 5 nelle  cui fila

da Allievo, quest'anno facendo autentici passi

da gigante arriva a giocare in Serie B ,

conquistandosi al pari dell'amico Ivan Gatto,

la convocazione nella Selezione Regionale

Allievi con "meta" verso l'inclusione nei 13

convocati finali per il Torneo delle Regioni che

conquistavi  sorretto dallo sforzo di tutti Noi

delegati ad accompagnarvi settimanalmente

tra Montecatini Poggibonsi, Firenze, soffredo,

( con quell'infortunio all'alluce che poteva

anche impedirti di vivere questa importante

esperienza) ma guadagnandosi la stima dei

tecnici della Selezione. Era appena tornato da

Perugia dove aveva disputato le 3 partite

segnando anche un gol con i 2 realizzati da

Ivan Gatto.

Adesso a 5 giorni dalla prima delle 2 partite che

da sole varrebbero una stagione intera, questa

immane tragedia, che pone ovviamente tutto in

secondo piano; Fabione mi ero affezzionato a Te

ed a Ivan; se non c'era l'appuntamento alla

trasferta infrasettimanale, quasi ci stavo male,

mi mancava "un qualcosa". Ti/vi avevo portato

Io a Coverciano per salire sul Pullman per Perugia

fiero assieme a tutta l'Elba 97 di avervi "caricato"

ben 2 nostri tesserati.  E Voi ci avete dato

dimostrazione di meritarvi quelle attenzioni: 2 gol

di Ivan un gol tuo, si inutili alfine della classifica

finale, ma importanti per il morale ed il blasone

societario che delle 3 Api elbane: Avere 2 nostri

ragazzi nella massima competizione nazionale

Allievi vederli anche andare in gol, aveva significato

tanto...tantissimo. Adesso però il "fato" ha appena

tirato il "suo rigo fatale"; quella svolta a destra,

quel rettilineo, questo schianto...e TE CI LASCI

COSI' ATTONITI DISPERATI.

Fabio rimarrai sempre nei nostri ricordifaremo

tutto nel tuo ricordo; siamo vicini ai tuoi Genitori

a tua sorella alla tua fidanzatina. Se ci sarà da

fare qualcosa Io ci sarò sempre.

Te dall'alto proteggici, guidaci, "dacci un segno";

Noi ti penseremo sempre.

Non vale però lasciarci così, in un 1° Maggio 2018

di festa tramutatasi in immane tragedia.

CIAO FABIONE TI RICORDO..TI RICORDIAMO

COSI'... UN BACIO !!!!. STEFANO

Firenze- Altra "immane perdita" nel mondo sportivo fiorentino"

PURTROPPO  CI HA LASCIATO CHIARA BAGLIONI

Alcune belle immagini di Chiara Baglioni.

Marina di Campo- Alzatomi per controllare

posta e facebook sono rimasto "di sasso":

apprendo che nella notte ci ha lasciato la

mia amica Chiara Baglioni . E' una

"Maledetta Primavera": prima Davide Astori,

poi Emiliano Mondonico, adesso Chiara

Baglioni.

Ma che sta succedendo, perchè "tutte a noi" ??.

Sapevo che aveva avuto un problema,

ma non avevo notizie da qualche tempo,

oltretutto sono più all'Elba che a Firenze.

L'ultimo ricordo di Chiara era a Moena,

Lei sempre carina, affabile gentile brava

perfetta sul lavoro; ci hanno unito tantissime

partite sia della Primavera che della Viola; per

qualche tempo avevo collaborato con Saverio

Pestuggia a Fisport ( alla Redazione di

ViolaNews.com le nostre più sentite

Condoglianze) per cui ci vedevamo e ci

sentivamo spesso. Adesso rimane solo il

grandissimo ricordo la stravolgente tristezza

per non averla più con Noi tutti; Niente sarà

come prima. Personalmente da oggi tutto

quelo che farà la Mia Redazione di Firenze

ViolaSupersport/FirenzeViolaSuperSportLive.com

ed Elbasport.com sarà dedicato a Lei.

Alla sua Famiglia, le nostre più sentite

Condoglianze; ci stringiamo a Voi nel caro

struggente ricordo di Chiara RIP

Stefano Ballerini, Paolo Caselli, Fabio Fallai,

Alessandro Coppini, Giacomo Morini e

rispettive Famiglie .

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 1461 giorni !!

Ad oggi dal famoso 19 Luglio 2014 di Nardella

a Moena:" Oggi siamo arrivati alla data più

vicina all'apposizione della 1° pietra del

nuovo Stadio dei Della Valle alla Mercafir;

mancano 300 giorni 210 di carte dei

Geometri e 90 legali". Da li ad oggi sono

passati 1461 giorni, siamo passati per

una riunione di amici in Palazzo Vecchio

per la presentazione dell'ennesimo plastico

di uno Stadio che LI NON SORGERA' MAI

con la Banca Unipol da ME MANDATA IN

DIRETTA SU RADIO FIESOLE 2 giorni

prima :" Siamo molto incazzati...tutti

parlano dei nostri terreni di Castello; ma

nessuno mai ce li ha chiesti; alla Mercafir

NON LI DAREMO MAI". Postilla...La Mercafir

rimarrà alla Mercafir perlomeno per altri 9

anni; quei terreni di castello per fare il

trasloco non ci sono piu'; li ha comprati

Firenze Aeroporti Medicei per i nuovi

parcheggi dell'Aeroporto. Faremo

l'Aereoporto e dall'"attacco-stacco" della

nuova pista dientro la Caserma dei

Carabinieri per un raggio di 10 chilometri

non ci potrà essere ne la Mercafir stessa

NE TANTOMENO UNO STADIO:

DEREGULATION AVIAZIONE CIVILE . CIT !!!!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( ad oggi Giovedi  Giugno 19 Luglio 2018 dal 19

Luglio 2014 a Moena sono 1461 ) e quella secondo

Mario Cognigni sono 725

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo

conteggio:

Sono passati 725  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo ad Oggi Giovedi

19 Giugno 2018 sono 496  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve abbiamo gia avuto un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 7 Maggio  2018 : 1461 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 19 Luglio

2018  4 anni esatti  2018 1461   giorni.!!!

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016-19

Luglio 2018  fanno 725 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

496.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella,

all'Assessorato allo Sport vada il

più "FERVIDO"....VERGOGNATEVI

ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!