Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio:Pre, Lazio Fiorentina; dall' Olimpico le parole di Jordan Veretout PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Martedì 26 Dicembre 2017 16:42

Calcio- Dal "ventre" dell'Olimpico le parole del francese-viola..

FIORENTINA, VERETOUT: "SERIE A ADATTA ALLE MIE CARATTERISTICHE"

] NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA JORDAN VERETOUT ESULTA DOPO AVER SEGNATO IL GOL DEL 3 : 2.( Foto Giacomo Morini)[/caption]

Roma- Appena sbarcati all'Olimpico dal "ventre" dell'impianto del Foro Italico arrivano le parole del centrocampista francese della Fiorentina  Jordan Veretout: "Non è un problema giocare a Santo Stefano, lo facevo anche all'Aston Villa e i professionisti si adattano al calcio moderno". È pronto per affrontare la Lazio Jordan Veretout, il centrocampista della Fiorentina fa anche un punto sul calcio italiano: "Sapevo di aver scelto un campionato tattico - ha dichiarato all'Equipe - usiamo molto anche i video per poter preparare le partite contro i prossimi avversari. Qui si studia tutto, il calcio italiano è quello che si adatta di più alle mie caratteristiche assieme a quello spagnolo".

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Dicembre 2017 16:44
 
Calcio: "Notte di S.Stefano speciale: Coppa Italia: 1°Quarto di finale (20.45) Lazio Fiorentina PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Martedì 26 Dicembre 2017 11:01

Calcio: a S.Stefano si gioca
COPPA ITALIA: LAZIO FIORENTINA. I Viola sognano la semifinale contro la vincente di Milan-Inter
Dragowski in porta e Babacar in attacco

Da Firenze: parla Stefano Pioli:"

Stefano Pioli a Moena (Foto Giacomo Morini)

Firenze- E' immediata antivigilia per Pioli che stasera nella notte di  Santo Stefano affronterà la Lazio nei quarti di Coppa Italia: Queste le parole dell'Alenatore viola "E' vero...e' strano...non siamo abituati a giocare durante le feste natalizie. E' una novità assoluta... sono e siamo curiosi di vedere l'affluenza del pubblico all'Olimpico; Stiamo attraversando un periodo positivo, siamo in "serie aperta" , così andiamo a giocarcela con più personalità possibile".Ho letto di alcuni titoli circa un "presunto  caso Babacar? " Lui vuole giocare di più e questo  è sicuramente un fatto   positivo".

Contro la Lazio occasione per molti per mettersi in mostra: " In porta confermo che giocherà Dragowski, portiere pronto e forte. Toccherà di nuovo a lui, poi sicuramente qualche cambiamento in formazione ci sarà per avere più freschezza. Ci saranno cambiamenti anche per la Lazio ma non nel collettivo, giocano con giocatori molto offensivi, attaccano con tanti calciatori, è una squadra completa. Ha qualità e fisico da mettere in campo una prestazione importante. Bisognerà giocare la partita con attenzione e personalità. Loro vorranno " rifarsi  del pareggio che abbiamo portato via in extremiss dall'Olimpico proprio con "Baba" su rigore; Noi stiamo bene, abbiamo allungato la serie positiva a Cagliari ma riflettendoci bene ritengo nelle ultime gare abbiamo creato tante occasioni e finalizzato poco".

 

LAZIO

STRAKOSHA
BASTOS1
DE VRIJ
RADU
BASTA
PAROLO
LEIVA
MILINKOVIC-SAVIC
LULIC
FELIPE ANDERSON
IMMOBILE

A DISP: VARGIC, GUERRIERI, WALLACE, PATRIC, LUIZ FELIPE, MARUSIC, MURGIA, LUKAKU, JORDAO, LUIS ALBERTO, CAICEDO, NANI

Indisponibili: Di Gennaro, Mauricio

Allenatore Inzaghi

FIORENTINA:

DRAGOWSKI
PEZZELLA
ASTORI
VITOR HUGO
CHIESA
BENASSI
BADELJ
VERETOUT
BIRAGHI
BABACAR
THEREAU

A DISP: SPORTIELLO, CEROFOLINI, MILENKOVIC, GASPAR, CRISTOFORO, OLIVERA, SANCHEZ, LAURINI, SIMEONE, SAPONARA, EYSSERIC, GIL DIAS

All. Pioli

 

 
Calcio "Dolce Natale in casa viola a 26 punti: Cagliari-Fiorentina 0-1 la decide Babacar PDF Stampa E-mail
Scritto da di Paolo Caselli, Alessandro Coppini, Francesco Matteini, Stefano Ballerini   
Sabato 23 Dicembre 2017 10:01

Cagliari- " Sardegna Arena"

CAGLIARI- FIORENTINA 0-1 Babacar 82'

Risaliamo a quota 26 ad 1 punto dalla Sampdoria: in lotta per l'Europa League..ma se.....

Di Paolo Caselli

Foto di Stefano Ballerini

 

 

Il riscaldamento della Fiorentina sul campo del Cagliari

 

CAGLIARI: Cragno, Van Der Wiel, Andreolli, Cossu, Joao Pedro, Romagna, Barella, Pisacane ( dal 85' Sau), Padoin, Ionita( dal 62' Farago'), Pavoletti

A disp. Rafael, Crosta, Giannetti, Senna, Faragò, Farias, Ceppitelli, Capuano, Sau, Deiola, Melchiorri.

Allenatore Diego Lopez

 

FIORENTINA: Sportiello, Milenkovic ( dal 82' Sanchez), Astori, Hugo, Badelj ( dal 87' Laurini), Veretout, Benassi, Biraghi, Chiesa , Simeone, Thereau ( dal 69' Babacar).

A disp. Cerofolini, Dragowski, Laurini, Sanchez, Saponara, Zekhnini, Eysseric, Olivera, Cristoforo, Dias, Babacar, Gaspar

Allenatore Stefano Pioli

 

Arbitro Di Bello

Ammoniti  Vitor Hugo (F), Joao Pedro (C), Barella( C), Chiesa (F)

Espulsi Joao Pedro (C)

Fiorentina in maglia verde, in onore del Quartiere di San Giovanni, lutto al braccio per ricordare la scomparsa del padre di Murelli, allenatore in seconda. Cagliari in canonica maglia rossoblu, pantaloncini blu.

Serata fredda, terreno in buone condizioni, un centinaio di tifosi viola presenti nel settore ospiti.

Fiorentina che nel primo tempo attacca da destra a sinistra.

BUON NATALE FIORENTINA!

Sportiello  6   Inoperoso

Milenkovic  6,5 No  sbaglia nulla, tiene la posizione  bene.

Vitor Hugo 6,5 "Buca" un pallone in area, poi non sbaglia nulla, altro giocatore rispetto a quattro mesi fa.

Astori 6,5 Bene in fase difensiva, si propone anche in avanti

Badelj 6 Recupera mille palloni, ma sbaglia un facile gol di testa

Veretout  6 Porta avanti molti palloni, incide meno del solito, ma in squadra si sente.

Benassi 5,5 Corre, cuce, ma molta confusione.

Chiesa 6 Ottimi palloni in area da ala vera, prova più volte il tiro, non va!

Simeone 5,5 Rincorre tutto e tutti, sotto porta la vede una volta soltanto  Cragno gli para il colpo di testa.

Thereau  5 Una sola giocata  un po' poco.

Babacar 7 Poco da dire, la butta dentro!

Sanchez s.v.

Laurini  s.v.

All. Pioli : Il "Mio vecchio amico continua a mietere punti.. striscia positiva che si va allungando , classifica che da stasera è migliorata "assai" siamo a 26 punti ad 1 punto dalla Sampdoria a 7 dalla Lazio.Rimette Babacar  a partita in corso " "Super baba-Gol" ritimbra dando da vedere di essere assolutamente più "utile attualmente di un Simeone molto in ombra. Nelle ultime 6 partite dalla 13° giornata all'attuale 18° la Fiorentina è in striscia positiva ( dopo il 2-4 casalingo con la Roma) con 2 vinte e 4 pareggiate: 10 punti fatti con 6 gol fatti e 2 subiti. Senza i 2 punti buttati col Genoa, quelli di Ferrara la Fiorentina avrebbe meritato di essere a 30 punti a "soli" 3 dalla Lazio in piena zona Europa League. Comunque una Fiorentina adulta, corroborata dai 2 nobili" pareggi a Roma con la Lazio ed a Napoli con più cattiveria, voglia e concentrazione. Questi 3 punti a Cagliari sono a saranno "pesantissimi" . Adesso sotto con il Milan per fare un altro passo avanti per "sperare e sognare" la possibile rincorsa addirittura a rientrare in zona Champions. Voto 8

LA SALA STAMPA DI STEFANO PIOLI

FIORENTINA, PIOLI: "QUESTO È LO SPIRITO GIUSTO"

Stefano Pioli ( Foto Morini)

Sceglie il basso profilo, Stefano Pioli, per commentare il successo della sua Fiorentina nell'anticipo di Cagliari: “La classifica ci interessa fino a un certo punto. A noi interessa giocare ogni partita con personalità e di cercare di mettere in campo le nostre qualità. Il percorso è ancora lungo e dobbiamo pensare a una gara alla volta. Sono molto soddisfatto per questa prestazione, non era facile, il Cagliari non è mai andato così in difficoltà in stagione. E potevamo fare anche più gol per le occasioni create. Dobbiamo migliorare in fase di conclusione, dobbiamo essere più lucidi in certe situazioni. Ma abbiamo tanti ragazzi giovani quindi è normale che a volte non si è così precisi tecnicamente. In futuro vedremo Chiesa, Simeone e Babacar insieme? Sarà possibile ma si gioca in 11, Thereau sta facendo bene, così come Babacar. L’importante è che la squadra abbia degli equilibri poi abbiamo diverse soluzioni offensive e ogni volta cerchiamo di mettere in campo le migliori. Terza gara senza subire gol? Stiamo lavorando bene in fase di non possesso. Gli avversari fanno fatica ad arrivare verso la nostra porta. Vuol dire che c’è lo spirito giusto di dare tutto: ora dobbiamo pensare alla prossima sfida. La prestazione di Hugo e Milenkovic? Ho la fortuna di avere 4 difensori centrali molto forti. Hugo e Milenkovic hanno grandi potenzialità e si sono dovuti adattare a un altro campionato e a un altro tipo di lavoro. Sono ottimi giocatori, si sono allenati benissimo e sono molto contento per loro. ”

"El segna semper lu...."

BABACAR: "LA PANCHINA MI PESA, MA..."

El Kouma Babacar, decisivo ancora una volta con il gol partita di Cagliari, commenta il successo della sua Fiorentina: "Era importante conquistare questi 3 punti. Abbiamo lavorato per vincere, siamo venuti qui con la giusta mentalità e dobbiamo continuare così. Se mi pesa entrare sempre a partita in corso? Certamente mi pesa un po’. Ma devo continuare a lavorare con grande concentrazione. Io e Simeone insieme dall’inizio è un’opzione possibile? Magari, ma decide il mister. Io mi alleno per farmi trovare pronto per giocare”.

CAGLIARI, DIEGO LOPEZ: "SCONFITTA MERITATA"

Cagliari- dal "ventre della "Sardinia Arena"Diego Lopez analizza così il ko con la Fiorentina: "E’ stata una sconfitta meritata. Loro sono una buona squadra, hanno fatto meglio, si sono messi a specchio ma sinceramente hanno fatto meglio di noi. Dispiace ma abbiamo sbagliato troppo tecnicamente e abbiamo pagato. Non siamo stati intensi e quando non lo siamo andiamo in difficoltà. E se poi concedi così tante occasioni a una squadra come la Fiorentina poi si viene puniti: non abbiamo fatto al partita che volevamo. Colloquio con Giulini? Abbiamo parlato come sempre ma quello che ci siamo detti lo tengo per me. L’espulsione di Joao Pedro? In questo momento non dico niente perché poi una parola in più non va bene. Però non mi sembra che abbia fatto una cosa così fuori dal mondo però non doveva farla perché mancava ancora molto. Cossu vertice basso del centrocampo? Avevamo bisogno di qualità in quella zona di campo, come l’abbiamo con Cigarini. Poi nella ripresa abbiamo cambiato ma anche lì non abbiamo avuto i tempi giusti: non abbiamo fatto bene ne con Cossu ne con Barella come playmaker. Pavoletti fuori dal gioco? Oggi è andata così ma nelle altre partite l’abbiamo cercato e trovato. Noi dobbiamo tornare a percorrere la strada che stavamo facendo, dobbiamo dare continuità alle cose che stavamo facendo prima. Ora la testa è solo alla sfida con l’Atalanta".

IL PUNTO (e qualche virgola...)
Analisi semiseria delle cose viola di Alessandro "Coppins" Coppini

MEGLIO TARDI CHE MAI = 1+1 FA SEMPRE 2: DAL 5-3 DELL'ANNO SCORSO ALL'1-0 PRE-NATALIZIO DI STASERA.

Cagliari- Se non fosse per la regola numero 10 del gioco del calcio (che dice che per assegnare una rete il pallone deve superare completamente la linea di porta) sarebbe stata una grande partita quella dei viola a Cagliari. Pioli sceglie (finalmente!) una difesa a tre, ma per l’assenza last minute di Pezzella i tre centrali sono Astori, Vitor Hugo e il ventenne Milenkovic. Centrocampo a cinque con Chiesa che torna più del solito sulla linea di difesa, e in avanti Thereau appena dietro a Simeone. La Fiorentina prende in mano la partita, gioca bene ma non segna. Sono 17 le conclusioni a rete nei primi 45 minuti, ma zero goal. Sono ottimi i due “esordienti” Hugo e Milenkovic. Il brasiliano sembra proprio un ottimo calciatore, mentre il serbo dimostra grande personalità. Solo a 20 minuti dal termine (troppo tardi!) Pioli capisce che ci vogliono due punte e inserisce Babacar. Proprio il senegalese a 8 dalla fine segna il goal vittoria. Un goal che arriva dopo 26 conclusioni verso la porta, ma solo 7 nello specchio. Come mai tanta sterilità? Centrocampisti e difensori, quando si inseriscono, sono troppo imprecisi, ma forse il primo dei problemi è Simeone. Che fa bene, anzi benissimo tutto, ma quello per cui è stato comprato, cioè segnare goal. Il giovane argentino torna indietro fino alla propri trequarti, pressa, svaria sul fronte d’attacco ma non segna. Non è lucido negli ultimi sedici metri e in un paio di occasioni non appoggia ad un compagno in posizione migliore. Speriamo sia un problema di maturazione, ma l’idea è che l’argentino sia troppo solo. La soluzione potrebbe essere Babacar centrale e Simeone che “gli gira intorno”. Comunque son tre punti importanti. Progressi della squadra e dei singoli fanno ben sperare, e i sei risultati utili consecutivi, insieme ad una classifica dignitosa, faranno trascorrere ai tifosi viola un buon Natale calcistico. Per quello al di fuori del pallone invece, auguri a tutti!

FIORENTINA, ANTOGNONI: "CHIESA? SPERO RESTI A LUNGO"

Giancarlo Antognoni ha blindato Chiesa e parlato del mercato invernale della Fiorentina. "Acquisti a gennaio? Valuteremo, tanto è alle porte. Abbiamo già una buona rosa, competitiva e ci auguriamo sia sufficiente. Chiesa spero che rimanga a lungo alla Fiorentina. Non si può prevedere cosa succederà, ma è il piccolo gioiellino della Fiorentina ed è giusto rimanga qui più possibile", ha detto a Premium Sport.

Cagliari-Fiorentina 0-1: io l’ho vista così (Veni, vidi, vici: Babacar come Giulio Cesare)

Scritto da: Francesco Matteini

Babacar festeggiato dopo il gol della vittoria (foto Galassi Grazie )

Cagliari- Ci voleva una scarpata di Babacar per buttare in porta la palla. A niente sono serviti alcuni cross al bacio predisposti da Chiesa, nessun “falco” da area di rigore ne ha approfittato. Continua il festival del tiro sbilenco. Di solito alla “viva il parroco” si definisco i rinvii fatti senza una destinazione pensata, nella Fiorentina questa particolare tecnica da oratorio o giardino pubblico è applicata in modo pervicace da chi punta la porta avversaria. Il gol sul finale dà ai viola una vittoria meritata per la mole di gioco, ma che sembrava destinata a sfuggire per imprecisione come contro il Genoa. Tenere in pugno la partita e poi trovarsi con un pugno di mosche avrebbe intristito il Natale dei tifosi. Invece… finché c’è Baba c’è speranza.

Auguri a tutti i lettori di Viola, amore e fantasia di un sereno Natale. La Coppa Italia è già alle porte.

Sportiello sv – La difesa tiene i pericoli fuori dalla sua area di rigore, solo piegamenti per raccattare qualche pallone finito sul fondo.

Hugo 7 – A suo agio nel ruolo di centrale difensivo. Svetta sui palloni alti, chiude con determinazione nei duelli corpo a corpo.

Milenkovic 6,5 – Buttato per la prima volta nella mischia risponde con una prestazione attenta e concreta.

Astori 7 – Cancella Pavoletti e al tempo stesso opera da regista arretrato. Le azioni viola partono tutte dal suo piede.

Biraghi 6 – Un po’ in disparte per lunghi tratti della gara.

Badelj 6 – Orchestra il pressing alto della squadra che permette un veloce recupero della palla. Poi prende un colpo è va in tilt sbagliando a ripetzione fino alla sostituzione.

Veretout 6,5 – Frulla come una trottola azzardando qualche giocata pirotecnica.

Benassi 4 – Un’ombra sul campo. Prova il tiro ma quando parte dei suoi piedi il pallone pare sia di piombo tanto rallenta la corsa.

Thereau 5 – Arretra, recupera palla e imposta. Qualche buono scambio con i compagni. Ma l’autonomia è limitata al primo tempo.

Chiesa 7 – L’unico che tira da ogni posizione, magari con eccesso di foga o di egoismo, ma senza mai nascondersi. Sforna cross caldi che profumano di gol ma nessuno li azzanna. Non passa un pallone invitate a Benassi? Vero, ma il Benassi di oggi si meritava un passaggio?

Simeone 5 – Come centrocampista aggiunto non è male nel recuperare palloni. Peccato che non tiri in porta da 180 minuti, un’eternità per un centravanti. Forse un po’ di panca gli farebbe bene per riflettere su quale sia il suo vero ruolo.

Babacar 7 – Veni, vidi, vici (come Giulio Cesare dopo la rapida vittoria su Farnace). Un tocco, un gol e tre punti. Averne…

Sanchez 6 – Qualche minuto da difensore poi a centrocampo: non fa danni, è già qualcosa.

Laurini 5 – Entra a freddo nei convulsi minuti finali ed è dalla sua parte che il Cagliari trova l’unica azione pericolosa di tutta la gara.

Pioli 7 – Sulla sacacchiera della Sardegna Arena muove la torre (Babacar) e vince. Azzarda per necessità la difesa a tre che tiene i pericoli a distanza di sicurezza da Sportiello, mai impegnato. La squadra non ha cali di intensità, costruisce molto ma conclude poco e male, in continuità con quanto visto contro il Genoa. Ogni tiro dei viola è un attentato al traffico aereo. Collimatori da riguardare.

Arbitro Dibello & C. 6,5 – Sorvola su alcune entrate al limite ma in maniera equanime, ne guadagna il gioco anche se un pubblico di babbei non gradisce e fischia ogni sua decisione. Il Var lo coadiuva nell’ovvia espulsione di Joao Pedro.

Commento Sky Marinozzi 6,5 – Illustra la partita con olimpico distacco, senza enfasi artificiale. Marocchi 6 – Completa la telecronaca con inserti tecnici non campati in aria, eccessivamente prolisso in alcune circostanze

 

Finale Cagliari- Fiorentina 0-1

90+4' Punizione per il Cagliari, libera Astori, che poi su cross di Padoin libera in angolo, svetta di testa Vitor Hugo che poi va a liberare su Farago.

90+3' Altro angolo per i viola

90+1' Ammonito Chiesa per comportamento non regolamentare.

90' Pestone a gioco fermo di Joao Pedro a Chiesa, già ammonito, espulso, rosso diretto.

90' Ammonito Barella per proteste.

88' Farias lancia Padoin, Vitor Hugo grande intervento, ma l' ex juventino era in fuorigioco.

87' Chiesa " pesca" Babacar in area, sbilanciato il senegalese manca il controllo.

86' Chiesa parte in contropiede, calcia, deviazione in corner

85' Ancora Chiesa la mette in mezzo, Romagna in angolo

82' GOOOOOOL BABACARRRRRRRRRR!  Crossa Chiesa da destra, Simeone fa velo, irrompe Babacar che insacca.

80' Cross da destra e sinistra, quello di Astori è da dimenticare.

77' Primo angolo della ripresa per la Fiorentina, Biraghi, palla a Badelj, altissimo, al volo.

76' Cross alto di Chiesa, Cragno respinge di pugno, arriva Biraghi di sinistro e calcia altissimo.

73' Il Cagliari prende coraggio e prova a rendersi pericoloso in avanti.

72' Ammonito Joao Pedro per simulazione.

71' Benassi regala un altro angolo al Cagliari.

66' Farago' da sinistra supera Astori, la " buca" Vitor Hugo, Milenkovic in angolo.

62' Chiesa due volte forte in mezzo, prima Andreolli, poi Pisacane liberano.

61' Benassi in area,  Thereau contrastato da Pisacane,  tocca male.

60' Simeone cincischia in area perdendo una buona chance.

59' Primo angolo della ripresa, é per il Cagliari, Farias lo calcia ignobilmente.

58' Immensa occasione per Badelj, pescato in area da Thereau, che da posizione ottimale colpisce di testa,  incredibilmente a lato.

55' Astori lancia sulla sinistra Biraghi, palla lunga.

54' Grossa occasione di Simeone che si libera per il tiro a due passi da Cragno, Romagna respinge salvando il risultato.

52' Ammonito Vitor Hugo, fallo su Pavoletti.

49' Colpo per Badelj che si rialza, accompagnato dagli applausi del pubblico sardo.

48' Thereau gestisce male una ghiotta occasione, mancando il passaggio decisivo.

47' Parte bene il Cagliari, che ci prova con due conclusioni da lontano, fuori misura, peraltro.

Secondo Tempo

45' Stessa sorte per il tiro sul fronte opposto di Joao Pedro.

44' Ancora Chiesa, tiro forte da destra, la palla attraversa lo specchio della porta del Cagliari e si perde sul fondo.

43' Grande scambio Badelj- Veretout, il francese calcia dopo lo stop di petto, altissimo.

41' Chiesa, ancora da destra calcia di sinistro, a lato della porta di Cragno.

38' Cossu, salta netto Veretout,  calcia di sinistro, Astori concede il terzo corner ai sardi.

36' Chiesa egoista, fa tutto da solo, arriva sbilanciato e di sinistro calcia a lato.

34' Dalla lunga distanza Badelj, non è  il suo pane.

33' Sportiello esce, protetto da Astori su incursione di Pavoletti.

32' Contropiede pericolosissimo per i viola, Thereau un po' largo per Simeone che rimette al centro, arriva Chiesa, buon tiro, respinge Cragno.

30' Thereau da destra, calcia in porta, Pisacane per il sesto angolo della Fiorentina, Cragno lo respinge di pugno.

28' Thereau rallenta un bel contropiede, Benassi prova il tiro  Joao Pedro lo ribatte.

25' Astori innesca Biraghi sulla sinistra, cross per Simeone che di testa impegna a terra Cragno che non trattiene, ma la difesa sarda libera  poi su cross di Benassi, Thereau arriva di testa, debole.

24' Ci prova Chiesa  di destro, nessun problema per Cragno.

23' Sul corner,  Astori manca il colpo di testa sottomisura.

23' Chiesa crossa in corsa, Pisacane di testa, quinto angolo gigliato.

21' Padoin mette in corner, quarto per i viola.

20' Simeone sotto misura, stop e tiro, para Cragno.

18' Punizione in area di Veretout, esce Cragno a risolvere in presa.

14' Buona azione del Cagliari sulla destra, altro angolo per i sardi, Di Bello vede un mani di Simeone,  gomito in realtà, punizione per i rossoblu, Joao Pedro calcia in porta, debole, para Sportiello.

13' Astori concede il primo angolo al Cagliari.

12' Terzo angolo per la Fiorentina,  anche questo non sortisce effetti.

11' Cagliari in affanno, i viola rimangono alti creando qualche problema ai sardi.

10' Primo tiro in porta dei viola, su azione d' angolo, Milenkovic per Chiesa, tiro smorzato para Cragno.

9' Secondo angolo per la Fiorentina

8' I viola ci provano con Simeone- Thereau, fallo del francese in gamba tesa.

Fasi di gioco a centrocampo, molta densità tra i vari reparti.

1' Calcio d' angolo per la Fiorentina, nulla di fatto.

Primo Tempo

 
Calcio : tutto il pre-gara di Cagliari-Fiorentina PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 22 Dicembre 2017 12:11

Calcio: Questa sera  parte l'ultimo turno del 2017

CAGLIARI FIORENTINA: PARLANO PIOLI, LOPEZ E PISACANE

FIORENTINA, PIOLI: "PIU' PUNGENTI PER SUPERARE IL CAGLIARI"

LE PROBABILI FORMAZIONI:

 

Cagliari (3-5-1-1): Cragno; Romagna, Andreolli, Pisacane; Faragò, Ionita, Barella, Joao Pedro, Padoin; Farias; Pavoletti. A disposizione: Rafael, Crosta, Van der Wiel, Cossu, Giannetti, Miangue, Ceppitelli, Capuano, Sau, Deiola, Melchiorri. Allenatore: Diego Lopez.

Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone, Thereau. A disposizione: Dragowski, Milenkovic, Hugo, Olivera, Gaspar, Sanchez, Cristoforo, Saponara, Zekhnini, Eysseric, Dias, Babacar. Allenatore: Stefano Pioli.

Firenze- Stefano Pioli è concentrato sulla partita di Cagliari, in programma stasera  alle 20.45 per il 17° turno l'ultimo del 2017.  La Fiorentina non segna da due giornate da il tecnico viola è fiducioso: “Le occasioni non sono mai mancate, dobbiamo solo cercare di essere più pungenti contro una squadra che sa essere aggressiva”. Anche una puntualizzazione sul caso Andrea Della Valle: “Pressioni? Quando arrivava a Firenze il giorno prima della partita riusciva a dare la carica. Chi non ha mai avuto la possibilità di vederlo vorrebbe assaporare questa cosa, mi auguro che possa tornare presto a Firenze”.

CAGLIARI, LOPEZ: "PER LA FIORENTINA SARA' DURA AFFRONTARCI"

Cagliari- Diego Lopez prova a dimenticare la sconfitta di sabato scorso contro la Roma ed è già proiettato alla sfida che il suo Cagliari dovrà affrontare domani con la Fiorentina. “La classifica? Non la guardiamo, la prestazione di sabato è stata ottima. Domani arriva un avversario forte fisicamente, con molta qualità e che sta facendo risultati, forse meno efficace in trasferta. Sarà una partita dura per entrambi: noi vogliamo rendere dura la vita alla Fiorentina, ma dipenderà da quel che saremo capaci di fare”.

CAGLIARI, PISACANE: "POSSIAMO BATTERE LA FIORENTINA"

Cagliari- Fabio Pisacane ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport per parlare anche della gara di domani contro la Fiorentina: “Abbiamo i mezzi per batterli. Vorremmo regalare una grande soddisfazione ai nostri tifosi nell’ultima gara alla Sardegna Arena di questo 2017”. Il percorso dei rossoblù è appena all'inizio: “Noi dobbiamo continuare a lavorare su noi stessi e non guardare la classifica. Puntiamo a fare sempre un passo in avanti in modo tale da dare fastidio e sperare che, in partite come quelle di Roma, almeno un punto si porti a casa”.

LE STATISTICHE:

Il bilancio delle ultime sette sfide tra Fiorentina e Cagliari in Serie A è in equilibrio: tre vittorie a testa e un pareggio.

I viola si sono imposti nelle due sfide più recenti in casa dei sardi, segnando ben nove reti: in precedenza non avevano mai vinto due trasferte di fila contro il Cagliari in Serie A.

Il Cagliari ha subito gol in tutte le ultime sette gare casalinghe di Serie A.

La Fiorentina ha pareggiato in quattro delle ultime cinque partite di campionato (una vittoria) e nelle ultime tre gare non ha subito gol.

La Viola, in particolare, ha pareggiato 0-0 entrambe le ultime due gare di campionato: è dal novembre 1980 che non colleziona tre 0-0 consecutivi in Serie A.

La Fiorentina ha subito soltanto quattro gol nell’ultima mezz’ora di gioco: solo la Juventus (tre) ne ha incassati meno negli ultimi 30 minuti in questo campionato.

Il Cagliari è la squadra che ha sfruttato di meno le palle inattive in questa Serie A: solo due gol segnati da fermo finora, meno di qualsiasi altra squadra.

Germán Pezzella è il difensore che più volte è andato alla conclusione di testa in questo campionato (13, almeno sei più di qualsiasi altro pari ruolo).

Cinque i gol di Cyril Théréau in 11 gare di campionato contro il Cagliari: a nessuna squadra ha segnato di più nella massima serie italiana.

Leonardo Pavoletti è andato a segno in tre delle ultime quattro gare in A alla Sardegna Arena, incluse le ultime due. Nei tre precedenti con la Fiorentina, però, non ha mai trovato il gol.

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Dicembre 2017 12:28
 
Calcio: Fiorentina Genoa 0-0 PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Fallai, Paolo Caselli, Alessandro Coppini; Foto di Giacomo Morini   
Domenica 17 Dicembre 2017 18:38

Calcio: 16° in Serie A : Ballardini rallenta Pioli

FIORENTINA-GENOA 0-0
Fiorentina (4-3-3): Sportiello ; Laurini , Astori , Pezzella , Biraghi; Veretout, Badelj, Benassi (31' st Dias ); Chiesa, Thereau (19' st Eysseric , Simeone  (19' st Babacar ).
A disp.: Dragowski, Olivera, Gaspar, Hugo, Sanchez, Milenkovic, Cristoforo, Saponara, Lo Faso. All.: Pioli
Genoa (3-5-2): Perin ; Izzo , Spolli  (44' Rossettini ), Zukanovic; Rosi, Brlek  (32' st Omeonga ), Veloso, Bertolacci, Migliore ; Pandev  (9' st Lapadula), Taraabt.
A disp.: Lamanna, Zima, Gentiletti, Biraschi, Cofie, Lazovic, Laxalt, Centurion, Galabinov. All.: Ballardini
Arbitro: Calvarese
Marcatori: -
Ammoniti: Thereau, Badelj (F); Brlek, Rosi (G)
Espulsi: -

Calcio: 16° in Serie A: Al Franchi la Fiorentina non riesce a stanare il Genoa mancando il "salto di qualità"

FIORENTINA GENOA 0-0

Ballardini rallenta Pioli

FIORENTINA: SPORTIELLO, LAURINI, PEZZELLA, ASTORI, BIRAGHI, BENASSI (GIL DIAS 30" st), BADELJ, VERETOUT, CHIESA, SIMEONE BABACAR (20" st), THEREAU (eysseric 20" st)

A dispoizione: Dragowski, Milenkovic, Vitor Hugo, Gaspar, Maxi Olivera, Sanchez, Cristoforo, Eysseric, Lo Faso, Saponara, Gil Dias, Babacar

GENOA: PERIN, IZZO, SPOLLI (ROSSETTINI 43" pt), ZUKANOVIC, ROSI, MIGLIORE, VELOSO, BERTOLACCI, BRIEK (OMEONGA 32" st), PANDEV (LAPADULA 9" st), TAARABT

A disposizione: Lamanna, Zima, Rossettini, Gentiletti, Biraschi, Omeonga,  Cofie, Lazovic, Lapadula, Centurion, Galabinov

Arbitra l'incontro il Sig. CALVARESE - Assistenti arbitrali: LONGO e GALETTO - Quarto uomo: SACCHI - VAR: VALERI e RAPUANO

MARCATORI:

AMMONITI: THEREAU 26" pt (F); BRIEK 27" pt (G); ROSI 22" st (G); BADELJ 36" st (F);

VARIE: Spettatori 21.043 di cui 3.808 paganti per un incasso di € 301.318,00

FOTOSERVIZIO DALL'ARTEMIO FRANCHI DI GIACOMO MORINI

FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: STEFANO PIOLI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA FEDERICO CHIESA IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA VINCENT LAURINI IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA GIOVANNI SIMEONE IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA GIOVANNI SIMEONE IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA CYRIL THEREAU IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA CYRIL THEREAU IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA CYRIL THEREAU IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA FEDERICO CHIESA IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: STEFANO PIOLI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA JORDAN VERETOUT IN AZIONE DURANTE LA PARTITA.

FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA JORDAN VERETOUT IN AZIONE DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: DAVIDE BALLARDINI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA.[ FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: DAVIDE BALLARDINI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: DAVIDE BALLARDINI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA. FIRENZE,ITALIA 17 DICEMBRE 2017 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS GENOA. - NELLA FOTO: STEFANO PIOLI GESTICOLA IN PANCHINA DURANTE LA PARTITA.

IL PUNTO (e qualche virgola...)
Analisi semiseria delle cose viola di Alessandro "Coppins" Coppini

L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEI CENTRAVANTI VIOLA

Firenze- Firenze- Mannaggia...mannaggia...!!! Non si riesce a fare il "salto di qualità"...Nel campionato di A2 la Fiorentina aveva oggi una grande occasione, e l’ha sprecata. Avevano perso Milan e Torino e avrebbe poi perso la Samp. Ci si aspettava una squadra col coltello tra i denti, mentre il primo tempo è stato giocato al piccolo trotto. Il pareggio di oggi vanifica in parte le due belle prestazioni (in trasferta) con Lazio e Napoli. Ma si sa, storicamente è più facile contenere che imporre il gioco: ai viola non è facile fare goal ma la squadra di Pioli ha grandi difficoltà a farne, almeno nelle partite da vincere. In parte lo 0 a 0 è frutto della prestazione sottotono di alcuni giocatori. Thereau è indispensabile per dare qualità in avanti, ma oggi non è entrato mai in partita. Sotto la sufficienza anche Benassi e Badelj, volenteroso ma sotto il suo standard Federico Chiesa e tutto ciò spiega in gran parte la sterilità del possesso palla viola. Però anche Pioli ci mette del suo. Vedere la partita allo stadio è ormai fuori moda, ma c’è qualcosa che gli spalti danno in più rispetto al divano di casa, ed è la visione d’insieme che puoi avere solo dalle gradinate. Simeone è giovane, immaturo ma soprattutto solo, solissimo. Sbaglia un goal dalla zona più tipica del centravanti, cioè nel cuore dell’area, ma per gran parte della partita deve tornare nella propria trequarti a prendersi il pallone. Pioli a 25 dal termine fa cambi senza fantasia: dentro un trequartista (Eyserric) per un trequartista (Thereau) fuori un centrattacco (Simeone) e dentro un centrattacco (Babacar). Vedere dall’alto il senegalese rafforza l’idea di un modulo che lascia troppo isolata la punta: col Genoa che arretra ancora un pò il 30 viola è solo contro una linea di 5 (cinque!) rossoblù. Insomma Simeone sbaglia in modo imperdonabile, Baba appare a tratti svogliato, ma la realtà è che fare la prima punta nella Fiorentina è mestiere difficile, perché più che prima punta sei una punta “sola”. Col Genoa in casa, in una partita che devi vincere per forza ci si aspettava che, almeno per uno, spicchio di gara i due giocassero insieme. Ma niente: Pioli (che nel dopogara dice che le conclusioni verso la porta sono state 26, ed è mancato solo il goal: e dico poco!) è educato, gentile ma cocciuto, e da questo orecchio non ci sente. E non c’è sordo peggiore di chi non vuole sentire...

La Fiorentina prova a vincere la partita ma Ballardini alza un muro invalicabile (11 uomini dietro la linea della palla - nemmeno Rocco) e manca la giocata vincente in grado di sbloccare la partita. In realtà la palla vincente l'ha avuta sui piedi Simeone che ha fallito un vero e proprio rigore in movimento all'8 del secondo tempo, calciando a porta vuota altissimo.

Pioli ha provato a vincerla inserendo Babacar, Eysseric e Gil Dias, ma nessuno dei tre ha dato la spinta sufficiente a scardinare la difesa rossoblu. Peccato: l'occasione era ghiottissima, con le sconfitte contemporanee di Sampdoria e Bologna, la Fiorentina poteva portarsi a due punti dai blucerchiati, distanziando anche il Milan. e invece si ritrova a pari punti ("£) con Torino e Atalanta (che giocherà stasera con la Lazio), a 4 punti dalla Sampdoria e a 1 punto dal Milan.

A parziale attenuante della squadra, va detto che il Genoa è stato molto attento a difendersi, senza mai creare vere e proprie occasioni per passare in vantaggio: giocare con squadre così chiuse non è mai facile. ma la Fiorentina deve crederci di più, per poter ambire a posizioni di prestigio e puntare a quel salto di qualità che Pioli annuncia da tempo.

Una occasione sprecata: vediamo se la trasferta di Cagliari riuscirà a compensare questa parziale delusione

93" Finisce la partita. FIORENTINA 0 - GENOA 0

90" 3 minuti di recupero

87" Biraghi prova due volte a calciare, la prima ribattuta la seconda alle stelle

84" Lapadula tira dalla sinistra, alto

81" Ammonito Badelj per atterramento di Omeonga in ripartenza

77" Esce Esce Briek ed entra Omeonga

75" Esce Benassi ed entra Gil Dias

73" Veretout prova da fuori, ancora Perin in presa

70" Chiesa si gira e tira: Perin ben piazzato blocca

68" Angolo per il genoa

67" Ammonito Rosi

65" Esce Simeone e Thereau per Babacar e Eysseic

64" Ancora un colpo di testa di Simeone, fuori

63" Angolo per la Fiorentina

59" Pezzella ferma Lapadula con personalità:

56" Calvarese lascia correre una serie di falli incredibili: assolutamente incapace

54" Ballardini toglie Pandev ed inserisce Lapadula

53" Palla d'oro di Chiesa per Simeone che spreca un rigore in movimento calciando alto

52" Errore in disimpegno di Rosi che lancia Benassi in porta: Perin si supera

50" Colpo di testa di Pezzella, ancora fuori di un niente

49" Chiesa ancora al tiro, respinge Perin e la Fiorentina conquista l'ennesimo angolo

47" Laurini al cross, Benassi la spizza e la palla esce di un soffio: Fiorentina pericolosa

Squadre in campo per il secondo tempo

Fiorentina impacciata e troppo prevedibile: Genoa più veloce e determinato. Mancano clamorose azioni da gol da entrambe le parti ma la sensazione è che il Genoa abbia maggiore controllo della partita.

I viola non sono mai pericolosi: provano più volte con Chiesa e nei primi minuti con Simeone e Pezzella, ma nessuno dei tre sembra in grado di spostare la partita.

Taarabt, dall'altra parte, semina spesso il panico nell'area viola, ma non dialoga con i compagni e le sue folate sono fine a se stesse. Occorre una maggiore determinazione ed una velocità più incisiva per far pendere la partita dalla parte viola: Pioli dovrà spiegare bene ai suoi giocatori cosa cambiare per chiudere questa gara in modo positivo

Finisce il primo tempo: FIORENTINA 0 - GENOA 0

47" Biraghi dalla distanza, altissimo

45" 2 minuti di recupero

45" L'arbitro nega un angolo evidente alla Fiorentina. protesta Chiesa

43" Spolli si accascia a terra chiedendo la sostituzione. Sanitari in campo

41" Chiesa tira dalla destra, la palla attraversa tutta l'area e Simeone, con un tocco, mette fuori tempo Biraghi che non riesce a deviare in gol

38" Buona azione sulla fascia destra: Simeone si trova al limite e fa partire un tiro, lento e fuori misura

34" Pezzella fallosamente su Taarabt: punizione dai 30 metri. Batte Veloso ma la difesa libera

32" Biraghi al colpo di testa ma non riesce a girare bene in porta e la palla esce altissima

29" Angolo per il Genoa: nessun esito

27" Ammonito Briek su richiesta

26" Occasione viola in contropiede ma Simeone invece di aprire a Chiesa passa a Thereau che vien ammonito per simulazione per un fallo di Izzo non rilevato

24" Punizione di Biraghi e testa di Astori, a lato

19" Fallo di Izzo su Thereau a centrocampo: rischio giallo per il genoano

17" Chiesa si accentra e fa partire un missile che esce di poco alla destra di Perin

15" Prova il tiro dalla distanza Benassi, la palla esce sul fondo. Spolli si accascia a terra dolorante

14" Occasione per la testa di Simeone su cross di Biraghi: la palla esce di un soffio

13" Contropiede Genoa manda al tiro Briek, respinto con qualche sofferenza da Sportiello

11" Taarabt atterrato al limite dell'area da Pezzella: punizione di Veloso deviata dalla barriera in angolo

7" Asse Chiesa-Benassi sulla fascia destra, ma il cross al centro dell'ex torinista è deviato in angolo

5" Taarabt semina il panico nella difesa viola e costringe Sportiello a deviare in angolo un gran tiro sotto la traversa

Presente in Tribuna d'onore Giuseppe Rossi, acclamato dai tifosi viola al coro de Il Fenomeno

Presentazione ufficiale delle squadre, in una splendida giornata di sole ma con temperatura pungente (come direbbe Sandro Ciotti).

Astori, capitano e diffidato, comanderà la difesa, affiancato da Pezzella, vera certezza e migliore acquisto della stagione insieme a Veretout.

Squadre in campo per il riscaldamento.

Pioli conferma la formazione dei titolatissimi, alla ricerca del sesto risultato utile consecutivo: ma servono i 3 punti. Alla luce dei risultati di ieri e di oggi, con il Milan seccamente battuto dal Verona, una vittoria consentirebbe ai viola di risalire posizioni ed affrontare la trasferta di Cagliari con maggiore serenità.

Ballardini rinuncia a Laxalt e Lapadula e ripresenta Rosi e Pandev, cercando nell'esperienza le risorse che mancano alla squadra rossoblu.

Occorre confermare il buon momento di gioco e acquisire punti a suon di gol, magari di Chiesa e Simeone, per una iniezione di fiducia e di ottimismo che scalderebbe i cuori dei sempre poco entusiasti tifosi viola.

Formazioni ufficiali:

FIORENTINA: SPORTIELLO, LAURINI, PEZZELLA, ASTORI, BIRAGHI, BENASSI, BADELJ, VERETOUT, CHIESA, SIMEONE, THEREAU

A dispoizione: Dragowski, Milenkovic, Vitor Hugo, Gaspar, Maxi Olivera, Sanchez, Cristoforo, Eysseric, Lo Faso, Saponara, Gil Dias, Babacar

GENOA: PERIN, IZZO, ZUKANOVIC, SPOLLI, ROSI, BRIEK, VELOSO, BERTOLACCI, MIGLIORE, PANDEV, TAARABT

A disposizione: Lamanna, Zima, Rossettini, Gentiletti, Biraschi, Omeonga, Laxalt, Cofie, Lazovic, Lapadula, Centurion, Galabinov

Arbitra l'incontro il Sig. CALVARESE - Assistenti arbitrali: LONGO e GALETTO - Quarto uomo: SACCHI - VAR: VALERI e RAPUANO

 

 
Calcio: Per Milenkovic possibile cessione in prestito a Gennaio. PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Venerdì 15 Dicembre 2017 18:42

Calcio mercato: Possibile 1° uscita dalla Viola...

FIORENTINA, NIKOLA MILENKOVIC IN USCITA

Nikola Milenkovic

Firenze- Dalla "Stanza dei bottoni"  trapelerebbe che potrebbe essere già terminata l'avventura a Firenze del giovane difensore  Nikola Milenkovic, una delle scommesse estive del dg Corvino. Stando ai "rumors" che uscirebbero.. il centrale a gennaio potrebbe essere ceduto in prestito per giocare con continuità e crescere in vista di un futuro rientro in viola.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 9 di 1550
Copyright © 2018 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 2239 giorni !!

Le  3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( oggi Domenica 18 Febbraio 2018

sono 2239 )  e secondo Mario Cognigni

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo conteggio:

Sono passati 1081  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo

ad Oggi Venerdi 16 Febbraio 2018 sono 344  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve avremo un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

LA "MEGA BUGIA DI NARDELLA IN ATTO DAL 19

LUGLIO 2014 A MOENA...300 giorni divenuti ad

oggi 19 Febbraio 2018 : 2239 !!!! MEGA BUGIA !!

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati ad oggi 16 Febbraio

2018 2239   giorni.

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016 -19

Febbraio 2018  fanno 541 giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio ad oggi 19 Febbraio 2018 sono

344.... E NOI CONTINUIAMO...!!!

ma intanto al Sindaco Nardella, all'Assessorato

allo Sport vada il più "FERVIDO"....

VERGOGNATEVI ASSOLUTAMENTE TUTTI  !!

Lo Stadio alla Mercafir NON SI FARA' MAI

STAMPATEVELO NEL CERVELLO

...SE CE L'AVETE !!!!