Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Rugby: Cattolica Test Match: Italia Georgia finale 28-17 !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 10 Novembre 2018 13:47

Rugby: Oggi "Test match fondamentale " per gli azzurri c'è  da spazzare via i georgiani..

NEL 6 NAZIONI CI SIAMO..E CI STAREMO NOI !!!

Noi abbiamo Firenze, Roma, Venezia, Milano, Padova, la Sicilia..non abbiamo la guerra...!!!

Firenze, Stadio "Artemio Franchi"

Test Match Italia- Georgia  Finale  28-17

FORMAZIONI

ITALIA

Sperandio, Benvenuti, Campagnaro, Castello, Bellini, Allan, Tebaldi, Steyn, Polledri, Negri, Budd, Zanni, Ferrari, Ghiraldini, Lovotti.

A disposizione Bigi, Traore, Pasquali, Fuser, Meyer, Palazzani, Canna, Morisi.

Allenatore Conor O'Shea

GEORGIA

Matiashivili, Koshadze, Sharikadze, Mchedlizde, Dneladze, Khmaladze, Lobzhanidze, Gorgadze, Tsutskiridze, Giogadze, Lomidze, Cheishvili, Kubriashvili, Bregvadze, Nariashvili.

Mamukashvili, Zhvania, Chilachava, Sutiashvili, Bitsadze, Aprasidze, Malaguradze, Kveseladze.

Allenatore Milton Haig.

Arbitro Glen Jackson

Giudici di Linea Frank Murphy- Shukei Kubo

TOM Graham Hughes

SECONDO  TEMPO:

ITALIA ADESSO DA SINISTRA A DESTRA ....ri-partiti..

E' FINITAAAAAAAAAA BATTIAMO LA GEORGIA E LA SUPERIAMO NEL RANKING !!!!! 28-17 e andiamo a padova a giocarcela con l'Australia !!! e poi a Roma con gli All Black !!

Touche Italia  ai 30 metri...avevamo palla la perdevamo altro avanti Georgia..

Calcio per gli azzurri , "siamo quasi salvi"..

Non difendiamo più: calcio Georgia siamo stanchi 122 secondi alla fine..

37° Come asserisce Caselli è il 10° errore Georgiano che ci rende l'ovale e lo calciamo via.

Ancora un "avanti" siamo molto "indisciplinati"  calcione Georgia ad avanzare... Touche

32° Geaorgia entro i nostri 22...

29° Ripartenza Geaorgia, ma altro "avanti"e ci salviamo di nuovo...con una mischia per Noi...e la spazziamo via..

26°Touche Georgia   che va avanti pericolosamente a c' è infrazione in attacco palla Italia...

23° Erroraccio di Budd che va in "avanti" mischia Georgia.. l'avevamo ripresa ma commettiamo avanti a terra..calcio Georgia in touche  sullalinea dei 22...

20° Georgia vicinissima alla meta ma c' è un "AVANTI" in corsa a 2 metri dalla meta azzurra... !!!! ma dopoil "video ceck" c' Meta Tecnica Geaorgia !!!   28-17..!!!!

16° Touche Georgia nei nostri 10...ma gli ospiti commettono infrazione plla che torna agli azzurri

13° POI SCAPPIAMO VIAAAAAA CON ALLAN CHE PIOMBA IN METAAAAAAAAA 28-10 ed andiamo a calciare...fallendo la trasformazione..peccato  28-10

Attacchiaamo fortiisimo a più folate ma  commettiamo fallo in attacco..

12° Avanti Georgia  e palla Italia... ma c' è punizione Georgia..realizzato 23-10

Preme fortissimo la Geaorgia pericolosamente vicina alla nostra meta.. touche georgiana  poi riprendiamo palla e la allontaniamo di calcio..

Riprendevamo un ovale poi lo riperdiamo..

3°..Touche Italia da metà campo poi un altra a 10 metri dalla meta georgiana..CI ENTRIAMO DI FORZAAL 2° TENTATIVO !!!!!CON BUDD... 23-7 e calciamo...con Allan da posizione migliore..ma incredibilmente lo sbaglia...!!!!

----------------------------------------------------------------------------------------

40° finisce il 1° tempo..ce lo portiamo negli spogliatoi in vantaggio 18-7 ma potevamo essere in vantaggio più ben largo..bisogna essere assolutamente più cinici !!

37° "Tenuto" georgiano touche azurra ai 5 metri..METAAAAAAAAAA BELLINIIIIIII !!! 18-7 poi calciamo..con Allan da sinistra poi calciamo con Allan da sinistra da posizione difficile..calcio a lato

35° Rientriamo nei 22...da sinistra al centro a destra dove non andiamo adritto in meta poi un "avantI" ad 1 metro dalla meta.. ne esce una PUNIZIONE AZZURRA CENTRALISSIMA  di ALLANNNNNN DENTROOOOOO raddoppiamo : 13-7 ma avevamo potuto segnare 5 mete !!!

Ripartiamo  provando un passante di calcetto contrato in out..

Touche Georgia "CARRETTONE" ITALIA...siamo tra i pali...speriamo di far toccare l'ovale a terra ma  ne esce un calcioliberatorio georgiano davvero incredibile..!!

fallaccio di Tsutskiridtze (giallo e fuori per 10 minuti) ...su Sperandio che si rialzapunizione azzurra

"avanti" azzurro..mischia georgiana...poi nervi "tesucchi"...e punizione Georgia...di Matiashvili.. a lato ci va benissimo !!!

Proviamo a ripartire a sinistra...con Polledri..fermato..poi al centro poi a destra con Polledri ancora..Bellini entra nei 5.. poi sfondiamo a destraaaaaaaa METAAAAAAAAA CAMPAGNARO::!!!  8-7 ed andiamo a calciare...con Allan.....dentrooooooooo !!! 10-7 ITALIAAAAA

12° Touche georgiana nella nostra 3/4..ma poi i georgiani scappano a destra e planano in meta...con Mchelidtze 3-5 poi il calcio...di Matiaschvili  3-7 male !!! impazziscono i tifosi georgiani...

"Folatona" attacco geogiano a sinistra..lo intercettiamo ed andiamo a sbatterlo fuori..

11°: 1° attacco Georgia da sinistra...lavoriamo bene di difesa..poi ovale nella nostra zona difensiva "annullato" ripartiamo con un calcio franco..

9° Entrati nei 22 della Geaogia entraimo anche nei 5 metri poi possiamo BATTERE UNA PUNIZIONE PER ANDARE IN VANTAGGIO 3-0...ALLAN TRASFORMA 3-0 Italia è un gran bell'inizio...!!!

5° Prime battute già combattute..una "touche" per l'Italia Italia che ha mantenuto il possesso dell'ovale dall'inizio

ITALIA DA DESTRA A SINISTRA...partiti

Gran pubblico al Fanchi con tantissimi georgiani...


Ultimo aggiornamento Domenica 11 Novembre 2018 08:55
 
Rugby: Cattolica Test Match: Italia Georgia PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 10 Novembre 2018 13:47

Rugby: Oggi "Test match fondamentale " per gli azzurri: da spazzare via i georgiani..

NEL 6 NAZIONI CI SIAMO..E CI STAREMO NOI !!!

Noi abbiamo Firenze, Roma, Venezia, Milano, Padova, la Sicilia..non abbiamo la guerra...!!!

Firenze, Stadio "Artemio Franchi"

Test Match Italia- Georgia


FORMAZIONI

ITALIA

Sperandio, Benvenuti, Campagnaro, Castello, Bellini, Allan, Tebaldi, Steyn, Polledri, Negri, Budd, Zanni, Ferrari, Ghiraldini, Lovotti.

A disposizione Bigi, Traore, Pasquali, Fuser, Meyer, Palazzani, Canna, Morisi.

Allenatore Conor O'Shea

GEORGIA

Matiashivili, Koshadze, Sharikadze, Mchedlizde, Dneladze, Khmaladze, Lobzhanidze, Gorgadze, Tsutskiridze, Giogadze, Lomidze, Cheishvili, Kubriashvili, Bregvadze, Nariashvili.

Mamukashvili, Zhvania, Chilachava, Sutiashvili, Bitsadze, Aprasidze, Malaguradze, Kveseladze.

Allenatore Milton Haig.

Arbitro Glen Jackson

Giudici di Linea Frank Murphy- Shukei Kubo

TOM Graham Hughes

 
Calcio: deludente 4° pareggio viola a Frosinone, raggiunti all' 89° !! PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione con Francesco Matteini   
Venerdì 09 Novembre 2018 23:45

Calcio: in un  "Benito Stirpe"  esaurito..viola andavano  caccia del 1° successo in trasferta...che sfuma all'89° !!

Due anni fa un pareggio 0-0 a Frosinone, 4-1 viola a Firenze

Benassi illude i viola ma Pinamonti risponde con una magia: Frosinone-Fiorentina 1-1

Il bel gol di Marco Benassi ad inizio ripresa ....che non basterà...!!

​La dodicesima giornata di Serie A si apriva con la sfida dello Stadio "Stirpe" tra Frosinone e ​Fiorentina, anticipo del venerdì. La formazione di Longo, orfana di Ciano, era  chiamata a dare seguito agli ultimi risultati mentre i viola di Pioli che cercavano  il primo successo in trasferta dopo tre pareggi consecutivi andavano in vantaggio, ma si facevao riprendere da Pinamonti all' 89° centrando il 4° pareggio consecutivo !!

Frosinone: Sportiello, Vloet (17'st Cassata), Goldaniga, Maiello, Ciofani (cap.), Ariaudo, Zampano,  Capuano, Campbell (17'st Pinamonti), Beghetto, Chibsah. All. Longo (Bardi, Ghiglione, Gori, Soddimo, Perica, Matarese, Brighenti, Cassata, Salamon, Krajnc, Crisetig, Pinamonti).

Fiorentina: Lafont, Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi, Gerson, Benassi (30'st Mirallas), Veretout, Pjaca (20'st Edimilson), Chiesa, Simeone (40'st Vlahovic).

All. Pioli (Dragowski, Brancolini, Laurini, Ceccherini, Hancko, Diks, Norgaard, Dabo, Fernandes, Mirallas, Vlahovic, Eysseric).

Arbitro: Pasqua

Frosinone - Al "Benito Stirpe" la Fiorentina che cercava il 1° successo in trasferta di questo campionato, dopo averlo accarezzato fino all'89° dopo il 4° gol del "nuovo bomber" marco benassi ad inizio ripresa, si vedevano raggiunti dal "destro-fucilata" di Pinamonti dai 28 metri a battere Lafint vanamente lanciato in volo alla sua destra con palla che si insaccava poco sotto il "sette" per un deludentissimo nuovo 1-1.

Il pareggio contringe la Fiorentina a stare a "soli" 17 punti a pari merito "provvisoriamente" col Torino, ma con la paura di ssere superati da altre squadre domani pomeriggio, rischiando di finire nella colona di destra della clazona paludosissima" in una graduatoria che sarebbe cortissima.

Maglia rossa e abbraccio collettivo prima del calcio d’inizio per i viola che poi si dispongono sul prato dello Stirpe per cercare di superare il numero 57 ed ex viola Sportiello.

Prima occasione per i viola dopo 7' minuti tiro di Chiesa ribattuto sul fondo.

Al 14' gran lancio di Veretout con Simeone che da posizione defilata riesce a calciare bene, Sportiello ci mette un piede e si salva in due tempi.

Punizione praticamente perfetta di Biraghi al 20', ancora decisivo l'ex portiere viola che manda in tuffo in angolo.

Ci prova su palla inattiva con uno schema anche il Frosinone, Capuano di testa poi manda il pallone a lato da buona posizione.

Finale di primo tempo di marca viola, prima Pjaca (forse con deviazione della difesa di casa) colpisce il palo su cross di Biraghi. Poi Benassi al volo prende l'esterno della rete dopo una combinazione acrobatica proprio con il croato sul traversone di Chiesa.

In apertura di ripresa, strappo di Chiesa che varia due volte velocità, arriva al limite dell'are dal vertice di sinistra, cross a rientrare di sinistro e Benassi in di testa firma il vantaggio.

Buona inziativa di Pjaca al quarto d'ora, la difesa del Frosinone si salva. Doppio contropiede viola che si conclude in entrambe le occasioni sulle mani di Sportiello dopo la mezz'ora, sia la conclusione di Veretout che quella di Chiesa non superano l'estremo difensore. La Fiorentina va ancora vicina al goal con Chiesa e Mirallas, ma a un minuto dalla fine Pinamonti trova un gol dalla lunga distanza con una conclusione imparabile.

Deusione cocente viola che allungano a 4 i pareggi : Torino, Cagliari, Roma e stasera Frosinone; classifica che a 17 domani potrebbe vederci superati da altre squadre rischiado di finire nella colonna di destra in una zona vicina alla "palude" dell'attuale serie A.

Stefano Pioli nel post partita a Frosinone:

FIORENTINA, PIOLI: "DOVEVAMO VINCERE"

Stefano Pioli è deluso per il quarto pareggio per 1-1 raccolto dalla sua Fiorentina. "Non chiudiamo le partite e non riusciamo a gestire la palla. Abbiamo commesso tanti errori senza la pressione avversaria - ha spiegato l'allenatore della Fiorentina a 'Sky Sport' -. Abbiamo tirato tanto, ma non siamo stati capaci di chiuderla. Questa partita dovevamo vincerla e dobbiamo fare meglio. Abbiamo creato tanto, Simeone deve continuare ad essere positivo e propositivo, poi il gol arriverà. Tutta la squadra deve segnare di più. Dobbiamo crescere, purtroppo anche attraverso i nostri errori, abbiamo preso gol su una palla semplice, già nostra. Certi errori sono troppo evidenti per una squadra tecnica come noi. Frosinone non ci ha messo sotto pressione, ma non siamo riusciti a gestire bene i momenti chiave del match. Dovevamo avere qualche punto in più. Bisogna lavorare ancora più e meglio".

 

La sala Stampa del tecnico del Frosinone Moreno Longo

FROSINONE, LONGO: "UN PAREGGIO IMPORTANTE"

Moreno Longo

Frosinone- dal "ventre" del "Benito Stirpe" ecco arrivare le dichiarazioi dell'allenatore frusinate Moreno Longo che mette a segno un altro risultato positivo che "fortifica la sua panchina.

Moreno Longo è un "uomo ed allenatore ovviamente felice" per il pareggio agguantato alla fine contro la Fiorentina. "Per noi è un pareggio importante, contro una squadra sulla carta superiore alla nostra. Dobbiamo rispondere sempre presenti e dobbiamo avere sempre agonismo in queste partite - ha spiegato il tecnico del Frosinone ai microfoni di Sky Sport -. Quando Pioli ha cambiato modulo ho deciso di passare a quattro dietro, per abbassare i suoi esterni, creare superiorità sulle corsie esterne e mettere palloni per Pinamonti e Ciofani. Oggi non volevo stravolgere la squadra, cercavo continuità, sapendo bene che con queste squadre puoi soffrire. A partita in corso è chiaro che dovevo cambiare per forza di cose".

Frosinone-Fiorentina 1-1: io l’ho vista così (Spiaggiati sul bagnasciuga della mediocrità ormai da settimane)

Scritto da: Francesco Matteini

Gioia effimera dopo il gol del vantaggio (foto Galassi...grazie)

Mamma mia che strazio! Per l’ennesima volta la Fiorentina va in vantaggio, manca il raddoppio (oggi più volte) e si fa riacciuffare. I giocatori viola vanno lenti, ogni tanto si fermano. Mannaggia a Dazn! Ah, no, è vero, la partita è su Sky. E’ proprio la Viola che è smorta. Una partita inguardabile, da vietare ai minori che potrebbero disamorarsi del calcio. Il pareggio col men che mediocre Frosinone ha soprattutto due protagonisti: Simenone in stato comatoso, avviluppato in una stitichezza da gol che non trova sfogo, e Pioli, che induce la squadra a rallentare una partita già alla moviola e padella i cambi. Ma ovviamente non c’è da fare drammi, il prestigioso traguardo del settimo posto non è poi così lontano…

Lafont 5,5 – Sorpreso dal tiro di Pinamonti che è forte ma scoccato da un chilometro.

Milenkovic 6 – Ordinaria amministrazione, dietro un muro. Rinvii un po’ a casaccio.

Hugo 6,5 – Solo un’incertezza iniziale in una gara che non gli presenta mai problemi.

Pezzella 7 – Consueta solidità difensiva, con anticipi e constrasti sempre vinti.

Biraghi 5,5 – Azzecca un unico cross in tutta la partita: un po’ poco.

Benassi 6,5 – “Spallata” decisiva al Frosinone. L’inserimento è il suo mestiere.

Veretout 6 – Dinamismo al servizio dei compagni. Gran recuperatore di palloni vaganti, va un po’ in confusione nel finale.

Gerson 6 – Propositivo come raramente lo si è visto. Sfrutta la sua classe contro gli zappatori ciociari. Calo vistoso da metà del secondo tempo.

Chiesa 6 – E’ suo l’assist per il gol di Benassi. Prestazione confusionaria e macchiata da molte imprecisioni. Però è l’unico che corre mentre gli altri passeggiano.

Simeone 2 – Sempre in ritardo o nascosto dietro l’avversario. Ha un’occasione da gol ma se la mangia (ormai avrà fatto indigestione). Il pallone gli sfugge costantemente: re degli stop a… inseguire.

Pjaca 6 (di incoraggiamento) – Segnali di vita. Un doppio passo dopo l’altro le azioni più pericolose del primo tempo le crea lui con cross radenti dalla destra.

Eidimilson 5 – Svaria sul centrocampo senza meta, lascia campo libero a Pinemonti per un tiro in totale libertà.

Mirallas 5 – Non fa errori gravi ma il suo apporto nel momento del bisogno è davvero modesto.

Vlahovic sv

Allenatore Pioli 0 – Non ne azzecca una. Squadra con atteggiamento prima di sufficienza, poi rintanata a difendere il vantaggio. Toglie un attaccante per un centrocampista dando vigore all’assalto del Frosinone. Sostitiusce Simeone con 85 minuti di ritardo. “Vola solo chi osa farlo”, scrive in un suo romanzo lo scrittore Sepulveda. L’allenatore viola non osa mai e la Fiorentina è da settimane spiaggiata sul bagnasciuga della mediocrità.

Arbitro Pasqua & C. 7 – Impeccabile.

Commento Sky Marinozzi-Marchegiani 5 – Monotoni e soporiferi come la sigla dell’Approdo (i meno giovani possono capire…). Frasi fatte a gogo.

 

 
Calcio: Fiorentina Cagliari LIVE finale 1-1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Domenica 21 Ottobre 2018 16:01

I Viola al Franchi erano decisi a cercar di fare il 5/5...ma....il vento stravolge tutto..

E IN CAMPO..FINISCE 1-1..IL CAGLIARI SI CONFERMA "BESTIACCIA" LA SBLOCCA VERETOUT SU RIGORE

...la impatta il neo entrato e "neo Papà" Pavoletti.

Firenze- Dopo quattro vittorie su quattro gare al Franchi, la Fiorentina viene fermata sull'1-1 dal Cagliari. Gara nel segno di Astori, ricordato al minuto 13 con cori e applausi. Primo tempo condizionato dal forte vento. Al 15' della ripresa il Var dice rigore per un contatto tra Chiesa e Barella: Veretout non sbaglia e 1-0 viola. Al 24' il neo papà Pavoletti firma il pari. Poi Cragno dice 'no' due volte a Chiesa e Lafont salva coi piedi su Joao Pedro.

Fiorentina-Cagliari 1-1
Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; E.Fernandes, Gerson (33' st Eysseric ), Veretout; Chiesa, Simeone (41' st Vlahovic), Pjaca  (25' st MIrallas ). A disposizione: Dragowski, Sottil, Laurini, Ceccherini, Hancko, Dabo, Diks, Benassi, Thereau. All.: Pioli.
Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Faragò , Ceppitelli , Pisacane , Padoin ; Ionita , Bradaric, Barella; Castro (45' st Dessena); Cerri  (16' st Pavoletti), Joao Pedro. A disposizione: Rafael, Aresti, Pajic, Andreolli, Cigarini, Sau, Doratiotto, Romagna. All.: Maran .
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 15' st rig. Veretout (F), 24' st Pavoletti (C)
Ammoniti: Ionita, Barella (C)

Il commento " a caldissimo" del nostro Alessandro "Coppins" Coppini

UNO SPRECO IMPERDONABILE

Firenze- Le riunioni di condominio sono di per se pesantissime. Immaginate allora un amministratore che vi dice: “Lo so, la luce scale non funziona ma gli elettricisti hanno dato il massimo. L’ingresso è sporco, ma la ditta che fa le pulizie sta crescendo. L’ascensore è bloccato ma chi fa la manutenzione oggi è stato fermato solo dalla sfortuna”. Ora, tutti sappiamo che un allenatore fa quasi sempre dichiarazioni “banali” pur di difendere il suo lavoro e i suoi i giocatori, ma Pioli sta davvero esagerando. Un volta bisogna verticalizzare di più, l’altra dobbiamo essere più incisivi in zona goal, un’altra ancora la prestazione è stata migliore del risultato. Ma comincia a prendere corpo l’idea che l’allenatore non sappia uscire dal vicolo cieco nel quale si trova. Di tutto questo la partita col Cagliari è stata il riassunto perfetto. Pioli insiste giustamente con Pjaca titolare ma il croato è un fantasma: troppo tardiva la sua sostituzione . Simeone fa tenerezza per come resta isolato, mai accompagnato ne dai compagni ne da uno straccio di gioco. Quando poi tocca il pallone (ad eccezione di una sola volta) non fa niente da centravanti. Ah già: però è tanto generoso! Gerson frullicchia in orizzontale e fa una sola giocata di classe. A centrocampo l’unico in grado di incidere sembra Veretout, ma il mister lo tiene inchiodato davanti alla difesa. Biraghi un attimo prima di crossare alza la testa e, con mira infallibile, colpisce in pieno l’avversario. E così la squadra gioca peggio degli avversari, tira solo una volta nello specchio della porta rossoblù, segna solamente su rigore ma dilapida il vantaggio in una decina di minuti. L’unico schema, dopo 16 mesi di “lavoro”, consiste nel dare palla a Chiesa, sperando nelle giocate di classe del giovane 25: cosa che qualche volta avviene, ma non basta. Si potrebbe continuare ma si risulterebbe noiosi. Noiosi come stanno diventando questa squadra e chi la guida. E sarebbe un peccato. Perché dopo le prime giornate si aveva l’idea di un gruppo giovane, con la voglia di divertirsi e divertire. Il ricordo di Davide Astori aveva creato un gruppo che sembrava granitico. C’era una certa freschezza nello stare in campo. Insomma una squadra con limiti evidenti ma anche tante risorse per superarli. Il rischio di sprecare tutto ciò e di impantanarsi nella mediocrità è alto: inventiamoci qualcosa per favore!

Finisce la partita. 1-1 "ultra deludente" da "bicchiero mezzo ...vuoto" !!

99' Cross da destra d'esterno, palla lunga per Vlahovic e Cragno blocca

Riprende la partita.

Il recupero non è stato praticamente giocato

94' I gigliati rientrano in campo con vistose bende in testa.

La partita viene interrotta per permettere ai sanitari di prestare le cure ai due giocatori viola.

90' Scontro aereo involontario e forte testata tra Milenkovic e Pezzella, entrambi restano a terra.

89' Cinque i minuti di recupero.

87' Ancora un'occasione per Chiesa, servito da Edimilson, che colpisce morbido sul secondo palo ma trova il portiere cagliaritano che con un guizzo devia sopra la traversa.

84' Chiesa va via sulla destra, Biraghi è solo dall'altra parte ma preferisce dare basso a Simeone a centro area. Il Cholito perde la palla.

79' Sul rinvio di Lafont, Simeone si trova davanti a Cragno ma viene anticipato all'ultimo da Pisacane.

75' Punizione di Joao Pedro dai 28 metri, ma il tiro é centrale per Lafont

72' Bella giocata di Chiesa a sinistra il quale entra in area e mette forte al centro. Simeone non ci arriva per un soffio.

70' Cross di Faragò da destra, Pavoletti anticipa Pezzella in scivolata e infila in rete. 1-1

66' cross di Padoin da sinistra, Pezzella di testa rischia l'autogol. Blocca Lafont.

65' Gerson entra in ritardo su Barella sulla sinistra. Punizione per il Cagliari.

63' Punizione da lontano di Biraghi, ma il tiro è alto .

58' Contatto sulla destra, in area cagliaritana tra Chiesa e Barella, Giacomelli chiama il BAR, Calcio di rigore.

56' Cross di Padoin senza esito.

52' Clamorosa occasione sprecata da Chiesa su cross da sinistra di Biraghi, il colpo di testa del 25 viola finisce fuori da ottima posizione.

50' Viola all'attacco, Biraghi da buona occasione calcia cogliendo in pieno Pisacane.

46' Angolo di Biraghi, lungo, adesso i viola giocano a favore di vento.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Fine del 1° tempo 0-0 con i primi 45 minuti "dominati dal vento"

44° CHIESA DA DESTRA A SINISTRA DIAGONALE CHE FA LA "BARBA AL PALO" PECCATO !!!

42° Incursione dal fondo sinistro di Gerson che tira non ci danno un angolo "sacrosanto"...

40° FINALMENTE AMMONITO IONITA !!!

37° niente fallo su Chiesa e sul break Cagliari salvataggio in angolo a destra per il Cagliari..ripartenza velocissima viola Veretout aveva cercato Simeone palla intercettata..

Niente avevamo avuto un "abbaglio" stiamo regalando il solito 1° tempo "insulso" anche se sfavoriti dal vento contro"...

Parrebbe che avessimo trovato il modo di avanzare il baricentro

31° Angolo viola da sinistra cui ne segue un secondo ma non riusciamo a mettere un pallone giocabile in area..

28°angolo Cagliari da destra lo ribattiamo..

24° ECCO IL DILUVIO...UNIVERSALE....

22° GIRATA DI CERRI MIRACOLO VOLANTE DI LAFONT

dal corner salta ma non ci arriva Cerri...

20° Angolo Cagliari da sinistra salvato da Veretout..

18° Pericolo Cagliari da un fallo laterale cross da destra tira Castro salva in angolo Gerson poi angolo da destra Cagliari..

Bella uscita difensiva di Edimilson poi cross di Piaja ribattuto

...tra poco diluvia.....!!!

13° DAVIDE ASTORI DAVIDE ASTORI C'E' SOLO UN CAPITANO ...UN CAPITANO...C'E' SOLO UN CAPITANO: "URAGANO" DI APPLAUSI...

13° fallaccio su Piaja niente ammonizione punizione buttuta male

12° Tiraccio alto di Ceppitelli

11° OCCASIONISSIMA VIOLA CON CHIESA CHE IN AREA A  DESTRA SALTA L'UOMO e TIRA DI POCO FUORI

Un tiro di Bradaric alto

6° fallo su Biraghi al limite...punizione ineressante ma controvento..il pallone non sta fermo...deviazione di Ceppitelli para il fiorentino Cragno

5° 0-0 non abbiamo ancora tirato in porta...

Ventolata al Franchi che preannuncia pioggia nuvoloni neri all'orizzonte...

poi una fase di studio con la Viola nella metà campo cagliaritana..

1-2 Prime fasi con un paio di disimpegni per Lafont

PRIMO TEMPO  VIOLA CHE HANNO PERSO IL CAMPO ATTACCANDO SUBITO VERSO LA FIESOLE....!!!!

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Ottobre 2018 12:43
 
Calcio: Di male in peggio: l'odiata Lazio ci batte 1-0 PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesco Matteini   
Domenica 07 Ottobre 2018 20:36

Calcio: si acuisce la "crisi viola" lontano dal Franchi

A, Lazio-Fiorentina 1-0: decide tutto Immobile

1 punto in 4 partite ; miglior score interno 4/4; fuori peggio della Viola ( 1 sol punto) l'Empoli

Inzaghi torna a vincere dopo il ko nel derby.

Proteste viola per un intervento in area di Acerbi su Simeone

[caption id="attachment_76605" align="aligncenter" width="300"] LAZIO-FIORENTINA[/caption]

 

Foto Galassi/Morini ( Agenzia Stampa FirenzeViolaSupersport)

LAZIO-FIORENTINA 1-0

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace (11' st Luiz Felipe), Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Caicedo (7' st Correa), Immobile (39' st Berisha).
A disp.: Proto, Guerrieri, Bastos, Caceres, Patric, Cataldi, Badelj, Murgia, Luis Alberto. All.: Inzaghi 6
Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (1' st Fernandes Edimilson), Veretout, Gerson (18' st Eysseric); Chiesa, Simeone, Pjaca (35' st Sottil).
A disp.: Dragowski, Ghidotti, Diks, Ceccherini, Laurini, Hancko, Norgaard, Dabo, Vlahovic. All.: Pioli
Arbitro: Orsato
Marcatori: 37' Immobile (L)
Ammoniti: Lulic, Caicedo, Marusic, Correa, Strakosha (L); Pjaca, Gerson, Vitor Hugo (F)
Espulsi: -

Roma : E' riscatto Lazio dopo il ko nel derby e la figuraccia in Europa League, è ri-bocciatura viola !!. All'Olimpico la squadra di Inzaghi batte 1-0 la Fiorentina nell'ottava giornata di Serie A e sorpassa la Viola in classifica a cui resta si, il miglior score interno al Franchi con 4/4, ma il penultimo rateo esterno con 1 sol punto tra Genova sponda Samp ( 1-1) Napoli (0-1), San Siro con l'Inter ( 1-2) e adesso con la Lazio ( 0-1); peggio ha fatto solo l'Empoli . Nel primo tempo Immobile sblocca la gara al 37' deviando in rete un colpo di testa di Radu, poi la Viola protesta per un fallo di Acerbi in area su Simeone. Nella ripresa gli uomini di Pioli alzano il ritmo, ma non affondano il colpo e sbattono contro il muro biancoceleste.

Lazio-Fiorentina 1-0: io l’ho vista così (Il pareggio sarebbe stato meritato ma se non si tira in porta…)

Stefano Pioli pensieroso (foto Galassi Grazie )

La Fiorentina non sfrutta l’occasione di infierire sulla stanchezza fisica e sul morale a terra della Lazio. Anzi, la rianima. La partita è quasi la fotocopia di quella con l’Inter. Primo tempo equilibrato ma in svantaggio, ripresa dominata come controllo del territorio e pressione, ma inconsistente sotto il profilo realizzativo. Un pareggio sarebbe stato meritato, ma di tiri in porta veramente pericolosi neanche l’ombra. La difesa regge bene ma non si può pensare che sia ermetica. Il centrocampo non ha grande fantasia (lo si sapeva) e neanche strapotere fisico (pure questo era noto), tiene un buon ritmo ma non crea gioco. Davanti Chiesa si sbattezza su ogni pallone. Poi ci sono due ectoplasmi: un centravanti che centra poco la porta avversaria e un esterno d’attacco che si deve attaccare al tram per spostarsi da una parte all’altra del campo. Situazione non tragica, per carità, i viola hanno vinto le partite che sulla carta avrebbero dovuto vincere, perse quelle che era prevedibile perdere e pareggiato là dove la X sarebbe stato il segno che ogni tifoso avrebbe mnesso all’inizio del campionato. Tuttavia usare la sosta anche come pausa di riflessione può essere utile.

Lafont 5 – Immobile lo silura da un metro ma lui muove le mani come per scaccaire le mosche. Un’uscita a farfalla (sta diventando una pericolosa abitudine), un’altra spericolata fuori dall’area (anche se va a buon fine). Bella parata su Correa.

Milenkovic 6 – Interventi tosti ma in sicuerezza. Purtroppo troppe vole il gioco passa dai suoi piedi un tantino grezzi.

Hugo 5,5 – Non sempre puntuale negli anticipi.

Pezzella 7 – Chiude tutti gli spazi e vince ogni duello.

Biraghi 5 – Crossa in continuazione sugli stinchi avversari o nella terra di nessuno.

Benassi 4 – La Lazio gli regala un’occasione da gol che lui butat ai pesci. Si fa aggirare e anticipare da Immobile nell’azione del gol.

Veretout 5,5 – Corre molto ma ispira poco.

Gerson 5 – Trova passaggi filtranti con precisione geometrica: ma sono solo due o tre lampi nel buio totale.

Chiesa 6,5 – Non sembra risentire del battage negativo post rigore. Le sue accelerazioni mettono pepe alla manovra viola. Peccato che nessuno riesca a finalizzare.

Simeone 4,5 – Un tiro loffio, un bel tacco per Sottil e… tutto qui.

Pjaca 2 – Sveglia! Qui non siamo alla Juve dove se esci tu ne entra uno più bravo. La Fiorentina ha puntato tutto su di te, ma oggi la tua quotazione va  peggio delle azioni del Monte dei Paschi.

Eidimilson 5 – Ha sui piedi la palla del pareggio ma se la fa sotto e sceglie un passaggio che frutta solo un corner.

Eysseric 5 – Trequartista che non trova il colpo di genio.

Sottil 5,5 – Ritarda il tiro a tu per tu col portiere e il difensore recupera.

Allenatore Pioli 5 – Lascia in campo fino alla fine Simeone che è l’ombra di se stesso ormai da tre gare. Ritarda troppo la sotituzione di Pjaca che è l’ombra di se stesso da quando ha messo la maglia viola. La squadra arrembra ma con poche idee e ancor meno lucidità. Non si può scommetere solo sulla corsa.

Arbitro Orsato & C. 5 – L’intervento di Acerbi su Simeone è un rigore colossale. Non controllare il Var un peccato di superbia. Meriterebbe di finire nel girone dantesco dove i dannati devono spostarsi portando sulla schiena un pesante masso.

Commento Dazn Callegari-Cravero 7 – Buon ritmo, interventi appropriati, commenti non banali né opportunisticamente diplomatici.

 

Ultimo aggiornamento Domenica 07 Ottobre 2018 20:40
 
Calcio: Fiorentina Atalanta finale 2-0 Veretout (rig)-Biraghi; Viola al 3° posto !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Domenica 30 Settembre 2018 12:48

Calcio: per vendicarci del furto di Mazzoleni, urgeva ed arriva  il 4° "scalpo" casalingo !!

Firenze, Stadio "Artemio Franchi"

Fiorentina- Atalanta: brutto primo tempo 0-0  Poi la sblocca Veretout su rigore 1-0 e la raddoppia "chiudendocela" Biraghi 2-0 Fiorentina al 3° posto !!!

Nell'Atalanta i 2 ex Gollini e Mancini; in panchina ilicic

FORMAZIONI

Fiorentina - Lafont, Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Benassi ( 31° pt Edimilson) , Gerson ( 35° st Laurini) , Veretout, Chiesa, Simeone, Pjaca ( 53° Mirallas) .

A disposizione Dragowski , Diks , Laurini, Ceccherini, Haancko, Dabo, Norgaard, Fernandez, Vlahovic, Eysseric, Thereau, Mirallas.

Allenatore Stefano Pioli

Atalanta - Gollini, Toloi, Mancini (  24° st Rigoni) , Palomino, Castagne ( 30° st Ali Adnan) , De Roon, Freuler ( 34° st Barrow) , Hateboer, Pasalic, Zapata, Gomez.

A disposizone Berisha, Rossi, Djimsiti, Bettella, Ali Adnan, Gosens, Valzania, Pessina, Rigoni, Ilicic, Tumminello, Barrow

Allenatore Gian Piero Gasperini

Arbitro Valeri di Roma

AssistentiTasso- Schenone

IV Uomo Pasqua

VAR Doveri

AVAR Valeriani.

Giornata di sole, caldo,terreno in buone condizioni.

Franchi Bellissimo: siamo oltre 30.000 ( 30.535) incasso di 436.757

Il numero 25 inventa la Fiorentina vince "saremmo terzi"...

FC 25 ( Federico Chiesa 25)

di Alessandro "Coppins" Coppini

Firenze- “Poggio e buca fa piano” dice un antico detto toscano: la Fiorentina bellissima a San Siro raccoglie zero punti, mente oggi gioca male ma fa bottino pieno. Gli episodi decisivi li procura Federico Chiesa, in questo senso il “Ronaldo de noantri”. Non si parla del gioco complessivo diciamolo chiaramente, ma quando Chiesino strappa può cambiare l’esito della gara. Al 16’ della ripresa parte da centrocampo con un dribbling che ne ricorda uno celebre di Julinho (è storia!) entra in area, rallenta per farsi toccare e accentua la caduta. Speriamo non si tratti di una compensazione dopo l’Inter, ma il dubbio viene e non ci piace. Nel finale soffre moltissimo la squadra viola e il pareggio sembra più di una minaccia. Su un abbozzo di contropiede Chiesa trova l’ultima stilla di energia, dribbla da fermo l’avversario che lo stende. Biraghi si ricorda di essere terzino della nazionale ( non ridete, è proprio così!) e la mette al sette dove Gollini respinge a palla entrata. I motivi dell’odierno enorme passo del gambero sotto il profilo del gioco, restano indecifrabili. La difesa gioca su buoni livelli, a parte qualche uscita di Lafont che spiega come mai i portieri tendono a rimanere tra i pali: l’uscita può essere un’esperienza sensoriale sconvolgente (soprattutto per il pubblico!). Pjaca è ancora atleticamente un fantasma, Simeone non riesce ad uscire dal suo periodo negativo, ma è a centrocampo la debolezza più evidente . Gerson impalpabile, Benassi lento nell’entrare in partita e Edinilson (che lo sostituisce per infortunio alla mezz’ora) leggerino. Forse vedendo il Veretout del secondo tempo, il suo caratteristico pressing sui difensori nerazzurri, la grinta che porta nella metà campo avversaria potrebbe essere un’idea spostarlo più avanti e inserire Dabò davanti alla difesa. Comunque in classifica la squadra viola ha i punti che, tutto sommato, merita. Resta , e non è cosa da poco, da trovare la continuità di prestazioni. Ci riuscirà Pioli? Ai posteri, come sempre, l’ardua sentenza....

Le pagelle di Fiorentina Atalanta

Lafont tre belle prese, con i piedi ci fa sempre “sobbalzare” varrebbe  6+ma fallisce un uscita nel 2° tempo creando affanno: perde mezzo voto poi ne “cicca” un altra pur ribattendo il tap-in di Rigoni casca in insufficienza ma controlla bene Barrow risale a 6  e con la paratissima su Barrow passa a 6.5 
Milenkovic bene in difesa ci prova di testa in mischia troppo centrale, salva nel finale sul diagonale infido di Rigoni  6.5
Pezzella sbriga un paio di “cose” in difesa ; salva sull’uscita mancata di Lafont ma è un pò troppo falloso su Zapata  6
Vitor Hugo :chiude sempre bene anche sul pericolo più importante orobico 6.5
Biraghi: spreca un cross dal fondo non riuscendo ad alzare il pallone , ma inventa una bellissima punizione vincente nel recupero a sigillarci il 4/4 casalingo chiuso sul 2-0 7
Benassi : non stava bene “si arrende al 31: 5.5 ( 31° pt Edimilson ci mette un po più di propulsione pe adesso 6 )
Gerson ci prova dai 20 metri alla fine di una bella azione tutta di prima 6( St l’esordio di Laurini a far legna preziosa 6)
Veretout un errore di ripartenza un bell’intervento difensivo  ma realiza fredamente il rigore spiazzando Gollini 7
Chiesa primo tempo “impalpabile qualche scattino niente più..; ma nella ripresa si scatena corre sbuffa, costruisce trova il rigore dell’1-0 e poi domina 7.5  
Simeone spreca  il lancio finale  per Chiesa  5.5
Pjaca Primo tempo in sordina sbaglia  quasi tutto non crea niente 5.5 ( st Mirallas fa tutto “benino” meritava un 2° rigore 6 +)

Pioli: nel 1° tempo subisce una Fiorentina titubante ed involuta ; nella ripresa sotto la Fiesole plasma tutt'altra Fiorentina 1-2 di Veretout e Biraghi e vola al 3° posto. 7.5

SECONDO TEMPO

E' FINITAAAAAAAAAA 4/4 in casa fa 13 punti Fiorentina al 3° posto !!!!

Chiesa atterrato guadagniamo punizione...BIRAGHI GOOOOOLLLLLL CON GOLLINI CHE LO RESPINGE DA DENTRO LA PORTA 2-0 messo al sicuro !!

Ammonito Gerson  punizione Dea dai 35 metri.... Rigoni...la ribattiamo poi Gollini anticipa di piede Chiesa

Troppo lungo il "pass" per Rigoni a destra....

Simeone NON VUOL VEDERE CHIESA SOLO AL CENTRO

5 di recupero

Ammonito Lafont per perdita di tempo

43° angolo Atalanta da destra diagonale di Gomez da sinistra a destra fuori di pochissimo !!!

42° Mirallas affossato in area di rigore questo è più PENALTY DI QUELL'ALTRO.... !!

Bel salvataggio di Milenkovic in area

40° punizione viola dai 35 metri..Mirallas ribattuto

39° BARROW LA DEVIA A COLPO SICURO SI ESALTA LAFONT: 7

38° Barrow dalla distanza para Lafont

37° Atalanta a trazionissima anteriore che ci assalta...

35° Via Gerson dentro Laurini all'esordio in campionato...

34° via Freuler dentro Barrow

dall'angolo altra uscita a vuoto di Lafont che poi si salva sul tap in di Rigoni

Via Castaigne dentro Ali Adnan

30° preme l'Atalanta 2 cross di Gomez sul 2° angolo Dea da sinistra

27° angolo viola da destra e poi fallo su Chiesa punizione viola  dai 35 metri....Veretout in ...Curva !!

26 Gollini anticipa Veretout in uscita bassa

25° PERICOLO ATALANTA: cross di Gomez, USCITA SCRITERIATA DI LAFONT, Rigoni da destra salva Pezzella in angolo

24° occhio dentro Rigoni per Mancini...

23° Pezzella falloso su Zapata punizione Dea...Gomez troppo alto per Zapata

21° troppo lungo il "pass" di Gomez per Castaigne palla sul fondo..

20° troppo lungo il "pass" di Gerson" per Simeone

18° Pezzella salva su Zapata