Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio:"Mala Giustizia...legge non uguale per tutti..Pinilla solo 5 giornate ??? Una schifezza PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Martedì 04 Aprile 2017 18:07

Calcio e Giustizia ..ingiusta e non uguale per tutti...

Squalificati Serie A: SOLO 5 giornate a Pinilla ????

"Atteggiamento minaccioso ed intimidatorio oltre che ad aver colpito al braccio ed alla mano il Direttore di gara "

E allora quelle 4 poi ridotte a 3 comminate a Borja Valero per non aver nemmeno sfiorato Gervasoni in quel Parma-Fiorentina 1-0 di qualche anno fa ??? MA VIAAAAAAA !!!!! ULTRA-VERGOGNAAAAA !!!

Firenze- Ingiustizia è stata ancora rifatta verso il passato giuridico della Fiorentina.

Nonostante tutto e tutti.."Garrisce al vento il labaro viola".

Firenze- E' arrivata infatti, la temuta stangata del Giudice Sportivo nei confronti dell'attaccante del Genoa Mauricio Pinilla, espulso domenica scorsa nell'ultimo match contro l'Atalanta a Marassi . L'attaccante genoano è stato infatti fermato per cinque giornate per aver tenuto, dopo il cartellino rosso, "un atteggiamento minaccioso ed intimidatorio nei confronti dell'arbitro, colpendolo con schiaffi sul braccio". Un turno di stop invece per Gazzi, Jankto, Kessie e Rossettini.

E' costata dunque cara la follia nella ripresa di Pinilla contro l'Atalanta, sua ex squadra. Ricevuto il referto, il Giudice Sportivo ha deciso di sanzionarlo con cinque giornate di squalifica "per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione); per aver, al 14° del secondo tempo, dopo la notifica del provvedimento di ammonizione, proferito espressione ingiuriosa accompagnata da un gesto eloquente e plateale del braccio nei confronti del Direttore di gara, nonché, successivamente alla notifica dell'espulsione, per essersi avvicinato all'Arbitro con atteggiamento minaccioso ed intimidatorio, trattenuto a stento da compagni e avversari, colpendo il medesimo con schiaffi sul braccio e sulla mano destra e rivolgendogli altresì espressioni minacciose".

Ma qui arriva un altra beffa verso il passato storico giudiziale della Fiorentina.

Vi ricordate qualche anno fa a Parma parma Fiorentina 1-0 quell'" troppo avvicinamento" di Borja Valero a Gervasoni ( senza mai nemmeno sfiorarlo) che portò alla maxi squalifica dello spagnolo per 4 iniziali giornate poi ridotte a 3 ??

Ed allora se Pinilla è stato così "matto" da colpire ed anche violentemente sul braccio e sulla mano l'arbitro Gavillucci davanti ai fermi-immagini delle telecamere è stato fermato per SOLE 5 GIORNATE, si è commesso un altra maxi ingiustizia verso Borja Valero e la Fiorentina Calcio. In sede di ricorso infatti nonostante la Fiorentina avesse portato "chili" di fotografie e immagini video che attestassero il fatto che Borja Gervasoni non lo toccò mai, la Giudicante e il Giudice Tosel accettarono il FALSO referto di Gervasoni passando da bugiardo accusando Borja di un qualcosa mai commesso.

Allora se Pinilla l'arbitro lo ha colpito davvero e forte per 2 volte nel raffronto tra le 2 sentenze, l'attaccante rosso-blù avrebbe dovuto beccare 10 giornate. SIETE...SIAMO DACCORDO ???

Lo stesso improponibile, vergognoso, impresentabile Tosel che 2 anni fa sanzionò SOLO con 1 turno di squalifica la Curva Bianconera dopo la "bomba carta" fatta piovere nella Curva Filadelfia del Torino in un derby causando 9 feriti di cui 1 in codice arancione senza chiusura dello Stadium peraltro già diffidato con quella Curva poi riempita da migliaia di giovani tifosi studenti e con dunque il settore di fatto mai chiuso realmente, con tutti i "giovani supporters" a gridare MERDA al portiare ogniqualvolta rinviava la palla .

E alla Fiorentina che nel 1993 per un "raudone" piovuto contro la vetrata della Ferrovia senza feriti ne niente causò in quel campionato al ritorno di Fiorentina Cagliari 2-1 una gara da giocarsi a Verona a 300 chilometri di distanza a porte chiuse ???( io presente con Roberto Barrì in radiocronaca diretta per Lady Radio).

E per quel candelotto di gas lacrimogeno sparato dai Carabinieri per disperdere un attacco di supporters bianconeri a Firenze per la Coppa Italia con la (cronaca fraudelentemente rovesciata con la carica dei tifosi addebitata alla Fiorentina..???!!! ) gas che entrando nel Franchi causò l'interruzzione del match per 10 minuti causando la SQUALIFICA DEL FRANCHI per il match seguente Fiorentina Chievo Vr a Perugia Stadio Curi 1-0 per la Fiorentina gol di Toni al 91°....

Mentre per il solito candelotto di gas lacrimogeni piovuto in campo a Marassi durante un Genoa Milan  per l'intervento dei carabinieri fuori da Marassi per una carica genoana ai supporters milanisti ( erano i tempi del "post" Spagnuolo...ve lo ricordate ?? ) con interruzione dei soliti 10 minuti causò solo 5000 euro di multa al Genoa. ???? ne vogliamo parlare...

Ed il finale della Coppa Italia all'Olimpico Napoli Fioretina 3-1  con l'invasione di campo, le razzie perpretrate in campo, reti strappate, rubato tutto ciò che era stato lasciato sulle panchine delle squadre che erano subito scappate negli spogliatoi i 25 razzi e raudi esplosi in campo con 1 che colpì un Vigile del Fuoco, a che cosa portò ...? Una multa "risibile" al Napoli ( ogni razzo per tariffa della FIGC costa 5000 euro..ndr) sempre messa in raffronto a quel "raudone" in Curva Ferrovia che scheggiò solo il "blindo vetro" senza causare danni con 1 giornata di squalifica, 1 gara in campo neutro a Verona ( col Cagliari 2-1) a porte chiuse: VERGOGNAAAAA !!

E l'invasione di un tifoso catalano a Barcellona nel "finalissimo" Di Barcellona-PSG sanzionato SOLO CON 19.000 euro di multa mentre per quel tifoso viola sceso dal Curvino Nord del Curi in Fiorentina Werder Brema 0-0 a riannodare la sciarpa sulla rete strappata del portiere tedesco a mò di provocazione con risalita fugacissima da solo in Curva ( io presente al Curi) portò a sanzionarci: INVASIONE DI CAMPO e finale di quella famosa finale di Coppa Uefa da giocarsi a 300 Km da Firenze in campo neutro ad Avellino  0-0 con il Partenio di fatto Stadio riempito di "quasi" soli tifosi Juventini ?? Ne vogliamo parlare ???

GIUDICI VERGOGNOSI, IMPREPARATI, DI PARTE, FALSI, SCHIERATI, BUGIARDI, CHE NON APPLICANO SENTENZE UGUALI GIA' ANDATE IN GIUDICATO E CHE PERCIO' FANNO GIURISPRUDENZA.. SOLO LA FIORENTINA E' STATA PUNITA, CAZZOTTATA, INFAMATA... GIUDICI DEL CALCIO SIA ITALINI CHE EUROPEI...FATE SCHIFO.

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Aprile 2017 21:39
 
La Redazione di Firenze Viola Supersport apre una "succursale" la "Vedo e Prevedo" !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Lunedì 03 Aprile 2017 21:49

Sport & dintorni: dal gol di Diachkatè pur non sufficiente al Sassuolo nell'ultimo Viareggio, al "ci vorrebbe un miracolo" chiesto a Cerofolini al desiderio di trasmettere in diretta il gol viola in "Zona Cesarini" a Crotone...

ALLE 2 RICHIESTE FATTE OGGI: ALLA SAMPDORIA ED AL BISONTE...TUTTE E DUE AVVERATESI...!!

La Redazione di FirenzeViolaSupersport potrebbe aprire la nuova sede:" Vedo e Prevedo".

di Stefano Ballerini

Marina di Campo- Allora potremmo definirci " piccoli ..grandi indovini".

Dalle due previsioni fatte in "diretta Radio" circa chi potesse essere il giocatore decisivo di Fiorentina Sassuolo all'ultimo Viareggio , con il gran gol di Diachkate per l'1-0 che purtroppo poi non servì...al "Ci vorrebe un miracolo" chiesto durante la "roulette" dei rigori a Cerofolini che ci parava ben 3 rigori di cui quello di Scamacca a richiesta..per poi crollare solo grazie agli errori dei suoi compagni dal dischetto..

A quello di Crotone dove tenni "forse" un pò troppo la linea nel collegamento finale dicendo..."per non perdermi magari il gol viola in piena zona Cesarini come di fatto accadde "annichilendo" tutti i pochi giornalisti allo "Scida" gridando Kalinic...Kalinic...Kalinic a squarcia gola stile radiocronista brasiliano .

Ai 2 ben più importanti chiesti da stamattina a stasera: Il colpaccio della Sampdoria a San Siro tramutatosi in realtà dall'1-0 interista al 2-1 finale blucerchiato di Schik e Quagliarella che riapre la lotta sia per il 6°, ma anche per il 5° posto.

E stasera circa la gara di ritorno del Bisonte a Bolzano dove ci serviva anche solo un set per timbrare lo storico passaggio del nostro Team fiorentino/sancascianese ai Quarti di Finale scudetto, ecco che sotto di 0-2 Calloni & compagne inanellavano un "mostruoso 18-4 di rientro chiudendo la 3° frazione sul 25-16 annichilendo tutto il "Pala Resia" perdendo poi si 3-1, ma con ormai già in tasca il passaggio ai Quarti Play Off dove incontreremo l'Imoco Conegliano con gara di andata sabato al Pala Mandela Forum.

Dunque un "futuro da indovino"a favore delle sorti delle nostre squadre fiorentine ??? Chissà...!!!

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Aprile 2017 21:50
 
Sport:E' Lunedi..dunque .."I Pagellini del Ballerini" PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Lunedì 03 Aprile 2017 21:13

Sport: Ecco un altra puntata dell'apprezzata rubrica del Lunedi

I PAGELLINI DEL BALLERINI : DAL 10 ANCORA ALLE SUPER RAGAZZE DELLA FLORENTIA, AL 4 PER I GUELFI.

Oggi è Lunedi.. e dunque rieccovi "I pagellini del Ballerini"

ULTIM'ORA: C'E' UNA LODE IN ARRIVO IN SERATA: IL BISONTE PERDE 3-1 MA VA AI QUARTI :3° SET VINTO 25-16

Dal 9+ dato al Bisonte oggi pomeriggio al momento della stesura come ogni Lunedi dei "Pagellini del Ballerini" il voto sale ovviamente al 10 e lode per il 3-1 con cui il Bisonte perde si a Bolzano, ma vincendo il 3° set 25-16 timbra il passaggio ai Quarti dove incontrerà l'Imoco Conegliano.

10 Ancora la Rari Nantes Florentia Donne di A2/F 11° timbro vincente 1° imbattuta con 166 fatte: 15 a partita, 58 subite: 5 a gara e spicciolini. Qui si può davvero sognare dopo il derby stravinto tanto a poco col la Firenze Pallanuoto 20-3 !! tanta tanta roba !!
9.5 Stavolta se lo merita il Fotoamatore Florence che batte anche la Pallacanestro Firenze per 66-57 4° timbro consecutivo. Se battiamo Siena nell'ultima della "Reguar-Seeason" potremmo addirittura salvarci direttamente evitando anche i play out ..mamma mia che impresona sarebbe !! Il mese scorso eravamo a quota 2..!!
9+ al Bisonte che batte Bolzano in gara 1 3-0 e stasera sale in Tirolo per cercare un set per festeggiare l'approdo storico ad un Quarto di finale scudetto. Forza ragazze concentrate fino in fondo per non gettare al vento quanto di straordinariio fatto sinora !!
9 I Medicei. 9 perché soffriamo con l'Accademia Francescato, per vincere di rincorsa 26-24 segnando solo 2 mete non prendendo il bonus, segnando i punti decisivi, meta e trasformazione all'ultimo ovale disponibile. L'Aquila ci tallona ad un punto e domenica dobbiamo "sotterrare" Benevento per vederci più chiaro in fondo al Viale Paoli verso il traguardo delle Finali per i Play Off verso il ritorno in Eccellenza.  Mettere a segno un altra vittoria casalinga, trovare 4 punti più il bonus  e a "mente sgombra" andare a  Roma per certificare il posto ai i play off promozione. ANDIAMOOOO!! 9 anche per l'accoglienza e l'invito a pranzo anche tardi.GRAZIE MILLE !!
8.5 alla Primavera Viola che bastonata ancora una volta in un altro Viareggio infausto sbattuti fuori agli Ottavi ai rigori dal Sassuolo, va detto però poi però vincitore, battiamo alla ripresa del campionato "nientepopodimenochè" la capolista Lazio "udire..udite..leggete bene..leggete bene.." per 5-2 2 Mlakar, Gori ( di nuovo a segno il biondino) Sottil ® e Diachkatè. Il 2° posto garantisce la qualificazione diretta alle Finali Nazionali, forza pianticelle viola, giovani virgulti diamoci sotto manca poco
8+ Under 16 Viola: il 3-1 alla Pro Vercelli a quota 51 dietro il Genoa a 52 , ma con 6 punti sul Torino 3° ci si garantisce il "quasi" l'approdo alle Finali nazionali: bravi tutti

8: All C/F del CT Firenze che fa 2/2 battendo dopo l'Etruria anche il Piombino rimanendo in testa al suo girone. Brave ragazze.

7.5 : alla Fiorentina: il 3° 1-0 consecutivo dopo quello al Cagliari, quello a Crotone e quello nel Derby dell'Appennino 2017 vinto col Bologna fanno 10 punti in 5 gare con lo 0-0 con l'Atalanta e quello ( che costerà tantissimo) per 2-2 subito in rimonta a Firenze dal Torino. fatte 5 subite 2 nelle ultime 4 non prendiamo gol, fatto storico in questa stagione. Però riaccorciamo di -2 dal Milan ( grazie Pescara) e con un regalino dalla Sampdoria potremmo tenere vicino anche l'Inter da incontrare a Firenze per regolare i conti nello scontro diretto che se vinto in attivo potrebbe riaprirci a quel tempo lo spiraglio anche per la lotta al 5° posto. Sperem !!
7 per la Fiorentina Baseball Firenze Viola Supersport: Senza Figueroa in gara 1 ( scusate se è poco) impatta 1-1 col Verona ( 2-4 / 6-5) ma si tira una serie industriale di tafazi ( ahi…ahi…ahi) per le 2 incredibili occasioni avute all' 8° ed al 9° che sono ancora li a farci capire quale occasione abbiamo buttato per far doppietta iniziale. Peccato, ma bravi lo stesso per la reazione mostrata in gara 2 da 4-0 a 4-5 risalendo subito e chiudendo in testa 6-5.
6 Per la Rari Nantes Florentia A2/M di Gianni de Magistris che rallenta facendo peggio dello stentato 15-13 al Sori facendosi fermare 9-9 in casa dal Lerici e facendo riscappare l'Imperia in testa alla classifica a + 3. Male male male..toccherebbe darsi una smossa..eh ..che ne dite magari subito contro il Padova allo Stadio Olimpico patavino ??
6 anche all'Acquasport (di pareggio in pareggio) Prendere il 7-7 a 2 secondi dalla fine per aver voluto buttare via l'ultimo possesso anziché "ghiacciarlo" è da "super tafazi" 2 punti gettati alle ortiche che peseranno tantissimo nell'economia di una classifica riaccorciatasi pericolosamente sul fondo. Che peccato !!Adesso concentrati per battere il Dinamica Torino, ma che partita difficile ci aspetta se non scenderemo in vasca ultra concentrati...
5.5 Tavarnelle Chianti Banca Firenze Viola Supersport Pallamano: chiude con un altra sconfitta "a pile scarichissime" a Cologne per 33-23 ma da salva da un pezzetto. Ma qui ci sono 2 voti: 5.5 per la gara l'ultima di Domenica, 10 per il grande duplice risultato: 1° storica promozione in Serie A1 e 1° immediata salvezza dopo solo il 1° match dei play Out. BRAVI RAGAZZI SONO ORGOGLIOSO DI TUTTI VOI !!
5.5 anche alla Rondinella Marzocco incappata nelle 2° sconfitta consecutiva con la capolista Audace Galluzzo per 3-2 ( inutile il bis di Maurello) della gestione Rinfroschi che comunque dovrà andare a prendersi i 3 punti Domenica con il Tavola Calcio con cui a loro domicilio si "sciaguacciò via" una gara di andata allucinante da 1-0 ad 1-1 da 2-1 a 2-2 poi il gol della vittoria del tavola per un 3-2 durissimo da buttar giù, ( ma sarà un altra partitaccia contro la 3° della classe) per non rischiare di essere reimpantanati nelle sabbie mobili del fondo classifica. A 34 si è salvi punto e basta, dunque..ma anche un punticino potrebbe andare bene.

5+ Alla A2/M del Circolo del Tennis che all'esordio in Serie A dopo 7 anni cade 2-4 contro un Vomero "all-stranger" ma lottando bene sino in fondo.

5 Ad Under 17 ed Under 15 Viola: Non serve a niente a far doppietta con la Pro Vercelli; lontani per entrambe anche i play Off !! Peccato..vanno avanti verso le finali Primavera ed Under 16.
4.5 al Pisa che si fa battere 0-1 in casa dalla Salernitana buttando al vento il prezioso 1-1 di Verona. Adesso si è ultimi e dunque urge buttarsi a capo fitto alla ricerca dei prossimi 3 punti per rialzarci da andare a cercare però a Perugia dove i nero-azzurri troveranno un ambiente non caldo..caldissimo. Gara durissima.
4 ai Guelfi Firenze che vanno incontro alla 5° sconfitta consecutivi "surclassati " in casa dai Giaiant's Bolzano 13-50 e sempre più ultimi in classifica. Adesso nella sosta il tempo per recuperare più titolari possibili: forza bianco-viola.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Aprile 2017 21:23
 
Volley: a Bolzano il Bisonte perde 3-1, ma vincendo il 3° set siamo ai Quarti di finale !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato stampa Bisonte Firenze   
Lunedì 03 Aprile 2017 21:12

Volley- L'avevamo detto.. Azzurra Volley che saliva  in Alto Adige a caccia di un set ..

ED IL BISONTE PERDE COL BOLZANO 3-1 E VA AI QUARTI DI FINALE : ADESSO L'IMOCO CONEGLIANO !!

Decisiva la 3° frazione vinta da Calloni& compagne per 25-16

Il Bisonte in festa al "Pala Resia": saranno Quarti di Finale con l'Imoco Conegliano !!

IL BISONTE RISORGE DALL’INFERNO E CONQUISTA IL SET CHE VALE I QUARTI DEI PLAY OFF

SUDTIROL BOLZANO 3   IL BISONTE FIRENZE 1

SUDTIROL BOLZANO: Bertone 4, Bruno (L), Ikic 5, Rossi Matuszkova ne, Spinello ne, Bauer 6, Papa 9, Pincerato 4, Popovic-Gamma 15, Bartsch 24, Zambelli 4. All. Salvagni.

IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 17, Brussa ne, Bechis 3, Bayramova 13, Norgini, Enright 10, Bonciani 1, Melandri 10, Parrocchiale (L) 1, Repice 2, Pietrelli 2, Calloni 5. All. Bracci.

Arbitri: Lot – Florian.

Parziali: 25-23, 25-19, 16-25, 25-22.

Note – durata set: 30’, 26’, 28’, 28’; muri punto: Bolzano 9, Il Bisonte 11; ace: Bolzano 4, Il Bisonte 3.

Bolzano- Che non sarebbe stato facile lo sapevano tutti, ma in questo caso Il Bisonte è sceso addirittura fino alle porte dell’inferno prima di risorgere e regalarsi l’incredibile zampata che gli ha garantito il paradiso e il passaggio ai quarti di finale. Sfiorato il sogno già nel primo set, poi sfuggito da una situazione di 22-23, Firenze ha perso tutte le sue certezze mentre Bolzano ha guadagnato sempre più autostima, anche grazie al grande calore del PalaResia: sul 2-0 e 12-7 sembrava di essere nel peggiore degli incubi e il golden set era davvero vicino, poi però è scattato qualcosa e un super break di 0-7 ha fatto ritrovare il ritmo alle bisontine, che non si sono più fermate e hanno annichilito Bolzano, chiudendo 16-25 con un parziale di 4-18. E poco importa che alla fine il quarto accademico set sia andato al Sudtirol, con la sua conseguente vittoria per 3-1: quel che più conta è che Il Bisonte ha tagliato un traguardo storico, qualificandosi per i quarti di finale dei play off scudetto dove affronterà le campionesse d’Italia di Conegliano: gara uno è in programma sabato alle 20.30 al Mandela Forum, e adesso davvero ci sarà solo da divertirsi e sognare.

Marco Bracci parte con Bechis in palleggio, Sorokaite opposto, Enright e Bayramova in banda, Melandri e Calloni centrali e Parrocchiale libero. Salvagni risponde con Pincerato in palleggio, Popovic-Gamma opposto, Papa e Bartsch schiacciatrici laterali, Bauer e Zambelli al centro e Bruno libero.

L’inizio è equilibrato, con Il Bisonte che funziona bene soprattutto a muro con Melandri e Calloni, mentre soffre un po’ di più in attacco, con Bolzano che dall’altra parte spinge trascinato dal suo pubblico (9-9): il primo allungo delle locali è firmato da Bartsch (11-9), poi il muro di Pincerato vale il 13-10 e allora Bracci chiama time out. Il Sudtirol difende e Zambelli allunga ancora (15-11), poi quando Calloni mette out la fast per il 18-13 il tecnico fiorentino ferma di nuovo il gioco: Il Bisonte prova a rientrare con Calloni e Odina (20-18), stavolta è Salvagni a chiamare time out, ma Melandri avvicina ancora Firenze con un primo tempo e un muro (21-20), e poi ancora l’azera pareggia con un ace (21-21). Le bisontine sono in trance agonistica, Melandri (sei punti nel set col 100% in attacco e tre block in) mura Bartsch per il 21-22 e Salvagni chiama ancora tempo: sul 22-22 entrano Ikic per Bauer in battuta e Pietrelli per Odina in seconda linea, Sorokaite con un pallonetto firma il 22-23, ma poi Bartsch si inventa un attacco fantastico per il 23-23 e un ace di Pincerato vale il set point, trasformato da Popovic (25-23).

Sull’onda del primo set Bolzano (con Bertone per Zambelli) riparte forte (4-1) costringendo subito Bracci al time out: un muro e un primo tempo proprio della ex Bertone valgono il 6-2, un muro di Papa il 10-5, poi sul 15-10 entra Pietrelli per Odina ma il Sudtirol viaggia spedito (20-13), e chiude anche il secondo set con il pallonetto di Popovic (25-19).

Il Bisonte è come bloccato (5-1), tanto che Bracci deve subito fermare il gioco: sull’8-3 entra Pietrelli per Odina (e dal punto di vista difensivo sarà la mossa decisiva), dal 12-7 finalmente Firenze comincia a tirare fuori l’orgoglio e a difendere, costruendo un parziale di 0-6 con un paio di muroni di una super Melandri e sorpassando sul 12-13, con Salvagni che chiama inevitabilmente time out. Sorokaite piazza il 12-14, Salvagni inserisce Ikic per Papa e Bauer interrompe lo 0-7 (13-14), ma una super Indre ne mette ancora due per il 13-16. Adesso in partita c’è anche Enright, che ne mette tre per il 15-21, poi il muro di Bechis vale il 15-22 per una partita completamente ribaltata in pochi istanti: il Sudtirol capisce che è praticamente finita, Firenze al contrario non molla e un ace di Enright chiude la contesa (16-25) e scaccia la paura che sul 2-0 e 12-7 era veramente a livelli di guardia.

Nel quarto Bracci dà spazio a Repice per Calloni, sul 5-5 entra nel tabellino anche Parrocchiale con un punto direttamente su difesa, poi entrano anche Pietrelli per Sorokaite, Bonciani per Bechis e anche Norgini in seconda linea per Odina, e al termine di un set tutto sommato equilibrato è Ikic a chiudere 25-22.

LE PAROLE DI MARCO BRACCI – “Siamo tutti molto felici e contenti perché abbiamo raggiunto un grandissimo traguardo: adesso dobbiamo festeggiare per un giorno e da mercoledì ci ritroveremo per preparare la serie contro Conegliano. Quella di stasera è stata una partita molto difficile, e se non fossimo state preparate a un tipo di gara così ci avremmo lasciato le penne. Dopo due set e mezzo in cui poco stava andando per il verso giusto, ho preso la decisione di puntare anche sulla difesa inserendo Giulia Pietrelli: le ragazze avevano già iniziato a prendere il ritmo anche in attacco, con la crescita di Sorokaite, Enright e delle centrali, e a quel punto siamo riusciti a vincere il set che ci serviva e nel quarto ho giustamente dato spazio a tutte. Sul 12-7 nel terzo pensavo solo a che cosa potevo fare per aiutare le ragazze: non l’ho mai data per persa, anche perché se non avessimo vinto il terzo ci sarebbe stato anche il golden set”.

 

Sudtirol Bolzano 3 25 25 16 25
Il Bisonte Firenze 1 23 19 25 22
Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Aprile 2017 22:25
 
Calcio: A Firenze tutti già con la testa a Genova: urgono altri 3 punti... PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Lunedì 03 Aprile 2017 21:08

Calcio- Già partita la settimana verso il match di Marassi con la Sampdoria

LA FIORENTINA VUOLE IL :" NON C'E' DUE SENZA TRE...LA 4° VIEN DA SE.." CON LA SAMPDORIA URGE LA 4° VITTORIA CONSECUTIVA .

Report medici per Nikola"Gol"Kalinic e Matias Vecino

Nikola"Gol"Kalinic a sinistra e Matias Vecino a destra ( Foto Tiziano Pucci)

Firenze- Neanche il tempo di tirare il fiato, che in casa viola si attendevano i report medici su Nikola Kalinic e Matias Vecino. Per fortuna tutto bene...la Fiorentina può tirare  un "bel sospirone di sollievo". Dopo il match del Franchi di ieri che aveva visto Nikola"Gol" uscire al 45° per un colpo rimediato nella zona lombare che li per li aveva preoccupato sia gli spettatori che lo staff medico, l'attaccante croato ha passato le visite mediche senza problemi: il  dolore all'anca anche forte che non gli permetteva di correre normalmente, si è risolto nel classico "cognacchino" una bella botta però già in fase di risolvimento.  il Il cambio all'intervallo con Babacar, ha portato questa volta fortuna a Sousa, visto che il senegalese poi è stato l' autore del goal decisivo dopo nemmeno 5 minuti al prmo pallone disponibile messo in gol con una bella "zuccata proditoria" a battere il pur bravissimo Mirante che da solo ha provato a fermarci in tutte le maniere divenendo il migliore dei Bolognesi a pari merito con Sanchez nella pagella del Derby dell'appennino edizione 2017.  La conferma dalla nota della società toscana pubblicata sul sito viola ufficiale : "Gli accertamenti diagnostici hanno escluso lesioni. È già iniziata la terapia antalgica per la lombalgia che ha determinato la sostituzione nella gara con gli emiliani".

Nikola"Gol" dunque ce la potrebbe fare a rimmettersi del tutto per dare il suo contributo alla caccia di altri "indispensabilissimi " 3 punti a Genova per proprsi alla corsa verso un piazzamento Europa League per il 5° anno consecutivo. Il Milan fermato a Pescara dista 3/4 punti ( 3 in classifica 4 per via dei 2 scontri diretti a favore dei rossoneri).

Si confiderebbe in un "miracolo-regalo" da parte della Samp stasera in campo a san Siro con l'Inter adesso come adesso a 4 punti.

Se i 4 punti rimanessero con un bel successo doriano al Peppino Meazza si potrebbe cominciare a "sognicchiare" il duello anche per il 5° posto confidando nel match di ritorno in programma al Franchi  dove poter duellare per render "pan per focaccia" magari con il ..resto all'Inter ( 4-2 nero-azzurro all'andata) per poi non dover anche rischiare di pagar pegno negativo anche nel computo dei 2 scontri con i nero-azzurri di Mister Pioli.

Il club gigliato già che c'era ha fatto anche il punto sulle condizioni dell'uruguagio  Matias Vecino, altro infortunato in casa viola, assente ieri: qui il problemino non si risolverà in settimana; Viene infatti confermata la lesione distrattiva al muscolo soleo destro. Si segnala però fortunatamente una riduzione dell'edema muscolare ma persistono le contro-indicazioni per l'immediata ripresa dei carichi agonistici. La rivalutazione clinica nei prossimi giorni. Detto dunque...per Lui niente Marassi.

 
Calcio: Il "Derby dell'Appennino" si tinge di Viola: "zuccata di Babacar" e 1-0 ...pesantuccio !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Fallai; Stefano ballerini, Alessandro Coppini; servizio fotografico di Tiziano Pucci   
Lunedì 03 Aprile 2017 11:27

Calcio: Va alla squadra gigliata il "Derby dell'Appennino 2017

Di 1-0 IN  1-0..ENTRA BABACAR E SEGNA;  LA FIORENTINA BATTE IL BOLOGNA 1-0 E SPERA ANCORA IN UN "POSTICINO" EUROPA LEAGUE..MA E' DURISSIMA..MA INTANTO ROSICCHIATI 2 PUNTI AL MILAN..

3° vittoria consecutiva, striscia positiva a quota 5 da 4 gare non prendiamo gol.!! Adesso Forza Sampdoria...!!

FIORENTINA-BOLOGNA 1-0
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 6-; Tomovic 6.5, Sanchez 7,5, Astori 6.5; Tello 6 (39' st Chiesa sv), Badelj 6, Cristoforo 6, Milic 6; Borja Valero 7+, Ilicic 6 (25' st Saponara 6); Kalinic 6 (1' st Babacar 7,5).
A disp.: Sportiello, Satalino, De Maio, Salcedo, Olivera, Hagi, Maistro. All.: Sousa NG
Bologna (3-5-2): Mirante ; Torosidis  (32' st Di Francesco ), Gastaldello , Maietta ; Mbaye , Donsah , Viviani  (9' st Dzemaili ), Taider  (9' st Nagy ), Krejci ; Verdi , Destro .
A disp.: Da Costa, Sarr, Oikonomou, Krafth, Masina, Valencia, Sadiq, Petkovic. All.: Donadoni
Arbitro: Doveri
Marcatori: 6' st Babacar (F)
Ammoniti:
Verdi, Krejci (B); Badelj, Tomovic (F)
Espulsi: -

Ammoniti: Destro 29" pt (B); Astori 13" st (F); Tomovic 24" st (F); Cristoforo 32" st (F); Kreici 44" st (B);

Note:  Spettatori totali 27.496, di cui 7.342 paganti, per un incasso complessivo di € 406.393,00

Dal Franchi servizio fotografico di Tiziano Pucci

CONTINUIAMO A DARE A SOUSA QUEL CHE PER ADESSO E' ANCORA DI SOUSA: LA MATEMATICA E' ANCORA VIVA.  Di Stefano Ballerini

Nelle ultime 5 gare dall 1-2 di Milano col Milan 3 vittorie 2 pareggi, 11 punti in cassa, fatte 5 subite 2, nelle ultime 4 mai preso gol.

Firenze- -8 "all'alba"..-720 dannatissimi minuti regolari, ( da aggiungerci poi i vari recuperi). In palio ancora 24 punti.

La Fiorentina va di 1-0 in 1-0, per adesso basterebbe ed avanzerebbe, ma basta solo un pareggio e la "piramide di carte matematiche" su cui si aggrappano Paulo Sousa e la sua (ancora per adesso..) Fiorentina cadrebbe inevitabilmente per l'ultima volta. Il gol di Kouma Babacar appena entrato al posto dell'acciaccato Kalinic alla 1ç palla disponibile:"zuccatona" a far secco il bravissimo Mirante ci porta a rosicchiare 2 punti al Milan fermato incredibilmente in quel di Pescara ( 1-1) dando ancora un senso alla matematica che adesso ci dice di Milan 54, Inter 55 ( stasera con la Sampdoria). Ovvero -3 dai rossoneri ( ma di fatto con il computo dei 2 scontri diretti -4) -4 (reali) dai nero-azzurri con cui però dovremo duellare nella gara di ritorno a Firenze nel tentativo di vincere 3-0 o con 3 gol di scarto, nel rispetto del 4-2 interista a San Siro, per non vederci ributtati anche qui dalla pesantezza di un altro scontro-saldo  diretto negativo anche con l'Inter.

Per adesso dunque Sousa e "la sua matematica" hanno ragione nei confronti negativi nostri e della stampa cittadina. Però va detto che il -3 dal Milan diviene un traguardo da "limare" accettabile ed al Milan "vederci negli specchietti retrovisori" potrebbe diventare uggioso, e poter giocare con l'Inter al Franchi nell'unica gara che da qui alla fine rappresenterebbe un senso, oltre che con la Lazio, per riavvicinare qualche pagante in più al Franchi.

Va detto però che per i viola ci sono appunto le 3 gare dure con Lazio-Inter e Napoli da affrontare con il "coltellaccio tra i denti" per rincorrere ancora una volta per il 5° anno consecutivo il piazzamento in Europa League.Quest'anno però ormai certi dell'addio a Paulo Sousa ( a meno di un incredibile..impossibile, inammissibile, improponibile) passo indietro della "Stanza dei Bottoni viola) che davanti all'ennesimo miracolo europeo centrato non si voglia "grattare il fondo del barile" proponendo ( tra la sorpresissima generale) quella clausola del possibile allungo del contratto al portoghese per il 3°anno, sarebbe tutto più difficile e complicato anche per l'eventuale nuovo tecnico ( fatto assodato al 99% periodico..) perchè l'eventuale obbiettivo massimo ( adesso come adesso) può essere solo il "dannatissimo" 6° posto che vorrebbe dire turni di play off estivo per accedere ai gironi europei con tutto il pre-campionato che diverrebbe uggiosamente difficile da gestire.

Dunque per adesso "arrendiamoci ..ma accontentiamoci ed aggrappiamoci" alla matematica al grido di "finchè c' è vita c' è speranza".

Domenica a Genova sponda Samp per altri "irrinunciabili" 3 punti. Se riportati a casa si scalerebbe a -7 ovvero a -630 minuti, e potremo riaggiornare numeri e statistiche. Il "rivitalizzato Crotone" che vince a Chievo e risale a -5 dall'empoli che adesso se non si darà una smossa potrebbe cominciare a "tremucchiare" ospiterà allo "Scida" l'Inter in un match davvero da nuova ultima spiaggia e se ci potrà fare un favore, si potrebbe riaprire la lotta anche per il 5° posto, sempre a patto che la Viola continui a vincere, un pò come seppe fare nelle ultime "super" 4 gare all'epoca Montella centrando all'ultimo tuffo il posto in Europa superando il Napoli. Il Milan se la vedrà con un  Palermo bastonato ancora tra le mura amiche anche dal Cagliari e superato dal Crotone in terz'ultima posizione.

Non ci resta dunque che attendere...sperare..fare congetture, guardare agli altri campi; (come sarebbe bello poter contare ancora su un "calcio minuto per minuto" reale. Tutte le partite che contano per "certi" piazzamenti tutte alla solita ora); più di un qualcuno tra i quali anche il Sottoscritto e Noi tutti di FirenzeViolaSupersport avevamo dat per "morto e concluso" il campionato viola già al tempo dei 2 pesantissimi pareggio col Toro ( quanto peseranno quei 2 punti persi facendosi recuperare da 2-0 al 2-2..) e nella pur buona gara di Bergamo dove vanificammo un paio di grandissime occasioni vedendoci annullare la straordinaria rete in rovesciata di Kalinic.

"Sperem".."amen bau"..passo e chiudo.

 

IL COMMENTO DI ALESSANDRO "COPPINS" COPPINI : 56 GIORNI ALL'ALBA

Firenze- Non riserva ormai niente di positivo questo campionato, indipendentemente da quello che succede in campo. Perché oggi la Fiorentina vince la sua terza partita consecutiva, sempre per uno a zero, gioca anche bene meritando perciò i tre punti e ritrova un Borja Valero che non si vedeva da tempo. Puntualizzazione doverosa: nel giudicare allenatore e squadra, ci siamo dimenticati quanto lo spagnolo sia stato importante negli ultimi anni, e al suo calo (che dura da molto) dovevamo attribuire una buona percentuale delle difficoltà incontrate. Entra e segna Babacar, giocatore troppo semplice per il calcio moderno, ma attaccante che segna spesso rispetto ai minuti giocati. E la difesa non prende reti per la quarta volta consecutiva. Eppure tutto il positivo di giornata viene offuscato dal clima che circonda squadra, società e tifosi. Sousa si permette scherzi verbali di modestissima efficacia, mettendo però a nudo la debolezza della società. In certe occasioni un bel pugno sul tavolo seguito dal classico “Ora basta!” sarebbe l’ideale. Ma Corvino non sembra in grado di batterlo quel pugno. Si spera che con un allenatore da lui scelto, ci sia più polso nella conduzione tecnico-ambientale , perché di allenatori ben pagati che si lamentano ne abbiamo avuti abbastanza. Tra 56 giorni il campionato finisce, e si volta pagina. O almeno si spera, perché questa società non ne azzecca una. Non tanto per i soldi che spende (che non sono pochi, ma piuttosto spesi male) ma per la gestione giornaliera: per Fiorentina-Bologna la Maratona centrale costava 25 euro. Chi per passione aveva dato fiducia a scatola chiusa, facendo a luglio un abbonamento, ha speso per lo stesso posto 35,2 euro. Sembrerà una sciocchezza, ma in realtà e una mancanza di rispetto per il tifoso fedele, il cui risultato finale è lo stadio semivuoto di oggi. Meditate genere, meditate....

POST PARTITA: CORVINO "SEMI" UFFICIALIZZA: BABACAR RESTA A FIRENZE

FIORENTINA: BABACAR RESTA

Firenze- La Fiorentina ripartirà da Babacar. La dirigenza viola ha deciso che l'attaccante del futuro sarà il senegalese, decisivo nella vittoria sul Bologna. Il dg Corvino ha deciso per la riconferma anche dopo l'eventuale rivoluzione estiva

LA SALA STAMPA DI SOUSA

Fiorentina, Paulo Sousa: "Le voci sul mio futuro non condizionano la squadra"

Il tecnico viola a Premium Sport: "I ragazzi hanno sempre dimostrato di essere concentrati solo sul campo e spero sia così fino alla fine"

Paulo Sousa entra in campo: foto Tiziano Pucci.

L'1-0 al Bologna regala alla Fiorentina la terza vittoria di fila: "Siamo stati consistenti dall'inizio alla fine, sempre con la nostra ricerca di qualità di gioco - commenta Paulo Sousa a Premium Sport -. Abbiamo creato tanto e potevamo vincere con un risultato più ampio, ma va bene anche così". Sul futuro: "Le voci non condizionano la squadra, i ragazzi hanno sempre dimostrato di essere concentrati solo sul campo e io spero che sia così fino alla fine".

Il tecnico viola parla delle aree di miglioramento della squadra: "Lavoriamo per aumentare la nostra concretezza sotto porta. Oggi creiamo un grande volume di occasioni, dobbiamo migliorare nelle percentuali realizzative. Kalinic? Penso sia stata una botta e la valuteremo, il ragazzo aveva molto dolore. Perché Saponara fuori all'inizio? Perché ho preferito il maggiore dinamismo e il miglior cambio di passo di Ilicic".

LE PAGELLE VIOLA DI FABIO FALLAI:

Tatarusanu: Quasi mai impegnato; il - che gli "affibbio" è dovuto ad una incertezza nel far sua la palla su un disimpegno di Sanchez  cosa che ha provocato  anche un piccolo screzio tra i due 6-

Tomovic "vituperato o meno"buoni anche i suoi inserimenti offensivi 6.5

Sanchez :  Insuperabile, efficace, decisivi difensivamente parlando,  perno della difesa viola ,qualche volta anche fortunato nei contrasti ma sempre ultimo baluardo puntuale che anche per merito suo è da 4 giornate che non pigliamo gol  7.5

Astori: coordina al meglio la difesa e sfiora anche il gol: 6.5

Tello Buona prestazione, ma la pochezza  del Bologna gli ha risparmiato la fase difeniva 6.5

Badelj: Senza infamia e senza lode 6

Borja Valero Un sendo tempo "sontuoso" all'altezza del miglior Borja sfiorando anche il gol negatogli dal portiere flsineo Mirante; indossare la fascia di capitano lo esalta. 7+

Milic: Prestazione insufficiente, ma l'assist nel cross che trova la zuccata in gol di Babacar gli da la sufficienza 6

Cristoforo: Rugginoso, giocar poco ovviamente non gli giova,  ma la buona volontà c'è e non gli manca 6

Ilicic: Cerca disperatamente la giocata vincente, ma non riesce a trovarla: 6

Kalinic:  il dolore lombare alla schiena gli impedisce di giocare la ripresa, mail cambio giova alla Fiorentina con  il suo sostituto Babacar che alla prima palla utile ci da il gol dei 3 punti domenicali. 6

Chiesa : ovviamente SV

Saponara: Per Lui vale quanto detto per Cristoforo; gioca bene, ma si vede che soffre nel giocar troppo poco 6

Babacar : 6gol in campionato, anora decisivo, 10° in stagione, una media gol "quasi da invidia, un gol ogni partita e mezza; segna sempre quando entra, corre, scambia palloni, Baba meriterebbe di giocare di più  i un attacco a due punte. 7.5

Sousa: Pur lasciandoci ancora stupefatti sorprendendoci ancora con una formazione che nessuno aveva ancora una volta azzeccato, indovina l'assetto tattico giusto, continua a credere ne piazzamento Europa League ; oggi guadagniamo 2 punti al Milan anche se fno alla fine sarà durissima dovendo gicare contro Napoli-Inter e Lazio; trova, però va detto, un Bologna troppo arrendevole che gli/ci  facilita le cose, ma statene certi non sarà sempre così facile fino alla fine.

Ma in sala Stampa fa più l'arrogante che il disponibile e gentile, ed allora il suo voto da positivo er altri 3 punti portati a casa da ben oltre la sufficienza cala a NG .

 

La Fiorentina batte il Bologna con merito e si prende i 3 punti dell'intera posta grazie ad un gran gol di Babacar. Continua a non riuscire a chiudere le partite come dovrebbe e come sul campo sembra costruire, ma il risultato è quello che conta.

Alla fine le scelte dell'allenatore hanno avuto ragione: dal piede di Milic, forse il più opaco di tutti, parte il cross vincente per la testa di Babacar, e l'ingresso in campo di Saponara non ha spostato di niente gli equilibri della partita. Ci piace citare due giocatori su tutti, che oggi meritano la palma dei migliori in campo: Sanchez, impeccabile (a volte anche fortunato) in tutti gli interventi difensivi, e Borja Valero, che con i suoi mille chilometri e con la sua intelligenza tattica ha consentito alla Fiorentina di arginare le sfuriate rossoblu, ricucendo il gioco a centrocampo e impostando tutte le ripartente, come da tempo non era riuscito a fare.

La Fiorentina recupera 2 punti al Milan ma l'Europa è sempre più lontana, in attesa del risultato di domani di Inter - Sampdoria

94" Finisce la partita. La Fiorentina batte il Bologna con il punteggio di 1-0 grazie al gol di Babacar

91" Grande punizione di Borja Valero, ma Mirante riesce ad arrivarci

90" 4 minuti di recupero

89" Ammonito Kreici che ferma fallosamente saponara al limite dell'area, nel momento del tiro

86" Applausi per Borja Valero e per i suoi polmoni

83" Esce Tello ed entra Chiesa, tra gli applausi del Franchi

77" Saponara al tiro, miracol odi Mirante in angolo. Ammonito Cristoforo per proteste su un fallo precedente non sanzionato

76" Esce Torosidis ed entra Di Francesco

76" Kreici al tiro dalla sinistra: para Tatarusanu

75" Inserimento di Milic ma al centro dell'area libera Torosidis

71" Colpo di testa di Maietta da calcio d'angolo, fuori di un niente

70" Esce Ilicic ed entra Saponara

69" Ammonito anche Tomovic

67" Colpo di testa da calcio d'angolo di Borja Valero di Sanchez (uno dei migliori in campo) fuori di poco

66" Tello al centro per Babacar, ma Mirante devia in angolo rischiando l'autogol per pochi centimetri

62" Occasione sprecata da Ilicic che si intestardisce nei dribbling e finisce per tirare sul portiere

61" Cross di Verde per Kreici  all'interno dell'area piccola, che di piede la mette di poco sopra la traversa

58" Ammonito Astori

57" Secondo angolo per la Fiorentina: libera ancora Gastaldello

53" Donadoni sostituisce Viviani e Taider e fa entrare Dzemaili e Nagy

50" Cross dalla sinistra di Milic e colpo di testa vincente di Babacar. FIORENTINA 1 -BOLOGNA 0

47" Tomovic per Tello, cross sul secondo palo, libera Destro in angolo. Tiro di Ilicic, ancora in angolo

46" Kreici dalla sinistra, respinge Tatarusanu con i pugni

Squadre in campo per il secondo tempo sotto una pioggia scrosciante. Babacar ha sostituito Kalinic che, in finale di primo tempo, ha lamentato dei dolori alla schiena

La Fiorentina, come ormai da qualche settimana, non riesce a concretizzare le tante azioni offensive che produce e, pur avendo sempre in mano il pallino del gioco, non offre mai l'impressione di riuscire a chiudere la partita. Il Bologna, molto attendista, si affida alle sfuriate di Kreici e alle invenzioni di Verde, senza essere mai stato pericoloso.

Opaca la prestazione di Cristoforo e Milic, mai veramente dentro gli schemi del gioco e spesso lenti e involuti: l'ennesima scelta infelice di un allenatore che sembra voglia sperimentare il suo modulo di gioco ideale a prescindere dagli attori protagonisti e dal contesto. Un esperimento sulla pelle della squadra e dei tifosi che, sinceramente, ci piace sempre meno.

Finisce il primo tempo: FIORENTINA 0 - BOLOGNA 0

47" Ancora un fuorigioco per Borja Valero

45" 3 minuti di recupero

44" Tello sulla destra contrato da Torosidis che resta a terra: angolo per la Fiorentina

41" Contropiede viola fermato dal guardalinee per un fuorigioco millimetrico di Ilicicc

39" Badelj per Borja Valero, tiro centrale, respinge in angolo Mirante

37" Ancora una azione viola con colpo di testa di Borja Valero fuori, comunque in fuorigioco

36" Ancora un angolo per i Viola: sempre Borja Valero alla battuta per la testa di Astori, ma il pallone, centrale e con poca forza, è bloccato da Mirante sulla linea di porta in due tempi

31" Angolo per la Fiorentina: nessun esito

29" Ammonito Destro

28" Perde un contrasto Badelj e consente a Donsah di effettuare un tiro, completamente sbagliato

26" Ilicic fa tutto benissimo sulla fascia ma quando arriva sul fondo per restituire la palla a Kalinic perde il tempo e il pallone esce mestamente

22" Fugge in area Kalinic contrastato forse fallosamente da Gastaldello e Maietta, ma l'arbitro non interviene

17" Troppi passaggi in area rossoblu: Ilicic, Kalinic, Milic ma sull'ultimo passaggio interviene la difesa bolognese

16" Assist in area di Kalinic per il destro di Ilicic, fuori

14" Ancora un tiro di Kalinic respinto da Gastaldello

13" Ilicic, Tello e tiro di Borja Valero deviato in angolo: la Fiorentina prova a spingere

9" Occasione sui piedi di Borja Valero: Mirante sbaglia il rinvio ma lo spagnolo, a porta vuota, calcia altissimo

7" Occasione Bologna: Kreici al centro per Verdi al volo, ma Badelj si oppone con il corpo

4" Tello si invola sulla destra dopo un bello scambio con Badelj, offre la palla a Ilicic il cui tiro è ribattuto da Maietta

2" Tiro di Milic intercettato in area da Kalinic, nella insolita veste di difensore aggiunto

Calcio di inizio affidato alla Fiorentina. Bologna in completo giallo evidenziatore

Squadre in campo per il riscaldamento

Formazione ancora una volta a sorpresa (ma stavolta non è un pesce di Aprile): Paulo Sousa, sempre più propenso a sorprendere, lascia in panchina Chiesa e Saponara e si affida a Milic e Cristoforo che partono titolari. Confermata l'indisponibilità di Bernardeschi e Vecino (neanche convocati) e quella di Gonzalo Rodriguez (che sconta un turno di squalifica), la Fiorentina ripropone il 4-3-3 con insoliti protagonisti. Sinceramente lasciare in panchina Chiesa (il ragazzo è stanco?) non sembra una soluzione molto intelligente per affrontare un Bologna che, con un centrocampo a 5 con Mbaye e Kreici cursori di fascia, potrebbe prendere il sopravvento da subito.

Vedremo: la partita va vinta, se vogliamo rispettare il "patto" e dare un senso alle prossime 8 partite.

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Aprile 2017 11:32
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 1494
Copyright © 2017 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

Il perenne ricordo di Pier Cesare Vita e le

3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( oggi Mercoledi  19 Aprile

sono 1001)  e secondo Mario Cognigni

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "ragionamento

viola iniziammo a tenere la "contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio inizia il nostro uovo conteggio:

Sono passati 270 giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO DEI

DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio  Mercoledi  19 Aprile Sono  39 giorni

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta gestendo

l'annosa questione dei terreni della Mercafir. In più a

breve avremo un incontro con l'"Entourage" della

Presidenza degli Aeroporti Toscana  Medicei Firenze

e Pisa per dare il la alla programmazione del progetto

costruzione della nuova Pista "parallela" all'autostrada di

circa 3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo secondo la

"Deregulation" dell'Aviazione Civile non ci possono essere

impianti sportivi  ne tantomeno Stadi. PERTANTO.......

Vi terremo informati perchè il 10 marzo sarebbe annunciata

da Nardella la convocazione in Palazzo Vecchio per la

presentazione del 3°"Plaining" dello "Stadio fantasma"

dei Della Valle.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento ricevuto se

sarà quello che dico Io sarò costretto ad alzarmi ed a dare

lettura pubblica di tutt'altra verità.

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

 

Giorno dopo giorno ricordiamo sempre Cesare

PIER PAOLO "CESARE" VITA PRESIDENTE

DELLA FIORENTINA BASEBALL, CI GUARDA

E CI GUIDA DALL'ALTO.

La "sua/nostra" Fiorentina Baseball è arrivata

a vele spiegate in A Federale come desideravi TE

"Cesare"  ci manchi sempre tantissimo

Vive in tutti Noi ancora il suo ricordo
il "Pool Firenze Viola Supersport-La Casa

degli Sport Fiorentini /Radio Blù

ricorda sempre….il “nostro” Presidente

PIER CESARE VITA PRESIDENTE DELLA

FIORENTINA BASEBALL DA LASSU’ CI STA

INDICANDO SEMPRE LA STRADA MAESTRA

DA PERCORRERE SIA CON LA “SUA -NOSTRA”

FIORENTINA BASEBALL CHE COME TE

DESIDERAVI E' STATA PROMOSSA IN A/

FEDERALE ED E' IN FINALE DI COPPA ITALIA

CHE DELLA NOSTRA CASA DEGLI SPORT

FIORENTINI


Firenze- Se Firenze Viola Supersport prosegue a

portare fortuna alle nostre 10/12 Società,

nell’innovativo importantissimo progetto di aver

creato la Casa degli Sport Fiorentini, lo deve

all' incontro che ebbi con Lui in un pomeriggio

di 5 mesi fa nelle “sue nuove stanze ”: l’impianto

di riscaldamento di San Marcellino.

Mi disse:" Stefano, vieni a vedere la mia nuova

casa... e mi portò nel "cuore pulsante"dell'Impian-

to di San Marcellino che aveva avuto in gestione.

Qualche giorno più tardi, avviato quel progetto,

dopola presentazione ufficiale avvenuta il 29

Febbraio 2016 al Circolo del Tennis con Lui

ancora tra tutti Noi, la piùt ragica delle notizie

mi arrivava alle 21.30: un messaggio dalla

Presidenza della Florentia Nuoto Club mi

avvertiva della tragica scomparsa di uno "dei

Miei Presidenti più amati della mia storia

giornalistica: Pier Cesare Vita Presidente della

Fiorentina Baseball.

Disperato ed incredulo telefonavo a Marco

Duimovichche dall'altra parte dell'"etere" mi

confermava tutto...purtroppo..vero !!

Lo avevo sentito due giorni prima, avevamo un

appuntamento il sabato successivo al rientro dalla

montagna..quella montagna maledetta che se lo

è portato via per sempre per parlare

dell' organizzazione di un prestigioso Torneo di

Baseball a Firenze nel novero delle prossime

iniziative della "Casa degli Sport Fiorentini"

il nuovo progetto sportivo-radiofonico partito

su Radio Blù a cura della Redazione di Firenze

Viola Supersport.

Mi aveva informato di essere a sciare

( gli avevo detto...beato te ...)

ci vediamo a Firenze sabato mattina in sede

e poi saremmo andati insieme a Lastra a Signa

a vedere la prima uscita della "sua"

Fiorentina Baseball nuova di zecca pronta a vincere

il campionato di Serie B grazie alla sua

"faraonica campagna acquisti " con Firenze

Viola Supersport a "griffare" le divise del team di

Manager Marco Duimovich. INVECE PURTROPPO…

NIENTE DI NIENTE DI TUTTO CIO’.


Pier Cesare non era solamente oltre che valente

architetto oltre che Presidente della Fiorentina

Baseball; era un AMICO con la A maiuscola;

Con lui, al suo fianco ho avuto il piacere di passare

tantissimi anni sia come Addetto Stampa che

Speaker dello Stadio del Baseball.

La mia storia di Giornalista sportivo nacque

appunto come "erede" del grande Vittorio Betti

come voce del 1° Stadio del Baseball ancora

in "tubi Innocenti al tempo del mitico trio:

Valente Prisco Croce  con quell'interminabile

partita Fiorentina Mobilcasa-Europhon Milano

3-2 iniziata alle 20.30 e finita alle 3 di mattino

con una "mitica quadrupla rubata

col punto a casa di Valente. Di seguito seguii

la Fiorentina Baseball per tanti anni sulla

Gazzetta di Firenze e con il suo

avvento al timone della Società biancorossa

intraprendemmo il 1° progetto Fiorentina

Baseball sul Corriere di Firenze seguendo

la squadra per un campionato intero all'ultimo

anno di A2.

Paginate di Baseball, Softball, Andrea Osella

Votato lo sportivo fiorentino dell'anno;

quanti bei ricordi.Con lui nacque per la prima

volta allo Stadio del baseball nel "pre gara" di

ogni week-end del "batti e Corri" un piccolo

opuscoletto con tutti i numeri, statistiche

formazioni fotografie, interviste di ogni match

di "quella Fiorentina Baseball" che raggiunse

nell'anno di "Baseball & Jazz"  su Radio Firenze i

Quarti di Finale di un Campionato con quella

gara persa al 9° inning a Rimini "alla casa

dei Pirati" con il punto di Nick Bellomo superato

all'ultimo lancio da un Home Run riminese

che ci tolse il respiro.

Poi sempre al suo fianco "soffrimmo"

in Serie C, il riapprodo in Serie B tante partite,

tante storie, tante avventure.

Per un pezzo ci allontanammo  ma sempre

nel novero di stringerci la mano ed abbracciarci

ogni volta che ci rincontravamo.

Fu Lui nel 2009 all'epoca dei Mondiali in Italia

proprio durante il 1° match allo Stadio Cerreti a

dire al grande Everardo Dalla Noce:

" Prendete  Stefano Ballerini con Voi ; potrebbe

esservi utile ; lui sa tutto del Baseball...

parole profetiche. Ebbi la fortuna di

poter raccontare in Diretta "Mondiale" tutte

le gesta del "Monte di lancio italiano"

tra una ripresa e l'altra, come Classificatore

Ufficiale.

E' stata una delle mie più grandi soddisfazioni

mai avute nei miei 29 anni di Giornalismo

Sportivo.

Ci eravamo ritrovati tanti  mesi fa e con lui

parlavamo di come rilanciare le sorti del

Baseball Fiorentino. Mi accompagnò

a San Marcellino facendomi visitare "

le "sue stanze segrete

delle caldaie delle Cupole di cui aveva

appena preso l'appalto

e la gestione. Era un uomo felice, fiero; grazie

a questo nuovo incarico aveva dato fondo

"alle sue casse" per rifare grande la Fiorentina

Baseball in una sorta di "adesso

o mai più" per rincorrere la rincorsa alla Serie

A Federale.

Sposai subito il progetto e dal li nacque la rincorsa

a dar vita al nuovo progetto Firenze Viola

Supersport. La Casa degli Sport Fiorentini

"targata" Radio Blù.

Lui fu uno dei primi a darmi mano. Con lui

vissi giorno giorno la rincorsa a mettere insieme

10 delle più note e storiche Società sportive

gigliate che il 29 Febbraio scorso si ritrovarono

e LUI C'ERA, a firmare al Circolo del Tennis i

documenti del  nuovo Pool.

Lo avevo informato venerdi pomeriggio mentre

rientravo a Firenze che Radio Blù stava per

trasmettere l'intervista con il suo

Vice Presidente Gianfranco Lauria. Mi disse appunto

:" Sono a sciare, ci vediamo sabato per parlare dei

nostri grandi progetti...".

Ma la notizia appresa  rimanemmo  tutti angosciati,

attoniti, tristi, disperati; personalmente ero ed al

suo ricordo sono un uomo distrutto...

Non ho perso una persona qualsiasi, ho perso

uno dei pochi Presidenti che mi ha voluto bene,

mi ha stimato, che mi ha sempre lasciato la

porta aperta, che mi ha dato entusiasmo;

Pier Cesare era il "Mio Presidente" una persona

a cui da oggi dedicherò tutto il

mio lavoro, i miei sforzi il mio entusiasmo,

per dare il massimo per il mio, il suo, il nostro

grande progetto sportivo.

Adesso sappiamo  che cosa è accaduto,

non ci sono state  ripercussioni; sto cercando

di  fare qualcosa nel suo ricordo...eccomi qui.

Però tutta Firenze ne sono sicuro piange

ancora  questa grande dolorosissima perdita

di uno dei Presidenti di uno

dei pochi Club cittadini che grazie a

Lui ha voluto dire di nuovo Serie A.

Pier Cesare sei, rimarrai per sempre nel

mio cuore, nei miei pensieri.

Stefano Ballerini e tutti i Presidenti, Dirigenti,

collaboratori, atleti,

amici del "Pool Firenze Viola Supersport la

Casa degli Sport Fiorentini -Radio Blù.

Alla famiglia, alla moglie ai figli, alla Famiglia

Fiorentina Baseball vanno sempre i ricordi

più affettuosi .

Abbiamo vinto  il campionato perché

questo era il suo primo desiderio; se tanti bravi

e simpatici ragazzi sono arrivati qui a Firenze

per giocare con la casacca della Fiorentina

Baseball lo dobbiamo al suo sforzo iniziale,

ai suoi programmi, al suo entusiasmo,

al suo carisma, alla sua disponibilità, alla

sua entusiastica voglia di essere il Presidente

della Fiorentina Baseball.

* "LA STECCA DELLO STADIO":

IL NUOVO STADIO: 1001 giorni di ritardo...

1001   giorni di bugie di Dario Nardella

Andato agli archivi il 5° ° ritiro viola a Moena:

3 anni con Vincenzo Montella, adesso 2 con

Paulo Sousa  Il 19 Luglio 2016

è stato il 2° anniversario delle "Bugie" di Dario

Nardella da quel 19 Luglio 2014 in cui Dario

Nardella salito a Moena pronunciava che  da li

sarebbero mancati 210 giorni di carteggi e 90

di aggiornamenti legali per arrivare ai 300 giorni

dove sarebbe stata posta la 1° pietra del nuovo

Stadio viola dei Della Valle alla Mercafir.

Ad oggi 21° Marzo 2017  dunque siamo a

1001  ( in Palazzo Vecchio erano  961)

giorni di continue bugie da

parte dell'attuale Sindaco che

ha bocciato e ribocciato tutte le richieste fatte

dai Della Valle, un 2° progetto dello Stadio

dopo quello del "Four Season".

Il 23 Luglio conferenza stampa di Andrea Della

Valle erano 733; Oggi 19 Aprile   2017  siamo arrivati

a 1001  "Very Compliments...Sig. Nardella !!"

 

 

 

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena del 19

Luglio 2014 sono passati 972  giorni..tondi tondi...!!.

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 21 Luglio mi sono

permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio..1° marzo 2017

fanno 246  giorni ogni giorno l'aggiorneremo;

e vediamo dove andremo a finire.