Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio: gli arbitri del week end: Fiorentina Roma a Di Bello PDF Stampa E-mail
Scritto da AIA-CAN   
Giovedì 02 Novembre 2017 14:02

Calcio al Franchi la Viola vorrebbe farsi perdonare lo scivolone di Crotone

FIORENTINA ROMA A DI BELLO

Queste le designazioni arbitrali per la 12.esima giornata di Serie A. Chievo-Napoli affidata a Massa, mentre ci sarà Orsato per Inter-Torino. Di Bello impegnato in Fiorentina-Roma e a Damato tocca Sassuolo-Milan.

ATALANTA – SPAL h.18.00
CHIFFI
VUOTO – BOTTEGONI
IV: GAVILLUCCI
VAR: VALERI
AVAR: GIALLATINI

BOLOGNA – CROTONE Sabato 04/11 h.18.00
PASQUA
SCHENONE – LA ROCCA
IV: FOURNEAU
VAR: MAZZOLENI
AVAR: TEGONI

CAGLIARI – H. VERONA
GUIDA
MELI – COLAROSSI
IV: MARINI
VAR: MARESCA
AVAR: CARBONE

CHIEVO – NAPOLI
MASSA
LO CICERO – FIORITO
IV: MINELLI
VAR: MARIANI
AVAR: MARTINELLI

FIORENTINA – ROMA
DI BELLO
PASSERI – RANGHETTI
IV: CALVARESE
VAR: FABBRI
AVAR: AURELIANO

GENOA – SAMPDORIA Sabato 04/11 h.20.45
IRRATI
DOBOSZ – MARRAZZO
IV: GIACOMELLI
VAR: ROCCHI
AVAR: PINZANI

INTER – TORINO h.12.30
ORSATO
DI FIORE – MANGANELLI
IV: ABBATTISTA
VAR: TAGLIAVENTO
AVAR: ALASSIO

JUVENTUS – BENEVENTO
ABISSO
TASSO – TOLFO
IV: PICCININI
VAR: DOVERI
AVAR: ROS

LAZIO – UDINESE
BANTI
DEL GIOVANE – GORI
IV: SERRA
VAR: MANGANIELLO
AVAR: DI MARTINO

SASSUOLO – MILAN h.20.45
DAMATO
PAGANESSI – LIBERTI
IV: RAPUANO
VAR: PAIRETTO
AVAR: VIVENZI

 
Calcio: Chiuso l'11° turno: l'Inter vince a Verona 2-1 e torna seconda PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Lunedì 30 Ottobre 2017 22:20

Calcio Serie A Concluso l'11° turno
L'INTER VIOLA IL BENTEGODI VERONESE 2-1 : PECCHIA CON LE VALIGIE ??
Apre Borja Valero, Pazzini entra per realizzare il rigore dell' 1-1, risolve "super" Perisic
Polemiche per i 4' e 56 secondi fatti passare dal Var per decidere iil rigore pro-Verona …!!!

VERONA-INTER 1-2
Verona (4-3-3): Nicolas ; Romulo , Heurtaux , Caracciolo , Souprayen ; Verde , Bessa (19' st B. Zuculini ), Fossati , Fares ; Cerci (34' st Lee ), Kean (13' st Pazzini ). A disp.: Silvestri, Coppola, Felicioli, Laner, Bearzotti, Zaccagni, Valoti, Buchel. All.: Pecchia
Inter (4-2-3-1): Handanovic ; D'Ambrosio , Skriniar , Miranda , Nagatomo ; Vecino , Gagliardini ; Candreva (28' st Brozovic ), Borja Valero (33' st Cancelo ), Perisic ; Icardi (41' st Eder ). A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Santon, Dalbert, Joao Mario, Karamoh, Pinamonti. All.: Spalletti
Arbitro: Gavillucci
Marcatori: 36' Borja Valero (I), 14' st RIG Pazzini (V), 22' st Perisic (I)
Ammoniti: Fares (V), Gagliardini (I), Pazzini (V), Brozovic (I), Heurtaux (V), Lee (V)

di Stefano Ballerini

Verona- L'Inter rivede i "sorci verdi" nel riuscire a battere il Verona 2-1 resistendo al "forcing" finale scaligero come successo con la Sampdoria. Tre punti pesanti che permettono ai nero-azzurri di risalire al 2° posto a quota 29 a -2 dal capo-classifica Napoli.
Vantaggio internista al minuto 36° Cross di Candreva Icardi fa "specchietto per le allodole" veronesi "velando" per Borja Valero che mette dentro "piccionando" la difesa veronese.
Nella ripresa buon Verona che assalta l'Inter..ed al 57° arriva il rigore scaligero con un uscita "maldestra di Handanovic al limite su Cerci gavillucci va a rivedersi l'"istant replay" dal Var ed assegna il rigore, ma con una "sosta insopportabile " di quasi 5 minuti. Entra Pazzini per Kean per la "bisogna" gol del "pazzo" 1-1. 21 rigori realizzati su 22 per Pazzini !!!
ma al 67 su azione d'angolo la difesa del Verona si "dimentica" Perisic che dai 16 metri scarica un blinde imprendibile per Nicolas. 2-1 Poi una lunga sequenza di sostituzioni e ammonizioni: ben 4. Al 95° il coreano Lee si "tuffa" in area internista giustamente ammonito da Gavillucci.
Poi la fine che rimette l' Inter seconda a 29 punti dietro i 31 juventini e davanti alla Juve ed alla Lazio che ne hanno 28. Roma a 24.

30.10. 20:45 Finale Verona 1 - 2 Inter
29.10. 20:45 Torino Cagliari 2 : 1
29.10. 15:00 Crotone Fiorentina 2 : 1
29.10. 15:00 Napoli Sassuolo 3 : 1
29.10. 15:00 Sampdoria Chievo 4 : 1
29.10. 15:00 Spal Genoa 1 : 0
29.10. 15:00 Udinese Atalanta 2 : 1
29.10. 12:30 Benevento Lazio 1 : 5
28.10. 20:45 Roma Bologna 1 : 0
28.10. 18:00 Milan Juventus 0 : 2

Classifica:

1. Napoli 11 10 1 0 32:8 31
2. Inter 11 9 2 0 22:8 29
3. Juventus 11 9 1 1 33:10 28
4. Lazio 11 9 1 1 31:12 28
5. Roma 10 8 0 2 17:5 24
6. Sampdoria10 6 2 2 22:13 20
7. Fiorentina 11 5 1 5 19:13 16
8. Milan 11 5 1 5 16:16 16
9. Torino 11 4 4 3 16:18 16
10. Atalanta 11 4 3 4 18:15 15
11. Chievo 11 4 3 4 14:19 15
12. Bologna 11 4 2 5 9:12 14
13. Udinese 11 4 0 7 18:22 12
14. Cagliari 11 3 0 8 9:20 9
15. Crotone 11 2 3 6 8:21 9
16. Spal 11 2 2 7 9:19 8
17. Sassuolo 11 2 2 7 6:19 8
18. Genoa 11 1 3 7 10:17 6
19. Verona 11 1 3 7 7:24 6
20. Benevento 11 0 0 114: 29 0

 
calcio: "Ignomignosa" sconfitta viola a Crotone 2-1 PDF Stampa E-mail
Scritto da Servizio di Paolo Caselli   
Domenica 29 Ottobre 2017 22:51

Crotone, 29 Ottobre 2017

Stadio "Ezio Scida" ore 15,00

CROTONE- FIORENTINA 2-1

Servizio di Paolo Caselli

CROTONE

Cordaz , Stoian (dal 67' Rohden), Ceccherini, Nalini, Barberis, Budimir (dal 78' Simy), Pavlocic, Trotta (dal 88' Ajetyi, Sampirisi, Simic, Mandragora
A disposizione: Festa, Viscovo, Rohden, Romero, Izco, Suljic, Faraoni, Cabrera, Martella, Crociata, Ajeti, Nwankwo, Simy.

Allenatore Davide Nicola

FIORENTINA

Sportiello, Laurini (dal 64' Babacar), Pezzella, Astori, Biraghi (dal 46' Maxi Oliveira), Badelj, Veretout, Benassi, Eysseric (dal 46' Gil Dias), Simeone, Chiesa.

A disposizione: Dragowski, Cerofolini, Milenkovic, Vitor Hugo, Gaspar, Maxi Olivera, Sanchez, Cristoforo, Hagi, Lo Faso, Gil Dias, Babacar

Allenatore Stefano Pioli

Arbitro Maresca

Assistenti Manganelli e Peretti

Reti 18° pt Budimir ; 19° pt Trotta; 44° pt Benassi

Ammoniti Astori (F), Budimir (C), Chiesa (F), Simic (C), Babacar (F), Cordaz (C)

Giornata con sole velato, spettatori 8000

Fiorentina in maglia bianca, in onore Quartiere di Santo Spirito, con calzoncini bianchi, Crotone in rossoblu e calzoncini blu.

Calcio Serie A Turno 11: Napoli sempre in testa
INCREDIBILE SCONFITTA DELLA FIORENTINA A CROTONE 2-1: ADDIO SOGNI DI RISALITA
Sampdoria scatenata; Juric e Bucchi a serio rischio; Benevento ancora a 0 !!

28.10. 20:45 Roma Bologna 1 : 0
28.10. 18:00 Milan Juventus 0 : 2
29.10. 12:30 Finale Benevento 1 - 5 Lazio
29.10. 15:00 Finale Crotone 2 - 1 Fiorentina
29.10. 15:00 Finale Napoli 3 - 1 Sassuolo
29.10. 15:00 Finale Sampdoria 4 - 1 Chievo
29.10. 15:00 Finale Spal 1 - 0 Genoa
29.10. 15:00 Finale Udinese 2 - 1 Atalanta
29.10. 20:45 Finale Torino 2 - 1 Cagliari
Domani Verona Inter

CLASSIFICA

1 Napoli 11 10 1 0 32:8      31
2. Juventus 11 9 1 1 33:10 28
3. Lazio 11 9 1 1 31:12       28
4. Inter 10 8 2 0 20:7         26
5. Roma 10 8 0 2 17:5        24
6. Sampdoria10 6 2 2 22:13 20
7. Fiorentina 11 5 1 5 19:13 16
8. Milan 11 5 1 5 16:16       16
9. Torino 11 4 4 3 16:18      16
10. Atalanta 11 4 3 4 18:15 15
11. Chievo 11 4 3 4 14:19   15
12. Bologna 11 4 2 5 9:12   14
13. Udinese 11 4 0 7 18:22 12
14. Cagliari 11 3 0 8 9:20      9
15. Crotone 11 2 3 6 8:21     9
16. Spal 11 2 2 7 9:19          8
17. Sassuolo 11 2 2 7 6:19    8
18. Verona 10 1 3 6 6:22       6
19. Genoa 11 1 3 7 10:17      6
20.Benevento 11 0 0 11 4:29 0

 

Marina di Campo- Mamma mia che tonfo "roboante" della Viola che esce dallo "Scida" con una sconfitta "infamante" che di fatto va ad annullare le 3 precedenti vittorie di fila andando a fare il "paio" con quella subita a Verona dal Chievo. Partita totalemente da dimenticare con il "record" concesso ai "Pitagorici" del bravissimo Nicola di realizzare 2 gol in 60 secondi, un Ko dal quale la Fiorentina non si è ripresa sebbene il gol di Benassi l'avesse in parte rianimata facendoci fare tutto un 2° tempo da "rientro in bazzica".

LE MIE PAGELLACCE VIOLA : di Stefano Ballerini: ci siamo fatti fare gol da Budimir che non aveva mai segnato e da Trotta che non segnava da mesi.. in 70 secondi...; vedremo quando "questi 2" segneranno un altra volta...

PAGELLACCE VIOLA

Sportiello Assolve il compitino che però lo vede davvero poco reattivo sui 2 tiri dei gol "pitagorici" 5.5
Laurini :passo indietro come un "gamberone" rispetto alla gara col Toro: 5
(20' st Babacar in 25 minuti perlomeno prova a caricarsi la Fiorentina sulle spalle, ma oggi mancava chi doveva recapitargli perlomeno un pallone giocabile 5),
Pezzella : il meno insicuro la dietro 5.5,
Astori : la più brutta partita da quando è in viola: inquadrabile: Budimir e Trotta ringraziano 4
Biraghi : maluccio anche lui in netto regresso 5 (1' st Maxi Olivera non sa fare di più 5);
Veretout: imbastito, lento prevedibile ed alla fine commette "forse" un impudenza…vedremo 5.5

Badelj : Anche lui un "fantasma da brutta copia di Taiwan: 5,
Benassi : perlomeno segna ancora il gol che ci poteva tenere "in bazzica" al termine di un 1° tempo bruttissimo 6+;
Chiesa: qualche fiammatina ma niente più..avulso 6
Simeone : Brutta gara totalmente inespressiva 5,
Eysseric: male..male..male 5 (1' st Gil Dias al rientro ed è una buona notizia ma in 45 minuti non c'è stato verso di vederlo 5).
All.: Pioli : la più brutta preparazione-direzione e gestione gara della stagione anche peggio di quella persa a Verona col Chievo: aveva vinto 3 gare consecutive, questa pareva poter essere la più facile per far quartina, adesso è come se non avesse fatto nulla..Peccato 4.5

Tifosi viola allo "Scida" 8 per esserci stati anche questa volta; l'anno scorso i ragazzi di Sousa gli regalarono una vittoria al 94: stavolta la delusione patita è grossissima, dunque ...

Le pagelle del mio amico ""scoglionato-viola" Francesco Matteini

Home » Evidenza » Crotone-Fiorentina 2-1:

Crotone-Fiorentina 2-1: io l’ho vista così (Un secondo tempo da assalto alla baionetta senza lucidità e senza baionetta ...)

Scritto da: Francesco Matteini  con una piccola amichevole scorribanda  iniziale di Stefano Ballerini

Crotone- Torna la Fiorentina in formato fatebenefratelli. I viola regalano al Crotone la prima vera vittoria in campionato (l’altra era stata sul già defunto Benevento) e i primi gol stagionali a Budimir e Trotta. Più tremebondi di un creme caramel, più loffi di un mocio Vileda, più svagati di una liceale in vacanza, i giocatori di Pioli giocano un primo tempo da andare a nascondersi. Il gol di Benassi sembra riaprire la partita, ma così non sarà. La ripresa è un assalto alla baionetta. Ma l’offensiva che si infrage sulle tricee del Crotone. C’è l’impeto, ma mancano completamente lucidità e precisione. La palla balza da un contrasto all’altro mai governata. Sul pratone delle Cascine la domenica mattina si vede giocare meglio. Obnubilati dalla foga e senza riuscire a piazzare neanche un tiro nello specchio della porta era impossibile recuperare il risultato.

Sportiello 4 – Prende gol con una palla al rallenty sulla quale neanche si tuffa: riflessi da appena alzato dal letto. Abituali rinvii omaggio per gli avversari.

Laurini 6 – Trotta lo brucia e mette al centro la palla per il vantaggio del Crotone. Si riscatta offrendo a Benassi il cross per la rete.

Pezzella 5,5 – Meno reattivo del solito, qualche inprecisione di troppo.

Astori 3 – In totale confuzione mentale, pericoloso per sè e per gli altri. Compie errori da pivello. Un salvataggio su Trotta nel secondo tempo gli vale un’insufficienza più contenuta.

Biraghi 4,5 – Copertura insufficiente, spinta inesistente.

Badelj 4,5 – Osserva compassato Budimir che devia in rete. Lanci sballati, ritmo da bradipo.

Veretout 4,5 – Quasi sempre fuori dal gioco e passaggi fuori misura.

Benassi 6 – Mette a frutto ancora una volta la sua abilità negli inserimenti e segna il terzo gol consecutivo, però non brilla. Secondo tempo relegato a fare il terzino.

Eysseric 3 – Movimento e spunti di classe nei primi cinque minuti, Poi cala il sipario. Sostituito per disperazione.

Chiesa 6 – E’ l’unico a cui non difettano grinta e determinazione, anche se la mira resta sballata. Sfortunato quando colpisce la traversa. Indomito.

Simeone 4 – Nel primo tempo ha un’occasione d’oro ma stavolta anziché una cannonata esplode un colpo a salve. Non vede mai la porta.

Dias 4 – Entra col fioretto mentre gli altri in campo se le danno di santa ragione a bastonate. Sdegnato, si tiene a debita distanza da ogni azione.

Olivera 6 – Costringe il Crotone a difendersi sulla fascia destra. Spinge con continuità.

Babacar 5 – Nervoso e inutilmente falloso.

Pioli 4 – Si fa guidare dal motto squadra che vince non si cambia, ma gli undici in campo nel primo tempo sono loffi, lenti e svagati. Le sostituzioni cambiano l’atteggiamento della squadra ma non il rendimento sotto porta: Cordaz ha un brivido siolo per la traversa di Chiesa.

Arbitro Maresca & C. 5 – Numerose valutazioni discutibili su entrambi in fronti.

Commento Sky Nucera 7 – Illustra con dignità una partita orrenda, senza ifierire. Minotti 7 – Nessun timore nel sottolineare le sviste arbitrali.

 

SALA STAMPA ALLO "SCIDA"

FIORENTINA, PIOLI: "FATTO TROPPO POCO"

Crotone- Stefano Pioli, ai microfoni di 'Premium Sport', non cerca scuse per la brutta prova di Crotone. "Ha funzionato troppo poco per poter ottenere un risultato positivo. Abbiamo provato a rimediare ai nostri errori ma abbiamo sbagliato troppo a livello tecnico per ottenere un risultato positivo. La squadra stava bene ed era giusto dare continuità alle nostre prestazioni. Non siamo stati attenti e abbiamo commesso troppe ingenuità che nelle gare precedenti non abbiamo commesso. Siamo stati poco lucidi, il Crotone gioca un calcio molto fisico e noi abbiamo perso molti duelli. Siamo stati poco compatti e poco equilibrati. Abbiamo commesso alcuni errori individuali e davanti abbiamo sbagliato nella manovra e nei movimenti: siamo stati poco lucidi e poco precisi e quando succede questo si va in difficoltà".

CROTONE, NICOLA: "C'E' MOLTA GIOIA"

Crotone- Davide Nicola si gode il prezioso successo contro la Fiorentina e racconta ai microfoni di 'Rai Due' le sue sensazioni. "C'è molta gioia perché vincere non è mai facile soprattutto contro una squadra come la Fiorentina - ha spiegato l'allenatore del Crotone -. Quando esprimiamo le nostre caratteristiche riusciamo ad essere competitivi. Voglio pensare alla trasferta di Bologna, chiedo ai ragazzi di allenarsi bene questa settimana. Non è cambiato il nostro doverci impegnare sempre, le difficoltà ci sono. Noi siamo gratificati dall'aver fatto nove punti ma ancora non bastano".

 

IL PUNTO (e qualche virgola...)
Analisi semiseria delle cose viola di Alessandro Coppini

TRISTEZZA PER FAVORE VAI VIA.....

Firenze- Dopo averla "sgamata" l'anno scorso vincendo 1-0 col gol di Kalinic al 94° rubacchiando "qualcosa di troppo" stavolta la Fiorentina di Mister Pioli  perde 2 a 1 giocando una partita tristissima  E forse è bene cominciare proprio dall’allenatore. Brava persona, educato, professionale, conoscitore dell’ambiente, e così via. Ma se squadre come Chievo e Crotone, con rose sulla carta inferiori a quella viola, vincono senza fare niente di speciale, mettendo in campo più che altro grinta e determinazione, qualche domanda bisogna farsela. Certo, se le seconde linee hanno le sembianze di Maxi Oliveira, subentrato ad inizio ripresa (ci vorrebbe uno speciale di Superquark per provare a spiegare il mistero del suo acquisto), le attenuanti non mancano, ma alcuni aspetti non convincono. La squadra sembra prendere sottogamba la partita, e nel caso la colpa sarebbe del mister perché le banali frasi di circostanza ripetute nei giorni scorsi sulle difficoltà della gara, non possono bastare. Sono sembrati anche stanchi i giocatori viola e anche qui emergono le responsabilità di Pioli, perché o non ha dato la sufficiente preparazione atletica (anche il Crotone aveva giocato due partite in tre giorni) o non ha voluto fare un turnover che sembrava la cosa più logica. Eppure dopo il terrificante uno-due del Crotone (sul secondo goal errore macroscopico di Astori) una rete di Benassi al 44’ del primo tempo aveva riaperto la partita. Ci si aspettava perciò un ritorno in campo di undici assatanati, scossi dall’amor proprio e dall’allenatore, mentre è mancato anche quello che sembrava finora il marchio di fabbrica viola, la grinta. Per quanto riguarda i singoli Simeone schizza di qua è di la, sembra una pallina da flipper, è mal servito, ma incide pochissimo. Sportiello risulta irritante nei rinvii, Biraghi e Laurini sono onesti manovali del pallone ma peccano in una qualità oggi indispensabile per un difensore e cioè un minimo di capacità in impostazione. Badelj gioca una partita grigia, mentre Chiesa risulta forse il meno peggio insieme a Benassi, anche se va a strappi. Insomma un enorme passo indietro rispetto alle ultime tre partite, con il rischio di un campionato più triste che modesto.....e a dare la scossa ci può pensare solo Pioli: ci riuscirà?

 

RISULTATO FINALE: CROTONE 2  - FIORENTINA 1

Finisce l'incontro.

Non succede niente di rilevante nel recupero, azioni confuse dei viola che non riescono a finalizzare il gioco.

4' di recupero concessi dall'arbitro Maresca

88' esce Trotta, entra Ajeti

87' ancora e solo Chiesa per i gigliati. Passaggio per Babacar che calcia malissimo

86' Trotta si presenta solo davanti a Sportiello. Astori si fa parzialmente perdonare gli errori del Primo Tempo con un recupero miracoloso

82' la Fiorentina ancora in avanti, ma le idee sono poche e poco lucide. Il Crotone riesce nell'intento di spezzettare la partita

78' entra Simy, esce Budimir

77' la Fiorentina ci prova ma senza troppa convinzione. Federico Chiesa, colui che ci crede più di tutti, dalla destra lascia partire un cross sul primo palo. Simeone di testa, palla fuori

75' ammonito Cordaz per perdita di tempo

73' ammoniti Babacar e Simic

68' Badelj serve Gil Dias il quale fa partire un tiro che finisce direttamente in curva

67' esce Stoian entra Rohden per il Crotone

66' grande traversa di Chiesa. Da un corner la palla arriva sul secondo palo, Federico la stoppa di petto e fa partire un fendente che si stampa sulla traversa

64' per la Fiorentina entra Babacar al posto di Laurini

62' ammonito Chiesa per proteste

61' Olivera serve Simeone in area. Spettacolare rovesciata del centravanti, ma il tiro finisce alto

60' a lato del campo è pronto ad entrare Babacar. Pioli sta dando al centravanti le ultime raccomandazioni

55' Mandragora tiro da fuori area, centrale. Para senza problemi Sportiello

53' ancora il Crotone in avanti. Trotta rimette al centro un pallone molto pericoloso per Nalini che, fortunatamente, non riesce a girarsi per l'intervento di Pezzella

50' risponde la Fiorentina con un tiro di Veretout dalla distanza. Il tiro forte ma centrale è preda del portiere Cordaz

49' calcio di punizione per il Crotone con palla che spinge in area, Budimir di testa manda alto sopra la traversa

47' ammonito Budimir per un brutto fallo su Veretout

La Fiorentina rientra in campo con Gil Dias al posto di Eysseric e con Maxi Olivera al posto di Biraghi.

Secondo Tempo

 

Fine Primo Tempo

45' Retropassaggio "folle" di Astori, che rischia autogol.

Crotone-Fiorentina 2-1

44' GOL FIORENTINA, azione viola sulla destra, Laurini, Chiesa, irrompe Benassi che si inserisce e di destro la incrocia sul palo ,lungo.

43' Chiesa, da sinistra, si accentra, calcia in porta di destro  palla fuori di poco.

41' Punizione di Barberis dai venti metri, centrale, Sportiello mette in angolo.

39' Ammonito Astori, fallo su Trotta.

34' Manata di Budimir al volto di Pezzella, per l'arbitro  niente da segnalare.

30' Ennesimo lancio verso Simeone, questa volta di Badelj, anche questo troppo alto.

28' Chiesa, ottimo il pallone per Simeone, che calcia male  blocca senza difficoltà Cordaz.

27' Pallone sul limite, lo calcia Pavlovic,  alto.

25' Fiorentina  in attacco, primo corner per i viola, libera Ceccherini.

23' Crotone aggressivo, prima Nalini e poi Trotta, sempre di testa impensieriscono la difesa viola.

21' Badelj, ha la palla buona sul sinistro, il suo tiro, debole viene rimpallata tra le braccia di Cordaz.

Crotone- Fiorentina 2-0

19'Gol Crotone  sbaglia il disimpegno Astori, Trotta si invola verso Sportiello e lo batte con un rasoterra basso

Crotone- Fiorentina 1-0

17' Gol Crotone, Trotta lavora un pallone sulla sinistra, palla radente all' indietro, irrompe Budimir che realizza.

16' Secondo corner per il Crotone, libera Simeone.

15' Biraghi cross da sinistra, palla fuori misura.

13' Eysseric da sinistra, giunto al limite dell'area calcia, lontano dai pali di Cordaz.

11' Crossa da destra, Benassi, alto per Simeone.

9' Azione confusa, susseguente ad un calcio di punizione, sul limite dell'area crotonese, tiro di Chiesa a lato.

6' Eysseric salta due uomini, palla controllata da Chiesa, che calcia di sinistro, alto e sbilenco.

5' Punizione di Pavlovic, sinistro da trenta metri, senza velleità.

4' Primo corner per il Crotone, di testa libera Simeone.

3' viola partiti in avanti, senza per l' azioni offensive degne di rilievo.

Primo Tempo

ULTIM' ORA: PRIMA DELLA GARA COL CROTONE:

FIORENTINA, PRONTO IL RINNOVO DI CHIESA

La Fiorentina vuole blindare il suo gioiello. Nei giorni scorsi il dg viola Pantaleo Corvino aveva confermato l'intenzione di rinnovare il contratto del 20enne figlio d'arte. E, come riporta Tuttosport, per Chiesa è pronto un contratto da 1,2 milioni fino al 2022. Ingaggio triplicato e scadenza estesa di un anno, ma senza clausola rescissoria.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Riuscirà la Fiorentina ad ottenere la quarta vittoria consecutiva?

Sarebbe un viatico ottimo in attesa della partita contro la Roma, una partita per rafforzare la classifica di A2; quella con la compagine giallorossa è una gara contro una formazione obiettivamente più forte di quella viola, mentre quella contro la squadra di Nicola è  un match nelle quali fare punti diventa obbligatorio.

Attenti, però, il Crotone non è né il Benevento né il Verona, ma una squadra, soprattutto in casa, temibile e agguerrita.

Test impegnativo per i ragazzi di Pioli, che in qualche occasione hanno denunciato dei limiti per quanto riguarda la solidità fisica quando la gara diventa atletismo, spada e non fioretto, ma Veretout e questo Benassi lasciano ben sperare.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Ottobre 2017 22:21
 
Calcio: i 2 anticipi in Serie A: Vincono la Juventus a San Siro, la Roma che batte il Bologna PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 28 Ottobre 2017 21:40

CALCIO: 11° TURNO CHE INIZIA CON I 2 SQUILLI DEI BIANCONERI E DEI GIALLO-ROSSI

Serie A: Milan-Juventus 0-2, Higuain riaggancia "provvisoriamente" il Napoli che domani riceve il Sassuolo.
BUM…BUM…"SUPER PIPITA" E IL MILAN RICROLLA A SAN SIRO
Montella di nuovo a rischio

MILAN-JUVENTUS 0-2
Milan (3-4-2-1): G. Donnarumma; Zapata, Romagnoli , Rodriguez ; Abate (16' st Antonelli ), Kessie , Biglia (16' st Locatelli ), Borini; Suso, Calhanoglu (32' st André Silva ); Kalinic. A disp.: Storari, A. Donnarumma, Gomez, Musacchio, Paletta, Mauri, Zanellato, Montolivo, Cutrone. All.: Montella
Juventus (4-2-3-1): Buffon ; Lichtsteiner (20' st Barzagli ), Rugani , Chiellini, Asamoah (26' st Alex Sandro ); Pjanic, Khedira (36' st Matuidi ); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Sturaro, Marchisio, Bentancur, Douglas Costa, Bernardeschi. All.: Allegri
Arbitro: Valeri
Marcatori: 23' Higuain (J), 19' st Higuain (J)
Ammoniti: Kessie (M), Zapata (M)

Note: Spettatori 80.000 circa San Siro esaurito.

Milano- Altra grande prova di forza della Juventus, che vince 2-0 ri-espugnando San Siro contro il Milan ri-agganciando seppur momentaneamente in vetta il Napoli.
Grande protagonista della gara "bum..bum "super" Pipita Gonzalo Higuain, autore di due prodezze che stendono un Milan capace solo di partire " a raffica" durando però solo un quarto d'ora comunque giocando alla pari con i bianconeri per tutto il primo tempo, sia pur prendendo il gol del vantaggio al 23°. Il Pipita sblocca al match al 23°.
Alla fine del primo tempo Buffon salvava su Kalinic con l'aiuto della traversa.
La Juve andava in controllo del match chiudendolo al 64' sembre con una grande conclusione "chirurgica" del Pipita che non dava scampo a Donnarumma.
La panchina di Montella torna a traballare…più che pericolosamente…

 

Serie A: nel 2° anticipo decide l'egiziano…
LA ROMA TROVA IL 3° 1-0 LIQUIDANDO ANCHE IL BOLOGNA COL MINIMO SCARTO:
All'Olimpico decide una magia dell'attaccante. Gol annullato a Dzeko. Giallorossi alla terza vittoria di fila

ROMA-BOLOGNA 1-0
Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Bruno Peres (25' st Moreno); Pellegrini, De Rossi, Strootman; Defrel (14' st Perotti), Dzeko, El Shaarawy (38' st Gerson). A disp.: Skorupski, Lobont, Castan, Kolarov, Nainggolan, Gonalons, Schick, Under. All.: E. Di Francesco
Bologna (4-3-3): Da Costa; Krafth, Helander, Gonzalez, Masina; Poli (36' st Donsah), Pulgar, Nagy (12' st Falletti); Verdi, Petkovic (40' st Destro), F. Di Francesco. A disp.: Santurro, Ravaglia, De Maio, Brignani, Maietta, Crisetig, Petkovic, Frabotta, Krejci, Okwonkwo. All.: Donadoni
Arbitro: Fabbri
Marcatori: 33' El Shaarawy (R)
Ammoniti: Poli (B), Pulgar (B), Petkovic (B), De Rossi (R), Helander (B)

Roma- 1+1+1 sempre per 1-0 fanno sempre indiscutibilmente 9 punti…
Nel secondo anticipo dell'11° giornata di Serie A, la Roma batte ancora per 1-0 il Bologna all'Olimpico rimanendo in coabitazione nei "quartieri altissimi" della classifica.
Stavolta a decidere la sfida con i rossoblù di Donadoni ( entrati in una triplice crisi) è una magia di El Shaarawy al 33' del primo tempo: sinistro di piatto al volo che batte imparabilmente il rientrante Da Costa. Annullato un gol a Dzeko nella ripresa per un fuorigioco millimetrico.
Terza vittoria di fila per Di Francesco che sale a 24 punti in classifica con una gara in meno. Terzo ko consecutivo per Donadoni.
E domenica prossima "intrigante" sfida con la Fiorentina al Franchi.

 
Calcio: German Pezzella verso il rinnovo con la Fiorentina PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 28 Ottobre 2017 09:18

Calcio & rinnovi; l'argentino gia "idolo"; la Viola lo rinnova

FIORENTINA, PEZZELLA VERSO IL RISCATTO

German Pezzella il giorno della presentazione Foto Morini

Firenze- Secondo Stadio, Pezzella , di fatto già "idolo della tifoseria" ha convinto tutti alla Fiorentina nelle sue prime settimane in Italia e il club viola è intenzionato a esercitare l'opzione di riscatto per il giocatore a 10 milioni di euro.

 
Calcio: Report in 1° categoria Gir.C: la Rondinella batte 3-2 la Rontese e risale.. PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Mercoledì 25 Ottobre 2017 16:06

Calcio: il report settimanale in 1° categoria Gir. C
"SUPER" CERRETTINI CALA IL TRIS LA RONDINELLA FIRENZE VINCE A POKER CON LA RONTESE CONTRO LA COPPIA GHADERI 3-2.

Biancorossi che risalgono a quota 10

Firenze- La Rondinella giocava in casa….. Tris calato e vittoria a poker dei biancorossi sulla Rontese 3-2. Tris di Cerrettini contro la "coppia" Ghaderi.
Vincono in 7 Dicomano che sciupa la festa per il nuovo campo all'Africo, il Legnaia che espugna Barberino, Il Lebowski la squadra più in forma del campionato che sventola " la manita" al Cubino ( 5-2) ; L'Incisa va di poker sul San Clemente, Il Novoli batte la Faellese, la Settignanese passa a Piandiscò. 4 le vittorie casalinghe ( 19) 3 in trasferta per 12 in totale, Un solo pareggio tra Grevigiana e Atl. Impruneta ( 17)
In classifica comanda il Novoli a 15 ma adesso con un sol punto sull'Incisa , terzo il "rampantissimo" Lebowski a 12 alla pari del Dicomano. La Settignanese è 5° a 11, a 10 sale la Rondinella che aggancia l'Impruneta. In fondo l'Africo per adesso rimane a 1, a 3 San Clemente Faellese, Cubino.
Reti segnate 24 ( secondo score da ll'inizio del campionato dopo i 25 del 3° turno) per un totale che sale a 121.
Come detto tris di "super bum..bum..bum.." Cerrettini, Bis di Vargas del Lebowski, Ormeni dell'Incisa, Ghaderi della Rontese, Enea del Vaggio.
Attacco più prolifico dell'Incisa a 14, Lebowski a 13 con la Settignanese, Novoli a 12, 8 per Rondinella e Grevigiana.
Attacco più debole: Affrico con soli 4 centri al pari di San Clemente, e Barberino. A 5 la Faellese e l'Impruneta.
Difesa più ferrea: Dicomano con -2, Impruneta con -3, a -6 Incisa, Rondinella, Grevigiana.
Difesa più "permeabile": -13 per San Clemente-Cubino; -12 Affrico, -9 Audace Legnaia -8 Settignanese Lebowski Rontese, Barberino Faellese.
In fatto di Bomber:
6 per Vargas ( Lebowski),
5 per Chiarusi ( Novoli) e Cerrettini ( Rondinella)
4 per Gamberucci (Cubino), Vastola (Incisa).
3: Enea( Settignanese), Piattoli ( Rontese)
Domenica in campo per il 7° turno con big-match Dicomano-Novoli il Lebowski ospita il Barberino, "Derby" tra Settignanese e Affrico, la Rondinella va in Via del Pollaiolo contro l'Audace Legnaia.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 1540
Copyright © 2017 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 2094 giorni !!

Il perenne ricordo di Pier Cesare Vita e le

3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( oggi Lunedi     27 Novembre   2017

sono 2157 )  e secondo Mario Cognigni

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo conteggio:

Sono passati 484  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo

ad Oggi Giovedi 14 Settembre   sono 283  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve avremo un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

IL RICORDO DI CESARE VITA

Giorno dopo giorno ricordiamo sempre Cesare

PIER PAOLO "CESARE" VITA PRESIDENTE

DELLA FIORENTINA BASEBALL, CI GUARDA

E CI GUIDA DALL'ALTO.

La "sua/nostra" Fiorentina Baseball è arrivata

a vele spiegate in A Federale come desideravi TE

"Cesare"  ci manchi sempre tantissimo

Vive in tutti Noi ancora il suo ricordo
il "Pool Firenze Viola Supersport-La Casa

degli Sport Fiorentini /Radio Blù

ricorda sempre….il “nostro” Presidente

PIER CESARE VITA PRESIDENTE DELLA

FIORENTINA BASEBALL DA LASSU’ CI STA

INDICANDO SEMPRE LA STRADA MAESTRA

DA PERCORRERE SIA CON LA “SUA -NOSTRA”

FIORENTINA BASEBALL CHE COME TE

DESIDERAVI E' STATA PROMOSSA IN A/

FEDERALE ED E' AL 2°TURNO DI COPPA ITALIA

DOPO AVER ASSISTITO ALLO "SCIPPO" DELLA

GARA 2 A IMOLA CHE INSIEME AL "FATTACCIO"

DELLA PARTITA DATA VINTA A CASTENASO A

BOLOGNA, CI E' COSTATA LA ELIMINAZIONE DAI

PLAY OFF , VA DETTO ANCHE PER "COLPA NOSTRA"

AVENDO BUTTATO "ALLE ORTICHE" GARA 1 CON

CASTENASO PERDENDOLA DAL NOSTRO 5-1 al ...

LORO 11-5 ( OLTRE CHE ALLE 2 SCONFITTE

BRUTTE INTERNE CON GODO ) CHE DELLA NOSTRA

CASA DEGLI SPORT

FIORENTINI


Firenze- Se Firenze Viola Supersport prosegue a

portare fortuna alle nostre 10/12 Società,

nell’innovativo importantissimo progetto di aver

creato la Casa degli Sport Fiorentini, lo deve

all' incontro che ebbi con Lui in un pomeriggio

di 5 mesi fa nelle “sue nuove stanze ”: l’impianto

di riscaldamento di San Marcellino.

Mi disse:" Stefano, vieni a vedere la mia nuova

casa... e mi portò nel "cuore pulsante"dell'Impian-

to di San Marcellino che aveva avuto in gestione.

Qualche giorno più tardi, avviato quel progetto,

dopola presentazione ufficiale avvenuta il 29

Febbraio 2016 al Circolo del Tennis con Lui

ancora tra tutti Noi, la piùt ragica delle notizie

mi arrivava alle 21.30: un messaggio dalla

Presidenza della Florentia Nuoto Club mi

avvertiva della tragica scomparsa di uno "dei

Miei Presidenti più amati della mia storia

giornalistica: Pier Cesare Vita Presidente della

Fiorentina Baseball.

Disperato ed incredulo telefonavo a Marco

Duimovichche dall'altra parte dell'"etere" mi

confermava tutto...purtroppo..vero !!

Lo avevo sentito due giorni prima, avevamo un

appuntamento il sabato successivo al rientro

dallamontagna..quella montagna maledetta che

se lo è portato via per sempre per parlare

dell' organizzazione di un prestigioso Torneo di

Baseball a Firenze nel novero delle prossime

iniziative della "Casa degli Sport Fiorentini"

il nuovo progetto sportivo-radiofonico partito

su Radio Blù a cura della Redazione di Firenze

Viola Supersport.

Mi aveva informato di essere a sciare

( gli avevo detto...beato te ...)

ci vediamo a Firenze sabato mattina in sede

e poi saremmo andati insieme a Lastra a Signa

a vedere la prima uscita della "sua"

Fiorentina Baseball nuova di zecca pronta a

vincere il campionato di Serie B grazie alla sua

"faraonica campagna acquisti " con Firenze

Viola Supersport a "griffare" le divise del team di

Manager Marco Duimovich. INVECE PURTROPPO…

NIENTE DI NIENTE DI TUTTO CIO’.


Pier Cesare non era solamente oltre che valente

architetto oltre che Presidente della Fiorentina

Baseball; era un AMICO con la A maiuscola;

Con lui, al suo fianco ho avuto il piacere di

passare tantissimi anni sia come Addetto Stampa

che Speaker dello Stadio del Baseball.

La mia storia di Giornalista sportivo nacque

appunto come "erede" del grande Vittorio Betti

come voce del 1° Stadio del Baseball ancora

in "tubi Innocenti al tempo del mitico trio:

Valente Prisco Croce  con quell'interminabile

partita Fiorentina Mobilcasa-Europhon Milano

3-2 iniziata alle 20.30 e finita alle 3 di mattino

con una "mitica quadrupla rubata

col punto a casa di Valente. Di seguito seguii

la Fiorentina Baseball per tanti anni sulla

Gazzetta di Firenze e con il suo

avvento al timone della Società biancorossa

intraprendemmo il 1° progetto Fiorentina

Baseball sul Corriere di Firenze seguendo

la squadra per un campionato intero all'ultimo

anno di A2.

Paginate di Baseball, Softball, Andrea Osella

Votato lo sportivo fiorentino dell'anno;

quanti bei ricordi.Con lui nacque per la prima

volta allo Stadio del baseball nel "pre gara" di

ogni week-end del "batti e Corri" un piccolo

opuscoletto con tutti i numeri, statistiche

formazioni fotografie, interviste di ogni match

di "quella Fiorentina Baseball" che raggiunse

nell'anno di "Baseball & Jazz"  su Radio Firenze i

Quarti di Finale di un Campionato con quella

gara persa al 9° inning a Rimini "alla casa

dei Pirati" con il punto di Nick Bellomo superato

all'ultimo lancio da un Home Run riminese

che ci tolse il respiro.

Poi sempre al suo fianco "soffrimmo"

in Serie C, il riapprodo in Serie B tante partite,

tante storie, tante avventure.

Per un pezzo ci allontanammo  ma sempre

nel novero di stringerci la mano ed abbracciarci

ogni volta che ci rincontravamo.

Fu Lui nel 2009 all'epoca dei Mondiali in Italia

proprio durante il 1° match allo Stadio Cerreti

a dire al grande Everardo Dalla Noce:

" Prendete  Stefano Ballerini con Voi ; potrebbe

esservi utile ; lui sa tutto del Baseball...

parole profetiche. Ebbi la fortuna di

poter raccontare in Diretta "Mondiale" tutte

le gesta del "Monte di lancio italiano"

tra una ripresa e l'altra, come Classificatore

Ufficiale.

E' stata una delle mie più grandi soddisfazioni

mai avute nei miei 29 anni di Giornalismo

Sportivo.

Ci eravamo ritrovati tanti  mesi fa e con lui

parlavamo di come rilanciare le sorti del

Baseball Fiorentino. Mi accompagnò

a San Marcellino facendomi visitare "

le "sue stanze segrete

delle caldaie delle Cupole di cui aveva

appena preso l'appalto

e la gestione. Era un uomo felice, fiero; grazie

a questo nuovo incarico aveva dato fondo

"alle sue casse" per rifare grande la Fiorentina

Baseball in una sorta di "adesso

o mai più" per rincorrere la rincorsa alla Serie

A Federale.

Sposai subito il progetto e dal li nacque la

rincorsa a dar vita al nuovo progetto Firenze

Viola Supersport. La Casa degli Sport Fiorentini

"targata" Radio Blù.

Lui fu uno dei primi a darmi mano. Con lui

vissi giorno giorno la rincorsa a mettere insieme

10 delle più note e storiche Società sportive

gigliate che il 29 Febbraio scorso si ritrovarono

e LUI C'ERA, a firmare al Circolo del Tennis i

documenti del  nuovo Pool.

Lo avevo informato venerdi pomeriggio mentre

rientravo a Firenze che Radio Blù stava per

trasmettere l'intervista con il suo

Vice Presidente Gianfranco Lauria. Mi disse

appunto :" Sono a sciare, ci vediamo sabato

per parlare dei nostri grandi progetti...".

Ma la notizia appresa  rimanemmo  tutti

angosciati, attoniti, tristi, disperati;

personalmente ero ed al suo ricordo sono un

uomo distrutto...

Non ho perso una persona qualsiasi, ho perso

uno dei pochi Presidenti che mi ha voluto bene,

mi ha stimato, che mi ha sempre lasciato la

porta aperta, che mi ha dato entusiasmo;

Pier Cesare era il "Mio Presidente" una persona

a cui da oggi dedicherò tutto il

mio lavoro, i miei sforzi il mio entusiasmo,

per dare il massimo per il mio, il suo, il nostro

grande progetto sportivo.

Adesso sappiamo  che cosa è accaduto,

non ci sono state  ripercussioni; sto cercando

di  fare qualcosa nel suo ricordo...eccomi qui.

Però tutta Firenze ne sono sicuro piange

ancora  questa grande dolorosissima perdita

di uno dei Presidenti di uno

dei pochi Club cittadini che grazie a

Lui ha voluto dire di nuovo Serie A.

Pier Cesare sei, rimarrai per sempre nel

mio cuore, nei miei pensieri.

Stefano Ballerini e tutti i Presidenti, Dirigenti,

collaboratori, atleti,

amici del "Pool Firenze Viola Supersport la

Casa degli Sport Fiorentini -Radio Blù.

Alla famiglia, alla moglie ai figli, alla Famiglia

Fiorentina Baseball vanno sempre i ricordi

più affettuosi .

Abbiamo vinto  il campionato perché

questo era il suo primo desiderio; se tanti bravi

e simpatici ragazzi sono arrivati qui a Firenze

per giocare con la casacca della Fiorentina

Baseball lo dobbiamo al suo sforzo iniziale,

ai suoi programmi, al suo entusiasmo,

al suo carisma, alla sua disponibilità, alla

sua entusiastica voglia di essere il Presidente

della Fiorentina Baseball.

Adesso siamo stati esclusi per 1 gara dai play off

dopo che alla rincorsa di Imola ci SIAMO VISTI

SCIPPARE GARA 2 PROPRIO AD IMOLA , POI per

aver visto e letto la sentenza ( assurda) della gara

data vinta a Castenaso a Bologna dopo averla persa

con insieme come detto al nostro regalo a

Castenaso regalando gara 1 dal nostro 5-1 al loro

11-5, con anche le 2 brutte sconfitte dell'andata in

casa contro Godo.

Caro Cesare sabato sera ad un certo punto a Modena

abbiamo visto un "turbinio di vento"...probabilmente

eri Tu che volevi porre fine al 2° match che stavamo

vincendo agevolmente , come a dirci :" Ragazzi Io

sono qui sempre accanto a Voi".

Abbiamo finito il campionato vincendo 2 gare a

Modena terminando comunque 2° a pari merito col

Castenaso esclusi dai Play Off che avremmo meritato

per 1 gara in meno perdendo lo scontro diretto

con Castenaso per 3- gare ad 1.

Poi ci rubavano gara 3 a Nettuno in Coppa Italia col

FUORICAMPO DI MANDOLINI prima visto e concesso

dall'Arbitro Guazzini poi ritrattato e ritrattato ancora.

Ma Noi siamo ancora qui aspettando che il "vergognoso"

Ufficio sport ti dedichi il nome del "Tuo/Nostro" Stadio

del Baseball.

E Domani 15 Settembre iniziamo a lavorare per il

prossimo anno sempre nel tuto ricordo Perenne.

 

 

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati 2157   giorni.

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016 -25

Agosto 2017 fanno 484  giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a

finire.

Da quell' incredibile 10 marzo in Palazzo

Vecchio 283.... E NOI CONTINUIAMO...!!!