Home

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio: tutte le ultime news viola: domani sera Fiorentina Chievo PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Sabato 25 Agosto 2018 10:11

Calcio: Statistiche viola di Fiorentina Chievo: “sarebbe” dominio viola, ma attenzione ai clivensi degli ex viola D’Anna in panchina e Seculin in porta con Sorrentino ancora out


FIORENTINA-CHIEVO, Tutti i numeri della partita


Il terreno di gioco del Franchi avrà per sempre una valenza particolare per il Chievo Verona. E’ proprio lì dove i gialloblu hanno giocato, e perfino vinto, la prima partita in Serie A della propria storia calcistica. Il 26 agosto 2001, Perrotta e Marazzina siglarono le reti che consentirono ai veneti di espugnare Firenze (risultato 2-0).

MAI UN PAREGGIO – Il dato che balza agli occhi in Fiorentina-Chievo è che non c’è mai stato un pareggio al Franchi tra queste due squadre e siamo ormai già a 13 precedenti. La Fiorentina vince da cinque partite di fila e nelle ultime tre non ha neanche preso gol. L’ultimo successo gialloblu risale al 1 aprile del 2012, quando Pellissier e Rigoni (all’88’) fecero un bello scherzetto ai gigliati (2-1 il risultato finale per gli ospiti).

STATISTICHE OPTA

Il Chievo ha vinto solo una delle ultime 12 partite contro la Fiorentina in Serie A (2N, 9P).

Nei 14 precedenti giocati a Firenze nella massima serie, Fiorentina e Chievo non hanno mai pareggiato: 11 vittorie toscane (incluse tutte le ultime sei) e tre successi veneti.

Il Chievo ha trovato il gol in tutte le ultime sei partite disputate in Serie A: tre vittorie e tre sconfitte nel parziale.

La Fiorentina ha chiuso lo scorso campionato con due sconfitte: non perde tre partite consecutive in Serie A dall’aprile 2015.

La Fiorentina ha perso le ultime due partite d’esordio in Serie A: solo una volta nella sua storia ha trovato la sconfitta alla prima uscita stagionale per più campionati di fila. (all’inizio degli anni ’50).

La Fiorentina è la squadra che ha subito più gol su sviluppi di punizione indiretta nella scorsa Serie A: sette, uno in meno di quanti ne ha realizzati in totale il Chievo su palla inattiva (otto, record negativo nello scorso campionato).

11 degli ultimi 13 gol realizzati dal Chievo in Serie A sono arrivati nei secondi tempi.

Cinque degli ultimi sette gol della Fiorentina nella scorsa Serie A hanno visto la partecipazione di Giovanni Simeone (quattro reti, un assist).

Mancherà per squalifica Jordan Veretout: nello scorso campionato la Fiorentina ha perso le uniche due partite in cui il francese non è sceso in campo (subendo otto gol).

In gol nella prima partita di questo campionato, Emanuele Giaccherini non trova la rete in due presenze consecutive in Serie A dal gennaio 2016 (quando vestiva la maglia del Bologna).



30 match  
Vittorie Fiorentina 18 Vittorie Chievo 9  Pareggi 3 a Verona
Vittorie in Coppa Italia 2 Fiorentina
43 vol viola 24 Chievo


2016/2017 Serie A Fiorentina vs Chievo Verona 1-0
2017 Chievo Vr-Fiorentina 2-1
21-01-17 Chievo Fiorentina 0-3  
11-01-2017 TIM CUP   Fiorentina Chievo 1-0
28-08-2016 Fiorentina Chievo 1-0
30-04-2016  Chievo Fiorentina 0-0
20-12-2015 Fiorentina Chievo 2-0
31-05-2015  Fiorentina Chievo 3-0
18-01-2015 Chievo Fiorentina 1-2
16-03-2014 Fiorentina Chievo 3-1
08-01-2014 Fiorentina Chievo 2-0
27-10-2013 Chievo Fiorentina 1-2
03-03-2013 Fiorentina Chievo 2-1
21-10-2012 Chievo Fiorentina 1-1
01-04-2012 FIORENTINA CHIEVO 1-2
06-11-2011 Chievo Fiorentina 1-0
13-03-2011 Chievo Fiorentina 0-1
07-11-2010 Fiorentina Chievo 1-0
25-04-2010 FIORENTINA CHIEVO 0-2
14-01-2010 Fiorentina Chievo 3-2 TIM CUP
13-12-2009 Chievo Fiorentina 2-1
22-02-2009 Fiorentina Chievo 1-0
2008-09 Chievo Fiorentina 2-1
2008-09 Fiorentina Chievo 0-2
2007 -08 Chievo Fiorentina  0-1
2007-08 Fiorentina Chievo 1-0
2005-06 Chievo Fiorentina 1-2
2005-06 Fiorentina Chievo 2-0
2004-05 Fiorentina Chievo 2-0
2004-05 Fiorentina Chievo 1-2
2001-02 Ritorno Chievo Fiorentina 2-2
2001/2002 Serie A Fiorentina vs Chievo Verona 0-2



LA PRIMA SFIDA A FIRENZE
2001/2002 Serie A Fiorentina vs Chievo Verona 0-2
L’ULTIMA SFIDA A FIRENZE
2016/2017 Serie A Fiorentina vs Chievo Verona 1-0 Biraghi



Calcio: "Pre" Chievo....ipotesi di formazione viola

La Fiorentina che vedremo domani sera contro il Chievo non dovrebbe riservare grandi sorprese rispetto all'undici visto durante tutta l'estate.

Quindi in porta il nuovo arrivato Lafont, difesa confermata mentre il centrocampo sarà il reparto maggiormente rivisitato. Non ci sarà lo squalificato Veretout quindi i tre davanti alla difesa saranno Benassi, Norgaard e Gerson, due terzi sono nuovi.

In attacco però ci sarà, probabilmente, la sorpresa più grande con Eysseric verso una maglia da titolare e sia Pjaca che Mirallas in panchina.

Ricapitolando: Lafont, Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Gerson, Norgaard, Benassi, Chiesa, Simeone, Eysseric.


Calcio: l’attesa viola…
LA FAMIGLIA DELLA VALLE AL FRANCHI INSIEME A 25.000 TIFOSI VIOLA ,TUTTO PRONTO PER LA CACCIA AI PRIMI 3 PUNTI STAGIONALI

Sta per iniziare la stagione della Fiorentina 2018/19, con tante aspettative e molta curiosità su una squadra che riparte dallo zoccolo duro della passata stagione e che vuole puntare all'Europa.

Si parte domani sera alle 20.30 al 'Franchi' contro un Chievo ostico che ha dato filo da torcere alla super Juve di Cristiano Ronaldo, ma la Fiorentina ha solo un risultato a disposizione, la vittoria.

Intanto i viola potranno contare su una buona cornice di pubblico, infatti al 'Franchi' sono attese 25 mila persone, compreso Andrea Della Valle che dopo la visita dei giorni scorsi al centro sportivo 'Davide Astori' ha dato appuntamento proprio a domani sera in tribuna.

Da domani si fa sul serio, si gioca per i punti e la Fiorentina dovrà dimostrare sul campo che può davvero puntare ad un obiettivo importante come il ritorno in Europa.


Sta per iniziare la stagione della Fiorentina 2018/19, con tante aspettative e molta curiosità su una squadra che riparte dallo zoccolo duro della passata stagione e che vuole puntare all'Europa.

Si parte domani sera alle 20.30 al 'Franchi' contro un Chievo ostico che ha dato filo da torcere alla super Juve di Cristiano Ronaldo, ma la Fiorentina ha solo un risultato a disposizione, la vittoria.

Intanto i viola potranno contare su una buona cornice di pubblico, infatti al 'Franchi' sono attese 25 mila persone, compreso Andrea Della Valle che dopo la visita dei giorni scorsi al centro sportivo 'Davide Astori' ha dato appuntamento proprio a domani sera in tribuna.

Da domani si fa sul serio, si gioca per i punti e la Fiorentina dovrà dimostrare sul campo che può davvero puntare ad un obiettivo importante come il ritorno in Europa.

Andiamo con il “count-down” viola: Domani sera ore 20.30 Fiorentina Chievo..

Domani sera l'esordio della Fiorentina in campionato e a prendere la parola è Federico Chiesa attraverso il Corriere della Sera: "Ho passato un'estate serena perché d'accordo con la società avevo già deciso di rimanere a Firenze. E' la scelta migliore per me. Quest'anno dobbiamo crescere insieme io e la Fiorentina.

Obiettivo? Vincere con il Chievo perché l'esordio è sempre una gara difficile per tante ragioni. Per fortuna Andrea Della Valle è venuto a salutarci e a incoraggiarci. E' un punto di riferimento.

Io quest'anno so che devo migliorare e che ci si aspetta molto da me. Devo segnare di più e fare più assist e migliorare la mia fase difensiva. Mister Pioli mi ha dato tanti consigli su come interpretare il 4-3-3".

Domani sera l'esordio della Fiorentina in campionato e a prendere la parola è Federico Chiesa attraverso il Corriere della Sera: "Ho passato un'estate serena perché d'accordo con la società avevo già deciso di rimanere a Firenze. E' la scelta migliore per me. Quest'anno dobbiamo crescere insieme io e la Fiorentina.

Obiettivo? Vincere con il Chievo perché l'esordio è sempre una gara difficile per tante ragioni. Per fortuna Andrea Della Valle è venuto a salutarci e a incoraggiarci. E' un punto di riferimento.

Io quest'anno so che devo migliorare e che ci si aspetta molto da me. Devo segnare di più e fare più assist e migliorare la mia fase difensiva. Mister Pioli mi ha dato tanti consigli su come interpretare il 4-3-3".


Piccole considerazioni di Marko Pjaca….
Marko Pjaca è arrivato a Firenze con tante aspettative e la 10 sulle spalle ma non è ancora pronto a scendere in campo vista una condizione fisica carente.

Intanto però il giocatore in prestito dalla Juventus si è raccontato a Sportmediaset: "Quello che ho visto sino ad oggi di Firenze è bellissimo, spero di innamorami di questa città. La squadra e la società mi hanno accolto molto bene.

Infortunio? Ora sono più forte, specie di testa. Sto bene e sono pronto poi vedremo quanto riuscirò a giocare.

Contro la Juventus sarà certamente una gara particolare anche per me perché sono stato a Torino un anno e mezzo. Ora però gioco nella Fiorentina e voglio vincere quella partita".


Considerazione: Avere 18.000/con la speranza che poi alla fine possano essere 20.000 tifosi viola “fidelizzato” può essere un incentivo ??

Il superamento della quota abbonati – più di 18.000 - rispetto all’anno scorso quando le tessere furono 17.235, dimostra un moderato aumento di fiducia da parte dei tifosi viola nei confronti della Società ma non certo un entusiastico consenso.
Su tutti, gli acquisti in prestito di Pjaca e Gerson evidenziano come anche in questa sessione di mercato si sia ragionato, ‘in Fiorentina’, in termini di breve durata ovvero per l’arco di una stagione piuttosto che per un ciclo più lungo.
Del resto la fabbrica della plusvalenza produce stabilità societaria ma induce all’abbandono il tifoso divenuto cliente al quale, in quanto tale, interessa più lo spettacolo rispetto all’appartenenza di per sé ai colori viola. Se una volta, risalendo alla fine degli anni settanta, l’acquisto di Zagano conduceva all’amara ironia o al sarcastico affetto di chi però si disinteressava bellamente degli altrui acquisti di rilievo, adesso, i ragazzini di oggi, giocano alle partite della Playstation forti di una conoscenza enciclopedica che li rende bramosi dei migliori calciatori, pronti ad assistere alla televisione a pagamento alle prestazioni di Ronaldo e compagnia di minor talento ma di nome, tanto che oramai le classi scolastiche stanno progressivamente perdendo il monocolore viola a favore di strisciate loro sì vincenti.
La sola reale via d’uscita, dunque, per un risveglio realmente gigliato delle nuove generazioni, ci sembra restituire al popolo viola la capacità, oltre che la voglia, di sognare. Sognare in grande, sicuramente qualcosa in più del settimo posto valido per l’accesso ai preliminari di Europa League. Un aspetto su cui la proprietà, da qualche anno molto attenta ai simboli e alle tradizioni e perciò meritoria nel tenere vivo il legame col passato, deve per forza riflettere e agire di conseguenza affinché il calcio a Firenze non langua o, citando illustri parole, anonimamente “vivacchi”.


“Pre-pre” Chievo: ha parlato in nostro nuovo nr 1: Alban Lafont

Al QS de La Nazione ha parlato il nuovo titolare in porta della Fiorentina: Alban Lafont, e le attese su di lui sono molto alte: "Conosco la tradizione della Fiorentina in merito ai portieri e un pizzico di pressione sicuramente c'è ma è anche uno stimolo per fare meglio.

Sono felice dell'apprezzamento dei tifosi ma la stagione deve ancora iniziare. La Fiorentina è una squadra storica con una grande tradizione. Io ho scelto Firenze per la storia della squadra, il bellissimo stadio e i tifosi molto calorosi.

Pioli è un tecnico molto esigente, crede che i suoi giocatori siano i migliori e quindi chiede molto da noi".

Fiorentina, Eysseric, Gerson e Norgaard in campo dal primo minuto con il Chievo?

Di Francesco Russo

Dopo l'ultima amichevole giocata ieri ad Arezzo e vinta per 2-1, la Fiorentina di Stefano Pioli attende il Chievo per la seconda giornata di campionato. Il precampionato ha lasciato intuire un po' quali saranno le intenzioni del tecnico sulla formazione che scenderà in campo nella serata di domenica. Tante sono le ipotesi che sono state prese in considerazione, ma la più affascinante riguarda il terzo uomo che comporrà la linea d’attacco gigliata. E se alla fine partisse titolare Eysseric? Questa è la domanda da porsi a tre giorni dall'esordio viola. Il francesino è stato a lungo chiacchierato durante la sessione estiva del calcio mercato. Ma alla fine è rimasto a Firenze. Si era parlato di un possibile ritorno in Ligue 1 e su di lui si erano fatte avanti il Sant'Etienne, il Nantes e il Lione, però alla fine è rimasto alla corte di Pioli. E il tecnico emiliano sembra proprio intenzionato ad utilizzarlo tra i titolari contro il Chievo. Gli indizi che portano a questa considerazioni sono almeno due. La società per prima cosa ha preferito cedere un altro giocatore che ricopre quasi lo stesso ruolo di Eysseric: Riccardo Saponara. Perciò l’unico giocatore con un profilo ibrido che possa stare tra attacco e centrocampo è proprio l’ex Nizza. Ma l'indizio più importante è sicuramente un altro. Se prendiamo in mano le note con le formazioni ufficiali delle amichevoli svolte dalla Fiorentina da Moena ad Arezzo, ci accorgiamo che Eysseric è partito sempre o quasi nella formazione titolare. Oltretutto risultando tra i più positivi. Anche nell’incontro di ieri sera contro l'Arezzo Pioli lo ha schierato a fianco di Simeone e Chiesa e il fantasista transalpino ha pure siglato il gol del vantaggio gigliato.
Un discorso analogo a questo potrebbe essere fatto per due centrocampisti: Norgaard e Gerson. Dato ormai per assodato che i tre di difesa saranno Pezzella, Hugo e Milenkovic. A centrocampo insieme a Biraghi, Benassi, i volti nuovi dovrebbero essere proprio quelli del danese e del brasiliano, entrambi, come Eysseric, quasi sempre impiegati nell’undici di partenza nelle amichevoli estive. Il primo non ha proprio convinto gli addetti ai lavori, ma sembra lui destinato a sostituire lo squalificato Veretout, che deve finire di scontare la squalifica rimediata nei minuti finali della partita casalinga contro il Cagliari dello scorso anno. Il danese, impiegato nel 4-3-3 come centrocampista basso, ad onor del vero, è sempre stato molto preciso e ordinato a centrocampo. Pur non facendo vedere cose eccelse e dovendo ancora migliorare l’intesa con i propri compagni di reparto, potrebbe essere un valore aggiunto in mediana. E c’è da aggiungere che alla fine il pre season con la sua nuova squadra è valso la chiamata in Nazionale con la Danimarca, impegnata nella National Cup. Il ballottaggio sarà sicuramente con Dabo e capiremo solo domenica sera se Pioli gli preferirà il francese. Infine dobbiamo soffermarci su Gerson, che in questi giorni si è preso la maglia numero otto, lasciata libera dalla partenza di Saponara. Il carioca dovrebbe garantire quelle verticalizzazioni a centrocampo che si sono viste anche nell’amichevole contro l’Atletico Bilbao (suo l’assist per uno splendido gol di Eysseric, poi annullato). Profondità e rapidità di pensiero, viste ieri sera in terra aretina, sono le caratteristiche principali del gioiellino brasiliano di proprietà della Roma; qualità che Pioli vuole sfruttare a fondo nella parte iniziale di questa stagione. E Pjaca? E Mirallas? I due fiori all’occhiello della campagna acquisti di Corvino, relegati in panchina? Vedremo, perché fino all’ultimo regnerà incertezza sulla formazione gigliata. Quindi adesso non resta che attivare il conto alla rovescia, aspettare le 20:30 di domenica e sperare che le parole di Pioli rilasciate qualche giorno fa al Corriere dello Sport siano di buon auspicio: “Vedrete una buona Fiorentina!” I tifosi viola incrociano le dita, ma sotto sotto credono che il loro tecnico abbia proprio ragione!


ABBONAMENTI VIOLA: STACCATE 18.000 TESSERE
Il grande tifo dei fiorentini per la Fiorentina raggiunge quota 18000 abbonamenti

Come comunicato dal sito ufficiale della Fiorentina, Viola Channel, sono già più di 18.000 i tifosi che hanno acquistato l’abbonamento per la Stagione 2018/19.

ACF Fiorentina ricorda che sono ancora disponibili posti in Maratona con la tariffa ridotta “INSIEME”, che consente a gruppi da 2 a 4 persone di poter accedere a una tariffa scontata.

Ricordiamo infine che sarà possibile acquisire le tessere per il prossimo campionato fino a sabato 25 agosto.


SEMPRE “PRE” CHIEVO: ANDREA DELLA VALLE ARRIVATO A FIRENZE AL “DAVIDE ASTORI”

Il patron della Fiorentina Andrea Della Valle è arrivato al centro sportivo "Davide Astori" da pochi minuti.

Della Valle in questo pomeriggio fiorentino avrà modo di parlare con la squadra, con mister Pioli, e di conoscere i nuovi giocatori della Fiorentina, quelli che ancora non erano arrivati durante la sua visita a Moena.

Ancora da decidere se il patron ci sarà o meno domenica sera al "Franchi" contro il Chievo Verona ma certamente la sua visita oggi alla squadra sarà una carica in più per tutto il gruppo della Fiorentina.


PRE CHIEVO: PJACA PRONTO PER NAPOLI, MIRALLAS “FORSE” PER L’UDINESE

Non sarà certo al centro del progetto Fiorentina ma Eysseric sta dimostrando di essere uno dei pochi che almeno vede la porta. Ieri il gol a sigillare un pre campionato in cui è stato titolare indiscusso e senza rivali e anche contro ilk Chievo potrebbe essere proprio lui il titolare.

Del resto sia Pjaca che Mirallas sono ancora indietro di condizione e stanno recuperando con carichi di lavoro pesanti, tanto da renderli decisamente appesantiti sul campo.

Così il titolare della Fiorentina ad oggi è proprio quell'Eysseric che doveva partire nel corso dell'estate e rimasto soprattutto per mancanza di un'offerta decente (anche se in Francia il mercato è ancora aperto).

Intanto Pjaca scalpita ma la prima gara in cui potrebbe scendere in campo da titolare è quella contro il Napoli, dopo la sosta per le nazionali. Il croato d'altra parte è arrivato alla Fiorentina solo negli ultimi giorni di mercato e ha bisogno di costruirsi la condizione per tutta la stagione. Discorso simile anche per Mirallas.


Calcio: “Bruttine” le considerazioni post Arezzo e “pre” Chievo

Una brutta prestazione da parte della Fiorentina in un'amichevole di preparazione al campionato contro una squadra di Serie C.

I viola hanno sì vinto ma non convinto con l'Arezzo che sembrava addirittura averne di più ma il campionato di Serie A è già iniziato mentre quello di Serie C inizierà solo a metà settembre.

I dubbi sulla Fiorentina poi riguardano anche un gioco che francamente latita. Le squadre di Pioli non sono mai state spettacolari certamente quest'anno ci si aspetta un salto di qualità anche da parte sua.

La Fiorentina vista ieri e più in generale nelle amichevoli di rilievo non ha un gioco predefinito e non ha idee di gioco particolarmente esaltanti. Certamente c'è ancora il rodaggio da fare e la miglior Fiorentina la potremmo iniziare a vedere dopo la sosta e quindi dopo la terza giornata di campionato (seconda per i viola), ma la squadra vista ieri sera lascia molti dubbi.

Il Chievo Verona sarà il primo esame da non sbagliare. Loro arrivano dall'ottima prova contro la Juventus mentre la Fiorentina è un grandissimo punto interrogativo.

CALCIO: COL CHIEVO LA FAMIGLIA DELLA VALLE AL GRAN COMPLETO AL FRANCHI


Andrea Della Valle è atteso a Firenze in queste ore. Il patron della Fiorentina arriverà al centro sportivo "Davide Astori" sia per conoscere i volti nuovi da Moena ad oggi sia per caricare tutto il gruppo in vista dell'esordio in campionato di domenica sera in casa contro il Chievo Verona.

Ancora non è chiaro se Della Valle sarà presente alla partita ma visto il clima che si è respirato anche ieri sera ad Arezzo con tanti cori contro Della Valle e la società, difficilmente Andrea siederà in tribuna al "Franchi".

Intanto è importante che la proprietà si faccia vedere con il gruppo, il resto poi è secondario.

Calcio: 50° Torneo "Città di Vignola": la Fiorentina "a secco" dal 2012..

LA FIORENTINA SI PIAZZA AL 3° POSTO: SPAL BATTUTA 2-1

Doppietta di Nannelli nella ripresa intervallata dal provvisorio pareggio di Pessot



Stasera la finalissima: Sassuolo-Roma
50° Città di Vignola: la  "Finalina 3°-4°posto arride ai Viola
Fiorentina-Spal 2-1 L'esordio di Bocchio

Reti: 14’st, 39’st Nannelli (F), 29’st Pessot (S)

FIORENTINA: Brancolini, Pierozzi Edoardo (33’st Pierozzi Niccolò), Ponsi, Dutu, Lakti, Gillekens, Nannelli, Hanuljak (1’st Medja Beloko), Bocchio (9’st Kukovec), Toure Diawara (22’st Bigica), Koffi (9’st Simic). A disp.: Chiorra, Gelli, Gorgos, Fiorini, Meli, Servillo, Antzoulas. All. Bigica

SPAL: Fallani, Valesani (3’st Notaristefano), Farcas, Pessot, Aziz, Uzela (16’st Spina), Alessio, Minaj (32’st Clement), Chakir, Cuellar (9’st Nikolic), Biolcati (16’st Martina). A disp.: Campi, Coulange, Cannistrà, De Angelis, Mazzoni, Seri. All. Cottafava

Arbitro: Davolio di Modena (Al Sekran e Sponza di Modena)

Note: spettatori 100 circa; ammoniti Pierozzi Edoardo, Ponsi; angoli 3-2; recupero 0′, 5′

VIGNOLA: La Fiorentina conquista il terzo posto nella 50° edizione del “Città di Vignola” regolando allo scadere la Spal, dopo una partita molto equilibrata.

Parte subito forte la Fiorentina che nei primi due minuti di gioco ha due grossissime occasioni con Bocchio, la prima con un colpo di testa su traversone di Toure Diawara che colpisce la traversa, la seconda volta ottimamente imbeccato da Hanuljak a tu per tu con il portiere, bravo respingere nell’occasione. Al 17’ Gillekens calcia una punizione dai trenta metri, bella la risposta di Fallani che respinge la palla sul suo lato sinistro. Pronta ripartenza immediata della Spal, ottimo il cross di Alessio sul secondo palo dove Cuellar, con un bel colpo di testa, colpisce la traversa. Al 21’ su un errore difensivo viola, Chakir calcia dal limite dell’area, la palla termina di poco a lato. Al 25’ bellissima azione della spal l, cambio campo per Alessio che di prima serve Minaj, il suo diagonale termina di pochissimo a lato. Al 29’ altra occasione per la Fiorentina, calcio di punizione del solito Gillekens che termina di pochissimo a lato alla destra di Fallani. Al 35’ la Spal risponde con un bellissimo tiro di Chakir dal limite dell’area, anche in questa circostanza la palla però termina di poco a lato.

Ripresa che parte a ritmi bassi, ma la prima occasione è di quelle pesanti. Difatti al 14′ si sblocca il risultato a favore della Fiorentina, lesto e bravo Nannelli a ribadire in rete un traversone dalla destra di Medja Beloko trafiggendo con un secco piatto destro l’incolpevole Fallani. Al 22′ punizione tagliata di Medja Beloko, la palla colpisce l’ennesima traversa. Al 29′ la Spal trova il gol del pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo dove, sul secondo palo, interviene Pessot con un piatto sinistro al volo, che non lascia scampo a Brancolini. Al 33′ bellissima azione personale dello scatenato Medja Beloko che salta un paio di avversari, entra in area e colpisce di prima intenzione, la palla sbatte sul palo interno e ritorna al centro dell’area piccola dove Simic spara clamorosamente alto. Il pareggio non accontenta nessuno ed infatti, all’ultimo giro d’orologio, gran gol di Nannelli che con un tiro a giro dal limite del vertice sinistro dell’area di rigore, manda la palla nel sette regalandosi la doppietta personale. I viola nel finale rischiano addirittura di realizzare la terza rete, retropassaggio errato della retroguardia spallina, interviene Kukovec che si invola solitario la porta, ma il suo tiro viene respinto di piedi da Fallani. Nel recupero da segnalare una punizione calciata dai 25 metri di Nikolic, ma il tiro è troppo debole e Brancolini agguanta senza particolari problemi.

A questo punto l’attenzione va verso la finalissima di stasera quando Sassuolo e Roma, calcio d’inizio ore 20.40, si sfideranno per portare a casa l’ambitissimo trofeo finale. Serata che vedrà la presenza di Arrigo Sacchi, ex Ct della Nazionale, di Katia Serra, madrina della manifestazione, ed altri ospiti a sorpresa.

La Fiorentina sempre al comando dell'Albo d'Oro con 10 successi ma non lo vince dal 2012 quando vinse in finale 1-0 sul sassuolo. Poi arrivarono prima la sconfitta con il Parma, 2 sconfitte con l'Inter, la sconfiitta con la Spal ai Quarti, quest'anno l'eliminazione in semifinale per mano del Sassuolo.

Risultati al 50° "Torneo Città di Vignola"

Quarti: Fiorentina Bologna 6-5 ( 2-2) dcr

Semifinale: Sassuolo Fiorentina 2-0

Finalina 3°-4°posto: Fiorentina Spal 2-1




Arezzo, Stadio " Città di Arezzo"
Amichevole Arezzo- Fiorentina 0-2

30'Eysseric, 74' Veretout, 81' Persano


Gara dedicata alla memoria di Bruno Beatrice, centrocampista che ha militato nella Fiorentina dal 1973 al 1976 collezionando 72 presenze e 1 gol.


La sua morte prematura è avvenuta proprio ad Arezzo il 16 dicembre 1987 a soli 39 anni, la Procura di Firenze ha aperto un' inchiesta sul decesso su richiesta della moglie, la signora Gabriella Bernardini.

FORMAZIONI

Arezzo

Pelagotti, Foglia, Brunori (dal 72' Persano), Cutolo, Serrotti, Luciani, Pinto, Bruschi (dal 32' Keqi, dal 63' Belloni), Tassi (dall'85' Sbarzella), Sala, Borghini (dal 65'Belvisi).

A disposizione Melgratti, Zappella, Varutti, Buglio, Fracassini, Ubirti, Belvisi, Danese, Persano, Stefanec, Keqi, Abdallah, Sbarzella, Bellini.

Allenatore Alessandro Dal Canto.

FIORENTINA

Lafont, Milenkovic, Biraghi, Pezzella, Vitor Hugo,Norgaard, Eysseric,Benassi, Gerson, Simeone,Chiesa

FIORENTINA Secondo Tempo

Dragowski, Ghidotti, Laurini, Ceccherini, Dabo, Diks, Hancko, Veretout, Montiel, Sottil, , Fernandez, Graciar, Vlahovic ( dal 73' Graiciar)

Allenatore Stefano Pioli

Arbitro Giacomo Lencioni di Lucca

Assistenti Aladino- Salvadori.

Serata calda, terreno in non buone condizioni.

Spettatori 4670

Fiorentina in completo bianco, Lafont in verde del Quartiere di San Giovanni, Arezzo in maglia amaranto con pantaloncini neri.

1' In memoria dell'ex presidente dell'Arezzo, Narciso Terziani.

Presente in tribuna, il direttore generale dell'area tecnica della Fiorentina, Pantaleo

Corvino e il Presidente della società viola, Mario Cognigni.


Sgambata fuori porta per la squadra di Pioli, due squadre per i due tempi.

Nel primo buono Norgaard, malino le punte, nel secondo bene Veretout e Sottil, male gli altri, chi pensava ad un Edimilson Fernandez in versione Badelj ha visto un'altra cosa.

Da domenica col Chievo si farà sul serio.

42' Hancko tenta il cross da sinistra, tutto da dimenticare.

40' Uscita di Dragowski su Serrotti.

37' Sottil da sinistra offre un assist per Edimilson Fernandez che spara alto.

36' Gol Arezzo, Persano lanciato in contropiede supera in velocità Laurini e batte Dragowski in uscita.

34' Goffo intervento di Ceccherini che libera Persano, Dragowski a terra, ribatte.

Gol Fiorentina, Veretout su rigore spiazza Pelagotti

28' Fallo di mano in area di Belvisi su incursione di Sottil

26' Buon pallone filtrante di Edimilson Fernandez, Vlahovic in ritardo.

23' Buona progressione di Montiel, che nell'azione successiva non arriva su cross di Vlahovic.

19' Sala in angolo su Edimilson Fernandez.

13' Incursione da destra di Brunori, di piede para Dragowski.

12' Fallo di Dabo su Brunori al limite dell'area, punizione amaranto, respinto dalla barriera il tiro di Cutulo.

11' Luciani contrato in angolo da Ceccherini, sul cross pronta uscita di Dragowski.

7' Ingenuità di Ceccherini, punizione per l'Arezzo dal vertice destro dell'area viola, Cutolo la calcia come peggio non si puo'.

6' Bel pallone di Veretout in mezzo all'area Armerina, Montiel in ritardo.

4' Ancora Sottil da sinistra, Vlahovic manca l'appuntamento con il pallone.

3' Cutolo da sinistro, corto il suo cross, esce Dragowski e para.

2' Cross da sinistra di Hancko, il tocco di Veretout, bloccato senza problemi dal portiere amaranto.

2' Ancora Sottil in mezzo da sinistra, libera Belvisi in angolo.

1' Sottil lancia Vlahovic, uscita pronta di Pelagotti.

Secondo Tempo

Fine Primo Tempo.

45' Angolo da destra di Biraghi, Pelagotti respinge di pugno.

44' Ancora Chiesa da destra, lungo il suo cross, in area amaranto il solo Simeone.

41' Chiesa da destra, troppo sul portiere.

39' Gerson, buon pallone in area non raccolto ne' da Simeone ne' da Chiesa.

37' Pezzella chiude in angolo su incursione di Luciani.

34' Arezzo in avanti spreca un buon contropiede, chiusura di Pezzella.

32' Tiro di Cutolo, sinistro senza pretese.

30' Gol Fiorentina, recupero di grinta di Simeone che serve Gerson, dell'apertura sulla sinistra per Eysseric che con un tiro secco batte Pelagotti.

28' Gerson liberato da Chiesa, preferisce il cross al tiro, Simeone manca il tap-in.

26' Gerson tenta il filtrante per Eysseric, Luciani intervento risolutore.

24' Chiesa tenta di liberare con un colpo di tacco Simeone, rimpallato.

22' Buona azione di Sala da destra, Hugo chiude in fallo laterale.

18' Punizione da sinistra per la Fiorentina, spreca Eysseric.

15'Uscita alta di Lafont su incursione da destra di Luciani.

13' Dalla curva viola si alza il coro per Davide Astori.

13' Bell'azione della Fiorentina, Simeone deposita in rete, ma e6in fuorigioco.

11' Buona azione dell'esterno amaranto Bruschi, il tiro da dimenticare.

9' Sinistro dal limite di Simeone, di poco a lato.

7' Lafont esce senza problemi su di un'incursione amaranto.

4' Lancio di Gerson, splendido stop di Simeone, la sua conclusione parata da Pelagotti.

1' Vitor Hugo, pessimoin disimpegno, primo angolo, senza esito per l'Arezzo.

Primo Tempo


GERSON HA STREGATO STEFANO PIOLI

Da quando è arrivato alla Fiorentina Gerson ne è diventato un titolare e Pioli sembra davvero rimasto stregato dal giocatore della Roma.

Il brasiliano è già un titolare della Fiorentina e salvo colpi di testa del giocatore lo sarà per gran parte della stagione.

Al Corriere dello Sport Pioli ha parlato così: "Gerson è un giocatore di qualità, tanta qualità". Per il tecnico ha tutto per essere un titolare importante della Fiorentina.

Gerson rappresenta dunque il presente della Fiorentina mentre sul futuro non c'è certezza visto che è arrivato in prestito secco dalla Roma (formula che ha lasciato perplessi tanti ma che probabilmente nel corso della stagione vedrà nuove evoluzioni).

La Fiorentina scenderà in campo ad Arezzo per un'amichevole in vista della gara contro il Chievo Verona di domenica sera.

Pioli punterà sull'undici che molto probabilmente rivedremo poi al 'Franchi' proprio nella gara di campionato.

Così spazio ai nuovi e a centrocampo non partirà titolare neanche contro l'Arezzo Veretout (che tornerà dalla squalifica solo dopo la sosta) e al suo posto giocherà Norgaard che farà reparto con Benassi e Gerson.

In attacco Pioli punterà su Pjaca per capire come sta e a che punto è la sua crescita in vista del Chievo. Se il croato dovesse dare le giuste risposte allora potrebbe partire titolare anche in campionato, altrimenti spazio ad uno tra Mirallas e Eysseric.


Calcio: Stefano Pioli”ringrazio la Società per il buon mercato”
Stefano Pioli al Corriere dello Sport ha parlato della sua nuova Fiorentina: "C'è molta fiducia perché la società, che ringrazio davvero, ha tenuto tutti i migliori e ripartiamo da una base solida.

Il mercato ci ha portato quei giocatori di qualità di cui avevo bisogno per la mia idea di calcio e per il 4-3-3 che sarà il nostro modulo di partenza.

Allenare una squadra così giovane è stimolante - ha concluso il tecnico - Abbiamo tutti fiducia sulla stagione che sta per iniziare".

Calcio: considerazioni di mercato chiuso di Pantaleo Corvino

Intervistato a Sky, il direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina Pantaleo Corvino ha rilasciato queste dichiarazioni:

“La Fiorentina quest’anno parte con il dolore per la perdita del nostro capitano, Davide è sempre con noi, il primo a credere nella squadra. Siamo la squadra più giovane del campionato, nata da un’idea dell’anno scorso e condivisa con noi anche da Davide. L’anno scorso abbiamo iniziato un nuovo ciclo, siamo molto fiduciosi per il futuro. Abbiamo fatto sforzi importanti, grazie alla proprietà, nel tenere i giocatori migliori, speriamo per il meglio. Mi auguro di vedere una Fiorentina migliore dell’anno scorso, sarebbe un premio al lavoro del nostro mister Pioli e per la città di Firenze,che segue con tanta passione la sua squadra, oltre che per la proprietà”


Calcio: incroci viola al Franchi: ancora il Chievo avversario nr 1
Fiorentina, ancora il Chievo invitato alla festa di compleanno!

Di Francesco Russo

Un altro compleanno con il Chievo. Era già accaduto in due circostanze. Nella stagione 2006-07 i viola incrociarono i clivensi sempre ad agosto. Era la festa dei novant'anni viola, la gara si giocò il 28, poche ore prima del giorno del compleanno gigliato, che è il 29. In quell'occasione a festeggiare fu la Fiorentina che, grazie al gol di Sanchez alla mezz'ora del primo tempo, riuscì a strappare i primi tre punti del campionato. La parata di tutti i campioni a termine del match fu il modo migliore per festeggiare questa signora dai capelli bianchi, ormai novantenne che si chiama Fiorentina. Un'altra partita però giocata molti anni fa riporta alla luce ricordi nefasti. Era il 26 agosto del 2001. La Fiorentina di Mancini aveva terminato la stagione precedente con la vittoria della Coppa Italia e le cessioni di Toldo e Rui Costa furono gli ultimi tentativi per risollevare la società di Cecchi Gori che stava affondando. Alla prima giornata di campionato, che si giocò proprio il 26 agosto di diciassette anni fa, al Franchi si presentò il rampante Chievo Verona. La seconda squadra del capoluogo veneto, arrivata terza nel precedente campionato di Serie B, era approdata nella massima serie. La squadra allenata da un ancora poco famoso Gigi Del Neri sbancò il Franchi con un perentorio 2-0 targato Perrotta (proprio lui, Simone Perrotta, che dopo vestirà la casacca della Roma e che con la Nazionale nel 2006 vincerà i mondiali di Germania) e Marazzina. Il Chievo che si presentò a Firenze con una maglia celestina affrontò una Fiorentina che per festeggiare il settanciquesimo anno di età scese in campo la casacca storica a riquadri bianco rossi e con i pantaloni neri. Non portò molta fortuna quel giorno la maglia con i colori della città di Firenze (andrà meglio nel 2012 quando al Franchi la Fiorentina batté la Juve Stabia in Coppa Italia per 2-0 sempre indossando la casacca bicolore del '26), i viola persero e alla fine del campionato la società di Vittorio Cecchi Gori fallì. Il Chievo di Del Neri che, oltre a Perrotta e Marazzina, aveva in rosa calciatori del calibro di Lupatelli, Manfredini e Corradi fu la rivelazione di quel campionato.
I veneti arrivarono quinti in classifica e ottennero la qualificazione per la successiva Coppa Uefa. C'è da ricordare che in difesa giocava l'attuale allenatore della squadra gialloblu Lorenzo D'Anna (presente anche tra i titolari che espugnarono il Franchi nel 2001 e che dal 1992 al 1994 aveva vestito senza tanta fortuna proprio la maglia della Fiorentina). L'attuale tecnico dei veneti è subentrato a Maran a tre giornate dalla fine, riuscendo a centrare l'obiettivo salvezza. Sabato scorso alla prima giornata ha ben figurato contro la Juventus di Cristiano Ronaldo. I bianconeri ce l'hanno fatta solo a tempo scaduto grazie al gol di Bernardeschi e il fenomeno portoghese non è riuscito ad andare in gol, anche a causa delle numerose prodezze di Sorrentino, che forse non sarà in campo domenica proprio per aver rimediato un bruttissimo colpo in uno scontro con CR7. Ovvio che il primo della lista da tenere sott'occhio dai difensori gigilati sarà Emanuele Giaccherini. L'uomo di Stia con la Juve si è guadagnato il rigore del momentaneo sorpasso e lo ha pure trasformato. In più non si deve sottovalutare l'altra punta che ha bucato la porta di Skorupski, Stepinski. Il calciatore polacco, come il portiere della squadra di Allegri, lo scorso anno ha segnato cinque reti in ventidue presenze e in questa stagione si è presentato con un magistrale colpo di testa, che è valso l'1-1. Sarà anche la gara dell'ex Nenad Tomovic, che ha già affrontato la Fiorentina per due volte nella scorsa stagione, battendola al Bentegodi per 2-1 e perdendo al Franchi per 1-0. Per la Fiorentina di Pioli invece l'incontro di domenica sera segnerà l'esordio in gare ufficiali, dopo il rinvio della gara di esordio contro la Sampdoria per i tragici fatti di Genova. Dunque ad attendere la Fiorentina per un altro compleanno, il 26 agosto 2018, ritorna ancora il Chievo, stavolta la vecchietta di anni ne compie novantadue e farà di tutto per ottenere i primi tre punti della stagione.


LA PRESENTAZIONE DI EDIMILSON

Edimilson Fernandez Ribeiro 15 aprile 1996 e' un calciatore svizzero di origini portoghesi e capoverdiane, alto 1,90.

Centrocampista, proviene in prestito dal West Han dove in due stagioni ha giocato 28 partite non realizzando gol.

Con la Nazionale maggiore Svizzera conta, fino a questo momento 3 presenze senza gol.



Antognoni presenta il centrocampista svizzero, che puo' ricoprire vari ruoli, possente, ma di ottima tecnica.

Cosa spinge un giocatore della Premier a venire in Italia?

La mia esperienza in premier è qualcosa che accresce la mia esperienza.

Pronto per giocare anche domenica.

Si lavoro con questo obiettivo, se non sara'pronto per questa domenica sarà per la prossima.

Ruolo preferito

Ruolo è il n.8

Dovresti essere il sostituto di Badelj, ti senti di sostituirlo.

Certo, mi sento pronto nonostante la mia giovane sta'.

Hai avuto modo di parlare con Ogbonna e rivedi in Veretout, Mark Noble.

Sto guardando tutti i miei compagni, li sto imparando a conoscere.

Vedi Firenze come tappa di passaggio?

Sono in prestito, voglio lavorare sodo e magari rimanere qua.

Hai visto la Serie A, che campionato aspetti?

No, non ho avuto modo di vederla, ho sentito mio cugino (Gelson Fernandez ex Chievo).

Qual'e il tuo posto preferito in campo.

Preferisco la fase offensiva, ma sono un centrocampista a tutto campo.

Obiettivi della squadra.

Sono da poco qua, obiettivo portare la squadra in Europa.

Calcio: Storie di calcio mercato

DA ..SABATINI A PJACA PER FINIRE A ZAZA

E' stata una lunga estate di no quella di Walter Sabatini alla Sampdoria. L'ultimo in ordine di tempo è stato quello di Zaza che sembrava ad un passo da Genova e invece si è accasato al Torino.

Ma nei mesi estivi anche Marko Pjaca era finito nel mirino dei blucerchiati e anche in questo caso il giocatore ha preferito un'altra meta. D'altra parte Pjaca ha aspettato ad oltranza la Fiorentina nonostante altre offerte e la possibilità della Juventus di venderlo altrove.

Altro che Sampdoria lui voleva la Fiorentina e alla fine ha vinto lui anche se la formula con cui è arrivato lascia qualche dubbio.

Considerazioni tecniche viola:
FIORENTINA PIU’ COMPETITIVA, MA LA DIFESA E’ LA STESSA CON UN “ASTORI” IN MENO

tanti i giocatori nuovi anche nell'undici ideale di Stefano Pioli a partire dal portiere Lafont per passare poi ad almeno un centrocampista, Gerson, per finire con un attaccante tra Mirallas e Pjaca.

L'unico reparto che non avrà variazioni dalla passata stagione è la difesa con i quattro dell'anno scorso che saranno nuovamente presenti: Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, saranno loro anche in questo campionato a comporre la linea difensiva della Fiorentina.

Una difesa atipica con un terzino destro particolarmente "bloccato" mentre quello sinistro sarà una vera e propria ala aggiunta all'attacco della Fiorentina.

Una linea collaudata per Pioli che sarà quindi il punto di partenza della nuova Fiorentina.


Calcio giovanile: delusione viola a Vignola
IL SASSUOLO CI RIBATTE IN SEMIFINALE 2-0 NIENTE FINALE
Rimarremo con i 10 titoli da “Leader” dell’Albo d’Oro

Calcio : semifinale 50° "Città di Vignola"; I viola dovranno ridare la a caccia alla  finale e di un titolo che sfugge da 2013

LA FIORENTINA RIMBALZA CONTRO IL SASSUOLO 0-2

Emiliano Bigica ci presentava  una formazione che  gioca solo per 9 minuti, poi preso il gol, la Viola sparisce..

Ma giochiamo un brutto 1° tempo andando negli spogliatoi sotto 1-0 col gol-sblocca partita di Manzari.

2-0 di Ferraresi 7° st

La Finale sarà contro  la vincente  di  Spal e Roma .

Prospettive viola
FIORENTINA DA SESTO/SETTIMO POSTO SE TUTTO GIRERA’ BENE

Ricomincia il Campionato. Se rileggiamo a grandi linee i risultati della stagione scorsa la Fiorentina è arrivata ottava, una posizione sotto a quella che avrebbe consentito i preliminari di Europa League, obiettivo di quest’anno secondo le parole di Andrea Della Valle. Le prime sei – Juventus, Napoli, Roma, Inter, Lazio, Milan – partono ancora, rosa alla mano, davanti alla squadra viola che se la dovrà giocare soprattutto, per il settimo posto, con Atalanta, Sampdoria e Torino. Questo naturalmente senza considerare la possibile crisi di una delle ‘grandi’ o l’inaspettato emergere di una delle ‘piccole’.
Per migliorare la sua classifica la Fiorentina dovrà vincere, come è logico, più partite: nella scorsa stagione ne vinse 16 come l’Atalanta e la Sampdoria, meno due del Milan e, per avere un’idea delle distanze, lontanissima dalla Juventus con 30 successi su 38 partite. Perderne meno e pareggiarne di più, dato che nella classifica parziale delle sconfitte la Fiorentina scala al nono posto con 13 battute d’arresto, superata anche dal Torino a 10.
Superata dalla Sampdoria, la Fiorentina è risultata nona insieme al Torino per i gol fatti, 54 (14 del capocannoniere viola Simeone), e ottava, ancora insieme ai granata, per i gol subiti, 46, tre in meno della Lazio ma tre in più del Genoa.


CORVINO AL LAVORO PER CERCARE DI CEDERE GLI “ESUBERI”: CRISTOFORO, MAXI OLIVERA E THEREAU


Tre giocatori praticamente impossibili da vendere: Cristoforo, Maxi Olivera e Thereau sono ancora a libro paga della Fiorentina nonostante non facciano assolutamente parte dei piani di Pioli.

Corvino sta provando a piazzarli e ormai lo si può fare solo all'estero, ma pare che praticamente nessuno li voglia (c'è da capirli).

Così, secondo il Corriere dello Sport, prende sempre più piede l'ipotesi della rescissione del contratto, con la Fiorentina che si dovrebbe mettere d'accordo con i calciatori per evitare di lasciare tanti milioni insieme ai giocatori.

C'è tempo ancora fino al 31 di agosto per i mercati esteri, dopo di che l'unica possibilità sarà quella della rescissione del contratto.

FINE CALCIO MERCATO : VIOLA POSSIBILE SORPRESA DEL CAMPIONATO IN GRADO DI LOTTARE PER L’EUROPA LEAGUE

A prendere l'undici titolare e ideale quella della Fiorentina è una squadra che ha tutte le caratteristiche e le possibilità di lottare per l'obiettivo dichiarato del settimo posto.

Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi, Gerson, Veretout, Benassi, Chiesa, Simeone, Pjaca.

Questo undici qui può arrivare settimo, ha le carte in regola per farlo, ma se poi andiamo a vedere le riserve qualche dubbio viene eccome, specie a centrocampo dove Badelj non è stato praticamente sostituito. Infatti al posto del croato giocherà un Veretout ampiamente riadattato.

Quindi bisogna sperare che a nessuno dei titolari prenda neanche un raffreddore altrimenti sarà un problema per Pioli trovare il sostituto all'altezza.

Plauso comunque alla società che per una volta la promessa di non vendere i big l'ha mantenuta. La Fiorentina è praticamente l'unica del nostro campionato che non ha venduto nessun big.


Gabriel Bocchio felice di essere a Firenze

La Fiorentina ha ufficializzato l’arrivo in prestito di Gabriel Bocchio, attaccante brasiliano classe 2000.

Gli intermediari ed i suoi procuratori hanno postato su Instagram il momento della firma nella sede della Fiorentina, ringraziando il dg viola Carlos Freitas.

Queste le parole del moviola affidate ai social: “Sono felicissimo di far parte di una grande squadra di calcio Italiana“.


Calcio mercato viola in uscita
Esclusiva: Lecce, è fatta per il prestito di Venuti


Firenze- E’ un nuovo prestito che ci lascia tristi…Lorenzo Venuti riparte dal Lecce. Negli ultimi minuti il club giallorosso ha chiuso l’operazione in entrata con la Fiorentina per il prestito del terzino classe ’95. Protagonista la scorsa stagione a Benevento, su Venuti c’era anche il Palermo, ma il Lecce ha scavalcato la concorrenza e ha raggiunto le intese totali.

Calcio mercato viola :”colpaccio” in extremiss

CORVINO FA L'AFFARE: SAPONARA ALLA SAMPDORIA : SI ATTENDE L'UFFICIALITA' DELL'ACCORDO


Milano-Genova-Firenze- Fine mercato con volatona decisiva  decisiva della Sampdoria per Riccardo Saponara. A poco più di un’ora dalla fine del mercato estivo, il club blucerchiato ha trovato l’intesa con la Fiorentina per consegnare a mister Giampaolo il suo vecchio allievo ai tempi di Empoli. L’operazione, secondo quanto riporta Sky Sport, andrà in porto con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 9 milioni di euro.
Secondo altre fonti sembrerebbe che l'affare per la Viola  possa essere  ancor più vantaggioso per i viola: 2 milioni per un prestito   oneroso e ben 9 per l’eventuale riscatto fra un anno.

Calcio mercato viola al giovanile in uscita

PER UN GABRIEL BOCCHIO IN ARRIVO,  KEVIN BRIC  AL LECCE, E FRANCESCO SOLDANI AL BOLOGNA

Firenze- Quasi allo scadere delle fatidiche ore 20, da Via Carnesecchi, dalla Sede delle "Giovani Promesse" arriva la definizione di  tre operazioni per il settore giovanile. Dal Red Bull Futebol come anticipato nelle ultime 24 ore, arriva in prestito con diritto di riscatto l’attaccante classe 2000 brasiliano Gabriel Bocchio  che "molto presumibilmente" andrà a rinforzare il reparto avanzato a disposizione di Emiliano Bigica in Primavera. Ceduti invece in prestito due giovani, Kevin Bric al Lecce e Francesco Soldani al Bologna, entrambi classe 2001.


Una doppia bella notizia
GIOVANNI  GERMAN PEZZELLA CONVOCATI IN NAZIONALE ARGENTINA
Giovanni Simeone convocato nella albiceleste.

L'io Scalini ha diramato le convocazioni per le amichevoli con Guatemala e Colombia che si disputeranno negli Stati Uniti.
Los 29 convocados

​Arqueros: Sergio Romero, Gerónimo Rulli y Franco Armani.

Defensores: Gabriel Mercado, Marcos Acuña, Ramiro Funes Mori, Germán Pezzella, Eduardo Salvio, Nicolás Tagliafico, Walter Kanemann, Alan Franco, Leonel Di Plácido y Fabricio Bustos.

Volantes: Maximiliano Meza, Matías Vargas, Franco Cervi, Franco Vázquez, Giovani Lo Celso, Leandro Paredes, Santiago



Cessioni viola al giovanile
RICCARDO BARONI ALL’ENTELLA CHIAVARI
Ma la Fiorentina si tiene la “recompra”

Cessioni minori in casa Fiorentina con Corvino che deve sfoltire tanto la rosa viola (non solo quella di Pioli ma più in generale tutti i giovani che non hanno spazio a Firenze).

Questa mattina è stato il turno di Baroni, ex capitano della Fiorentina Primavera, classe 1998 che si accasa all'Entella. Di seguito il comunicato della Fiorentina:

ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo definitivo con diritto di riacquisto, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Riccardo Baroni (classe 98’) alla Virtus Entella.

Cessioni minori in casa Fiorentina con Corvino che deve sfoltire tanto la rosa viola (non solo quella di Pioli ma più in generale tutti i giovani che non hanno spazio a Firenze).

Questa mattina è stato il turno di Baroni, ex capitano della Fiorentina Primavera, classe 1998 che si accasa all'Entella. Di seguito il comunicato della Fiorentina:

ACF Fiorentina comunica di aver ceduto, a titolo definitivo con diritto di riacquisto, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Riccardo Baroni (classe 98’) alla Virtus Entella.



Calcio viola in “possibile esubero”
RICCARDO SOTTIL AVREBBE CHIESTO LA CESSIONE

Riccardo Sottil ha chiesto la cessione alla Fiorentina visto che nella squadra di Pioli è chiuso da altri giocatori.

Il giovane può andare a giocare in Serie B, da dove sono arrivate alcune richieste, ma anche il Sassuolo si è fatto avanti con la Fiorentina. Una situazione ancora tutta in evoluzione.

Sottil dunque lascerà la Fiorentina in questi ultimi giorni di mercato. Stesso destino che potrebbe toccare anche a Eysseric ancora a Firenze ma il mercato francese chiude a fine mese e potrebbe dunque essere una cessione a mercato italiano chiuso in entrata.

Ciò significherebbe che la Fiorentina potrebbe vendere Eysseric senza avere la possibilità di trovare un sostituto.


PARLA GIOVANNI SIMEONE: “SULLA CARTA PIU’ FORTI DELL’ANNO SCORSO”…


Giovanni Simeone a La Gazzetta dello Sport ha raccontato la sua Fiorentina e le aspettative sulla stagione che sta per iniziare: "Sulla carta siamo più forti rispetto a un anno fa, ma anche Lazio, Milan, Atalanta e Torino sono cresciute. L’Europa deve essere un obiettivo, non un’ossessione.

Il tridente con Chiesa e Pjaca mi piace, Marko è entrato bene nel gruppo e nell’uno contro uno è uno spettacolo. Con Federico abbiamo fatto passi avanti anche nella conoscenza fuori dal campo.

Obiettivo personale? 15 gol. Mai visto un portiere così giovane con la qualità di Lafont. Noi squadra più giovane? Un dato bello e pericoloso".



EDIMILSON CONVINTO DA STEFANO PIOLI


A Le Matin Edimilson Fernandes ha spiegato la sua scelta di venire alla Fiorentina piuttosto che altrove: "Potevo scegliere tra Italia e Germania, ho preferito arrivare a Firenze. Qui potrò esprimermi al meglio per le qualità che ho.

Nella mia avventura in Inghilterra sono maturato e cresciuto. Ho parlato con Stefano Pioli, mi ha fatto capire che conta molto su di me.  Credo di poter trovare in Italia ciò che mi è mancato in Inghilterra".

 
Calcio: Dopo gli ultimi 2 botti in entrata adesso la Viola deve vendere... PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Mercoledì 08 Agosto 2018 14:26

Calcio: dopo i 2 "botti in entrata" adesso la Viola deve vendere

FIORENTINA: SANCHEZ, CRISTOFORO  MAXI OLIVERA E THEREAU  IN USCITA

Carlos Sanchez[

Cristoforo e Maxi Olivera

Cyrill Thereau

Firenze- "Urgensi vendere e subito"..!! La Fiorentina dopo i 2 ultimi botti: Mirallas prima con la sua presentazione ufficiale tenutasi oggi allo Stadio e quello di Pjaca che verrà presentato domani, adesso deve "urgentemente" iniziare sfoltire la rosa e dopo il mercato in entrata, è il momento di "quantizzare" le  uscite. Carlos Sanchez è sicuramente in lista di partenza e dopo l'interessamento del West Ham, il giocatore avrebbe fatto sapere di gradire la destinazione. Poi Cristoforo piace a Espanyol e Leganes mentre Maxi Olivera è seguito dal River Plate. la Società gigliata vuole rimpinguare le casse e sfoltire la rosa abbassando il "monte ingaggi". Sul piede di partenza anche Cyrill Thereau che dopo un buon inizio è finito "nel quasi dimenticatoio" viola anche a causa di un noioso e lungo infortunio.

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Agosto 2018 09:23
 
Calcio: Fiorentina e Juventus ufficializzano il passaggio di Marko Pjaca in viola PDF Stampa E-mail
Scritto da Comunicato Stampa   
Martedì 07 Agosto 2018 17:27

Calcio: una 2 giorni prestigiosa in casa viola: prima Kevin Mirallas...

OGGI LA FIORENTINA ANNUNCIA L'ACQUISTO DI MARKO PJACA

Carlos Freitas (sin) Marko Pjaca ( in mezzo) Pantaleo Corvino a destra

Comunicato Stampa "reciproco"

Firenze- ACF Fiorentina comunica   di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di riscatto e controriscatto, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marko Pjaca dalla Juventus FC.

La Juventus annuncia la cessione di Marko Pjaca, che nella prossima stagione sarà un giocatore della Fiorentina. Di seguito il comunicato: Torino, 7 agosto 2018 - Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società ACF Fiorentina S.p.A per la cessione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2019, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marko Pjaca per un corrispettivo di € 2 milioni pagabili interamente nell’esercizio 2018/2019. Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per l’ACF Fiorentina S.p.A. di esercitare, al termine della stagione sportiva 2018/2019, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del medesimo calciatore a fronte di un corrispettivo di € 20 milioni, pagabili in tre esercizi.

Pjaca è nato il 6 maggio del 1995 a Zagabria, in Croazia, e, nonostante la giovane età, nel corso della sua carriera ha già vestito le maglie della Dinamo Zagabria, dello Schalke 04 e della Juventus vincendo due Campionati croati, due Coppe di Croazia, una Coppa Italia e uno Scudetto.

Il nuovo calciatore viola ha inoltre partecipato con la Croazia agli ultimi Mondiali chiusi al secondo posto ed ha indossato per 19 volte la maglia della propria Nazionale realizzando 1 goal.

 
Calcio domani la presentazione di Kevin Mirallas PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Martedì 07 Agosto 2018 11:57

Calcio: stanno per partire  2 "grandi" Sale Stampa per gli ultimi arrivati..

DOMANI SI COMINCIA CON LA PRESENTAZIONE DI KEVIN MIRALLAS

Comunicato Stampa

Firenze- ACF Fiorentina comunica che domani, Mercoledì 8 agosto alle ore 15:00, all’interno della Sala stampa "Manuela Righini" dello Stadio “Artemio Franchi”, si terrà la conferenza stampa di presentazione di Kevin Mirallas.

 
Tutta l'estate viola da Moena ad oggi: notizie "bluff" acquisti, cessioni, ecco Pjaca e Mirallas PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione al completo   
Martedì 07 Agosto 2018 10:13

Riepilogo articoli viola per Firenzeviolasupersport: l'estate viola "day by day"

TUTTE LE NOTIZIE, i "BLUFF" GLI ACQUISTI, LE CESSIONI, LE NOTIZIE DELLA PRIMAVERA, LE AMICHEVOLI ESTIVE IN OLANDA E GERMANIA, GLI ARRIVI DI MIRALLAS E PJACA

7 Agosto 2018

Nell’affare Pjaca nessuna opzione ne per Chiesa ne per Milenkovic

Firenze- In tanti pensano che dietro all'affare Pjaca-Fiorentina ci sia una sorta di opzione che la Juventus ha strappato a Corvino su Federico Chiesa, ma non è proprio così.

La realtà dei fatti è un'altra: se (o meglio quando) la Fiorentina deciderà di vendere Chiesa tutte le big che si sono fatte avanti in questo campionato saranno avvertite direttamente dai Della Valle. Dal Napoli alla Roma passando per Inter e appunto Juventus che dunque non ha nessun tipo di prelazione o via preferenziale per Chiesa, anche perché non avrebbe senso visto che Pjaca non l'ha certo regalato a Corvino.

Che poi, diciamocelo, Chiesa sarà venduto al miglior offerente che saprà incontrare anche la volontà del giocatore e ad oggi è impossibile dire chi sarà questa squadra, visto che potrebbe essere anche un top club europeo.

7 Agosto 2018

Kevin Mirallas felice di essere a Firenze


Firenze- Come pubblicato da Viola Channel, è atterrato all’aeroporto di Peretola, Kevin  Mirallas y Castillo, l’attaccante belga di origini spagnole proveniente dall’Everton, che nella giornata di oggi sosterrà le visite mediche con la Fiorentina.

Queste le  prime parole appena sceso dall'aereo che ha portato il neo esterno della  Fiorentina a Peretola :

“Sono molto contento di essere qui e non vedo l’ora di iniziare mercoledì”.

6 Agosto 2018

Il mercato viola decolla e torna un po’ di sereno a Firenze

Di Pippo Russo

Qualcosa già si vede. Arriva Mirallas, Pjaca finalmente è in dirittura d'arrivo e la squadra in Germania convince. La piazza adesso è più tranquilla e aspetta con fiducia l'inizio della nuova stagione. Tra poco meno di due settimane il campo dirà dove potrà arrivare la nuova Fiorentina di Stefano Pioli. La squadra nella tournèe tedesco-olandese ha ben impressionato. Il nuovo portiere francese Lafont, che ha preso il posto tra i pali di Sportiello, per adesso ha fatto cose egregie. Nella gara contro il Mainz della Opel Cup è stato decisivo almeno in tre/quattro circostanze, oltre a parare il rigore che ha consentito alla Fiorentina di vincere la gara e quindi il trofeo. Di lui si era parlato un gran bene fin dal suo arrivo e per adesso l’ex Tolosa non sta disattendendo le aspettative.
Le note liete non finiscono. Gerson può dare un notevole contributo alla manovra offensiva. L’ex Roma in Germania è stato tra i migliori. L'assist al bacio confezionato per Eysseric e altre intuizioni, lasciano presagire che il brasiliano potrebbe diventare uno dei protagonisti della prossima stagione. A centrocampo la novità danese si chiama Norgaard. Come ha detto Pioli ci sono ancora alcuni problemi con l'Italiano, ma il giocatore si è integrato abbastanza bene con i compagni di reparto. La difesa appare ben assestata, rinforzata numericamente e qualitativamente da Ceccherini, Diks e Venuti. Una nota lieta arriva pure dai giovani: Sottil spera di restare con i grandi e insieme a lui pure Montiel, ragazzino pimpante di nazionalità spagnola. Pioli parlando di lui ha frenato gli entusiasmi: “non si deve montare la testa per i troppi complimenti ricevuti in questi giorni, tuttavia, si vede che ha il calcio dentro”. Perciò non resta che aspettare. Firenze si gode pure l'arrivo di Mirallas, una punta esterna, nazionale belga, che ha esperienza da vendere. E trepidante aspetta l'annuncio ufficiale dell'acquisto di Marco Pjaca. Il serbo che arriva al termine di una lunghissima trattativa con la Juve, sarà la ciliegina sulla torta della campagna acquisti viola. L'ok per sbloccare la trattativa è arrivato dai piani alti della società di Viale Manfredo Fanti. Cognigni in persona ha parlato con Marotta. Il croato arriverà a Firenze con la formula del prestito oneroso. I viola sborseranno alla Juve due milioni per le prestazioni del giocatore e a fine anno se vorranno acquistarlo dovranno spendere 20 milioni di euro. La Juve si è mantenuta un diritto di "recompra" a 26. Un'operazione abbastanza buona visti i tempi che corrono. La Fiorentina se dovesse perdere il giocatore, si è garantita un guadagno di 4 milioni. Ma attenzione perché il mercato in entrata non appare ancora concluso: un centrocampista e anche un portiere di riserva potrebbero rinfoltire la rosa. Il primo partente sarà Dragowski. Il numero uno polacco non convince. Nel match contro il Bilbao ha avuto molte incertezze. La sua avventura a Firenze sembra davvero al capolinea, considerati anche i brutti scivoloni della scorsa stagione avuti contro la Lazio e contro il Milan. La società è alla ricerca di un profilo di esperienza, un portiere che possa fare da chioccia a Lafont e allo stesso tempo possa essere un sostituto valido del giovane francese. Infine si punta anche a rafforzare la linea mediana, tanti nomi e tanti profili sono stati appuntati, vediamo cosa accadrà. Da adesso fino al 17 agosto Corvino si dovrà impegnare per le numerose cessioni. Eysseric, Saponara, Cristoforo, Olivera, Sanchez (oltre al già citato Dragowski) sono i nomi più importanti nella lista degli esuberi. Se tutte queste manovre dovessero andare in qualche modo in porto, la Fiorentina racimolerà un buon gruzzolo, che unito a quello che si percepirà dalla cessione di Rebic, dovrebbe far sorridere non poco i dirigenti gigliati.

6 Agosto 2018

Calcio: si fa chiarezza intorno al "campioncino inespresso" del Team nero-verde
SASSUOLO, BERARDI RESTA: ALT ROMA E FIORENTINA


Sassuolo- Non andrà alla Roma, neanche alla Fiorentina. Domenico Berardi attaccante finora "inespresso", resterà al Sassuolo anche nella prossima stagione. Come racconta Il Corriere dello Sport, a togliere dal mercato l'attaccante ci ha pensato direttamente Mister De Zerbi, neo allenatore dei neroverdi: “Non è sul mercato, a meno che non venga da lui la richiesta di andare via”. Da dire che il Sassuolo lo ha valutato 50 milioni nell'estate 2017 e 30 in quest'ultima, cifre che non hanno aiutato un'eventuale operazione in uscita.

Per la Fiorentina, va precisato, dopo un interesse durato per tutto il ritiro viola a Moena, l'interesse si è ovviamente diradato con gli ultimi grandi colpi con gli acquisti di Mirallas prima e Pjaca poi.


6 Agosto 2018

DOPO L’ARRIVO DI PJACA BISOGNA VENDERE PER “RIMPOLPARE LA CASSA VIOLA… !!

Dopo aver praticamente concluso la campagna acquisti in entrata ora Corvino si deve concentrare sulle cessioni: da Saponara ad Eysseric passando per Maxi Olivera, Cristoforo, Sanchez.

Giocatori che stentano ad avere offerte importanti ma che possono (o meglio dovrebbero) lasciare la Fiorentina prima della fine del mercato.

Da questi giocatori, secondo La Nazione, la Fiorentina può incassare la bellezza di 21 milioni di euro (sempre in attesa di Rebic) e con quei soldi sicuramente si potrebbe chiudere nuovamente il bilancio positivamente.

Ora dunque tocca a Corvino che ha pochi giorni per piazzarne tanti ed incassare il più possibile.

6 Agosto 2018

OGGI E’ IL “PJCA DAY”…

Oggi è il giorno di Marko Pjaca alla Fiorentina (anche se il croato è atteso domani per le visite mediche). In giornata potrebbe arrivare l'ufficialità dell'acquisto in prestito con diritto di riscatto e contro riscatto.

Con lui la Fiorentina completa le prime linee del fronte offensivo, o meglio degli esterni con Mirallas che sarà la prima riserva sia di Chiesa che dello stesso Pjaca.

Ma non finisce qui perché Pioli con sé in prima squadra terrà anche un giovane tra Sottil e Montiel che stanno facendo tutto il pre campionato proprio con i "grandi". Su chi puntare tra i due? Sottil è un prodotto della Fiorentina, reduce da un'ottima stagione in Primavera e fisicamente più formato mentre Montiel ha impressionato tutti nel suo primo mese in maglia viola.


5 Agosto 2018

STEFANO PIOLI E’ SODDISFATTO

La Fiorentina vince il secondo trofeo estivo, la Opel Cup con due successi ai calci di rigore e dopo la vittoria il tecnico Stefano Pioli ha parlato di questa tournée all'estero e non solo: "Rispetto all'anno scorso abbiamo più certezze, i ragazzi si conosco bene, ed abbiamo uno zoccolo duro da cui ripartire.

Gerson e Norgaard? Stanno crescendo ed allenarsi con la squadra di giorno in giorno li sta aiutando a capire il nostro gioco e a calarsi nella nostra realtà.

Mercato? E' arrivato Mirallas e non vediamo l'ora di averlo con noi, ma la prossima settimana potrebbe arrivare anche qualcun'altro".

Il riferimento ovviamente è a Marko Pjaca che arriverà a Firenze martedì per sostenere le visite mediche e firmare il contratto con la Fiorentina. Da mercoledì sarà in campo con Mirallas agli ordini di Pioli.

5 Agosto 2018

2° Amichevole per la Fiorentina Primavera: a San Piero finisce in pareggio..

San Piero a Sieve,  Stadio "Alessia Ballini"

FIORENTINA- SAN DONATO TAVARNELLE 1-1

21' autogol Gillekens, 81' Meli (rig.)

FORMAZIONI

FIORENTINA

Brancolini (dal 46' Chiorra), Siniega (dal 46'Hanuljak), Simonti (dal 46'Pierozzi), Antzoulas (dal 46' Gelli), Gorgos (dal 46' Bigica),(dal 70' Fiorini), Gillekens (dal 46' Dutu), Nannelli ( dal 46'Lakti), Beloko, (dal 46' Meli), Longo ( dal 37' Spalluto), Corigliano (dal 46' Toure), Servillo (dal 46' Koffi).

A disposizione Chiorra, Dutu, Hanuljak, Koffi, Gelli, Lakti, Bigica, Toure, Pierozzi, Spalluto, Meli, Fiorini.

Allenatore Emiliano Bigica.

SAN DONATO TAVARNELLE

Fenderico, D'Angelo, Biagioni, Favilli, Bruni, Brenna, Petracchi, Meucci, Scaramelli, Giorgio, Montini.

A disposizione

Signorini, Ariani, Di Renzone, Calonaci, Gemignani, Russo, Giordani, Corti, Vecchiarelli.

Allenatore Massimo Fusci.

Arbitro Papi

Assistenti  Alfieri- Puccini

Ammoniti Servillo (F), Pierozzi (F)

Espulsi Emiliano Bigica tecnico della Fiorentina

Caldo soffocante, 36°,  spettatori 100

Fiorentina in completo viola, San Donato Tavarnelle in maglia gialloblu.

Finale

91' Toure perde palla in area di rigore, Dutu ribatte il tiro di Vecchiarelli.

90' Ammonito Pierozzi per simulazione.

89' Meli in percussione calcia da sinistra, Fenderico respinge, nessun viola pronto al tap-in.

86' Espulso Bigica per proteste.

85' Grande occasione per il San Donato Tavarnelle, Corti dal dischetto del rigore calcia a lato.

84' Viola in attacco, ma ne' Lakti, ne' Pierozzi trovano il tempo del tiro.

81' Gol Fiorentina, fallo di Bruni su Koffi in area di rigore, il susseguente penalty é trasformato da Meli con un tiro sotto l'incrocio dei pali.

78' "uno-due" Meli, Spalluto, il tiro, a dire il vero non troppo deciso del centrocampista viola d' ribattuto da Fenderico in uscita.

73' Gelli  dai 30 metri, impegna a terra Fenderico con un bel tiro.

66' Bella azione Koffi, Pierozzi, bella parata di Fenderico, irrompe Meli che calcia a lato.

61' Russo si libera in area, il suo tiro, centrale viene respinto da Chiorra, riprende Russo, libera la difesa viola.

60' Bel lancio di Biagioni per Petracchi, para a terra Chiorra.

56' Batti e ribatti in area gialloblu, palla Pierozzi, il suo sinistro passa alto sula traversa di Fenderico.

54' Angolo inguardabile della Fiorentina.

50' Scaramelli prova dai 35 metri, un passaggio a Chiorra.

48' Dutu lancia Spalluto che viene anticipato dal portiere.

46' Da angolo, mischia in area del San Donato Tavarnelle, Gelli non trova il tempo per il tiro.

Fine Primo Tempo

45' Azione travolgente di Nannelli che lascia a Beloko, entra in area ma scarica il pallone addosso al portiere Fenderico.

42' Spalluto, imbeccato da Corigliano, sinistro lento e a lato.

41' Ancora il San Donato Tavarnelle in avanti, sinistro di Montini, vicino al palo sinistro della porta di Brancolini.

39' Primo tiro della Fiorentina verso la porta gialloblu, e' di Spalluto, alto.

38' Cross di D'Angelo, la girata di Scaramelli risulta alta.

35' Buona azione di Simonti da sinistra, il tiro di  Servillo viene rimpallato.

34' Meucci crea scompiglio nel centrocampo viola, poi Scaramelli non controlla sul limite.

29' Episodio dubbio in area del San Donato Tavarnelle, Nannelli atterrato, parrebbe rigore, l'arbitro lascia correre.

27' Buona azione di Nannelli, Longo sbaglia il passaggio in area.

25' Ammonito Servillo, fallo da dietro.

24' Antzoulas perde un pallone in uscita, Meucci si inserisce, ma calcia male, fuori.

23' Viola che battono un corner da destra, libera la difesa del San Donato Tavarnelle.

21' Gol San Donato Tavarnelle, dal calcio d'angolo la palla spiove in area, tocco in mischia di un difensore viola ed autogol, inutile il tuffo di Brancolini.

20' Indecisioni in area viola, la difesa si rifugia in angolo con Simonti.

18' Angolo da destra per i gialloblu, Longo manca il pallone, Brenna, solo, mette alto.

17' Ancora una punizione da destra di Favilli, la " bucano" in molti, poi libera la difesa viola.

15' Buona punizione del Tavarnelle di Favilli, nessuno pronto a raccogliere.

14' Gioco a centrocampo, il caldo, veramente torrido non aiuta i ventidue in campo.

6' Beloko si fa subito "sentire", richiamato dall'arbitro.

Primo Tempo

5 Agosto 2018

La Fiorentina vince col Mainz 5-4 e vince l’Opel Cup con un “bel lato B” !!

Mainz, Opel CUP
Mainz- Fiorentina 0-0  ( 4-5 dopo calci di rigore)

Lafont para, Benassi chiude la serie dei calci di rigori.

Gol viola dal dischetto: Veretout, Eysseric, Diks, Vlahovic, Benassi; Lafont para il 2° rigore tedesco sull' 1-1..

Calcio internazionale: 2° successo viola

LA FIORENTINA DOPO IL TORNEO DI DUISBURG VINCE ANCHE L'OPEL CUP

2 successi di fila..i primi dell'era Della Valle


La Fiorentina vincente anche a  Mainz

Mainz-  1+1 fa sempre 2...; la Fiorentina di Stefano Pioli dopo aver vinto ai rigori il Torneo di Duisburg vince anche il triangolare dell'Opel Cup a Mainz in una maniera strana, ma allo stesso tempo vincente.

3 gare da 45 minuti, una vittoria a testa ai calci di rigore per Fiorentina, Athletic Bilbao e Mainz e una situazione  di "strana fortuita" parità assoluta che non poteva garantire un vincitore.

Così, regolamento alla mano, il trofeo è andato alla Fiorentina che nel corso delle due partite giocate ha tirato di più in porta rispetto alle altre due squadre.

2° Trofeo in bacheca per la Fiorentina non grazie ai gol ma grazie ai "tentativi" di realizzazione. Ma va bene così. E' il 2° Trofeo vinto nell'era Della Valle, trattasi si di 2 Tornei amichevoli, ma vincerli entrambi da felicità soddisfazione contentezza.

Sabato la Fiorentina di Pioli scenderà in campo per l'ultima amichevole di questa lunga e strana estate, con lo Schalke 04 dopo di che sarà campionato con la trasferta a Genova contro la Sampdoria.

FIORENTINA:

Lafont; Diks, Milenkovic, Hugo, Hancko; Benassi, Norgaard, Gerson; Sottil, Vlahovic, Eysseric.

5 Agosto 2018

1° sconfitta viola durante la tournée in Olanda e Germania

Mainz,  Opel CUP, la Fiorentina cede ai calci di rigore.
Fiorentina- Athletic Bilbao 0-0 ( 3-5 dopo calci di rigore)

FORMAZIONI

Fiorentina: Dragowski, Diks, Milenkovic, Hugo, Hancko, Benassi, Norgaard, Gerson, Graiciar, Sottil, Eysseric.

A disp.: Lafont, Biraghi, Ceccherini, Saponara, Simeone, Vlahovic, Dabo, Venuti, Veretout, Montiel, Pezzella, Ghidotti, Hristov, Chiesa.

Athletic Bilbao:

Iago Herrerín, Yeray, San José, Beñat, Iturraspe, Córdoba, Mikel Rico, Sabin Merino, Balenziaga, Capa, Guruzeta.

A disp.: Núñez, Williams, I.Lekue, Raúl García, Remiro, Ganea, Sancet.

Rigori viola: tutto bene sin sul 3-3: Eysseric, Gerson, Sottil, poi l'errore di Graiciar


5 Agosto 2018

Calcio: "Doppietta clamorosa in casa viola: dopo Mirallas..
FIORENTINA, DOMANI L'UFFICIALITÀ PER L'INCREDIBILE ARRIVO IN VIOLA DI MARKO  PJACA.

Adesso si aspetta la "corsa agli abbonamenti attualmente a quota 14.000..!!


di Stefano Ballerini

Marina di Campo 5 Agosto 2018- Faccio "pubblica ammenda" ; personalmente andavo sostenendo per diversi motivi ( non fosse solo il problema dell'ingaggio di Pjaca all'interno dello spogliatoio viola) che Pjaca non sarebbe mai arrivato in casacca viola; invece il MIO AMICONE PANTALEO CORVINO alla fin fine l'ha avuta vinta Ed io rifacendogli ovvi complimenti, rifaccio pubblica ammenda: Io !!!

Firenze- Incredibile, stupefacente, straordinario !!! E' tutto fatto per l'arrivo a casa Fiorentina di Marko Pjaca; le storie del mercato talvolta regalano certe "sorpresone"...; l'ufficialità  per ratificare l'arrivo del croato in maglia viola è attesa nella giornata di domani mentre le visite mediche saranno effettuate martedì. La Fiorentina ha raggiunto l'accordo con la Juventus per ingaggiare l'attaccante croato Pjaca: due milioni di euro per il prestito oneroso ( come andavamo dicendo da Moena..) da versare subito alla Juventus, altri 20 nell'estate 2019 se il club viola vorrà esercitare il diritto di riscatto.la Juventus potrà effettuare la "recompra" per una cifra da stabilire tra i 24-25-26-27 milioni; come detto "già una possibile  futuribile mini plus valenzaa favore dei viola". Un doppio successo per l'incredibile super DS viola Pantaleo Corvino .

E da adesso si aspetta la corsa agli abbonamenti che attualmente sono a circa 14.000.

4 Agosto 2018

1° partita amichevole per la Fiorentina Primavera di Emiliano Bigica
FIORENTINA - SCANDICCI. 1-0
San Piero a Sieve, Stadio Alessia Ballini, 4 agosto 2018


Inseriti insieme ai 2001 i nuovi Antzoulas, Gillekens ed Hanualik.
Atteso, dopo la tournée viola in Olanda e Germanis anche Montiel ed il suo favoloso sinistro.

Giornata calda ma ventilata. Spettatori 200 circa.
Scandicci squadra militante in serie D.


FORMAZIONI

FIORENTINA

Chiorra, Ferrarini, Simonti, Antzoulas, Gorgos, Gillekens, Hanualjak, Beloko, Longo, Meli, Koffi.

A disposizione: Brancolini, Dutu, Siniega, Ponsi, Gelli, Lakti, Bigica, Toure, Pierossi, Fiorini, Servillo, Nannelli, Corigliano, Spalluto.

Allenatore: Emiliano Bigica


SCANDICCI

Timperanza, Camilli, Cauterucci, Martini, Pezzati, Alderotti, Saccardi, Poli, Pecchioli, Gianotti, Bragadin

A disposizione: Nigro, Gelli, Iaquinardi, Sinisgallo, Pietrobattista, Vangi, Intreccialagli, Gianchecchi, Marangon.

Allenatore: Claudio Davitti


Arbitro: Matteo Bertelli

Assistenti: Mattia Capanni, Tommaso Cardini


********

Buon galoppo per i viola contro lo Scandicci.

Bigica mette in campo tutti e 26 i giocatori a sua disposizione. Importante in questa fase fare esperimenti e conoscersi.


Risultato finale FIORENTINA-SCANDICCI 1-0

85' Toure velleitario, altissimo.

75' Pezzati, con lo Scandicci in dieci, ci prova dai 30 metri, pallone a lato di Brancolini.

74' Espulso Martini dello Scandicci per proteste.

68' Escono Gelli, Pierozzi e Corigliano, entrano Matteo Bigica, Siniega e Servillo

64' Corigliano dai 20 metri, respinge Nigro.

63' Bel cross di Sinisgallo da destra, brividi per la difesa viola.

62' Buona iniziativa di Pierozzi da sinistra, palla alta, esce Nigro e blocca.

59' Scandicci in avanti, Saccardi, Poli, spreca poi Bragadin.

50' Punizione di Toure, smorza la barriera sui piedi di Dutu che batte l'estremo scandiccese. 1-0

48' Fiorentina in attacco, gran palla di Corigliano per Toure che non aggancia.

46' Saccardi si libera di Ponsi e calcia non lontano dlla porta di Brancolini.

La squadra viola del secondo tempo vede in campo: Brancolini, Pierozzi, Ponsi, Dutu, Gelli, Fiorini, Corigliano, Lakti, Spalluto, Toure, Nannelli.

Secondo tempo


FIORENTINA -SCANDICCI 0-0

Fine primo tempo

45' ancora Meli da sinistra, l'esito è lo stesso.

44' Meli avanza in bello stile, il suo tiro dai 20 metri passa lento alla destra del portiere dello Scandicci.

40' Longo, Koffi, ma la Fiorentina non riesce a finalizzare.

32' in un minuto botta e risposta, lo Scandicci con Bragadin, para a terra Chiorra, risponde Longo che in contropiede pressato a tu per tu con Timperanza non riesce a concludere.

27' Viola vicini al gol, un pallone che rimbalza alto in area azzurra, arriva Hanuljak che di testa colpisce la traversa.

24' Longo su punizione, alto.

20' si fa vedere lo Scandicci. Camilli tira senza pretese, para a terra Chiorra.

10' La Fiorentina ci prova da sinistra con Koffi, esterno fisico proveniente dal Monaco.

1' Martini dalla distanza "ciabatta" a lato

Inizia la partita


4 Agosto 2018

Primo pareggio viola e primo gol preso nei 90 minuti

Amichevole: primo gol viola subito nei 90 minuti nella tournee in Olanda
Fortuna Dusseldorf- Fiorentina 1-1

24' Montiel, 42' Ducksch

Domani traingolare a Mainz col Mainz e Athletic Bibao

Buon test per la Fiorentina contro i tedeschi del Fortuna Dusseldorf: il risultato finale è stato di 1-1. Le reti nel primo tempo: vantaggio viola del giovane Cristobal Montiel su assist di Chiesa, pareggio di Ducksch al 42'. “È stato un ottimo allenamento – ha detto Pioli - anche per le difficoltà che abbiamo avuto. Serve mettere minuti nelle gambe, il risultato non conta. Ho visto buone cose anche oggi”.

Partita con vari ribaltamenti di fronte, tedeschi pericolosi davanti ad un centrocampo viola spesso in affanno.

Da rivedere Venuti e Ceccherini, in avanti ottimo il solito Chiesa ed il sinistro "magico" di Montiel.

Nervoso, e non è la prima volta, Veretout.


FORMAZIONI

Fortuna Dusseldorf

Wolf, Ayhan, Morales, Raman, Ducksch, Lukebakio, Stoger, Gjobelmann, Sobottka, Bormuth, Zimmer.

A disp.: Rensing, Hoffmann, Lovren, Zimmermann, Contento, Duman, Hennings, Lucoqui.

All.: Funkel.

Fiorentina

Lafont, Venuti, Ceccherini, Pezzella, Biraghi, Dabo, Veretout, Saponara, Montiel, Simeone, Chiesa.

A disp.: Dragowski, Diks, Milenkovic, Hugo, Eysseric, Vlahovic, Hancko, Gerson, Sottil, Ghidotti, Hristov, Benassi, Norgaard, Graiciar.

All.: Pioli.


4 Agosto 2018

Calcio giovanile: le date della prossima 71° “Coppa Carnevale Viareggio Cup”

La 71ª edizione della Viareggio Cup, organizzata dal Centro Giovani Calciatori, si svolgerà dall'11 al 27 marzo 2019. La formula della manifestazione - che nel 2018 è stata vinta dall'Inter superando la Fiorentina per 2-1 in finale - rimane invariata con la presenza di 40 formazioni. Potranno prendere parte al Torneo i giocatori nati dopo il 1 gennaio 2000; saranno ammessi tre fuori-quota del 1999. Non è da escludere che la Viareggio Cup possa avere...una sorellina: il Cgc Viareggio sta pensando anche ad una competizione riservata al calcio femminile visto il gran numero di richieste di partecipazione provenienti soprattutto dagli Stati Uniti.

La Fiorentina che non lo vince da "tempo davvero immemore, dal 1992, tornata in finale quest'anno battuta 2-1 dall'Inter ci riproverà sicuramente un altra volta

4 Agosto 2018

DOPPIO “COLPONE VIOLA” PJACA+MIRALLAS: “SUPER” CORVINO !!!

Tutto fatto per Pjaca e tutto fatto anche per Kevin Mirallas che arriva alla Fiorentina con la formula del prestito oneroso (1 milione di euro) e un diritto di riscatto fissato a 7.

Due giocatori in più, come previsto, per l'attacco di Pioli che adesso può contare sul tridente al completo più un'ottima riserva (probabilmente Pjaca sarà il titolare e Mirallas la prima alternativa sia del croato che di Chiesa).

Non c'è che da fare i complimenti a Corvino che tirando fuori il nome di Mirallas nei giorni scorsi ha spinto la Juventus al di là del muro che i bianconeri avevano costruito su Pjaca e la loro chiesta di obbligo di riscatto. Vedremo poi come il croato reagirà sul campo ma intanto complimenti a Corvino che ha puntato il giocatore che voleva ed è riuscito a portarlo a Firenze nonostante una trattativa fiume.

I due arriveranno a Firenze nei prossimi giorni ma difficilmente saranno in campo contro la Sampdoria visto che per quel giorno avranno pochi allenamenti sulle gambe e non saranno ancora perfettamente calati negli schemi di Pioli.

4 Agosto 2018

Calcio mercato viola con "sorpresona"...!!!!

MARKO PJACA VESTIRA' DAVVERO LA MAGLIA VIOLA......!!!!!

Stefano Pioli accontentato dalla grande "prestazione" di Pantaleo Corvino


Firenze / Torino- INCREDIBILE MA VERO !!!! Parrebbe davvero tutto fatto per il "trasfrimento /affare boom del mercato viola 2018: Marko Pjaca  ha vinto ...voleva essere  giocatore viola e sarà un nuovo giocatore della Fiorentina. Il talento croato l' ha avuta vinta nell'aver scelto di vestire la Viola con la società gigliata che ha "finalmente" trovato l'accordo con la Juventus per il prestito oneroso ( come avevamo anticipato durante il ritiro di Moena in tante delle trasmissioni " A Moena con i Viola) di 2 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 23 milioni. I bianconeri però hanno inserito nell'accordo una clausola di controriscatto fissata a 26/27 milioni. Dunque un ipotesi di mini plus valenza anticipata  Per Pjaca - dopo il no a Samp e Genoa - contratto di cinque anni.

Dopo l’operazione Mirallas avviata con l’Everton e in via di definizione, il club della famiglia Della Valle ha chiuso anche per Pjaca con la Juventus in questie ultimissime ore . La formula di base sarà un prestito con diritto di riscatto (2 milioni di euro per il prestito, 23 per il riscatto) e controriscatto in favore dei bianconeri a 26/27 milioni; decisiva la volontà del croato che ha spinto per la Fiorentina rifiutando Sampdoria e Leicester oltre al Genoa. E adesso, Pjaca diventerá presto un nuovo rinforzo per Stefano Pioli; per lui contratto di cinque anni, la Juventus ha dato il via libera dopo il contatto diretto tra Cognigni e Marotta.

3 Agosto 2018

Calcio mercato "con conferma"...
MARIO GIUSFREDI L'AGENTE DI BIRAGHI: "CRISTIANO RESTERA' ALLA FIORENTINA".

Possibile ancora la conferma anche di Laurinì...( forse ..)


FIRENZE,ITALIA 11 MARZO 2018 - CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO SERIE A 2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS BENEVENTO - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA CRISTIANO BIRAGHI IN AZIONE DURANTE LA PARTITA.

Firenze- Nel corso di A Tutto Mercato su RMC Sport Network, Mario Giuffredi, agente tra gli altri di Vincent Laurini e Cristiano Biraghi, ha parlato del futuro dei due laterali viola: "Credo che resteranno alla Fiorentina. Laurini ha avuto una trattativa con il Leganes che potrebbe riaprirsi. Su Biraghi invece c'era il Milan, poteva partire Rodriguez, ma anche lui potrebbe restare a Firenze dove stiamo iniziando a parlare del rinnovo del contratto. Se poi da qui a fine mercato dovesse arrivare qualcosa di importante, lo valuteremmo"

3 Agosto 2018

Fiorentina, finalmente risolto il caso Pjaca ???

In chiusura anche Mirallas...
Firenze- La Fiorentina batte due colpi, si chiude la lunga trattativa con la Juventus per il prestito oneroso con diritto di riscatto la cifra é,  pare, di 20 milioni e controriscatto di Marko Pjaca e con la stessa formula ma senza recompra chiude per Kevin Mirallas dell'Everton.
In poche ore si risolve dunque, il problema dell'esterno alto, anzi il titolare ed una riserva che puo' ricoprire piu' ruoli nel 4-3-3 di Stefano Pioli.

3 Agosto 2018

Calcio mercato con possibile colpo in attacco
FIORENTINA: MIRALLAS A UN PASSO: FIORENTINA ED EVERTON "PRATICAMENTE DACCORDO"...


di Stefano Ballerini

Firenze- Parrebbe essere fatta....Kevin Mirallas sembrerebbe   sempre più vicino alla Fiorentina. Dopo i passi decisivi nella giornata di ieri, la trattativa pare indirizzata a potersi  chiudersi a breve. Gli accordi tra Fiorentina ed Everton  direbbero di un  trasferimento a Firenze  sulla base di un prestito a 500mila euro con diritto di riscatto fissato a 7 milioni.

Dopo tutte le "bufale..per non dire bugie" diciamo:" Se son rose fioriranno"...


3 Agosto 2018

Convocazioni giovanili azzurre “tinte” di viola

NAZIONALE UNDER 17: CONVOCATI DUE VIOLA

Viola Channel comunica che

In vista del raduno a Coverciano della Nazionale Under 17 (20-25 agosto) si comunica che l'Allenatore Federale Sig. Carmine Nunziata ha convocato i seguenti calciatori della Fiorentina:

Dalle Mura e Guedegbe

3 Agosto 2018

Cambiamento d’orario viola

FIORENTINA-FORTUNA DUSSELDORF ANTICIPATA ALLE 14:30

Come annunciato da Viola Channel,

ACF Fiorentina informa che la partita amichevole di sabato 4 agosto, che si disputerà al Finger Broich Stadium di Dusseldorf, contro la squadra di casa del Fortuna, è stata anticipata alle 14


3 Agosto 2018

Pur mancando ancora 2 pezzi (perlomeno) Pioli avrebbe già trovato la “quadratura” del centrocampo

Mancano ancora un paio di settimane all'inizio del campionato ma Pioli ha già trovato il suo centrocampo titolare per le prime due giornate (ovvero quelle senza lo squalificato Veretout).

Li ha già testati in questo pre campionato e il tridente davanti alla difesa sarà composto da Benassi (unica novità rispetto all'anno scorso) e i due nuovi arrivati Norgaard e Gerson.

Saranno loro tre i titolari della Fiorentina per le prime due gare di campionato con Pioli che si affiderà dunque ai nuovi acquisti del mercato estivo.


3 Agosto 2018

Si lavora incessantemente per portare Mirallas a Firenze…

L'Everton vuole la bellezza di 10 milioni di euro per liberare definitivamente Mirallas, cifra che la Fiorentina non può mettere sul piatto e così Corvino sta provando a strappare il belga in prestito con diritto di riscatto, operazione non impossibile visto che Mirallas è fuori rosa.

La trattativa per il belga, fanno sapere dalla Fiorentina, è molto ben avviata ma manca ancora la fumata bianca. Mirallas comunque non esclude Pjaca, anzi, l'arrivo del Belga in prestito con diritto di riscatto potrebbe convincere la Fiorentina a portare a casa Pjaca in prestito secco dalla Juve.


3 Agosto 2018

Calcio mercato "..guardando e pregando verso l'Ovest di Paperino"...
PANTALEO CORVINO ADESSO SPERA NEL SIVIGLIA CHE VORREBBE ANTE REBIC...

In ballo il 50% della vendita dall'Eintracht alla futura squadra dell'asso croato..."ripudiato" dalla Fiorentina...!!!!

Firenze- A Firenze c' è qualcuno che giurerebbe di aver visto nel "piazzalino della Sede viola allo Stadio "Pantaleo Corvino inginocchiato a pregare rivolto "ad Ovest di Paperino" col telefonino all'orecchio, nella speranza di ricevere al più presto una telefonata da Francoforte, che gli comunichi la cessione del suo ex giocatore Ante Rebic "ripudiato qualche anno fa dai viola" ad un nuovo Club per incassare la sua quota del 50%. Autore di una straordinaria Coppa del Mondo con la Croazia, Ante Rebic è  diventato in un mese uno dei prospetti più interessanti del calciomercato e secondo la spagnola 'Onda Cero'adesso potrebbe essere  il Siviglia è la squadra che potrebbe acquistarlo. Un accordo con l'Eintracht di Francoforte, titolare del cartellino, "è molto vicino" e il valore dell'operazione sarebbe nell'ordine dei 21 milioni di euro. Interessata alla transazione è anche la Fiorentina, ex club del giocatore croato che vi ha giocato nella stagione 2015-2016, che, sulle base dell'accordo stipulato con il club tedesco al momento della cessione, può contare sul 50% della futura rivendita: se questa fosse la cifra..circa 10.5 milioni di euro !!!

2 Agosto 2018

I “Gioielli Viola” piacciono a tutti..ma i Della Valle non ci sentono…

Chiesa piace a mezza Europa mentre l'altra mezza non se lo può permettere, Milenkovic ha avuto offerte concrete da almeno due club di valore assoluto sempre a livello internazionale, per non parlare di Veretout e Simeone, altri due che la Fiorentina potrebbe vendere a peso d'oro, ma non stavolta.

Infatti, strano ma vero, quest'anno il diktat dei Della Valle è molto chiaro: i big restano a prescindere dall'offerta. E così ecco che tutte le milionarie offerte che sono arrivate sono state rispedito al mittente, per l'anno prossimo c'è ancora tempo.

2 Agosto 2018

La Fiorentina e Simeone per un rinnovo.


Appuntamento a Milano nelle prossime ore tra l'agente di Giovanni Simeone, Leo Rodriguez, arrivato ieri nel capoluogo lombardo e la società viola.

Il contratto dell'attaccante viola in scadenza nel 2022 si aggira sul milione di euro a stagione.

E come scritto in un nostro articolo, è di queste ore l' interessamento dell' Atletico Madrid.

2 Agosto 2018

Calcio mercato viola: ecco saltar fuori un nuovo nome..Kevin Mirallas


Firenze- Per "diradare l'interesse" attorno al nome di Mark Pjaca, la Fiorentina che cerca alacremente sempre un esterno d'attacco fa saltar fuori il nome nuovo che risponde a quello di   Kevin Mirallas, ala destra classe 1987 di proprietà dell'Everton. Trattativa che "tutta d'un canto" parrebbe essere già arrivata in una fase molto avanzata con i viola, che sono molto vicini al giocatore sulla base di un prestito con diritto di riscatto. Nel caso in cui l'opzione venisse esercitata, si tratterebbe di un'operazione complessiva da 2,7 milioni. Tuttavia le due società stanno trattando sulla formula, non si esclude nemmeno l'arrivo a titolo definitivo.


2 Agosto 2018

L' Atletico Madrid a caccia dei gioielli viola…la Fiorentina non risponde..!!

Di Paolo Caselli

L' Atletico Madrid ha presentato nel giro di poche ore una doppia offerta alla Fiorentina.

La prima, quasi un affare di famiglia, ha visto il " Cholo", Diego Simeone, allenatore dei " colchoneros" chiamare il " Cholito", suo figlio Giovanni, centravanti di belle speranze reduce da un buon campionato, condito dalla strepitosa tripletta al Napoli.

Si parla di 40 milioni offerti alla Fiorentina, ma la proprietà dei Della Valle ha risposto, no!.

È delle ultime ore un' ulteriore offerta proposta dall' Atletico per Jordan Veretout, il venticinquenne centrocampista francese, vera e propria sorpresa del centrocampo viola, tanto che si è addirittura scomodato un paragone con Nainggolan, poderoso centrocampista neoacquisto dell' Inter.

35 milioni l'offerta giunta da Madrid, ma anche questa volta è stato un deciso no, d'altra parte nella chiacchierata alla staccionata di Moena, il Presidente Onorario dei viola, Andrea Della Valle ha ribadito come la società viola non sia intenzionata a cedere, per quest'anno, i suoi pezzi migliori.

Ma non basta, ancora l' Atletico ha sondato il terreno con la Fiorentina per il difensore Nikola Milenkovic, sulla strada tracciata anni fa dall' affare Savic, niente da fare, gli uomini mercato viola, anche questa volta, hanno respinto l'offerta al mittente.



2 Agosto 2018

Calcio mercato viola sempre più a livello di "telenovela lunga tediosa, stressante"

PJACA...PJACA...PJACA...NON SE NE POTREBBE DAVVERO PIU' !!!!


Marko Pjaca vorrebbe venire a Firenze, ma.....

Firenze/Torino- E' passato un altra giornata, si "rimane sempre in stallo"..Proseguono infatti i  contatti tra Juventus e Fiorentina per dirimere "l'affair Marko Pjaca". Tutto potrebbe essere  ancora possibile, anche se i viola non sono intenzionati a cambiare la linea iniziale del prestito con diritto di riscatto, potendo contare sulla volontà assoluta del calciatore di venire a Firenze. Il croato ha rifiutato Milan e Sampdoria ( sarebbe un buon segnale..) . Se la Fiorentina accettasse di pagare un prestito oneroso fra i 2-3 milioni, con diritto di riscatto,come andiamo dicendo da tutto il ritiro di Moena,  l’affare potrebbe entrare in dirittura d’arrivo. A condizione di escludere Sturaro, che come abbiamo ribadito, non interessa alla Fiorentina .

1° Agosto 2018


Amichevole Heracles Almelo- Fiorentina 0-2

18' Eysseric, 43' Chiesa.

Formazioni

HERACLES:

Blaswich, Propper, Van Hintum, Dalmau, Van Nieff, Droste, Osman, Kuwas, Peterson, Rossmann, Niemeijer.

FIORENTINA:

Lafont, Diks, Hugo, Pezzella, Biraghi,Norgaard, Gerson, Eysseric, Simeone Benassi, Chiesa.

Fiorentina 2 °Tempo

Dragowski, Venuti, Hristov, Ceccherini, Hancko, Saponara, Veretout, Montiel, Vlahovic, Sottil, Graiciar.


1° Agosto 2018

Christian Norgaard catapultato a Moena, via Firenze in 24 ore.

In un intervista ripresa dal sito danese 3point.dk il neo acquisto viola Christian Norgaard ha dichiarato che  il sistema di gioco della Fiorentina è  simile a quello della sua ex squadra ,  il Brondby,  il suo modo di giocare è  quello di un centrocampista davanti alla difesa,  mi sto trovando bene, anche se sono consapevole del fatto che sarà necessario trascorrere un periodo di adattamento”.

“Non si può mai avere la garanzia di essere un titolare fisso in un club come la Fiorentina, ma non mi sono mai sentito così forte come in questo momento e ho molta fiducia.

Dopo due anni con buone prestazioni, penso che questa sia un’occasione da sfruttare."

Sono volato a Firenze venerdì 20 luglio per fare le visite mediche e subito dopo   ho potuto prendere solo una borsa con un paio di scarpe.

Poi sono stato condotto direttamente nelle montagne del Nord-Italia."

I Primi giorni?

"All’inizio era un po’ frastornato ed insicuro, ma adesso comincio a sentire che è stata la scelta giusta quella della Fiorentina.

Mi sento  adatto al modo di giocare della squadra, è stato uno dei motivi per cui l’ho scelta. Giochiamo senza trequartista, ma con un regista e due mezzali, un centrocampo a tre: sono abituato a giocare in verticale, ma da regista sto imparando a giocare più orizzontalmente“.


1° Agosto 2018

RACCONTI A “RITROSO” VIOLA

Di Francesco Nidiaci


Primo Agosto 2002: morte e rinascita di una squadra gloriosa. A sedici anni esatti di distanza, il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ricorda la rinascita della Fiorentina dopo il fallimento della società guidata da Vittorio Cecchi Gori: Esattamente in questo giorno di sedici anni fa, la nuova Fiorentina nasceva con la firma del sottoscritto, assieme a quella dell'allora Sindaco di Firenze, Leonardo Domenici. Allo stesso tempo, la morte della vecchia Fiorentina veniva sancita dal Consiglio federale, che si riuniva a Roma, nella sede della Federazione italiana giuoco calcio”.


Quel giorno, Eugenio Giani all'epoca assessore allo sport del Comune di Firenze, si recò in Federcalcio, “per evitare che la Fiorentina, radiata, ripartisse dalla terza categoria, tra i dilettanti. Andai a perorare la causa di una città, portai un messaggio di speranza. Il presidente Franco Carraro aveva riconosciuto al Comune la possibilità di intervenire in Figc: parlai di quanto Firenze aveva dato in termini di passione calcistica, con la squadra capace di vincere due scudetti, e del suo contributo alla storia del calcio, con la sede del ritiro della nazionale nel centro tecnico di Coverciano, con la sede del calcio semiprofessionistico, che ancora ospitiamo. Chiesi una deroga alla radiazione – racconta ancora Giani –, attraverso la costituzione di una nuova società che potesse ripartire almeno dalla C2, appellandomi all’articolo 52 del Codice sportivo per il calcio. Ricordo che i vari rappresentanti delle squadre, il presidente Franco Sensi per la Roma, Antonio Giraudo per la Juventus, Adriano Galliani per il Milan, dissero che avevo ragione, e consentiamo alla Fiorentina di ripartire dalla C2, con una nuova società  costituita da noi. E questo avvenne: la sera, con il sindaco, costituimmo a nostro nome la nuova società "Fiorentina 1926 Florentia srl"e nei giorni successivi animammo l’interesse imprenditoriale, che arrivò dalla famiglia Della Valle, che il 10 agosto capitalizzò la nuova società a sette milioni di euro, partendo dai nostri ventimila euro. La Fiorentina ripartì, per il primo anno, con il nome di Florentia Viola, prima di riacquistare i titoli sportivi dal curatore fallimentare”.

Una ricostruzione appassionata, piena di dettagli, di un passaggio che resta nella storia della squadra viola e porta il presidente del Consiglio regionale “a dire, anche oggi, ‘ora e sempre Fiorentina’. Nessuna squadra si identifica così tanto con la propria città, nessuna città si identifica così tanto con il proprio club”.

E ricorda con orgoglio i 17mila abbonati viola nell’anno della C2, “un record che resisterà a lungo”.


1° Agosto 2018

Occhioooooo…L’ Atletico Madrid su Simeone e Veretout: la Fiorentina però ha “alzato il muro”..

L'Atletico Madrid di Pablo Simeone ha guardato spesso in casa Fiorentina in questa sessione di mercato, trovandosi di fronte però sempre alla stessa risposta: no, per chiunque.

In ordine di tempo il Cholo ha fatto offerte per Milenkovic, Simeone e Veretout ma Corvino ha sempre risposto allo stesso modo perché quest'anno la Fiorentina non vuole vendere i suoi giocatori migliori. Dunque offerte milionarie rispedite al mittente, anche se l'anno prossimo il discorso sarà ben diverso.

Intanto toccherà a Pioli sfruttare al meglio questa stagione con i titolarissimi e puntare all'ingresso all'Europa League mancato in questa stagione.

1° Agosto 2018

Cambia la strategia su Eysseric che “andrebbe “ verso la possibile riconferma

Valentin Eysseric rimarrà alla Fiorentina, almeno secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport. Il francese dopo una stagione deludente sembrava in procinto di salutare Firenze ma alla fine potrebbe rimanere come alternativa sia sugli esterni che a centrocampo.

Proprio la duttilità di Eysseric ha spinto la Fiorentina a fare questo tipo di ragionamento e ora il futuro del francese sembra più viola di qualche giorno fa.

Detto questo restano comunque tanti gli esuberi della Fiorentina da piazzare sul mercato: da Cristoforo a Maxi Olivera passando per Saponara. Giocatori che dovrebbero lasciare Firenze prima della fine del mercato.

1° Agosto 2018

Calcio: amichevole viola in terra d’Olanda

ORE 19: HERACLES ALMELO -FIORENTINA

Tegelem- La Fiorentina torna in campo dopo essersi aggiudicata il quadrangolare di Duisburg; sarà infatti una giornata densa di impegni per la Fiorentina formato tournée: i viola, infatti, dopo i primi impegni e la vittoria della Cup Of Traditions nel quadrangolare, fanno oggi tappa in Olanda per un altro giro di amichevoli. Da Tegelen sede del ritiro viola ad Apeldoorn, dove ad attendere la squadra di Pioli ci sarà l’Heracles Almelo (fischio di inizio alle 19.00), formazione di Eredivisie.
Si riparte  dal 4-3-3, con Lafont in porta ( eroe vincente a Duisburg nel farci vincere la 1° coppa dell’era Della Valle parando 3 rigori nelle “roulette” finali dagli 11 metri) Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo e Biraghi nella cerniera difensiva, Benassi, Norgaard e Gerson a centrocampo con Eysseric ancora esterno d’attacco insieme a Chiesa a supporto di Simeone.

Sabato 4 agosto – Fortuna Dusseldorf-Fiorentina [Dusseldorf – GER] ore 15:30

Domenica, 5 Agosto, all’Opel Arena di Mainz (Germania), si terrà l’OPEL CUP.
Al triangolare, con partite da 45 minuti, parteciperanno, oltre al Club viola, anche la squadra locale del Mainz e l’Athletic Club Bilbao.
Il torneo avrà inizio alle 13:00 con il match tra Fiorentina e Athletic Club Bilbao, alle 14:00 scenderanno in campo Mainz e Athletic Club e infine alle 15:00 i gigliati chiuderanno il triangolare affrontando il Bilbao.

Sabato 11 agosto l’ultima amichevole di prestigio con lo Schalke 04 che avrà luogo sabato 11 agosto alle ore 16:00 presso la Veltins Arena di Gelsenkirchen.

1° Agosto 2018

Calcio mercato "stile telenovela" ...

ECCO LA FORMULA GIUSTA PER ARRIVARE A PJACA ?? ALTRA "BUFALA" IN ARRIVO ????

E senza l'inserimento di Sturaro..

Della possibilità di "prestito oneroso" ne avevamo parlato da Moena durante le dirette di "A Moena con i Viola"...NOI..!!!


Pjaca: pista sfumata o invece si rilancia?

Torino/Firenze-Ci risiamo, ogni ora che passa, novità che ti ritrovi....C'eravamo lasciati ieri all'interruzzione brusca pomeridiana dopo che in mattinata l'affare sembrava essersi incanalato bene; bene...dopo che le parti sembravano ormai distanti, Juventus e Fiorentina si sono in serata riavvicinate per quanto riguarda il possibile passaggio di Pjaca dai bianconeri ai viola. Il prestito con obbligo di riscatto non piace alla Fiorentina e il prestito con diritto di riscatto non piace alla Juve. Ma il prestito oneroso come avevamo accennato durante il ritiro di Moena con riscatto già fissato potrebbe essere la giusta soluzione...e senza l'inserimento di Sturaro che non piace alla Fiorentina

1° Agosto 2018

Ecco i primi appuntamenti televisivi per la Fiorentina in Tv

Sono stati comunicati gli orari delle prime tre gare della stagione 2018/19, prima della sosta per la Nazionale.
Per le prime tre giornate verrà osservato un orario estivo: una partita il Sabato alle 18, una sempre il Sabato alle 20.30. La domenica una gara alle 18 e le restanti squadre scenderanno in campo alle 20.30. Dalla terza giornata super anticipo il Venerdì sera alle 20.30

Questi gli orari delle partite disputate dalla Fiorentina e la piattaforma televisiva di riferimento che le trasmetterà in diretta esclusiva:
1° Giornata 19/08/2018: Sampdoria - Fiorentina | ore 20:30 | SKY
2° Giornata 26/08/2018: Fiorentina - Chievo Verona | ore 20:30 | SKY
3° Giornata 02/09/2018: Fiorentina - Udinese | ore 18:00 | DAZN

Ricordiamo che i pacchetti in cui sono stati divisi i diritti per le partite del campionato di Serie A sono tre. I primi due, sono stati acquistati da Sky e comprendono il 70 per cento delle partite.
Il terzo invece è di Dazn (video streaming online di proprietà di Perform Group)  pari al 30 per cento delle partite.
Per poter vedere tutte le partite del Campionato è necessario quindi essere abbonati a entrambe le piattaforme. Le partite saranno spalmate su tre giorni, in otto finestre orarie.

Il nostro sito Firenzeviolasupersportlive.com offrirà come di consueto la diretta testuale di ciascuna partita disputata dalla Fiorentina, in casa e in trasferta.



31 Luglio 2018

Sotto un sole torrido, la Primavera di Bigica prepara la stagione.

Di Paolo Caselli


Caldo, umido, un'afa da luglio toscano in quel di San Piero a Sieve, sede del ritiro della Fiorentina Primavera.

Dopo le sconfitte nelle finali del " Viareggio" e della fase finale del campionato la compagine viola, alla cui guida è stato riconfermato un disponibile, gentilissimo ed educato Emiliano Bigica, riprende la preparazione.

Ormai saliti di categoria Gori, Sottil, Ranieri, Cerofolini, i nuovi arrivati e le vecchie conoscenze Brancolini e Meli, si sono ritrovati, oggi 31 Luglio  per il primo allenamento, iniziato con corse e disposizioni tattiche seguite passo passo da Bigica e dal suo "secondo " Riola, da notare la presenza in squadra anche del figlio del mister viola, Niccolò Bigica.



31 Luglio 2018

Calcio viola in terra d'Olanda....

SI FERMA CYRIL THEREAU: LESIONE 1° GRADO AL BICIPITE FEMORALE DESTRO...

Ecco il bollettino ufficiale sull’ultimo infortunio rimediato da Thereau nel corso dell’ultima amichevole contro il Fulham in cui è rimasto in campo appena 5′:


2017/2018 - A.C.F. FIORENTINA VS MILAN. - NELLA FOTO: IL GIOCATORE DELL'A.C.F. FIORENTINA CYRIL THEREAU IN AZIONE DURANTE LA PARTITA.


Tegelen- La Fiorentina informa che gli esami effettuali sul calciatore Cyril Therau, a seguito dell’infortunio occorso durante il quadrangolare di domenica scorsa, hanno evidenziato una lesione di primo grado del bicipite femorale destro. Il calciatore ha già iniziato le terapie del caso e sarà sottoposto a nuovi controlli nei prossimi giorni.



31 Luglio 2018

Calcio mercato viola con "retromarcia quasi immediata"..Fiorentina, e Pjaca  si riallontanano.... repentinamente...!!!
La Juve vuole l'obbligo di riscatto per l'attaccante e non il diritto: trattativa congelata anche per il "dit-tak"su Sturaro. Quest'accoppiata non s' ha da fare !!!

Torino-Firenze- Se stamattina avevamo paventato l'aprirsi della "pista giusta" per far giungere l'"affair" Pjaca  poche ore dopo la trattativa, che pareva aben avviata verso il potersi risolvere favorevolmente, si blocca "innestando bruscamente la retromarcia" allontanando  il giocatore/i giocatori dalla Fiorentina.
Questo quanto scrivono diverse Agenzie giornalistiche  che raccontano  come la trattativa tra i due club si sia immediatamente raffreddata dopo la richiesta della Juve di applicare l'obbligo di riscatto e non il diritto. In origine sembrava fatta per l'accordo del prestito del croato più la cessione in via definitiva di Sturaro intorno ai 15 milioni. Ora invece la Juve avrebbe deciso di  monetizzare subito anche per l'attaccante e la pista si è decisamente raffreddata....anzi bloccata per non dire aver innestato la "retromarcia" anche perchè la Società viola da subito era parsa assolutamente NON CONVINTA di doversi far carico anche di Sturaro giocatore e interprete di un ruolo per adesso già coperto internamente allo scacchiere viola ne di dover sottostare al reinserimento della clausola dell'obbligo di riscatto.

Si attendono altri passaggi, altre riflessioni da parte dei soggetti interessati. La Sampdoria intanto parrebbe "fregarsi le mani" perchè interessata anche a questa nuova proposta.


31 Luglio 2018

Cresce l' onda anti Della Valle.

Dopo striscioni sui ponti e nelle piazze di Firenze, dopo il duro comunicato della Curva Fiesole, 1926, lo zoccolo duro degli anti Della Valle, anche sugli scontrini fiscali cresce la protesta contro la proprietà viola, una vera e propria sommossa, certificata anche dai soli 12000 abbonamenti staccati fino a questo momento.

31 Luglio 2018

Calcio”Telenovela” Un ennesimo rinvio della trattava per Marko Pjaca…!!!

Marko Pjaca un nome che ci portiamo dietro da un paio di mesi: un giorno più vicino, un giorno più lontano, ma mai abbastanza vicino ad essere un calciatore viola e mai così lontano da andare altrove.

Un limbo "blocca mercato" che la Fiorentina sta continuando a portare avanti. E' vero, se non arriva Pjaca Corvino porta a casa Sansone ma questa trattativa infinita con la Juventus per Pjaca comincia ad essere estenuante.

Che poi la Juve abbia bisogno dei soldi della Fiorentina francamente sembra inverosimile, ma tant'è a puntare i piedi stavolta sono proprio loro, che pur di non accettare l'offerta di Corvino passano in rassegna tutte le possibilità, anche quelle più stravaganti.

Siamo passati dal chiedere alla Fiorentina l'obbligo di riscatto, poi il prestito secco e infine ok al diritto di riscatto ma nel pacchetto ci finisce pure Sturaro. Quindi in sostanza la Fiorentina i soldi li deve tirare fuori, meno, ma deve spendere per prendere il centrocampista (vecchio pallino di Corvino come Pjaca).

Come andrà a finire? A questo punto non manca tanto alla fine del mercato quindi sapremo a breve se Pjaca arriverà o meno, ma certo è che il mercato della Fiorentina è sempre infinito.

31 Luglio 2018

Calcio : ecco le sedi dei vari ritiri viola del Settore giovanile

Di seguito l'elenco con le date e le sedi dei ritiri delle squadra Nazionali Viola:

PRIMAVERA: dal 31/07 al 13/08 - San Piero a Sieve (la Primavera inizierà con le visite mediche ed i primi test sul campo delle "Caldine" a partire dal 18 luglio)
UNDER 17: dal 01/08 al 13/08 - Barberino di Mugello
UNDER 16: dal 03/08 al 13/08 - Borgo San Lorenzo
UNDER 15: dal 04/08 al 13/08 - Firenze, "Trave"

31 Luglio 2018

Calcio: anche la Primavera in ritiro

SARANNO "PER ADESSO" 3 LE AMICHEVOLI ESTIVE  PER I RAGAZZI DI MISTER BIGICA

Di seguito l'elenco delle gare amichevoli della Primavera durante il ritiro di San Piero a Sieve (31/07-13/08):

04/08 ore 17.30 FIORENTINA-SCANDICCI - "COMUNALE" SAN PIERO A SIEVE
05/08 ore 17.30 FIORENTINA-SAN DONATO TAVARNELLE - "COMUNALE" SAN PIERO A SIEVE
11/08 ore 18.00 FORTIS JUVENTUS-FIORENTINA - "ROMANELLI" BORGO SAN LORENZO

31 Luglio 2018

Sarajevo, la capitale che sancisce la fine delle tregue.

di Francesco Russo

Era il 1918. A Sarajevo Gavrilo Princip, irredentista serbo assassinò Francesco Ferdinando erede al trono d'Austria-Ungheria e la moglie. Allora l’Austria si incazzò e dichiarò guerra alla Serbia e da lì si incazzarono in tanti e fu il patatrac che portò allo scoppio di quella che sui libri di storia è chiamata “prima guerra mondiale”. L’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo è per tutti gli storici il “casus belli”, la causa, l’evento che ha fatto deflagrare una situazione ormai irreversibile. Perché il sentimento di rivincita dei francesi sui tedeschi era forte e a Parigi si volevano riprendere l'Alsazia Lorena, perché l'Italia voleva il completamento dell'unità con il Trentino e il Friuli Venezia Giulia, perché la Serbia puntava a uno stato unico di tutti i popoli di origine slava. Insomma perché in Europa i venti di guerra spiravano tanto forte da rendere inevitabile la fine della "Bell Epoque". Il lettore più attento avrà capito che tutto questo preambolo, forzato e abbastanza noioso, mi è servito per parlare della sentenza del T.A.S. di Losanna, della riammissione del Milan nelle competizioni europee, ma soprattutto del primo turno preliminare di Europa League, giocato dall’Atalanta contro il Sarajevo e non dalla Fiorentina. E quindi della fine di un’altra tregua.
Da Sarajevo 1914 a Sarajevo 2018, la capitale bosniaca è protagonista dell’interruzione di un altro armistizio: quello tra la famiglia Della Valle e il gruppo più importante della Curva Fiesole.
“L’unonoveduesei” poco dopo la sentenza di Losanna ha rotto gli indugi e ha tuonato con un comunicato dai contenuti fortissimi che possono essere riassunti così: la tregua è finita, i Della Valle se ne devono andare, senza se e senza ma. Una campagna acquisti fin qua deludente, i tanti giocatori chiacchierati come in procinto di arrivare a Firenze, che invece si sono accasati con altre squadre e le tante fumose promesse di rilancio da parte della proprietà hanno fatto traboccare il vaso. Così, se quel tragico quattro di marzo aveva di fatto interrotto la protesta nella nome di una nuova unità nel nome del Capitano Davide Astori, adesso la situazione è di nuovo degenerata e se non cambierà qualcosa da qua al 17 agosto, lo strappo tra tifoseria e società diverrà insanabile.
L’ultima iniziativa in ordine di tempo dei supporters viola anti Della Valle, uno striscione al ponte alle Grazie, non fa altro che esacerbare il malumore. La contestazione ad inizio campionato si preannuncia durissima e pur legittima (se fatta con metodi e mezzi civili), rischierà di dividere ulteriormente il tifo tra antidellavalliani oltranzisti e moderati filosocietari.
Tutta questa situazione, fatta di cori contro la famiglia di Casette d’Ete (da parte dei contestatori) e di fischi contro i contestatori (da parte dei filosocietari) avrà come esito quello di danneggiare la squadra, che invece avrebbe bisogno del sostegno di tutto il Franchi. I ragazzi di Pioli nella seconda parte della scorsa stagione, dopo un inizio balbettante, sono arrivati a sfiorare la qualificazione all'Europa League, sfumata solo alla penultima giornata di campionato, dopo la sciagurata sconfitta al Franchi contro il Cagliari. L’impegno e l’attaccamento alla maglia non sono mai mancati, perciò l’aria ostile che si respirerebbe ogni domenica al Campo di Marte finirebbe ogni volta per favorire gli avversari di turno. Ovvio che occorrerebbe maggiore chiarezza da parte della proprietà, sullo stadio, sugli acquisti e sulle reali possibilità della Fiorentina di competere con le grandi potenze del calcio. Ed è pure ovvio che l’insofferenza della piazza, che vede ogni giorno aumentare sempre di più la distanza tra la propria squadra e le top d’Italia e d’Europa, si manifesti nel dissenso più o meno velato nei confronti della dirigenza. La voglia di tornare protagonisti è tanta e si scontra con la cruda realtà di un calcio dove a divertirsi sono solo i top club, i loro tifosi e le tv a pagamento.
Per realtà come la Fiorentina un bilancio sano e il settimo posto sono gli obiettivi di stagione, troppo poco per i tifosi, abituati negli anni passati a giocare gli ottavi di Champions e le semifinali di Europa League. Allora la via più veloce e più semplice è quella di chiedere la a testa dei Della Valle. E poi? Esistono ipotesi per il futuro? Esiste una nuova società all’orizzonte più solida di quella dei Della Valle? Tutte queste domande sono in cerca di una risposta. Per il momento solo tante chiacchiere e tanti sogni di magnati pronti a investire e portare la Fiorentina nell’Olimpo del calcio. Forse, per iniziare al meglio la nuova stagione, occorrerebbe da parte di tutti avere un po’ di buon senso e ritrovare quell’unità che ha spinto la Fiorentina fino all’ottavo posto, dopo quel tragico
quattro di marzo.

31 Luglio 2018

Calcio mercato viola: trovata la "quadra" per Pjaca…???? Forse…

PAGHI UNO PORTI A CASA DUE: PER PJACA LA FIORENTINA DEVE PRENDERE ANCHE STURARO...


Pjaca: per averlo a Firenze si deve prendere anche....


Torino/Firenze- Forse ci siamo..forse...Tra juventus e Fiorentina parrebbe essere stato trovato un "escamotage" per chiudere la "telenovela" Marko Pjaca. Dopo giorni di chiusure, l’operazione Pjaca alla Fiorentina potrebbe davvero sbloccarsi. La Juventus infatti ha aperto al prestito con diritto di riscatto messo sul tavolo dalla società dei Della Valle, formula che inizialmente non convinceva i dirigenti bianconeri. Qualcosa però pare essersi mosso, dal momento che il club campione d’Italia ha sì deciso di trattare su queste basi con i viola, inserendo però nell’operazione la cessione definitiva di Sturaro. Una condizione, quella imposta dalla Juventus, che la Fiorentina ha deciso di valutare, dalla quale dipende l’acquisizione di Pjaca. La trattativa prosegue senza sosta tra le parti, i prossimi giorni potrebbero essere quelli decisivi per la definitiva fumata bianca.
Stefano Sturaro è un calciatore italiano, centrocampista della Juventus.

Nascita: 9 marzo 1993 (età 25 anni), Sanremo

Altezza: 1,81 m
Peso: 82 kg
Inizio carriera: 2011

Squadre attuali: Juventus Football Club (Centrocampista), Nazionale di calcio dell'Italia (#14 / Centrocampista)
Statistiche   Juventus Gare giocate 23 gol segnati 0


30 Luglio 2018

FUTURI CAMPIONCINI VIOLA CRESCONO: SOTTIL E MONTIEL…

Montiel e Sottil sono due giovani ma ottimi protagonisti del pre stagione della Fiorentina. I due, in teoria, dovrebbero dividersi tra poco con il primo in forza alla Primavera di Bigica e il secondo a farsi le ossa altrove, ma con molta probabilità non andrà così.

Infatti i due giovani hanno ben impressionato Pioli e soprattutto dal mercato non sembrano arrivare grandi notizie con Corvino che punta un solo esterno d'attacco, lasciando così libero il posto di riserva dei titolari.

Montiel o Sottil sono pronti per ricoprire un ruolo così importante? Prima riserva significa trovare spazio, e non poco, durante la stagione. Pioli testerà i due in questi giorni poi deciderà se e su chi puntare per l'intera stagione.

Intanto va detto che Sottil e Montiel si sono messi in evidenza mostrando ottime doti specie per quanto riguarda la tecnica pura.


30 Luglio 2018

Calcio mercato ..."familiare.."
FIORENTINA: NO ALL'ATLETICO PER  IL "CHOLITO" SIMEONE

Babbo Diego vorrebbe riportarlo a casa a Madrid.


Madrid/Firenze- Attenzione...attenzione... " il "Cholo" padre Diego Simeone chiama il "Cholito" figlio Giovanni Simeone". Secondo quanto riporta Sport, l'Atletico Madrid proverebbe ad iniziare a far  sul serio per cercare di portare a Madrid "sponda" Atletico, l'attaccante della Fiorentina. Tanto che nelle ultime ore avrebbe presentato un'offerta da ben 40 milioni di euro per il cartellino del Cholito, respinta però subito al mittente dai viola. La trattativa si preannuncia dunque assai complicata, anche se i colchoneros non sembrano ancora essersi rassegnati. Diego punta il figlio Giovanni.

Per la Fiorentina l'impegno a resistere ad oltranza ..ma fino a quando ed a che cifra ???? Quien Sabe ??!!


30 Luglio 2018

CALCIO: ANCORA L'AFFARE PJACA SBANDIERATO IN PRIMA PAGINA..... IN ATTESA DI COMUNICAZIONI UFFICIALI .!!!

Ma se alla fine il croato poi non venisse "metteremo al pubblico ludibrio sportivo giornalistico fiorentino" i firmatari ....!!!


Pjaca: si infittisce il mistero...annuncio vicino o ulteriore bluff ???

Firenze- Sono pronto a "fare ammenda".... Se è vero che la la Fiorentina sta piazzando  un grande colpo di mercato importante., ovviamente ne sarei felice.  da stamattina rimbalzerebbe  notizia ( ancora non è ufficiale) che nei prossimi giorni Stefano Pioli potrebbe abbracciare  Marko Pjaca. La Juventus avrebbe  infatti accettato la formula chiesta dalla società viola: il croato arriverà a Firenze in prestito con diritto di riscatto (e non obbligo come avrebbe voluto Beppe Marotta). Sarebbe  una grandissima vittoria, su tutti i fronti, per il nostro DS  Pantaleo Corvino che ha sorpassato la Sampdoria forte della volontà del giocatore di vestire la maglia viola.

Stamattina anche Il Corriere dello Sport-Stadio parrebbe non avere  dubbi: Marko Pjaca sarà un giocatore della Fiorentina in un paio di giorni, giusto il tempo per definire gli ultimi dettagli con la Juventus.

Infatti secondo il quotidiano, la Juventus ha accettato l'offerta di Corvino per un prestito oneroso con diritto di riscatto intorno ai 15 milioni di euro.

Tutto fatto quindi? La cautela fino all'ufficialità è d'obbligo. Sicuramente Pjaca è un obiettivo della Fiorentina e Corvino da tempo può contare sulla ferrea volontà del giocatore che ha scelto Firenze. Ma ancora mancano tutti i dettagli per la fumata bianca. Certo ad oggi Pjaca è quello più vicino alla Fiorentina.

Ma se Pjaca non verrà a Firenze avvertiamo che metteremo chi ha firmato l'articolo al "pubblico ludibrio sportivo fiorentino...serve chiarezza...rispetto per chi compra un giornale laddove dei nomi finali veri raramente se ne trova traccia !!!!

29 Luglio 2018

Calcio mercato viola domenicale dopo il 1° successo in un torneo viola dell'era Della Valle

A DUISBURG LA FIORENTINA COPIA IL GIAPPONE: SPOGLIATOI RIPULITI E MESSAGGIO DI RINGRAZIAMENTO AL DUISBURG IN TEDESCO


I viola festeggiano a Duisburg il 1° successo sia pur in un Torneo amichevole dell'era Della Valle

Dusburg- Dopo la vittoria nel quadrangolare di Duisburg ( 4-2 al Duisburg ed il 9-8 al Fulham sempre ai rigori con "super" Lafont protagonista)  dove la Fiorentina ha voluto copiare il Giappone ripulendo perfettamente lo spogliatoio lasciando un messaggio di ringraziamento per l'ospitalità in tedesco al Duisburg, oggi è tornato d'attualità il mercato. Corvino si è "sguinzagliato" su 3 fronti: Gabbiadini, Sansone e Terrier ma non accantonando la caccia a Berardi rimanendo "vigile" sul giocatore del Sassuolo.

LA FIORENTINA SONDA GABBIADINI

Sondaggio della Fiorentina per Manolo Gabbiadini. Secondo quanto riporta La Nazione, ci sarebbero anche i viola sulle tracce dell'attaccante del Southampton. Il giocatore ha fatto sapere recentemente di voler restare in Premier League, ma gigliati e Bologna sono alla finestra.

FIORENTINA, PISTE SANSONE E TERRIER PER L'ATTACCO

Non solo Nicola Sansone per l'attacco della Fiorentina. I viola, oltre al giocatore del Villarreal, hanno messo gli occhi anche, come spiegato da Il Corriere dello Sport, sul giovane Terrier, classe 1997, del Lione. L'idea è chiedere ai francesi il prestito con diritto di riscatto, si tratta.

29 Luglio 2018


UN NOME PER l’ESTERNO: SANSONE DE PAUL O ANCORA PJACA…???

La Fiorentina sa che deve colmare la lacuna dell'esterno alto di sinistra e per farlo ha individuato ben tre obiettivi: Sansone del Villarreal, Pjaca della Juventus e De Paul dell'Udinese. Tre giocatori simili di ruolo ma non di caratteristiche. Il preferito indiscusso di Corvino è il croato bianconero ma anche gli altri due non si possono ritenere "piani b".

Come accade sempre, specie nella Fiorentina, sarà il mercato a dire chi si vestirà di viola perché a Firenze arriverà il migliore nel rapporto qualità/prezzo. Chi sarà? Ad oggi possiamo dire che Pjaca continua a rimbalzare ogni offerta sperando che la Juve possa aprire alla prestito con la Fiorentina, ma non sarà un'attesa infinita e una delle parti potrebbe presto perdere la pazienza.

Gli altri due hanno già i bagagli pronti per venire a Firenze ma la Fiorentina non ha ancora affondato il colpo anche perché per quanto riguarda De Paul l'Udinese chiede la bellezza di 15 milioni di euro (soldi che Corvino non ha e non vorrebbe comunque spendere per l'argentino), mentre Sansone è il colpo low cost da prendere in ogni momento visto che il Villarreal ad oggi è disposto a farlo partire anche in prestito con diritto di riscatto.


28 Luglio 2018

Le parole di Stefano Pioli dopo la vittoria della "CUP of Tradition"

Stefano Pioli, dopo la vittoria alla  Cup of Tradition, ha parlato ai microfoni di Radio Bruno.

Queste le sue parole:

“Oggi ho visto diverse situazioni normali, alcune positive e altre negative, ma a questo punto della stagione è normale sia così. Si vede che abbiamo aumentato ‘il carico’ del nostro lavoro nelle ultime settimane. Non eravamo molto brillanti. C’è ancora da lavorare moltissimo, ma sono fiducioso. "

Zero gol in 90 minuti?

"Vanno migliorati diversi meccanismi di gioco. Non basta parlare dell’attacco: dobbiamo lavorare sotto tutti i punti di vista”.

Un pensiero su Gerson?

"È molto indietro fisicamente, ha faticato a giocare un tempo. Non si era praticamente mai allenato con la Roma, ma ha fatto vedere delle buone caratteristiche."

Norgaard?

"Arriva da un calcio diverso Mi è sembrato un giocatore intelligente, ha fatto bene con cose semplici”.

Questo è un momento importante per la nostra preparazione. Tutte le partite di livello che faremo ci serviranno per capire dove dobbiamo crescere."

Europa sfumata?

"Il passato ormai non conta più. Dobbiamo concentrarci su di noi e sulla squadra per migliorarci”.



28 Luglio 2018

Fiorentina Fulham 9-8 dcr i Viola vincono la Cup of Traditions

Lafont sugli scudi, sicuro tra i pali, bravo sui calci di rigore.
Fiorentina- Fulham 9- 8 dopo calci di rigore


Sequenza rigori....

Schurrle gol
Biraghi gol
R. Sessegnon gol
Veretout gol
Seri gol
Dabo gol
Kebano gol
Sottil gol
Odoi gol
Montiel gol
Ream gol
Vlahovic gol
De La Torre gol
Diks gol
McDonald gol
Pezzella gol
S. Sessegnon parato da  Lafont!!!
Ceccherini gol, la Cup der Traditionen va  alla Fiorentina

FIORENTINA:

Lafont; Diks, Pezzella, Ceccherini, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Sottil, Simeone, Eysseric.

FULHAM:

Fabri, Christie, Odoi, Ream, R. Sessegnon, McDonald, Johansen, Schürrle, Seri, Kebano, Kamara.

28 Luglio 2018

Cup of Traditions: Fiorentina Duisburg 4-2 : Super” Lafont

SuperLafont regala la finale alla Fiorentina.

45', bene Lafont, centrocampo di sostanza, Dabo manca il gol del 1-0.


Duisburg:

Davari, Bomheuer, Nauber, Wiegel, Iljutcenko, Albutat, Verhoek, Wolze, Gartner, Neumann, Stoppelkamp. A disp: Brendieck, Engin, Schnellhardt, Daschner, Blomeyer, Sukuta-Pasu, Regasel. All.: Ilia Gruev

Fiorentina:

Lafont, Milenkovic, Hugo, Pezzella (C), Hancko, Norgaard, Benassi, Dabo, Chiesa, Eysseric, Simeone. A disp.:  Dragowski, Ghidotti, Diks, Biraghi, Ceccherini, Saponara, Thereau, Vlahovic, Venuti, Veretout, Gerson, Sottil, Hristov, Graiciar. All.:


28 Luglio 2018

Lo striscione sul Ponte alle Grazie contro i Della Valle

”L’unica cosa che questo progetto ha ancora da raccontare è che i Della Valle se ne devono andare”.

E’ lo striscione appeso dai tifosi della Fiorentina sul ponte alle Grazie, a Firenze, nel cuore del centro storico della città. Lo striscione di contestazione ai patron della squadra viola è firmato Curva Fiesole.

28 Luglio 2018

La convocazione viola per la Tournée in Olanda e Germania

Calcio: ecco la lista dei convocati viola per la partenza della "tournee" in Europa

BUON VIAGGIO FIORENTINA: QUESTA E' LA NOSTRA EUROPA LEAGUE !!! ..E SI GUADAGNERA' DI PIU' IN QUESTO "TOUR" CHE IN TUTTA LA COPPA !!!!!

...Alla "facciaccia" del Tas e del Milan .....


Venerdì 27 la Fiorentina è partita per la Germania, dove,  oggi sabato 28 luglio, parteciperà alla “Cup of Traditions”, quadrangolare nel quale si confronterà con la squadra locale del Duisburg, l’Athletic Club e il Fulham.

Dal 29 luglio la squadra inizierà una Tournèe in Olanda e Germania. La squadra avrà il proprio campo base a Tegelen, nei Paesi Bassi, e durante questa trasferta europea i gigliati affronteranno due amichevoli, l’1 Agosto alle 19:00 ad Apeldorn contro l’Heracles Almelo e sabato 4 Agosto, alle 15:30, a Dusseldorf contro il Fortuna Dusseldorf.

Infine, Domenica 5 Agosto, la Fiorentina concluderà la propria trasferta olandese partecipando all’Opel Cup, con inizio alle 13:00, contro la squadra locale del Mainz e i baschi dell’Athletic Club.

ACF Fiorentina informa inoltre che è stato perfezionato l'accordo per la disputa dell' incontro amichevole con lo Schalke 04 che avrà luogo sabato 11 agosto alle ore 16:00 presso la Veltins Arena di Gelsenkirchen

28 Luglio 2018

Calcio mercato viola ..”che caos..nomi buttati, nomi fantomatici, per adesso nessuna novità tranne per un greco per la Primavera..!!!

ULTIME 24 ORE DAVVERO FRENETICHE…..TANTI NO A RICHIESTE IMPORTANTI
Ci hanno richiesto Simeone, Pezzella, Veretout.. seguiremmo Sansone ed ancora Berardi.."picche" per El Shaarawj: Preso il "giovane millenial" greco Antzoulas.

FIORENTINA, OFFERTI 20 MLN PER BERARDI

La Fiorentina fa sul serio per Domenico Berardi. L'attaccante, in forza al Sassuolo, piace molto a Stefano Pioli. Il club gigliato, secondo quanto raccolto dalla Gazzetta di Modena, avrebbe avanzato una prima offerta di 20 milioni al club neroverde. Gli emiliani, però, valuterebbero il cartellino di Berardi 25-30 milioni.

LA FIORENTINA PENSA A NICOLA SANSONE

La Fiorentina potrebbe far rientrare in Italia Nicola Sansone, ex attaccante di Parma e Sassuolo ed ora al Villarreal. Secondo quanto riporta La Nazione, il giocatore piace molto a Pantaleo Corvino, che potrebbe aprire una trattativa con il “sottomarino giallo”. La formula ipotizzata sarebbe quella del prestito, magari inserendo un diritto di riscatto a favore dei viola.

FIORENTINA: NO ALL'ATLETICO MADRID PER SIMEONE

Secondo quanto scrive Il Corriere dello Sport, la Fiorentina avrebbe rifiutato 40 milioni di euro dall'Atletico Madrid per Simeone.

FIORENTINA, PRESO ANTZOULAS

Georgios Antzoulas è un giocatore della Fiorentina. Il club viola comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di opzione a favore del club viola, il difensore greco classe 2000 dall'Asteras Tripoli. Nel caso in cui la Fiorentina esercitasse l'opzione a proprio favore, il giocatore si legherà al club gigliato fino al 30 giugno 2023.

FIORENTINA: PEZZELLA PIACE AL DORTMUND

Il Borussia Dortmund avrebbe offerto 22 milioni di euro per Pezzella, ma la Fiorentina avrebbe rifiutato la proposta del club tedesco. Lo riporta Il Corriere dello Sport.

FIORENTINA: NO AL PSG PER VERETOUT

Secondo quanto scrive Il Corriere dello Sport, la Fiorentina ha detto no ai 25 milioni di euro offerti dal Psg per Veretout.

EL SHAARAWY RESTA ALLA ROMA

Stephan El Shaarawy non si muoverà dalla Roma nonostante i tanti rumors di mercato che ruotano attorno a lui dopo la campagna acquisti del club giallorosso ancora alla ricerca anche di un altro acquisto proprio nel suo ruolo. Il fratello e agente, Manuel El Shaarawy, lo ha confermato a GianlucaDiMarzio: "Lui a Roma è felice e sta bene. È concentrato sull’inizio di campionato e non pensa ad altro che alla prossima stagione in giallorosso. Posso affermare che resterà alla Roma. Le possibilità che si sposti al Torino sono pari a zero. Pantaleo Corvino è un grande estimatore di Stephan ma escludo un suo trasferimento a Firenze. Per Stephan inoltre è arrivata anche un’offerta dalla Premier”.

27 Luglio 2018

Che  rabbia perdere Badelj per “due palanche”….

Non c'era cifra per la Fiorentina per trattenere Milan Badelj a Firenze perché il giocatore ormai da un anno riteneva chiusa la sua esperienza in viola e forte del suo patto con Corvino: a fine anno (o meglio a fine contratto) ognuno per la sua strada, e così sarà.

Corvino, nonostante questo patto, ha provato comunque a convincere Badelj a restare alla Fiorentina ma il giocatore aveva già deciso; non per questioni economiche ma per questioni sportive, a Firenze si lotta massimo per il settimo posto, forse alla Lazio può ambire a qualcosa di più.

La Fiorentina è costretta ad incassare l'ennesima "figuruccia" e ripartire con un centrocampo ancora privo di una guida affidabile come Badelj (Norgaard è tutto da valutare)

27 Luglio 2018

L’ex DS viola Pradè: l’offerta gigliata per De Paul è troppo bassa”.

La Fiorentina vuole Rodrigo De Paul ma l'Udinese, specie da quando è arrivato Daniele Pradè, ha alzato un muro.

Lo stesso ds dell'Udinese in conferenza stampa ha detto: "Una ventina di giorni fa la Fiorentina ha presentato un'offerta per De Paul che però l'Udinese non ha ritenuto idonea. Rodrigo è un nostro giocatore".

Porta chiusa dunque per la Fiorentina? Non proprio anche perché il giocatore ha chiesto più volte all'Udinese di essere ceduto e non è quindi una pista completamente chiusa.

26 Luglio 2018

Stefano Pioli commenta l’uscita del calendario : "Mi fa piacere chiudere la stagione al " Franchi"


Il tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, ha palesato il suo pensiero riguardo il sorteggio del calendario di Serie A per la stagione 2018/19 al sito ufficiale della Fiorentina:

“La prima partita contro la Sampdoria sarà già un impegno difficile: Marassi è sempre un campo ostico per tutte le squadre e la Sampdoria negli ultimi anni ha sempre fatto dei buoni campionati. Sarà importante fare bene anche nelle successive due partite, quando avremo il doppio impegno al Franchi. Mi fa piacere inoltre sapere che chiuderemo la stagione davanti ai nostri tifosi”.


26 Luglio 2018

La presentazione ufficiale di Norgaard e Gerson

Gerson e Norgaard in sala stampa, a disposizione della Fiorentina.

Servizio Fotografico di Giacomo Morini per Firenze Viola


Ecco la presentazione nella Sala Stampa " Manuela Righini"  nello stadio " Artemio Franchi" di Firenze.



Gerson  si scusa per la sua assenza alla conferenza stampa i ieri, problemi risolti.

Contento di essere a Firenze?

Si, devo cercare di far bene qui, alla Fiorentina, e sono contento di essere qui.

Sei pronto a fare tanti gol, dove rendi meglio.

Devo fare sempre meglio, il ruolo mi trovo bene in entrambi i ruoli, sia sulla fascia che a centrocampo.

Anche l' Empoli si era interessato a te

Quando ho saputo dell' interessamento della  Fiorentina  non ho avuto dubbi.

Sei venuto con la formula del prestito secco, cosa ne pensi?

Devo pensare a giocare e rimanere concentrato.

Ti senti di fare tutta la fascia o preferisci giocare nel 4-3-3come esterno alto?

Mi è  indifferente, sono a disposizone dell' allenatore che è molto bravo.

Spero che tutto vada per il meglio.



Norgaard, in che ruolo giochi?

Si sente un regista, coordinatore di giuoco.

La trattativa con la Fiorntina é  stata una sorpresa?

La Fiorentina e' un club molto importante, appena l'ho saputo, ho deciso subito di venire a Firenze.

Norgaard vai a sostituire Badelj, in cosa sei simile e in che cosa sei diverso?

Giocatore elegante, lui é  più difensivo, io sono più duttile.

Norgaard, hai avuto modo di sentire Martin Jorgensen e se e' stato lui a consigliarti?

Si ho sentito Jorgensen che mi ha consigliato e mi ha detto come muovermi a Firenze



26 Luglio 2018


“Mischione” su Marko Pjaca, ma Lui vuole soltanto la Fiorentina…

Marko Pjaca resta un giocatore appetito da tutti. Non c'è infatti solo la Fiorentina sul giocatore ma anche: Sampdoria, Milan e ultimamente, secondo Tuttosport, anche l'Atalanta.

Ma il giocatore ancora prende tempo e aspetta perché la sua prima scelta era e resta la Fiorentina. Dunque non è ancora una pista tramontata seppur dobbiamo dire che le possibilità di vedere il croato a Firenze sono minime.

La strategia della Fiorentina è quella di aspettare consapevole che in questo caso il tempo gioca a favore dei viola. Pjaca per ora tiene botta e giura fedeltà alla Fiorentina ma tutto può ancora accadere.

26 Luglio 2018

La Fiorentina “segue” Sansone del Villareal

La Fiorentina è sempre alla ricerca di un esterno alto che possa completare il tridente con Simeone e Chiesa. Di nomi ne sono stati fatti tanti ma di certezze sino ad ora non ce ne sono.

L'ultimo nome è quello di Sansone del Villarreal con un passato a Parma e Sassuolo. Il giocatore può lasciare la Spagna e la Fiorentina ha offerto un prestito oneroso da 2/3 milioni di euro con diritto di riscatto al termine della stagione sui 5 milioni.

Tutto sommato un'operazione che al Villarreal andrebbe bene e anche alla Fiorentina che riporterebbe in Italia un giocatore che in Serie A non ha fatto male.

25 Luglio 2018

Come avevamo anticipato.....
Mario Pasalic  ufficiale all' Atalanta !!

Ancora un nome buttato dalla stampa fiorentina ...!!!!


Un comunicato sul proprio sito ufficiale, l’Atalanta ha ufficializzato l’arrivo di Mario Pasalic, in prestito con diritto di riscatto.

Il calciatore croato, obiettivo della Fiorentina, ha sostenuto le visite mediche ed ha firmato il contratto e già domani sera nel Secondo Turno Preliminare di Europa League contro il Sarajevo potrebbe essere a disposizione di Gasperini.

25 Luglio 2018

La presentazione di Federico Ceccherini

Giancarlo Antognoni, team manager della Fiorentina,  ha introdotto la presentazione di  Federico Ceccherini in sala stampa:

“Oggi presentiamo un italiano, che è già una buona notizia. Difensore centrale, può giocare a destra. E’ toscano, quindi conosce bene i toscani in genere e metterà tutto il suo impegno per conquistare i fiorentini. Ha già giocato oltre 100 partite in Serie A, è stato anche convocato in Nazionale e quindi ci sono tutti i presupposti per mettersi in evidenza. Un appello per la campagna abbonamenti? I fiorentini ci sono sempre stati e ci saranno sempre. La contestazione ci può stare, basta sia fatta in modi civili"



Poi le parole diFederico Ceccherini, rinforzo difensivo della squadra viola:

“La Fiorentina l’ho sempre vista come la squadra leader della Toscana. Per me è sempre stato un sogno vestire questi colori. E’ sempre stata una squadra ostica da affrontare, è una delle squadre più difficili contro cui giocare perché è una squadra propositiva che attacca sempre”

La tua posizione in campo:

" Sono fondamentalmente un centrale, qualche volta ho giocato anche esterno destro."


Gli  obiettivi della Stagione?

“Sono venuto qui per migliorarmi, per fare bene. I miei obiettivi sono quelli della squadra, sono a disposizione. Il nostro obiettivo è prendersi l’Europa sul campo, quella che ci hanno tolto

Il  futuribile derby con il Livorno?

"Spero nella promozione della squadra della mia citta' per giocare il derby, ma sicuramente, da professionista, lo vorrò vincere. Qualche squadra si era interessata a me, ma avevo detto al procuratore di aspettare la Fiorentina. L'attesa, alla fine ne è valsa la pena”.

Sugli idoli di ragazzo:

“Da piccolo, per me Nesta era il migliore di tutti. Adesso di bravi ce ne sono tanti, quello in cui mi rivedo un po’ di più è Chiellini“.

Sul primo impatto viola:

“Le sensazione sono state ottime.

Mi hanno accolto bene,  qualcuno lo conoscevo già . Si lavora benissimo, ogni giorno vedo tutti che vogliono migliorarsi e questo è l’atteggiamento giusto“.

I suoi colloqui con Pioli:

“Mi ha spiegato la sua idea di gioco, mi ha spiegato le aggressioni sull’uno contro uno. La squadra non indietreggia mai: per me sono concetti nuovi, ma sono sicuro che lavorandoci sopra posso fare bene in campo”.

Sulla sentenza del Tax e la delusione per il mancato accesso in Europa: “Lo scorso anno la squadra ha fatto un grandissimo campionato. Ci sono regole che vanno rispettate, invece il ricorso ha cambiato le cose ed ha riconsegnato l’Europa al Milan. C'è stata  rabbia e delusione dopo la sentenza, ma poi questa si è trasformato in voglia di riprendersi l’Europa sul campo”.

Un appello al pubblico per fare l’abbonamento:

“Posso solo dire che vedendo che lavoriamo sodo  e la voglia di rivincita che abbiamo, faremo di tutto per prenderci l’Europa sul campo. Faremo un grande campionato”.

Sulle sue presenze in Serie A, piu' numerose rispetto a quelle di Hugo e Pezzella:

“Per me essere qui è una svolta della carriera, un miglioramento, Vitor e German mi stanno aiutando molto. Sono qui per dare una mano, quando verrò chiamato in causa darò il mio contributo“.

Il giovane che più di tutti lo ha colpito:

“Chiesa è un giovane di grandissime prospettive, ma ormai lo conoscono tutti.

Montiel mi ha stupito: è gracilino, ma con il pallone fra i piedi può fare grandi cose“.

Quando ha saputo del passaggio alla Fiorentina:

“Ero a Crotone, dovevo far le visite ma mi hanno chiamato e mi hanno detto di andare in sede. Ho preso la macchina e sono andato subito, prima che cambiassero idea!“.



25 Luglio 2018

La Roma si rimette “sulle tracce” di Federico Chiesa ??

Sfumato clamorosamente Malcom la Roma torna a bussare alla porta della Fiorentina per Federico Chiesa, vero e proprio pallino di Monchi.

Ma la Fiorentina non lo vende o comunque non si mette a sedere se non davanti ad un'offerta da 70 milioni di euro. Insomma la Roma come il Napoli, la Juventus e l'Inter hanno intenzioni serie per Federico Chiesa ma la Fiorentina al momento conferma la sua posizione: non si vende.

La Roma certamente tornerà nuovamente alla carica per Chiesa e toccherà nuovamente ai Della Valle confermare la loro posizione sul giovane di casa Fiorentina.

25 Luglio 2018

Molte Società sulla “pista Pjaca”: la Fiorentina “alla finestra”…

La Fiorentina è sempre a caccia dell'esterno giusto anche se non tramonta la pista che porta a Marko Pjaca per il semplice motivo che ancora non c'è nulla di ufficiale con la Sampdoria. Perché? Semplice perché il giocatore in realtà vorrebbe venire a Firenze e lo ha detto a più riprese anche alla Juve, e soprattutto perché Pjaca adesso è addirittura entrato nella maxi operazione tra Juventus e Milan con Bonucci pronto al ritorno a Torino.

In ponte, infatti, c'è un maxi scambio in vista con la Juventus che punta a riportare a Torino Bonucci mentre sulla strada opposta ci sono in ballo i nomi di Benatia, Higuain, Caldara e appunto Marko Pjaca, che piace ai rossoneri da anni.

Quindi tutto fermo anche perché la Juventus vuole risolvere questa situazione visto che ha necessità di vendere per rientrare dall'operazione Cristiano Ronaldo.

25 Luglio 2018

Tutte le  possibili mosse all’estero di Pantaleo Corvino

L'obiettivo principale della Fiorentina adesso è quello di acquistare un esterno per Pioli. L'unico posto dell'undici titolare ancora in cerca di un giocatore è proprio il terzo del tridente offensivo. Idee ce ne sono tante ma di soldi molti meno. Andiamo comunque a vedere alcune pista.

In Italia c'è sempre De Paul che con l'Udinese sta facendo un ottimo pre campionato e che ha già chiesto ai friulani di essere ceduto.

Altri nomi che leggiamo oggi sui quotidiani: Martin Terrier (La Gazzetta dello Sport), Sam Larsoon, Arber Zeneli (Corriere dello Sport-Stadio).

24 Luglio 2018

Che brutto affare che fù…..Cristiano Piccini al Valencia

Il terzino, ex viola torna nella Liga.


Il 25enne Cristiano Piccini, ex esterno viola, già al Betis Siviglia, approda al Valencia proveniente dallo Sporting Lisbona per dieci milioni di euro.

24 Luglio 2018


Il “Sogno El Sharaawj” ad occhi chiusi !!

Stephan El Shaarawy è certamente un giocatore che piace moltissimo alla Fiorentina che già a giugno aveva provato a sondare il terreno trovando però un muro sia da parte della Roma che del giocatore.

Dopo due mesi le cose sono cambiate? Sì ma solo per la Roma che adesso sta cercando di monetizzare dopo un mercato da assoluta protagonista.

Così El Shaarawy non è più incedibile ma le cose per la Fiorentina potrebbero non cambiare. Infatti il giocatore non vede Firenze in questo momento come la destinazione giusta e pensa ad altro.

D'altra parte la Roma vuole 15-20 milioni di euro per far partire il giocatore che ha un ingaggio più alto di Federico Chiesa, che nella Fiorentina è quello che guadagna di più.

Dunque El Shaarawy resta un sogno per la Fiorentina che dovrà cercare l'esterno altrove.


24 Luglio 2018

De Paul “allo scontro aperto” con l’Udinese…l’argentino vorrebbe la Fiorentina

Come emerso nelle settimane scorse l'Udinese aveva dato la parola a Rodrigo De Paul che lo avrebbe lasciato partire al termine di una stagione davvero difficile per i friulani.

Ma le cose non sono andate proprio così. Infatti l'Udinese ha fatto altre scelte e venduto altri big per questo adesso non vorrebbe perderne un altro, ovvero De Paul.

Ma il giocatore non ha cambiato idea e vuole lasciare il Friuli per arrivare alla Fiorentina, squadra più interessata e che all'Udinese ha offerto ben 8 milioni di euro.

La Fiorentina d'altra parte, cerca ancora un esterno con Pjaca che resta nel limbo visto che il giocatore ancora vedrebbe Firenze con un occhio diverso da altre destinazioni.

23 Luglio 2018

Da una parte la “telenovela” Marko Pjaca, dall’altra una futura dismissione …

Da una parte c'è la Fiorentina che non vuole prendersi rischi con Pjaca e non vuole quindi garantire una cifra alla Juventus, dall'altra c'è il Parma che vorrebbe Saponara ma non vuole rischiare su un giocatore effettivamente altalenante.

Due operazioni con tanti punti in comune con la Fiorentina che si trova da una parte e cercare lo sconto e dall'altra a non volerne fare.

Saponara lascerà Firenze perché nel 4-3-3 di Pioli ci incastra poco e la Fiorentina vorrebbe cercare di portare a casa qualche euro. Non facile, esattamente come per Pjaca.

23 Luglio 2018

Pjaca per adesso ancora lontano, ma ha ragione Pantaleo Corvino

Non si sblocca l'affare Pjaca per la Fiorentina con la Juventus che si è impuntata e vuole un acquisto a titolo definitivo o in prestito ma con obbligo di riscatto.

Richieste che giustamente Corvino non può accettare perché Pjaca è a tutti gli effetti un "rischio" per la Fiorentina viste le sue ultime stagioni costellate di infortuni. Quindi impensabile che Corvino possa prendere un azzardo da 25 milioni di euro, non sarebbe neanche un'operazione sensata.

Dunque avanti così con la Fiorentina pronta a mollare Pjaca e guardare altrove per portarsi a casa quel che manca alla formazione tipo di Pioli: l'esterno alto.


22 Luglio 2018

Eysseric “pronto” al ritorno in Francia ?


Senza Europa League uno dei primi a lasciare la Fiorentina sarà Valentin Eysseric perché adesso Pioli non ha bisogno di lui e quindi si può cedere alle offerte che arrivano dalla Francia.

Su tutte il Marsiglia che ha intenzione di pagare ben 7 milioni di euro Eysseric e di portare dunque alla Fiorentina un'altra plusvalenza. Nei prossimi giorni ne sapremo di più ma il francese è già pronto a fare le valigie per tornare in patria.

Al suo posto la Fiorentina prenderà un altro calciatore ma senza Europa non c'è poi tutta questa fretta.


22 Luglio 2018

Continua l’inseguimento a Marko Pjaca

La Fiorentina vuole Marko Pjaca da settimane, per non dire mesi, ma i viola hanno dovuto fare i conti con molti rallentamenti prima e con il cambio di filosofia della Juventus poi.

Infatti Corvino ha dovuto aspettare la fine del Mondiale per cercare di concretizzare l'operazione ma la Juventus vuole monetizzare se non ora l'anno prossimo e chiede garanzie alla Fiorentina stessa.

Ma Corvino sa che Pjaca ha una carriera costellata di problemi e non è ancora riuscito ad avere continuità e per questo non ha intenzione di garantire alla Juventus un pagamento da 15-20 milioni di euro.

In tutto questo c'è stato negli ultimi giorni l'inserimento da parte della Sampdoria con Sabatini che ha incontrato la Juventus dando maggiori garanzie della Fiorentina. Il giocatore, però, vorrebbe Firenze.

Da domani è attesa la risposta definitiva della Juve.

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Agosto 2018 10:14
 
Calcio: 5° amichevole viola: per fortuna è smesso di piovere ma..Fiorentina Venezia finisce 0-1 !! PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Sabato 21 Luglio 2018 15:09

Moena- L'ultima amichevole viola giocata su  un campo zuppo d'acqua e per fortuna aveva smesso di piovere in tempo, si chiude amaramente con la 1° sconfitta gigliata in 7 anni di amichevoli..!!

A MOENA SI CHIUDE IL 7° RITIRO VIOLA CON FIORENTINA VENEZIA FINALE..CON SORPRESINA FINALE AMARISSIMA:  0-1  DECIDE SEGRE AL 90°!!

Veretout si fa parare un rigore da Vicario .

Rivisto benissimo a "tirarci giù il bandone nel finale  l'ex viola Lezzerini

Note: gara giocata soltanto per i tanti tifosi arrivati sia da Firenze che da Venezia e Mestre..

Stasera alle 21.30 la Festa ( con contestazione dura attesa..) / Presentazione viola in Piazza: è arrivato Gino Salica ci saranno i nuovi Lafont, Nordgaard, Gerson e Ceccherini più tutti i "giovani millenial "viola