Home

Ultime notizie

Bed And Breakfast

cover.jpg
 
logo_err.jpg
Calcio: Europa League: Lazio e Atalanta "belle" by night; il Milan ri-stecca a San Siro PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Venerdì 20 Ottobre 2017 06:11

Serata di Europa League: 2 successi di Lazio in avvio di serata e dell'Atalanta a Reggio Emilia; Il Milan bloccato a San Siro dai greci dell'AEK.

Europa League, Milan-Aek Atene finisce senza reti
UN MILAN DELUDENTE ANCHE IN COPPA l'AEK ATENE PORTA VIA UN COMODO 0-0
Il portiere dei greci Anestis protagonista di serata. Fischi per i rossoneri

MILAN-AEK ATENE 0-0
Milan (3-5-2): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Rodriguez; Calabria, Suso (38' st Borini), Locatelli, Çalhanoglu, Bonaventura (27' st Kessie); Andre Silva (17' st Kalinic), Cutrone. A disp.: Storari, Montolivo, Biglia, Paletta. All.: Montella
Aek Atene (3-4-1-2): Anestis; Vranjes, Tzanetopoulos, Bakakis; Lopes, Simoes, Johansson, Galo; Mantalos (47' st Galanopoulos); Lazaros (18' st Araujo), Livaja (31' st Bakasetas). A disp.: Tsintotas, Ajdarevic, Klonaridis, Giannoutsos. All.: Jimenez
Arbitro: Ekberg (Svezia)
Ammoniti: Locatelli (M); Simoes, Mantalos, Livaja (A)
Espulsi: nessuno

 

Milano- In un catino "preda di una grande umidità" si placa leggermente, ma non sparisce, la crisi del Milan. Nella terza giornata di Europa League, i rossoneri non sono riusciti ad andare oltre uno spento 0-0 a San Siro contro l'AEK Atene salendo a quota 7 punti in classifica. Dopo un primo tempo avaro di emozioni e con i greci vicini al gol dopo una frittata Musacchio-Donnarumma, nella ripresa il Milan per 10-15 minuti hanno dettaro legge sfiorando il gol negato solo dalle prodezze di un "risorto" Anestis, sceso in campo travolto dalla critica greca, ma a san Siro autore della "classica" partita della vita.Molti i tentativi di Cutrone e Suso che sono stati smorzati da Anestis. Rossoneri ancora fuori dal campo tra i fischi.

 

Europa League, Atalanta-Apollon 3-1: qualificazione a un passo
ATALANTA: IL SOGNO CONTINUA: ANCHE L'APOLLON LIMASSOL TRAVOLTO A REGGIO 3-1
A Reggio Emilia decidono Ilicic, Petagna e Freuler. Ciprioti in gol con Schembri. Gasp in testa al gruppo E con 7 punti

 

Reggio Emilia -Continua il "volo da sogno" di una splendida Atalanta plasmata e messa in campo meravigliosamente bene da Mister Gasparini. Nel terzo turno di Europa League l'Atalanta batte 3-1 l'Apollon ancora in un Mapei Stadium di Reggio Emilia ribollente di uno straordinario tifo atalantino, e si conferma in vetta al Gruppo E con 7 punti. Sblocca la gara un super ispirato Josip Ilicic autore anche poi dell'assist a Froiler per il gol del 3-1. Gol dello sloveno facile facile da due passi al 12' su assist di Spinazzola. Nella ripresa all'inatteso pareggio dei ciprioti firmato da Schembri ; ma di li a poco replicavano impagabilmente Petagna di testa al 19' prima e e Freuler con un bel tiro incrociato due minuti dopo liberato dall'assist di Ilicic poi fatto uscire da gasperini per una "clamorosa standing-ovation" ultra meritata, Gran partita dei nerazzurri che hanno creato tante palle-gol e che con questo 3-1 "vedono la qualificazione in un girone che non prometteva niente di buono poco dopo il sorteggio di Nyon.

 

Europa League, Nizza-Lazio 1-3: Inzaghi & Soci a punteggio pieno

UNA LAZIO BELLA DA IMPAZZIRE: BALO & SOCI STESI IN CASA 3-1
All'Allianz Riviera Balo porta avanti i francesi, poi Caicedo e Milinkovic (doppietta) ribaltano il risultato

NIZZA-LAZIO 1-3
Nizza (3-5-1-1): Cardinale ; Marlon , Dante , Le Marchand ; Burner , Lees-Melou (25' st Plea ), Mendy , Walter , Jallet (42' st Srarfi ); Sneijder ; Balotelli .
A disp.: Benitez, Sarr, Souquet, Koziello, Lusamba. All.: Favre
Lazio (3-5-1-1): Strakosha ; Bastos , Luiz Felipe , Radu ; Patric , Murgia , Di Gennaro (13' st Luis Alberto ), Milinkovic , Lulic ; Nani (13' st Immobile ); Caicedo (30' st Leiva ).
A disp.: Vargic, de Vrij, Crecco, Parolo. All.: Inzaghi
Arbitro: Thompson (Sco)
Marcatori: 4' Balotelli (N), 5' Caicedo (L), 21' st Milinkovic (L), 45' st Milinkovic (L)
Ammoniti: Mendy (N), Luiz Felipe (L)
Espulsi: -

Nizza- "Quanto sei bella Lazio"….quando è sera…"Continua infatti il "Magic.moment" dei biancazzurri anche all'Allianz Riviera dove la squadra di Inzaghi batte il Nizza 3-1 e resta in vetta al Gruppo K a punteggio pieno, "blindando" di fatto il passaggio del turno.
Nel primo tempo era proprio il più atteso..lui "super" Mario Balotelli, ad aprire le marcature all'"attenti-pronti-via 240 secodi di testa, 1-0.
L'urlo del vantaggio francese durava solo altro 60 secondi; al 5° Caicedo agguantava il pareggio dopo solo 54 secondi e Radu subito dopo metteva paura centrando una traversa a due passi da un disastroso Cardinale.
Nella ripresa decideva il match l'uno-due" di Milinkovic-Savic con una doppietta (65' e 90').
Lazio prima davvero ad un passo dal timbrare la vittoria del Gruppo K.

 

 
Calcio In Europa League 2 vittorie ed un pareggio del nostro trio italiano PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Giovedì 19 Ottobre 2017 21:38

Serata di Europa League: 2 successi di Lazio in avvio di serata e dell'Atalanta a Reggio Emilia; Il Milan bloccato a San Siro dai greci dell'AEK.

Europa League, Milan-Aek Atene finisce senza reti
UN MILAN DELUDENTE ANCHE IN COPPA l'AEK ATENE PORTA VIA UN COMODO 0-0
Il portiere dei greci Anestis protagonista di serata. Fischi per i rossoneri

MILAN-AEK ATENE 0-0
Milan (3-5-2): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Rodriguez; Calabria, Suso (38' st Borini), Locatelli, Çalhanoglu, Bonaventura (27' st Kessie); Andre Silva (17' st Kalinic), Cutrone. A disp.: Storari, Montolivo, Biglia, Paletta. All.: Montella
Aek Atene (3-4-1-2): Anestis; Vranjes, Tzanetopoulos, Bakakis; Lopes, Simoes, Johansson, Galo; Mantalos (47' st Galanopoulos); Lazaros (18' st Araujo), Livaja (31' st Bakasetas). A disp.: Tsintotas, Ajdarevic, Klonaridis, Giannoutsos. All.: Jimenez
Arbitro: Ekberg (Svezia)
Ammoniti: Locatelli (M); Simoes, Mantalos, Livaja (A)
Espulsi: nessuno

 

Milano- In un catino "preda di una grande umidità" si placa leggermente, ma non sparisce, la crisi del Milan. Nella terza giornata di Europa League, i rossoneri non sono riusciti ad andare oltre uno spento 0-0 a San Siro contro l'AEK Atene salendo a quota 7 punti in classifica. Dopo un primo tempo avaro di emozioni e con i greci vicini al gol dopo una frittata Musacchio-Donnarumma, nella ripresa il Milan per 10-15 minuti hanno dettaro legge sfiorando il gol negato solo dalle prodezze di un "risorto" Anestis, sceso in campo travolto dalla critica greca, ma a san Siro autore della "classica" partita della vita.Molti i tentativi di Cutrone e Suso che sono stati smorzati da Anestis. Rossoneri ancora fuori dal campo tra i fischi.

 

Europa League, Atalanta-Apollon 3-1: qualificazione a un passo
ATALANTA: IL SOGNO CONTINUA: ANCHE L'APOLLON LIMASSOL TRAVOLTO A REGGIO 3-1
A Reggio Emilia decidono Ilicic, Petagna e Freuler. Ciprioti in gol con Schembri. Gasp in testa al gruppo E con 7 punti

 

Reggio Emilia -Continua il "volo da sogno" di una splendida Atalanta plasmata e messa in campo meravigliosamente bene da Mister Gasparini. Nel terzo turno di Europa League l'Atalanta batte 3-1 l'Apollon ancora in un Mapei Stadium di Reggio Emilia ribollente di uno straordinario tifo atalantino, e si conferma in vetta al Gruppo E con 7 punti. Sblocca la gara un super ispirato Josip Ilicic autore anche poi dell'assist a Froiler per il gol del 3-1. Gol dello sloveno facile facile da due passi al 12' su assist di Spinazzola. Nella ripresa all'inatteso pareggio dei ciprioti firmato da Schembri ; ma di li a poco replicavano impagabilmente Petagna di testa al 19' prima e e Freuler con un bel tiro incrociato due minuti dopo liberato dall'assist di Ilicic poi fatto uscire da gasperini per una "clamorosa standing-ovation" ultra meritata, Gran partita dei nerazzurri che hanno creato tante palle-gol e che con questo 3-1 "vedono la qualificazione in un girone che non prometteva niente di buono poco dopo il sorteggio di Nyon.

 

Europa League, Nizza-Lazio 1-3: Inzaghi & Soci a punteggio pieno

UNA LAZIO BELLA DA IMPAZZIRE: BALO & SOCI STESI IN CASA 3-1
All'Allianz Riviera Balo porta avanti i francesi, poi Caicedo e Milinkovic (doppietta) ribaltano il risultato

NIZZA-LAZIO 1-3
Nizza (3-5-1-1): Cardinale ; Marlon , Dante , Le Marchand ; Burner , Lees-Melou (25' st Plea ), Mendy , Walter , Jallet (42' st Srarfi ); Sneijder ; Balotelli .
A disp.: Benitez, Sarr, Souquet, Koziello, Lusamba. All.: Favre
Lazio (3-5-1-1): Strakosha ; Bastos , Luiz Felipe , Radu ; Patric , Murgia , Di Gennaro (13' st Luis Alberto ), Milinkovic , Lulic ; Nani (13' st Immobile ); Caicedo (30' st Leiva ).
A disp.: Vargic, de Vrij, Crecco, Parolo. All.: Inzaghi
Arbitro: Thompson (Sco)
Marcatori: 4' Balotelli (N), 5' Caicedo (L), 21' st Milinkovic (L), 45' st Milinkovic (L)
Ammoniti: Mendy (N), Luiz Felipe (L)
Espulsi: -

Nizza- "Quanto sei bella Lazio"….quando è sera…"Continua infatti il "Magic.moment" dei biancazzurri anche all'Allianz Riviera dove la squadra di Inzaghi batte il Nizza 3-1 e resta in vetta al Gruppo K a punteggio pieno, "blindando" di fatto il passaggio del turno.
Nel primo tempo era proprio il più atteso..lui "super" Mario Balotelli, ad aprire le marcature all'"attenti-pronti-via 240 secodi di testa, 1-0.
L'urlo del vantaggio francese durava solo altro 60 secondi; al 5° Caicedo agguantava il pareggio dopo solo 54 secondi e Radu subito dopo metteva paura centrando una traversa a due passi da un disastroso Cardinale.
Nella ripresa decideva il match l'uno-due" di Milinkovic-Savic con una doppietta (65' e 90').
Lazio prima davvero ad un passo dal timbrare la vittoria del Gruppo K.

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Ottobre 2017 21:39
 
calcio: Le designazioni arbitrali del 9° turno in Serie A: Gavillucci per Benevento Fiorentina PDF Stampa E-mail
Scritto da AIA-CAN   
Giovedì 19 Ottobre 2017 12:24

Calcio: 9° turno in Serie A

BENEVENTO FIORENTINA A GAVILLUCCI

Comunicato Stampa Aia/Can

Firenze- Sarà Claudio Gavillucci di Latina ad arbitrare la partita Benevento-Fiorentina Domenica pomeriggio alle 15. C' è Banti per la gara più attesa del nono turno di Serie A, Napoli-Inter. Udinese-Juventus di domenica alle 18, invece, è stata affidata a Doveri, mentre a San Siro per Milan-Genoa di domenica alle 15 ci sarà Giacomelli. Le altre designazioni: Atalanta-Bologna, Maresca; Benevento-Fiorentina, Gavillucci; Chievo-Verona, Abisso; Lazio-Cagliari, Pairetto; Sampdoria-Crotone, Calvarese; Spal-Sassuolo, Fabbri; Torino-Roma, Damato.

TUTTE LE DESIGNAZIONI

SAMPDORIA – CROTONE Sabato 21/10 h.18.00
CALVARESE
BINDONI – PRENNA
IV: FOURNEAU
VAR: MANGANIELLO
AVAR: BARONI

NAPOLI – INTER Sabato 21/10 h.20.45
BANTI
MELI – MANGANELLI
IV: IRRATI
VAR: ROCCHI
AVAR: PINZANI

CHIEVO – H. VERONA h.12.30
ABISSO
LONGO – VIVENZI
IV: ROS
VAR: ORSATO
AVAR: PAGANESSI

ATALANTA – BOLOGNA
MARESCA
SCHENONE – GALETTO
IV: MARINELLI
VAR: DI BELLO
AVAR: PRETI

 

BENEVENTO - FIORENTINA
GAVILLUCCI
ALASSIO – ZAPPATORE
IV: DI PAOLO
VAR: MARIANI
AVAR: CARBONE

MILAN – GENOA
GIACOMELLI
POSADO – DI VUOLO
IV: LA PENNA
VAR: MAZZOLENI
AVAR: DOBOSZ

SPAL – SASSUOLO
FABBRI
CRISPO – DI IORIO
IV: PICCININI
VAR: VALERI
AVAR: MINELLI

TORINO – ROMA
DAMATO
TEGONI – VALERIANI
IV: GHERSINI
VAR: GUIDA
AVAR: RAPUANO

UDINESE – JUVENTUS h.18.00
DOVERI
COSTANZO – PERETTI
IV: MARTINELLI
VAR: MASSA
AVAR: SACCHI

LAZIO – CAGLIARI h.20.45
PAIRETTO
MONDIN – DE MEO
IV: GIUA
VAR: PASQUA
AVAR: BALICE

 
Calcio: 2° serata di Champions: che belle la Roma a Londra e la Juve allo "Stadium" PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Ballerini   
Mercoledì 18 Ottobre 2017 21:37

Calcio: che serata per le nostre due squadre
LA JUVENTUS VINCE NEI PRESSI DELLA  "ZONA CESARINI"; LA ROMA DA SPETTACOLO A LONDRA
2 GIRONI CHE POTREBBERO DARCI 2 QUALIFICAZIONI DOPO L'"IMPASSE" DEL NAPOLI IERI A MANCHESTER.

di Stefano Ballerini

CHELSEA-ROMA 3-3
Chelsea (3-5-2): Courtois, Azpilicueta, Christensen, Cahill; Zappacosta (32' st Rudiger), Bakayoko, David Luiz (12' st Pedro), Fabregas, Alonso; Hazard (35' st Willian), Morata. A disp.: Caballero, Scott, Kenedy, Batshuayi. All.: Conte
Roma (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Strootman (38' st Florenzi); Gerson (28' st Pellegrini), Dzeko, Perotti (43' st El Shaarawy). A disp.: Skorupski, H. Moreno, De Rossi, Under. All.: Di Francesco
Arbitro: Skomina (Slo)
Marcatori: 11' David Luiz (C), 37' Hazard (C), 40' Kolarov (R), 19' st Dzeko (R), 25' st Dzeko (R), 30' st Hazard (C)
Ammoniti: Bakayoko (C)
Espulsi:
Note:

Londra- Spettacolo, gol, errori ed emozioni , gara davvero non adatta ai deboli di coronarie. A Stamford Bridge va in scena una partita di rara bellezza. Una bellissima indomita Roma strappa un prezioso 3-3 contro il Chelsea pur con tante recriminazioni per aver sfiorato più lei la vittoria anche nel finalissimo più che il Chelsea dopo aver raggiunto il pareggio sul 3-3. I giallorossi danno vita ad un grande inizio partita, ma in 25 minuti vanno sotto 0-2 per i gol di David Luiz (11') e Hazard (37'), con i londinesi più favoriti da errori individuali giallorossi, che per loro bravura. Ma la Roma da Londra  non aveva davvero voglia di tornare sia battuta che a "mani nude": era prima Kolarov al 40' dà il la alla rimonta 2-1; poi altri due splendidi gol di Dzeko (64' e 70') firmano il clamoroso sorpasso. Ma la gara non era finita… Hazard al 75' era trovato purtroppo troppo solo di testa firmando il 3-3 che lasciava l'amaro in bocca, perché ancora Dzeko schiacciava sotto misura un gran colpo di testa che faceva la "barba al palo" della porta londinese di Courtois intento a "recitare le preghiere della sera" Blues che adesso salvatisi da una sconfitta casalinga che avrebbe inziato a preoccupare Mister Antonio Conte, conducono il girone a 7 punti, Roma che segue a 5, con adesso staccato l'Atletico Madrid. Grandissima partita, grandissimo spettacolo, enorme cuore giallorosso, ma che e quante recriminazioni per 3 punti buttati via…!!

 

All' "Allianz-Stadium" i bianconeri vanno di rimonta concretizzata in extremis..
LA JUVENTUS VINCE DI RIMONTA CON LO SPORTING: 2/2 CON I PORTOGHESI: A TORINO E' 2-1
Autogol di Alex Sandro, poi pareggia Pijanic su punizione e Manzdukic a 6 dalla fine firma il sorpasso

 

JUVE-SPORTING 2-1
Juve (4-2-3-1): Buffon; Sturaro (38' st Douglas Costa), Benatia (1' st Barzagli), Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira (16' st Matuidi); Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain.
A disp.: Szczęsny, Asamoah, Bentancur, Bernardeschi. All.: Allegri
Sporting (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Fabio Coentrao (33' st Jonathan Silva); Carvalho, Battaglia (40' st Doumbia); Martins (30' st Palhinha), Fernandes, Acuna; Dost.
A disp.: Salin, André Pinto, Bruno César, Podence. All.: Jorge Jesus
Arbitro: Michael Oliver (Ing)
Marcatori: 12' aut. Alex Sandro (J), 28' Pjanic (J), 39' st Mandzukic (J)
Ammoniti: Sturaro, Chiellini (J); Coates, Fernandes (S)
Espulsi: -

Torino- Dopo gli ultimi colpi a vuoto in campionato in Coppa la Juve cercava la vittoria "rilancio". E ci sono voluti 84 minuti di sofferenza  (fino al 39° della ripresa) per vedere concretizzarsi  i tre punti preziosi per la Juve nella terza gara di Champions League. C' è voluto un altro gol per merito del solito indomito Mandzukic a far esplodere lo Stadium preoccupato di un possibile 3° match al rallentatore da parte dei ragazzi di Mister Allegri.
La squadra di "Acciuga" Allegri per battere 2-1 lo Sporting Lisbona e scavalcarlo in classifica deve tirar fuori un  match davvero più difficoltoso del previsto. Al 12' infatti gli uomini di Jorge Jesus passavano in vantaggio grazie a un autogol di Alex Sandro. Riannodata la partita, ritrovata la calma e la concentrazione poi il rientrante Pjanic pareggiava i conti al 29' con una perfetta punizione a battere Rui Patricio. Nella ripresa Juve all'assalto per trovare una vittoria fondamentale; e dai e dai, alla fin fine Mandzukic firmava la rete che decideva il match all'84' su perfetto assist di Douglas Costa facendo esplodere l'urlo liberatorio dello "Stadium".

Qarabağ
0
FINE
Atlético Madrid
0
Anderlecht
0
FINE
PSG
4
Juventus
2
FINE
Sporting
1
Benfica
0
FINE
Manchester United
1
Barcellona
3
FINE
Olympiacos
1
Chelsea
3
FINE
Roma
3
Bayern Monaco
3
FINE
Celtic
0
CSKA Mosca
0
FINE
Basilea
2

 

 
Calcio: "parole ed opere" di Marco Sportiello :" Cancellata Verona". PDF Stampa E-mail
Scritto da La Redazione   
Lunedì 16 Ottobre 2017 19:47

Calcio: Ha parlato l'estremo difensore viola

FIORENTINA: MARCO  SPORTIELLO: "CANCELLATO KO COL CHIEVO"

NELLA FOTO: MARCO SPORTIELLO DURANTE L'INCONTRO CON LA STAMPA A MOENA

La Redazione

Firenze- "Avevamo un dovere...dovevamo cancellare la sconfitta con il Chievo e battendo l'Udinese ci siamo riusciti, abbiamo fatto un'ottima gara". Lo ha detto il portiere della Fiorentina, Marco Sportiello. "Ogni domenica ripeto che ci aspetta la gara della vita - ha proseguito - e sarà così anche quella che ci attende sul campo del Benevento. Intanto però è stato importante fare bene ieri".

 
Calcio & Solidarietà: Fiorentina e "Save the Children" ancora insieme PDF Stampa E-mail
Scritto da Da Viola Channel.tv   
Lunedì 16 Ottobre 2017 15:11

Calcio & Solidarietà...

LA FIORENTINA SEMPRE AL FIANCO DI SAVE THE CHILDREN

SAVE THE CHILDREN

Comunicato Stampa

Firenze- Marco Sportiello, Cristiano Biraghi e Patrizia Caccamo alla Microsoft House di Milano per promuovere la campagna Fino all’Ultimo Bambino con la raccolta fondi attraverso il numero solidale 45544 e combattere la malnutrizione, killer silenzioso di milioni di bambini.

Insieme a Save the Children da 7 anni per salvare e dare un futuro ai bambini che oggi non hanno un domani. I Viola sostengono il rilancio della campagna Fino all’ultimo bambino.

Legati dal 2010, la Fiorentina e Save the Children continuano a combattere insieme la mortalità infantile attraverso la campagna Fino all’ultimo bambino, per dare acqua, cibo e cure ai bambini senza un domani.
Marco Sportiello e Cristiano Biraghi, portiere e difensore della prima squadra maschile della ACF Fiorentina, e Patrizia Caccamo, attaccante della Fiorentina Women’s FC, hanno incontrato oggi i bambini delle scuole di Milano e hanno vissuto con loro il percorso coinvolgente realizzato alla Microsoft House di Milano: una straordinaria esperienza immersiva di realtà mista che permette ai visitatori di ritrovarsi a tu per tu con le sfide della malnutrizione. Hanno sentito odori e suoni e, attraverso speciali visori, hanno sperimentato sensazioni reali di contesti di disagio per ritrovarsi a tu per tu con le stesse sfide di chi, ogni giorno, è costretto a fare i conti con la povertà estrema, le guerre e i cambiamenti climatici, le tre concause principali della malnutrizione.
Ogni anno, nel mondo, circa 6 milioni di bambini muoiono prima di aver compito i 5 anni per cause facilmente curabili e prevenibili. Tra queste c’è proprio la malnutrizione, che provoca quasi la metà delle morti infantili a livello globale, uccidendo circa 3 milioni di bambini ogni anno.

“In oltre 7 anni di partnership la Fiorentina ha toccato con mano quanta differenza può fare un contributo costante nel tempo. In Etiopia abbiamo contribuito a cambiare le sorti di un milione di persone tra mamme e bambini, lasciando al territorio strutture e competenze durature. È bello sapere di aver restituito loro speranze di crescita e di opportunità, oltre che di vita” ha commentato Laura Masi, Chief Business Officer di ACF Fiorentina. “Lo sport e il calcio in particolare hanno uno straordinario potere comunicativo, arrivano diretti nelle case e nei cuori delle persone, per questo continuiamo con entusiasmo a supportare Save the Children, diffondendo i messaggi e i valori dell’Organizzazione”.

Dal 2007 ad oggi la Fiorentina ha supportato Save the Children - l’Organizzazione internazionale che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e garantire loro un futuro - con una donazione complessiva di oltre 1.300.000 euro per un progetto di salute e nutrizione materno-infantile in Etiopia, nel distretto di Konso. I testimonial viola, calciatori, calciatrici e mister, si sono schierati sempre a fianco dell’Organizzazione, dalla campagna EveryOne (2010-2015), alla nuova campagna Fino all’Ultimo Bambino, passando per il primo Christmas Jumper Day in Italia nel dicembre 2016. A ciò si aggiungono le attività all’interno dello Stadio Franchi, con le partite di Campionato dedicate alla raccolta fondi, e l’impegno sui social media e attraverso le newsletter della Società per raggiungere e coinvolgere i tifosi della Fiorentina.

“La Fiorentina ha creduto per prima nell’impegno di Save the Children per combattere la mortalità infantile, e abbiamo costruito insieme la partnership più longeva nel mondo del calcio ad alto livello in Italia e ci auguriamo di poter ampliare ulteriormente la nostra collaborazione” ha dichiarato Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children. “Siamo anche quest’anno in prima linea insieme in questa campagna con il numero solidale 45544 per coinvolgere tutti i sostenitori della squadra, e raggiungere così il più grande numero possibile di bambini in difficoltà, Fino all’Ultimo Bambino!”.

Anche quest’anno tutti potranno sostenere la campagna attraverso il numero solidale 45544, che sarà attivo dal 12 ottobre al 5 novembre. Sarà possibile donare 2 euro inviando un SMS dai cellulari WIND Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali. Si potranno inoltre donare 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali, oppure 5 euro da rete fissa Vodafone, TWT, Convergenze e PostMobile. I fondi raccolti in Italia durante la campagna andranno a sostenere i progetti di Save the Children in Egitto, Etiopia, India, Malawi, Mozambico, Nepal e Somalia. Solo nel 2016, nel mondo, grazie alla campagna Fino all’ultimo bambino, l’Organizzazione ha raggiunto 21 milioni di bambini con i suoi programmi di salute e nutrizione.

Le foto dei calciatori e della calciatrice della Fiorentina in visita al percorso esperienziale sono scaricabili al link: https://media.savethechildren.it/?c=1819&k=c963ddd2e1

Il video dei calciatori e della calciatrice della Fiorentina in visita al percorso esperienziale è scaricabile al link: https://media.savethechildren.it/?r=8828&k=9b6c8ad44b

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa Fiorentina
Tel. 055 503011
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.violachannel.tv

Ufficio Stampa Save the Children
Tel. 06-48070023/63/81/82
 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 
www.savethechildren.it

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 1536
Copyright © 2017 FirenzeViolaSuperSport. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Facebook

Segui FirenzeViolaSupersport
su Facebook.

Editoriale

di Stefano Ballerini

D'ORA IN POI TUTTO IN MEMORIA DI NICCOLO'

D'ora in poi tutto il nostro lavoro sarà legato

anche al ricordo di Niccolò Ciatti ( RIP)

----------------------------------------------------------

LA MEGA BUGIA DI NARDELLA: 2094 giorni !!

Il perenne ricordo di Pier Cesare Vita e le

3 stecche dello Stadio "secondo" Nardella

( oggi Giovedi    5 Ottobre  2017

sono 2094 )  e secondo Mario Cognigni

LA NUOVA "CONTRO STECCA" DELLO

STADIO "FANTASMA" DEI DELLA VALLE:

Dopo l'amichevole "contraddittorio con Mario

Cognigni a Moena "volendo" seguire il "

ragionamento viola iniziammo a tenere la

"contro-stecca dello Stadio:

il 23 Luglio  2016 iniziava il nostro nuovo conteggio:

Sono passati 439  giorni.... Proseguiremo.

LA 3° STECCA DEL "FANTOMATICO STADIO

DEI DELLA VALLE ...E DI NARDELLA

Adesso  iniziamo a tenere la 3° Stecca del Nuovo

Stadio "sempre più fantasma " dei Della Valle.

DA VENERDI 10 CON LA NUOVA PROMESSA FATTA

DA NARDELLA: 2019 1° Pietra del nuovo Stadio

Conteggio : da Venerdi 10 Marzo

ad Oggi Giovedi 14 Settembre   sono 209  giorni.

Siamo ansiosi di vedere dove andremo a finire.

Intanto stiamo lavorando sul fronte BANCA UNIPOL

attendendo un documento dall'ufficio che sta

gestendo l'annosa questione dei terreni della

Mercafir.

In più a breve avremo un incontro con

l'"Entourage" della Presidenza degli Aeroporti

Toscana  Medicei Firenze e Pisa per dare il la alla

programmazione del progetto costruzione della

nuova Pista "parallela "all'autostrada di circa

3000 metri da Castello al Polo di Sesto Fiorentino.

Su quella "linea..cono" di ingresso o di decollo

secondo la "Deregulation" dell'Aviazione Civile non

ci possono essere impianti sportivi ne tantomeno

Stadi.

Se "tanto mi da tanto" credo che a documento

ricevuto se  sarà quello che dico Io sarò costretto

ad alzarmi ed a dare lettura pubblica di tutt'altra

verità. In Palazzo Vecchio .........

NON ME L'HANNO LASCIATA CHIEDERE ...

AVEVANO UNA PAURA MATTA TUTTI QUANTI

------------------------------------------------------------

IL RICORDO DI CESARE VITA

Giorno dopo giorno ricordiamo sempre Cesare

PIER PAOLO "CESARE" VITA PRESIDENTE

DELLA FIORENTINA BASEBALL, CI GUARDA

E CI GUIDA DALL'ALTO.

La "sua/nostra" Fiorentina Baseball è arrivata

a vele spiegate in A Federale come desideravi TE

"Cesare"  ci manchi sempre tantissimo

Vive in tutti Noi ancora il suo ricordo
il "Pool Firenze Viola Supersport-La Casa

degli Sport Fiorentini /Radio Blù

ricorda sempre….il “nostro” Presidente

PIER CESARE VITA PRESIDENTE DELLA

FIORENTINA BASEBALL DA LASSU’ CI STA

INDICANDO SEMPRE LA STRADA MAESTRA

DA PERCORRERE SIA CON LA “SUA -NOSTRA”

FIORENTINA BASEBALL CHE COME TE

DESIDERAVI E' STATA PROMOSSA IN A/

FEDERALE ED E' AL 2°TURNO DI COPPA ITALIA

DOPO AVER ASSISTITO ALLO "SCIPPO" DELLA

GARA 2 A IMOLA CHE INSIEME AL "FATTACCIO"

DELLA PARTITA DATA VINTA A CASTENASO A

BOLOGNA, CI E' COSTATA LA ELIMINAZIONE DAI

PLAY OFF , VA DETTO ANCHE PER "COLPA NOSTRA"

AVENDO BUTTATO "ALLE ORTICHE" GARA 1 CON

CASTENASO PERDENDOLA DAL NOSTRO 5-1 al ...

LORO 11-5 ( OLTRE CHE ALLE 2 SCONFITTE

BRUTTE INTERNE CON GODO ) CHE DELLA NOSTRA

CASA DEGLI SPORT

FIORENTINI


Firenze- Se Firenze Viola Supersport prosegue a

portare fortuna alle nostre 10/12 Società,

nell’innovativo importantissimo progetto di aver

creato la Casa degli Sport Fiorentini, lo deve

all' incontro che ebbi con Lui in un pomeriggio

di 5 mesi fa nelle “sue nuove stanze ”: l’impianto

di riscaldamento di San Marcellino.

Mi disse:" Stefano, vieni a vedere la mia nuova

casa... e mi portò nel "cuore pulsante"dell'Impian-

to di San Marcellino che aveva avuto in gestione.

Qualche giorno più tardi, avviato quel progetto,

dopola presentazione ufficiale avvenuta il 29

Febbraio 2016 al Circolo del Tennis con Lui

ancora tra tutti Noi, la piùt ragica delle notizie

mi arrivava alle 21.30: un messaggio dalla

Presidenza della Florentia Nuoto Club mi

avvertiva della tragica scomparsa di uno "dei

Miei Presidenti più amati della mia storia

giornalistica: Pier Cesare Vita Presidente della

Fiorentina Baseball.

Disperato ed incredulo telefonavo a Marco

Duimovichche dall'altra parte dell'"etere" mi

confermava tutto...purtroppo..vero !!

Lo avevo sentito due giorni prima, avevamo un

appuntamento il sabato successivo al rientro

dallamontagna..quella montagna maledetta che

se lo è portato via per sempre per parlare

dell' organizzazione di un prestigioso Torneo di

Baseball a Firenze nel novero delle prossime

iniziative della "Casa degli Sport Fiorentini"

il nuovo progetto sportivo-radiofonico partito

su Radio Blù a cura della Redazione di Firenze

Viola Supersport.

Mi aveva informato di essere a sciare

( gli avevo detto...beato te ...)

ci vediamo a Firenze sabato mattina in sede

e poi saremmo andati insieme a Lastra a Signa

a vedere la prima uscita della "sua"

Fiorentina Baseball nuova di zecca pronta a

vincere il campionato di Serie B grazie alla sua

"faraonica campagna acquisti " con Firenze

Viola Supersport a "griffare" le divise del team di

Manager Marco Duimovich. INVECE PURTROPPO…

NIENTE DI NIENTE DI TUTTO CIO’.


Pier Cesare non era solamente oltre che valente

architetto oltre che Presidente della Fiorentina

Baseball; era un AMICO con la A maiuscola;

Con lui, al suo fianco ho avuto il piacere di

passare tantissimi anni sia come Addetto Stampa

che Speaker dello Stadio del Baseball.

La mia storia di Giornalista sportivo nacque

appunto come "erede" del grande Vittorio Betti

come voce del 1° Stadio del Baseball ancora

in "tubi Innocenti al tempo del mitico trio:

Valente Prisco Croce  con quell'interminabile

partita Fiorentina Mobilcasa-Europhon Milano

3-2 iniziata alle 20.30 e finita alle 3 di mattino

con una "mitica quadrupla rubata

col punto a casa di Valente. Di seguito seguii

la Fiorentina Baseball per tanti anni sulla

Gazzetta di Firenze e con il suo

avvento al timone della Società biancorossa

intraprendemmo il 1° progetto Fiorentina

Baseball sul Corriere di Firenze seguendo

la squadra per un campionato intero all'ultimo

anno di A2.

Paginate di Baseball, Softball, Andrea Osella

Votato lo sportivo fiorentino dell'anno;

quanti bei ricordi.Con lui nacque per la prima

volta allo Stadio del baseball nel "pre gara" di

ogni week-end del "batti e Corri" un piccolo

opuscoletto con tutti i numeri, statistiche

formazioni fotografie, interviste di ogni match

di "quella Fiorentina Baseball" che raggiunse

nell'anno di "Baseball & Jazz"  su Radio Firenze i

Quarti di Finale di un Campionato con quella

gara persa al 9° inning a Rimini "alla casa

dei Pirati" con il punto di Nick Bellomo superato

all'ultimo lancio da un Home Run riminese

che ci tolse il respiro.

Poi sempre al suo fianco "soffrimmo"

in Serie C, il riapprodo in Serie B tante partite,

tante storie, tante avventure.

Per un pezzo ci allontanammo  ma sempre

nel novero di stringerci la mano ed abbracciarci

ogni volta che ci rincontravamo.

Fu Lui nel 2009 all'epoca dei Mondiali in Italia

proprio durante il 1° match allo Stadio Cerreti

a dire al grande Everardo Dalla Noce:

" Prendete  Stefano Ballerini con Voi ; potrebbe

esservi utile ; lui sa tutto del Baseball...

parole profetiche. Ebbi la fortuna di

poter raccontare in Diretta "Mondiale" tutte

le gesta del "Monte di lancio italiano"

tra una ripresa e l'altra, come Classificatore

Ufficiale.

E' stata una delle mie più grandi soddisfazioni

mai avute nei miei 29 anni di Giornalismo

Sportivo.

Ci eravamo ritrovati tanti  mesi fa e con lui

parlavamo di come rilanciare le sorti del

Baseball Fiorentino. Mi accompagnò

a San Marcellino facendomi visitare "

le "sue stanze segrete

delle caldaie delle Cupole di cui aveva

appena preso l'appalto

e la gestione. Era un uomo felice, fiero; grazie

a questo nuovo incarico aveva dato fondo

"alle sue casse" per rifare grande la Fiorentina

Baseball in una sorta di "adesso

o mai più" per rincorrere la rincorsa alla Serie

A Federale.

Sposai subito il progetto e dal li nacque la

rincorsa a dar vita al nuovo progetto Firenze

Viola Supersport. La Casa degli Sport Fiorentini

"targata" Radio Blù.

Lui fu uno dei primi a darmi mano. Con lui

vissi giorno giorno la rincorsa a mettere insieme

10 delle più note e storiche Società sportive

gigliate che il 29 Febbraio scorso si ritrovarono

e LUI C'ERA, a firmare al Circolo del Tennis i

documenti del  nuovo Pool.

Lo avevo informato venerdi pomeriggio mentre

rientravo a Firenze che Radio Blù stava per

trasmettere l'intervista con il suo

Vice Presidente Gianfranco Lauria. Mi disse

appunto :" Sono a sciare, ci vediamo sabato

per parlare dei nostri grandi progetti...".

Ma la notizia appresa  rimanemmo  tutti

angosciati, attoniti, tristi, disperati;

personalmente ero ed al suo ricordo sono un

uomo distrutto...

Non ho perso una persona qualsiasi, ho perso

uno dei pochi Presidenti che mi ha voluto bene,

mi ha stimato, che mi ha sempre lasciato la

porta aperta, che mi ha dato entusiasmo;

Pier Cesare era il "Mio Presidente" una persona

a cui da oggi dedicherò tutto il

mio lavoro, i miei sforzi il mio entusiasmo,

per dare il massimo per il mio, il suo, il nostro

grande progetto sportivo.

Adesso sappiamo  che cosa è accaduto,

non ci sono state  ripercussioni; sto cercando

di  fare qualcosa nel suo ricordo...eccomi qui.

Però tutta Firenze ne sono sicuro piange

ancora  questa grande dolorosissima perdita

di uno dei Presidenti di uno

dei pochi Club cittadini che grazie a

Lui ha voluto dire di nuovo Serie A.

Pier Cesare sei, rimarrai per sempre nel

mio cuore, nei miei pensieri.

Stefano Ballerini e tutti i Presidenti, Dirigenti,

collaboratori, atleti,

amici del "Pool Firenze Viola Supersport la

Casa degli Sport Fiorentini -Radio Blù.

Alla famiglia, alla moglie ai figli, alla Famiglia

Fiorentina Baseball vanno sempre i ricordi

più affettuosi .

Abbiamo vinto  il campionato perché

questo era il suo primo desiderio; se tanti bravi

e simpatici ragazzi sono arrivati qui a Firenze

per giocare con la casacca della Fiorentina

Baseball lo dobbiamo al suo sforzo iniziale,

ai suoi programmi, al suo entusiasmo,

al suo carisma, alla sua disponibilità, alla

sua entusiastica voglia di essere il Presidente

della Fiorentina Baseball.

Adesso siamo stati esclusi per 1 gara dai play off

dopo che alla rincorsa di Imola ci SIAMO VISTI

SCIPPARE GARA 2 PROPRIO AD IMOLA , POI per

aver visto e letto la sentenza ( assurda) della gara

data vinta a Castenaso a Bologna dopo averla persa

con insieme come detto al nostro regalo a

Castenaso regalando gara 1 dal nostro 5-1 al loro

11-5, con anche le 2 brutte sconfitte dell'andata in

casa contro Godo.

Caro Cesare sabato sera ad un certo punto a Modena

abbiamo visto un "turbinio di vento"...probabilmente

eri Tu che volevi porre fine al 2° match che stavamo

vincendo agevolmente , come a dirci :" Ragazzi Io

sono qui sempre accanto a Voi".

Abbiamo finito il campionato vincendo 2 gare a

Modena terminando comunque 2° a pari merito col

Castenaso esclusi dai Play Off che avremmo meritato

per 1 gara in meno perdendo lo scontro diretto

con Castenaso per 3- gare ad 1.

Poi ci rubavano gara 3 a Nettuno in Coppa Italia col

FUORICAMPO DI MANDOLINI prima visto e concesso

dall'Arbitro Guazzini poi ritrattato e ritrattato ancora.

Ma Noi siamo ancora qui aspettando che il "vergognoso"

Ufficio sport ti dedichi il nome del "Tuo/Nostro" Stadio

del Baseball.

E Domani 15 Settembre iniziamo a lavorare per il

prossimo anno sempre nel tuto ricordo Perenne.

 

* "LA STECCA DELLO STADIO":

IL NUOVO STADIO: 2029 giorni di ritardo...

giorni di bugie di Dario Nardella

Finito il 6° ° ritiro viola a Moena:

3 anni con Vincenzo Montella,  2 con

Paulo Sousa , il 1° con Stefano Pioli.  Il 19 Luglio

2016 è stato il 2° anniversario delle "Bugie" di

Dario Nardella da quel 19 Luglio 2014 in cui Dario

Nardella salito a Moena pronunciava che  da li

sarebbero mancati 210 giorni di carteggi e 90

di aggiornamenti legali per arrivare ai 300 giorni

dove sarebbe stata posta la 1° pietra del nuovo

Stadio viola dei Della Valle alla Mercafir.

Ad oggi 14 Settembre   Agosto   2017  dunque

siamo a 2053  ( da  Palazzo Vecchio sono 203 )

giorni di continue bugie da parte dell'attuale

Sindaco che ha bocciato e ribocciato tutte le

richieste fatte dai Della Valle, un 2° progetto

dello Stadio dopo quello del "Four Season".

Il 23 Luglio 2016 conferenza stampa di Andrea

Della Valle erano 733; Oggi Lunedi  14 Settembre

2017 siamo arrivati a 2053  "Very Compliments...

Sig. Nardella !!"

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella quel giorno

salito a Moena "ci " annunciava: Ad oggi mancano

210 giorni + 90 per apporre il primo mattone del

nuovo Stadio di Firenze" ...!!! ( Pinocchio...one !!)

Da quel  discorso di Dario Nardella a Moena

del 19 Luglio 2014 sono passati 2033   giorni.

E noi continueremo a tenere aggiornata la

"nostra stecca"

Stefano Ballerini e la sua Redazione.

 

E parallelamente apriamo la "contro stecca" del 3°

progetto dei Della Valle . Il 23 Luglio 2016  mi

sono permesso di mettermi " a tu per tu" con il

Presidente Operativo Mario Cognigni, mettendolo

sul "chi va là" dalle tante promesse finora

andate vane di Nardella.

I Della Valle asseriscono sicuri che lo Stadio

si farà li dove Nardella "asserirebbe": alla

Mercafir laddove però secondo noi e secondo

molti egli addetti ai lavori non si farà mai o se

"si farà" non prima di 6-7 anni.

Allora la stecca è partita: 23 Luglio 2016 -25

Agosto 2017 fanno 396  giorni ogni giorno

l'aggiorneremo e vediamo dove andremo a finire.